Arnold Ehret Italia

Quando non sai dove mettere il tuo messaggio mettilo qui. Se devi fare delle battute, falle qui. Non sono permesse battute sulla dieta o sugli utenti.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By iljnka
#8827
:cry: Salve a tutti,mi sono presentata un pò di tempo fa intenzionata a voler seguire la dieta senza muco.Non avevo il libro e purtroppo tutt'ora non sono riuscita trovarlo,è davvero difficilissimo trovarlo :( !Bene ho cercato di non scoraggiarmi e di provare comunque ,anche seguendo il forum,la dieta di transizione.Ho subito abbandonato carne, pesce e farinacei.Devo dire che è stata una vera tragedia.La fame era impressionante,la stipsi e la costipazione insopportabili.Mi sentivo una mongolfiera.Dopo neanche un mese di dieta di "transizione"(in realtà non lo era affatto perchè avevo continue ricadute)sono ritornata alla carne al pesce e poi anche ai farinacei.Il mio scopo resta la dieta senza muco ma prima di riprovare voglio leggere il libro.Non appena riuscirò a trovarlo voglio cominciare lentamente senza voler strafare.Sono assolutamente dipendente da qualsiasi tipo di dolce e farinacei e voglio sbarazzarmene un pò alla volta,rispettando i miei tempi.Come si fa a 21 anni a rinunciare ad una bella margherita fumante soprattutto se si vive a Napoli?Credo sia importante per me non avere fretta...Quello che voglio sapere da voi è come avete fatto ad avere il libro ed in particolare se qualcuno che ha sofferto di stipsi cronica mi legesse,vi supplico di raccontarmi la vostra storia così da potermi incoraggiare.Vi ringrazio anticipatamente.Un bacio a tutti :wink:
By sibilla
#8828
A 21 anni mettere in discussione le proprie abitudini più radicate, decidere di eliminare dalla propria dieta cibi a cui siamo legatissimi, senza vedere neppure un beneficio immediato ma un peggioramento, pur se provvisorio, me lo chiami un insuccesso?? Io parlerei piuttosto di coraggio, determinazione e intuito davvero notevoli!! :D

In questi casi mi viene da dire innanzitutto questo: CAL-MA! Me lo sono ripetuto tante volte, quando rimanevo male per i miei continui passi indietro, dovuti alla fretta di raggiungere i risultati che mi ero prefissata. Il nostro corpo è come un bambino da prendere per mano, e come puoi pensare di dire a un bambino "da domani niente più carne, pesce, pasta, pizza, torta, cioccolata, coca cola e sshhh! Zitto sai!", come minimo ti pianta un casino di due ore e poi scopri che è scappato col circo! :lol:

Molto, molto meglio dire "Torta? Mhm, ottima idea! Ma perchè questa volta non proviamo invece questo bel datterone dolce morbidoso? O questo caco buonissimo che sembra l'abbia cucinato l'artusi e invece è così al naturale? Magari ci piace!", dopo un po' vedrai, che la torta non te chiede più!

Porta pazienze e complimentati con te stessa per la tua forza di volontà!
Avatar utente
By iljnka
#8829
:D Bè grazie 1000 Sibilla!Ti confesso che il non essere riuscita a portare avanti un obiettivo importante scelto mi ha fatto sentire un pò frustrata.Me la sono presa immediatamente con me stessa ripetendomi che sono una fallita,che non ce la potrei mai fare...Tu sei stata davvero carina a farmi notare che effettivamente a 21 anni è difficile rifiutare ad una pizza o ad un panino al pub.E' soprattutto difficile per me spiegare il perchè di questi rifiuti a ragazzi della mia stessa età che non capirebbero!Non sono pronta alle critiche e alle derisioni,ci rimarrei troppo male!Quello che faccio un pò fatica ad accettare è questo andare gradualmente,questa sofferenza iniziale e questo vedere i risultati un pò alla volta e pazientemente.Sono una che vuole tutto e subito e se non ci riesco mi deprimo anche un pò :( !Grazie per avermi dato un'altra prospettiva di me stessa se sei stata molto dolce e cercherò anch'io di ripetermi "CALMA".Un bacissimo :lol:
Avatar utente
By luciano
#8830
iljnka ha scritto:...Quello che voglio sapere da voi è come avete fatto ad avere il libro


Infatti senza il libro il risultato non può essere che l'insuccesso.

Il libro lo potrai acquistare da questo sito quando sarà di nuovo ristampato, entro questo mese.
Avatar utente
By iljnka
#8831
Grazie Luciano,allora aspetterò :wink:
By sibilla
#8835
Sono contenta di esser eiuscita a tirarti su! Capisco benissimo come devi sentirti frustrata, non è davvero facile andare avanti su questa strada apparentemente da soli, in mezzo a persone che non parlano la nostra lingua. Come per il cibo, anche per i rapporti sociali vale il principio della gradualità: non permettere che ti incollino addosso un'immagine di fanatica e bacchettona che non sa godersi lavita! non c'è nessuno che ti costringe a essere esaustiva, a fornire spiegazioni pronta cassa: il più delle volte 'quello che dirai verrà usato contro di te'.

E allora tienti le tue motivazioni e fai sempre quello che ti senti: prima o poi qualcuno sarà così sensibile da notare che una persona aperta, sorridente e positiva come te, 'guardacaso' evita di mangiare cadaveri, cibo artificiale e spazzature assortite. E farà due più due... :wink:

In fondo questa cosa la stai facendo per te, è giusto che nel percorso preservi te stessa dall' invidia e dalla curiosità aggressiva degli altri; ci sarà sempre tempo per riconscere quelli che realmente sono sulle tue stesse frequenze, e ti vedranno come fonte di conoscenza, di aiuto e d'ispirazione!

un bacio
#8841
Cara Iljnka, quando ho iniziato, 3 anni fa, la dieta senza muco, da un giorno all'altro, per 40 giorni, ho mangiato solo verdura, cotta e cruda, e sporadicamente, centrifugato di carote, mele e sedano. Poi, mi sono bloccato.

Oggi seguo la dieta senza muco in modo incostante. Ho paura, paura di non farcela ancora una volta e per questo non ho preso la decisione di abbandonare del tutto le mie vecchie abitudini, assieme alle mie vecchie credenze.

So, poiché sperimentata, che la dieta è ottima e funziona, perché sono stato benissimo.

So che mi sentivo un leone, so che mi sembrava di volare, so che non avevo più dolori articolari, so che la vista era migliorata, so che ero lucidissimo anche dopo pranzo e cena, so che la memoria era migliorata e tanto pure, so che non avevo più gas intestinali, so che non avevo più acidità di stomaco, so che non avevo più forfora, so che ero diventato un orologio svizzero e senza una sola medicina, né omeopatica ne allopatica. Adesso, nonostante tutto, mi lamento pure!?

E mo' a chi 'o vuo'!?!?

Sono tornati i dolori articolari, sono tornati i bruciori di stomaco,è calata la memoria... e mi fermo qui.

Se hai visto Matrix, il film, ad un certo punto uno dei personaggi dice:
So che questo carne che sto mangiando è un'illusione, so che tutto questo cibo che mangio è un'illusione, nonostante tutto, anche se sono uscito fuori da Matrix, adesso ci voglio rientrare, anzi voglio dimenticare anche tutta la mia esperienza fuori da Matrix, ma proprio tutto.

Ho rinunciato al cambiamento per paura di stare troppo bene e non potermi più lamentare: devo essere parecchio schizzato per aver, in parte, rinunciato, almeno per il momento.

Mi rimane la CONOSCENZA. Resta solo una parola se non la consapevolizzo. Bla, bla, bla,bla..............

Mi chiedo: era un cambiamento dettato dall'apparire o dettato dall'ESSERE.
O, addirittura, posso dire: era un cambiamento?

All'opposto di te che non riesci ad entrarci, io ci sono entrato alla grande e ne sono uscito alla chetichella, e con rimpianto, altrimenti come facevo a lamentarmi?

E poi le scuse:

- Non è per me.
- Ho esagerato.
- La prossima volta andrà meglio.
- Ma che me ne importa.
- Domani, inizio domani.
- Sono i familiari che non mi hanno sorretto.
- Sono gli amici che mi hanno impaurito.
- E se fosse tutto sbagliato?

se..., se..., se..., se..., se..., se..., se..., se..., se..., se..., se..., se..., se..., se..., se..., se..., se..., se..., se..., se..., se..., se..., se..., se..., ad libitum.

Peter Pan senza maschera ovvero Pietro ti/vi abbraccia
#8862
Peterpan07 ha scritto:Se hai visto Matrix, il film, ad un certo punto uno dei personaggi dice:
So che questa carne che sto mangiando è un'illusione, so che tutto questo cibo che mangio è un'illusione, nonostante tutto, anche se sono uscito fuori da Matrix, adesso ci voglio rientrare, anzi voglio dimenticare anche tutta la mia esperienza fuori da Matrix, ma proprio tutto.


E quindi che vuoi fare? qui vogliamo tirar fuori le persone da matrix, mica vogliamo ributtarle dentro. :wink:
#8877
Sono commosso nel leggere tutto ciò, intanto a Iljnka che scrive:

“Me la sono presa immediatamente con me stessa ripetendomi che sono una fallita, che non ce la potrei mai fare...”

Dico subito di non giudicarti mai e mai per così poco, questa esperienza è un viaggio, la vita stessa è un viaggio, magnifico.. e te sei veramente brava, a soli 21 anni, voler perfezionare la qualità della navicella sulla quale la tua anima, il tuo spirito alloggia.. le molte credenze imposte sulla "salute", dalla medicina allopatica, vogliono in realtà minare l’affidabilità e la bellezza del corpo umano.. il tutto a scopo di lucro, per dirla breve, segui i consigli di chi è più avanti, con l’esperienza intendo, perché qui l’avanzamento lavori dipende non dal tempo.. ma dallo stato dell’arte alla partenza dei lavori, non so se mi spiego.. a 21 anni hai il vantaggio di avere un fisico eccezionale, reattivo.. i tuoi disagi son dettati anche da questo, il tuo corpo come la tua mente vuole tutto e subito (lui vuole eliminare velocemente tutte le tossine), perché è giovane, è normale, dagli tempo.. vizialo un po’, che fretta hai?? Come dice Sibilla:

“Come per il cibo, anche per i rapporti sociali vale il principio della gradualità: non permettere che ti incollino addosso un'immagine di fanatica e bacchettona che non sa godersi la vita! non c'è nessuno che ti costringe a essere esaustiva, a fornire spiegazioni pronta cassa: il più delle volte quello che dirai verrà usato contro di te.”

E perché accade questo.. il motivo è semplice.. anche quando raggiungerai il risultato voluto, ti troverai ad impattare con gente che con la scusa di volerti “bene” cercherà, per i motivi più vari, anche semplice frustrazione, invidia o altre loro patologie emozionali, che non dipendono da te, di farti ritornare al passato, di tornare a Matrix.. ma una volta che lo conosci, Matrix.. lo eviti ;) anzi più lo conosci intimamente e più comprenderai, con il potenziamento del tuo istinto e di tutte le tue capacità sensoriali, quanto è assurdo.. più andrai avanti e più il rifiuto sarà cosciente, e riderai del passato senza rimpianti, questo non vuol dire diventare Madre Teresa di Calcutta.. ma semplicemente guadagnare l’assoluta libertà di scelta alimentare e di vita in generale, quella sarà sempre e solo tua, anche fare un passo indietro per ri-sperimentare e avere conferma della verità, è un tuo diritto, lo fanno tutti quelli che sperimentano un metodo empirico, anche peterpan07 lo ha fatto e ti da conferma.. poi per altri motivi, i suoi personali, che non necessariamente possono coincidere con quelli d’altri, ha manovrato indietro, e va bene che vuol dire.. ha usato un ulteriore metodo per riscontrare la verità, anche questo è un atto di coraggio.. tornare a Matrix per schifarlo e poi decidere cosa vuole veramente.. ma questo è l’unico nostro arbitrio, decider cosa infilarci in gola tutti i giorni, ci vogliamo rinunciare??.. no questo non ancora, no grazie ;)
Buona continuazione.. buon viaggio.. vedrai che è pure divertente ;)

Anche il libro lo è.. a modo suo, ovviamente!!
By Peterpan07
#8884
E quindi che vuoi fare? qui vogliamo tirar fuori le persone da matrix, mica vogliamo ributtarle dentro.


Uscire fuori e completamente.

Il che significa non restare con un piede nel nuovo paradigma e con un piede nel vecchio, almeno a proposito di alimentazione.

Come ho già scritto in precedenti post ho tutta l'intenzione di stabilirmi nel nuovo, varcare definitivamente la soglia, con attenzione, senza strafare, come già precedentemente mi era stato avvisato, comprese le conseguenze. Evidentemente ne dovevo fare esperienza, la "dritta" non bastava. Troppo entusiasmo.

In questo periodo comunque continuo la dieta di transizione, i giusti abbinamenti alimentari, i digiuni, i clisteri e mi osservo, osservo le reazioni della mia mente e del mio corpo, evitando di lasciarmi andare. "Mi tengo leggero, così arrivo prima."
E' mia intenzione uscire definitivamente dalla matrix tecnocratica o pseudoscientifica e entrare consapevolmente in quella divina. Il mio corpo, come il mio spirito, pazientemente attendono ... Anche se so che tutte le motivazioni sono intrinseche al mio essere, oggi ho un'opportunità in più, grazie al supporto di ciò che questo sito, incentrato sulla dieta senza muco di Ehret, rappresenta per me, la VIA per la Tras - form - azione. Leggo i vostri post attentamente, me li indosso e ci convivo il tempo necessario per metabolizzarli. E nel frattempo a piccoli passi aggiungo un altro mini successo al mio percorso "dietrologico". Un percorso comunque di crescita, ma a volte anche di "protezione".

Che fare?

La giusta determinazione e anche il giusto gradiente. E' anche questione di gradiente o, se preferite, della giusta frequenza/energia. Desidero dosare saggiamente le mie risorse, per non bruciarmi di nuovo, solo il giusto approccio per una svolta Uni-Versale.
E allora dico, dai Pietro, continua, con piccoli atti di coraggio, poi...
poi mi vedo già arrivato.

Un saluto e un grossissimo grazie a tutti.
Peter Pan :) :)

Non bisogna generalizzare. Io sono crudista, ma no[…]

Bhe estrarre un incisivo per creare spazio è propr[…]

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

La panoramica di Ienk

Mi dici prima che il canino con la formazione è il[…]

Libri di Arnold Ehret