Arnold Ehret Italia

Discussioni su Arnold Ehret e l'Ehretismo. Possono partecipare tutti gli utenti iscritti che hanno letto il libro sulla "Dieta Senza Muco".
Non c'è posto per commenti su ideologie politiche, disinformazione, ecc, che possono trovare posto su altri siti pertinenti. Questo è il forum della dieta di Ehret.

Moderatori: luciano, Moderators

Avatar utente
By agape
#9279
aran ha scritto:Ciao, avevo anch'io brutte crisi in passato quando non conoscevo la dieta e, oltre ad entrare nella prima pasticceria (oltre ad essere sempre ben fornito in casa) per mangiare cose dolci, avevo anche crisi da rosticceria, un luogo di cui ero assiduo ed imperterrito frequentatore.
Ora, in rosticceria non ci entro più e per la voglia di cose dolci sento sempre di meno questo bisogno per via della frutta che mangio. In compenso, qui 250gr di datteri costano 2.80 euro e ne ho sempre una scorta dietro da smangiucchiare specialmente a metà mattina, quando in genere si ha un po' di fame. No, non sento più questa voglia di dolce come in passato. Mi sembra davvero incoraggiante.


Aran, ti prendo da esempio e mi tengo una scorta di datteri nell'armadio. speriamo che funzioni. intanto viaggio ovunque col saccetto pieno di mandarini, solo che non funziona sempre. finisce che mangio questi e quelli.

penso che senza volontà non ci si alzi neppure dal letto, ma credo anche che non sempre basti. un tossicodipendente deve avere la volontà di guarire, ma non ne conosco uno che ci sia riuscito con le proprie forze, ci sono le comunità e tutti questi sostegni. e infatti anche noi siamo qui in sostegno, in fondo ci dobbiamo disintossicare no? però non è la stessa cosa che avere qualcuno vicino che nei momenti di crisi ti dice "ok, facciamo qualcosa!" invece di "ma va bene che tu mangi dolci il tuo corpo ne ha bisogno". poi noi ovviamente sappiamo che non è così. mia mamma sta ripetutamente comprando biscotti, io glieli sto ripetutamnete finendo; so che lei non li mangia, li prende con quella di mangiarli ma poi no lo fa, e io le ho chiesto molte volte di non farlo spiegandole il problema, con rabbia, con determinazione, con pazienza. visto che per lei non è in realtà un problema, mi ignora. alla fine ho dovuto SUPPLICARLA, e forse questa volta andrà oltre questa ottusità dilagante. ma ci si deve sempre umiliare per farsi ascoltare? (scusate ma sono reduce da pensieri notturni [visto l'eccesso di zuccheri accumulati in questi giorni faccio fatica a dormire]). perchè i genitori, o chi fa per loro, la persona che si ha più vicina (io vivo con mia mamma, quindi), dovrebbe essere quella più rispettosa dei nostri stati d'animo e delle nostre convinzioni, pur non condividendole. e non si tratta di generazioni diverse. io che ho superato i 30 mi sono sempre sentita mortificata da questa ottusa indifferenza familiare. poi è vero che ognuno ha la sua vita interiore e non tutti hanno bisogno delle stesse cose. un mio bisogno è sempre stato quello di essere ascoltata in casa, e non è mai successo. i miei familiari mi sono sempre passati sopra come un cieco rullo compressore perchè bisognava lavorare e sbarcare il lunario; non c'è tempo per le stupidaggini. e io ne ho ricavato la convinzione che niente di me ha importanza. ho vissuto con questo pensiero per anni! adesso me lo sono scrollata di dosso ma sono passata dalla depressione, all'autolesionismo, all''alcol (ahimè diciamola tutta), all'esaurimento nervoso, e nessuno di loro si è preso la briga di ascoltarmi, l'unica cosa che hanno saputo fare è stato guardarsi in faccia prostrati e chiedersi "cosa ne sarà di lei?". di lei è stato quello che è stato, ma i segni me li porto ancora addosso; e se prima mi avessero detto "butta fuori quello che hai dentro" avrei certamente gridato così disperatamente da far scoppiare i timpani all'umanità, se me lo dicessero ora, mi limiterei a sospirare. questo per dire che la volontà non mi manca. ma mi ritrovo in questo momento con degli stati d'animo che non vivevo da anni, e anche se so che sono passeggeri, e che l'avrò vinta anche questa volta, con le mie forze, non posso fare a meno di desiderare, per una volta nella vita, il loro appoggio incondizionato. ma è la bambina che aspetta, è ora di crescere no?
beh, per concludere questo monologo nauseante, la volontà ce la metto ma le cose non cambieranno domani all'alba.

intanto buongiorno a tutti, :wink: e scusate la per la condivisione...evitabile.
Avatar utente
By Tyler
#9280
Grazie Elena per averci reso partecipi di un passaggio così importante della tua vita, io ne sono felice perchè significa che in qualche modo sai che qui tra noi puoi parlare tranquillamente e con fiducia...(approfitto per ringraziare Luciano che ha fatto si che i nostri post non possano esser letti da chi no è registrato, la reputo una cosa molto intelligente.)
Ahimè purtroppo lo zucchero come ho più volte ribadito è una vera e propria droga e non mi stupisce che lo si trovi dappertutto anche dove non avrebbe senso metterlo. Un motivo c'è a tutto ciò.
Per chi non l'avesse letto e a chi ha grossi problemi con questo pseudo alimento, o porcheria, consiglio vivamente la lettura di sugarblues...
Immagine
CLICCA QUI.
Lo reputo libro fondamentale per capire tanti meccanismi che ci circondano.
Baciuzzi a tutti e uno grande in particolare ad Elena...
Avatar utente
By aran
#9282
Ciao Agape, io incontro lo stesso problema con mio padre: vorrei che mi ascoltasse per l'asma e altri suoi problemi di salute, che iniziasse a fare un dieta più povera di muco, ma è davvero difficile trasmettere agli altri le proprie convinzioni e raggiungimenti inequivicabili. Dico questo perchè uno dei benefici che ho avuto dalla mia dieta di transizione è stato quello di aver migliorato la respirazione perché prima avevo sempre una delle narici atturate mentre ora sono sempre libere. Ecco, vorrei che anche lui potesse sperimentare questo beneficio, mangiando per esempio la pasta e la carne solo un paio di volte a settimana (giusto per iniziare, magari): sono certo che potrebbe avere un miglioramento che non potrà arrivare mai dai vari medicinali che prende, dall'aerosol e dalle iniezioni che fa. A volte mi dice che se mangia le verdure (assaggia sempre un po' delle cose che mangio io) va in bagno con maggiore regolarità, ma non sembra intenzionato, al momento, di iniziare una dieta più adatta ad espellere muco. Dico io, se uno può ottenere certi benefici solo con l'alimentazione, che senso ha riempirsi di farmaci? E' chiaro che è stupido tutto questo, ma è difficile, come dici, mettersi nella vita e nelle convinzioni degli altri. L'unica è aspettare e mostrare ciò che si è realizzato. Forse, solo così, gli altri potranno seguire i nostri passi. Per i dolci, mi sembra che i datteri siano una buona soluzione: sono buoni e credo che siano indicati nella dieta Ehret. A volte assaggio il divino torrone di Tonara, un torrone sardo troppo buono. Ho vissuto per un anno in quel meraviglioso paesino in Barbagia e ne ho mangiato in quantità industriali. E' fatto con solo miele, 1% di albume d'uovo (not so Ehret...) e mandorle, nocciole o noci. Ma giusto un pezzetto perché questa voglia di dolce mi è passata alla grande.
Riguardo alla volontà, penso che se si ottengono dei benefici dall'alimentazione, è a quelli che bisogna fare sempre riferimento per andare avanti per non "cadere in tentazione". Poi, è indiscusso il valore del forum e delle persone sincere e gentili sempre disposte a dare una mano anche se, a buon ragione, il miglioramento è sempre una decisine personale che nasce dal profondo e che non porta sofferenza nel metterla in pratica. Costrizione non rima con convinzione, credo. In ogni caso, se siamo qui è perché abbiamo deciso di fare una crescita partendo dall'alimentazione e perché abbiamo capito che da questa si dipanano altre possibilità e mi sembra che sia un grande punto di partenza!
Un buon fine settimana a tutti gli amici del forum. :wink:
Avatar utente
By Tyler
#9283
Tyler ha scritto:e non mi stupisce che lo si trovi dappertutto anche dove non avrebbe senso metterlo. Un motivo c'è a tutto ciò.

Aggiugo...e non mi stupisce affatto che non venga pubblicizzata o messa in commercio la stevia e che anzi venga addirittura messa al bando.
Questo dovrebbe far riflettere moltissimo...
Bciuzzi...

STEVIA.
STEVIA.
Avatar utente
By agape
#9286
ciao Fabio, ho letto sugar blues 2 (il primo l'ho solo sfogliato) e da quella volta ho cominciato a usare malto e fruttosio. poi ho eliminato anche quelli ma come dici, lo mettono ovunque. mangiando in modo ordinario, con prodotti confezionati, vasetti e conserve, alla fine lo assumevo lo stesso. poi ho smesso anche di usare cibi confezionati..però eccomi qui.
il cibo è sempre stato un problema per me per cui passo da grandi soddisfazioni a colossali cadute con i conseguenti stati d'animo.
intanto grazie dell'affetto. sto ancora aspettando le arance appena mi arrivano penso che farò qualche giorno solo con quelle, bisogna che purifico un po le budella :wink:

ciao aran: posso dirti che è già tanto che tuo papà si dimostri aperto a seguire ogni tanto le tue indicazioni. mio papà è morto 8 anni fa di tumore. io ero già vegetariana da 7 anni e non ha mai provato uno solo dei miei piatti. si è ammalato prima alla gola, poi i medici l'hanno dato guarito e alla fine è ripartito dai polmoni, tutto nel giro di 5 anni e in quei 5 anni ha mangiato pasta, prosciutto e mortadella ogni santo giorno (come i precedenti 53). io purtoppo quella volta ero ancora preda delle mie nevrosi e avevo ben poco da dare il buon esempio, figurati un po'. tu però hai un grande vantaggio, anche se non puoi cambiare il suo modo di pensare puoi aiutarlo a migliorare la sua vita. mi baso su quello che vorrei io per me stessa poi non è detto che funzioni così anche per tuo papà: aiutalo con con fermezza se vedi che vorrebbe fare di meglio ma da solo non riesce. poi naturalmente se una persona è sorda c'è poco da fare...
ciaociao
Avatar utente
By agape
#9287
Tyler ha scritto:
Tyler ha scritto:e non mi stupisce che lo si trovi dappertutto anche dove non avrebbe senso metterlo. Un motivo c'è a tutto ciò.

Aggiugo...e non mi stupisce affatto che non venga pubblicizzata o messa in commercio la stevia e che anzi venga addirittura messa al bando.
Questo dovrebbe far riflettere moltissimo...
Bciuzzi...

STEVIA.
STEVIA.


a proposito della stevia, ne ho una bustina in polvere a casa e l'ho assaggiata, ma poi è rimasta li. a dire il vero, visto che si parla di un eventuale cancerogenicità, io prefersico non usarla. trovo che il succo d'agave sia dolcissimo e prediligo quello, ma lo uso raramente.
ciaociao
Avatar utente
By Tyler
#9288
Scusa Elena, ma dove si parla di cancerogenicità della stevia.
Saluti...
Avatar utente
By agape
#9289
non ricordo dove l'ho letto, su internet comunque, pare che sia vietata in alcuni paesi perchè cancerogena, ma ovviamente si sta poco a pubblicare un documento per demolire qualcosa o qualcuno e probabilmente è una informazione costruita ad arte dai produttori di zucchero...

ecco per esempio wikipedia dice questo:
Dove e come si usa [modifica]
La Coca Cola in Giappone la usa come dolcificante per la Coca Cola Light (Diet Coke). Ne è approvato ufficialmente l'uso in 10 paesi, inclusi Giappone, Paraguay e Brasile. Viene coltivata intensivamente in Thailandia, Israele e Cina. In Brasile è anche utilizzata come rimedio della medicina popolare per il diabete.[9]

Generalmente è usata nei soft drinks, nelle gomme da masticare, come tavolette dolcificanti, negli sciroppi e nei prodotti farmaceutici. Negli USA può essere venduta come supplemento dietetico ma non come dolcificante o additivo per cibi. In Europa nel 1999 la Commissione sugli Additivi nei Cibi dell'OMS e il Comitato Scientifico per gli Alimenti dell'Unione Europea, segnalano la pericolosità della stevia come additivo alimentare, poiché un suo metabolita, lo steviolo, è da tempo un noto carcinogeno. Conseguentemente il 22 febbraio 2000 la Commissione Europea, seguendo le opinioni del Comitato Scientifico per gli Alimenti - SCF, ha deciso che la Stevia Rebaudiana (pianta ed estratti secchi) non può essere immessa nel mercato come alimento o come additivo alimentare.

non so cosa pensare.
Avatar utente
By Tyler
#9290
Mi ricorda molto la campagna contro la canapa...
E' stata demonizzata per far posto al petrolio.
Io la mia idea ce l'ho molto ben chiara sulla stevia...:D
Baciuzzi...
Avatar utente
By agape
#9291
in fiducia la rivaluterò :D
Avatar utente
By salvatore3
#13770
Tyler ha scritto:Mi ricorda molto la campagna contro la canapa...
E' stata demonizzata per far posto al petrolio.
Io la mia idea ce l'ho molto ben chiara sulla stevia...:D
Baciuzzi...



Ciao Tyler,

Tu pensi chi si può coltivare la STEVIA nelle nostre zone, e dove si potrebbe trovare , ( pianta o semi )?

Grazie

Salvo
Avatar utente
By Tyler
#13787
Ciao Salvo,
bella domanda la tua.
Io sto cercando disperatamente i semi per poterla piantare in campagna da me, una persona a me vicina mi ha detto che forse si può trovare. Ti farò sapere sicuramente qualora dovessi sapere come trovarli.
Saluti...Fabio.
Avatar utente
By glc69
#13811
Discussione ricca ed interessante!

arca ha scritto:Per percepire l'importanza e l'efficacia di un sistema come questo, si deve essere un po' svegli come esseri spirituali


Inizio quotando l'espressione di arca in merito alla spiritualità perchè credo sia la chiave e l'essenza di altre argomentazioni espresse in questo post.

Il nostro percorso di crescita come esseri spirituali prima o dopo ci mette di fronte ad una realtà incontrovertibile, ossia l'essere impotenti rispetto agli altri, il non poter cambiare gli altri.
Ho cercato per anni di aiutare mia madre a risollevarsi dal vortice in cui era precipitata e dal quale non ha purtroppo mai avuto la forza di tirarsi fuori: è morta due anni fa senza che io potessi fare nulla per aiutarla.

L'esempio: questa è l'altra chiave di lettura "fondamentale" per comprendere le sagge parole che tutti, in modo diverso, avete espresso.
Sperimetare su se stessi e trasmettere l'insegnamento tramite l'esempio, credo sia l'unica via che abbiamo per aiutare le persone a noi vicine a "vedere" con maggiore chiarezza.
Purtroppo le parole, sempre secondo la mia modesta esperienza, possiamo usarle solo per trasmettere l'informazione (che molto spesso si traduce nel rendere palese la disinformazione dilagante) e dare spunti di riflessione ad altri, far scattare la scintilla che possa accendere in altri la luce...nessuno potrà brillare della nostra luce!

Per quel che riguarda i dolci, lo zucchero ecc... può essere utile, al pari delle droghe, "accettare di essere impotenti" di fronte a questa nostra compulsione e guardarla con "affetto" (ed anche con un po' d'ironia) in quanto nostra, parte di noi, e soprattutto scoprire quando si manifesta, perchè, cosa la scatena; quindi non cercare a tutti i costi di ostacolarla ma, prima di tutto, osservarla e lasciarla emergere. E' solo un moto incontrollato. Personalmente ho adottato, come ho già detto altrove, una terapia a scalare per abituarmi gradatamente all'astinenza ed ho osservato i gesti ed i pensieri che si associavano al mio abuso (qui parlo di zucchero ma lo stesso vale per le sigarette che ho smesso da 10 anni, ed altro).

Mi sono un po' dilungato e spero di non essere uscito dal binario, ma credo che questo post e gli spunti qui contenuti meritino di essere mantenuti "caldi".

Grazie a tutti per le vostre esperienze.
Gianluca

Ciao Andrea e complimenti per la tua guarigione. H[…]

Ciao a tutti da Valerio

Ciao e Grazie per il Benvenuto nel forum. Acquiste[…]

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Libri di Arnold Ehret