Arnold Ehret Italia

Questa è la sezione dove ci si presenta. Prima di farlo, leggi attentamente la guida che vedrai quando aprirai il primo argomento.

Moderatore: luciano

Regole del forum: 1. Prima di tutto, leggi il Regolamento. In questo modo saprai come ci si comporta in questo Forum, al fine di avere un'esperienza piacevole per tutti gli utenti.

2. INCLUDI il tuo nome o nome utente NEL TITOLO del tuo primo post in questa sezione.
Appena arrivi su questo sito, fai sapere qualcosa di te, perché ti sei iscritto, se hai letto e studiato i libri di Ehret e quali. Leggi altro sui libri qui.

Qui può postare ogni iscritto, solo post pertinenti alla propria presentazione, nelle altre sezioni occorre aver prima letto e soprattutto studiato il libro Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco.

RIPETO: Ricordati di mettere il tuo nome o nick nel titolo del tuo primo post di presentazione. Continuo a vedere "Ciao a tutti!" "Nuovo arrivato!" e nella ricerca diventa poi difficile trovare chi l'ha scritto. Esempi di corretta presentazione: "Ciao a tutti da Mario", "Nuova arrivata - Maria85".
Avatar utente
By Curry
#9516
Un primo post l’ho già scritto. Ora mi presento un po’.
La mia avventura, in termini di alimentazione, comincia circa un anno e mezzo fa, a fine estate. Avevo allora una bimba di due anni e mezzo e un bimbo di 7 mesi, mi apprestavo a rientrare part-time al lavoro, e dovevo far coincidere tutto. Tra cui, la casa. Premetto che io e mio marito in casa siamo uno strazio, “casalingamente” parlando, ma io ho un solo punto forte: la cucina. Adoro cucinare. E qui son giunti i problemi. La fretta e gli impegni mi portavano a far da mangiare velocemente in maniera “classica”: pasta al volo, poi prosciutto e formaggio per riempire i buchi. Insomma, come ho visto fare da mia mamma e mia suocera.
Però a me non andava bene, soprattutto per i miei figli. La mia bimba aveva sempre mangiato tutto, ma dopo i due anni stava imparando a non volere la verdura. Il piccolo stava cominciando lo svezzamento, e volevo che fossero bambini che non fanno differenze se nel piatto ci sono gli spinaci o il grana.
Così, ho cominciato a vagare cercando ricette vegetariane, che però usavano tanto formaggio. Finchè ho scoperto il mondo vegano. Non solo in termini di ricette, ovviamente, ma un mondo a me sconosciuto. Anzi, io consideravo i vegetariani dei pazzi, che avevano fatto una scelta assurda. Però, vedendo i vegani, scoprivo quanto era facile mangiare vegetariano. E scoprendo i crudisti, scoprivo quanto era facile mangiare in maniera vegana.
E scoperto Ehret, mi sono state chiare un sacco di cose.
C’è voluto un bel po’ di lavoro su di me per dirmi che avevo avuto torto per tanto tempo e cambiare le mie idee. Non è facile dopo 30 anni. Ma ce l’ho fatta.
Oggi, nel frigo di casa mia non ci sono più carne, pesce, uova. In compenso, tutti i colori della frutta e della verdura. Permane qualche latticino, da usare nella preparazione di alcuni piatti. Ma con orgoglio posso dire che i miei bambini mangiano piatti di verdura come pietanza, senza più chiedere formaggio o prosciutto a completamento. Certo, la loro alimentazione è ancora onnivora dai nonni e all’asilo; ho scelto così per tanti motivi che non sto qui a spiegare. Ma a casa il 90% dei loro pasti è vegano, e possibilmente con pochissimi cereali. Confido nell’educazione alimentare, che li porti in futuro a interrogarsi sul come mangiamo noi e come gli altri. Per ora, mi accontento che talvolta, magari quando non sono al massimo, saltino la pasta per mangiare la mela.

Mi resta un solo problema. Cucinare. La dieta di Ehret mi fa cucinare molto meno di quanto vorrei, e ogni tanto mi spiace di non cucinare più tutte le ricette che sapevo fare. Ho provato con nuove ricette, ovviamente, ma io sapevo fare un ragù da invidia... va beh, per ora faccio quello di verdure.

Scusate la lunghezza, ma mi sono accorta che avevo tanto da dire, e non lo dico mai a nessuno (a parte mio marito, che ha condiviso i miei cambiamenti in famiglia, mi ascolta anche con entusiamo, magari mangiando una brioches...)
Ciao a tutti
Curry
Avatar utente
By luisa
#9517
Cia Curry,
benvenuta! La tua presentazione è simpatica. Io condivido da sempre, ho due figli di oltre 20 anni, una scelta vegana con quella onnivora della famiglia, E' difficile, soprattutto mi spiace che loro non abbiano capito, ma non perdo la speranza. Comunque la verdura e la frutta anche per loro fa parte del completamento del pasto con la spremuta del mattino.
Buona giornata.
Avatar utente
By arca
#9518
Ciao Curry,
bentrovata :D
Tra le altre cose vedrai che man mano che ti immergerai nel sistema Ehret, ti verranno tante nuove idee di cucina e non è detto che alla fine tu non metta addirittura... un ristorante. A quel punto ti verremo a trovare e non ti libererai più di noi.
Un abbraccio
Avatar utente
By Tyler
#9526
Ciao Curry,
benvenutissima nel forum.
Devi essere orgogliosa dei cambiamenti che sei riuscita ad apportare nella tua famiglia per quanto riguarda la nutrizione. Ne saranno orgogliosi anche i tuoi figli nel tempo, sono sicuro...
Un abbraccio...Fabio.
By SofiaLoren
#9537
Benvenuta Curry :D
Il fatto che tuo marito ti appoggi è importantissimo e sei stata bravissima ad educare i tuoi bambini a ritenere importanti la verdura e la frutta in un pasto.Non avere fretta che gia elimiando animali e derivati dal tuo frigo hai fatto moltissimo.Spero di vederti spesso sul forum allora!Ciao :wink: Sofia
Avatar utente
By Curry
#9539
Grazie a tutti del caloroso bevenuto.
Però a volte non mi sento così brava come dite. E' vero che spesso a cena metto in tavola una zuppa oppure un misto carote/piselli e poi tanta frutta, ma quanti sgarri! I miei figli hanno sempre mostrato un amore spassionato per il cibo. La parte positiva è che quindi mangiano tutto e non ho mai dovuto scendere a compromessi di solo pasta in bianco e pizza. La parte negativa è che quindi qualsiasi cosa vedano mangiare a chiunque la vogliono! Se dico che anche all'asilo hanno chiesto i biscotti secchi... ma come, di merenda c'è la frutta!
E poi i parenti! Domenica c'era un battesimo (a metà tra la Brianza e la bergamasca). La cosa più salutare erano i pop-corn, dato che pure le patatine erano al bacon.
La lotta culturale è davvero lunga. Va beh, la sfida stuzzica la vita.

Per SofiaLoren: devo dire che mio marito ha accettato i cambiamenti. Anzi, quando ancora mangiavamo carne una volta al mese è stato lui a dire "ma lasciamo stare". Io mi sentivo un po' in colpa (quando dico che la lotta alla cultura è difficile, mica parlo solo di quella altrui...). C'è anche da dire che lui è in una fase molto "iniziale", ovvero secondo lui mangiamo già bene rispetto alla media, stiamo in salute, passi in più non vede perchè farne. In effetti, rispetto alla media la salute di tutti e quattro è notevole. Anche rispetto a molti post letti qui, davvero i miei problemi sono sempre stati minimi.
Ma io ormai conosco il segreto della vera salute, e miro a quello.
Almeno, però, non mi ha detto "tutte sciocchezze" come temevo. Insomma la strada è lunga, però ci si può arrivare.

Ciao a tutti
Curry

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Diario di Narayani

:)

Libri di Arnold Ehret