Arnold Ehret Italia

Qui si possono proporre ricette della Dieta Senza Muco e di Transizione

Moderatore: luciano

By SofiaLoren
#9832
Ogni tanto lo faccio in casa,va bene per la transizione,ha poco muco e due fettine la sera con verdure cotte mi aiutano ad andare in bagno.Vi do la mia ricetta,lo faccio con la macchina del pane ma va bene anche impastato a mano e cotto al forno:
500gr di farina di segale
un cucchiaio di bicarbonato di sodio
mezzo limone spremuto
un cucchiaio d'olio extra vergine di oliva bio possibilmente
acqua per impastarlo
1 mezzo cucchiaino di sale marino integrale o sale dell'Himalaya
Impastare tutti gli ingredienti e farlo riposare un ora poi cuocerlo nel forno (si lavora bene).Se avete la macchina del pane usare il programma per il pane francese che è il più lungo.
Si mantiene anche una settimana e quando lo mangio lo faccio abbrustolire su una piastra di quelle per fare la piadina.Se fate ancora colazione la mattina preparate una"marmellata"fatta con le mele da cuocere(che è periodo) tagliate a dadini piccoli pulite da semi e buccia cotte senza zucchero.Da soddisfazione a chi è ancora legato alla colazione con pane e marmellata ed il danno è minimo..le studio tutte eh!Per le feste mi aiuterà in caso mi venga voglia di schifezze visto che i miei clienti mi hanno riempito la casa di ceste e panettoni
:(
Vi dico anche questa:il mio albero di natale quest'anno l'ho fatto con i mandarini :wink: Ciao ciao Sofia
Avatar utente
By salvatore3
#9836
SofiaLoren.

Grazie per aver postato la ricetta del pane di segale, la cercavo da tempo.

Io ho la macchina del pane, automatica, metti gli ingredienti e poi fa tutto da sola, una bella invenzione .

Mi sai dire la ricetta esatta, tu metti:

500g di farina di segale,
1 cucchiaio di bicarbonato di sodio,
mezzo limone spremuto,
1 cucchiaio di olio di oliva,
mezzo cucchiaino di sale marino integrale,

Mi sai dire quanta acqua ci mette, per farlo nella macchina del pane?

Io spesso faccio molta (marmellata), con la frutta cotta, ma senza zucchero, poi la tengo in frigo e mi dura parecchi giorni.

Quando faccio quella di mele, metto anche un pizzico di bicarbonato di sodio, poiché le mele sono un po acide.

Quest'anno ho messo le ciliegi nel congelatore, oggi le ho assaggiate, sono una prelibatezza.

Bisogna scegliere delle ciliegi della varietà, molto dure e soprattutto sani, non bisogna lavarle e devono essere asciutte. (se vuoi lavarle, poi divi asciugarle al sole, prima di metterle nel congelatore

Un saluto affettuoso e bune feste.

Salvo
By SofiaLoren
#9840
Ciao Salvo :D l'acqua la metto ad occhio perchè di solito impasto prima un pochino a mano poi metto dentro l'impasto e faccio fare il resto alla macchinetta,scusa non ho specificato perchè ero convinta che qui la macchina del pane non la usasse nessuno.Il motivo per cui impasto prima un po' a mano è perchè la farina di segale è molto dura ed ho paura di forzare troppo il motorino dell'impastatrice.Sono circa 400ml comunque,cerca di tenerlo sul morbido.Io uso bicarbonato e limone per non usare il lievito.Buona l'idea del bicarbonato per togliere l'acidità alle mele!Grazie
Tanti auguri di buone feste anche a te :wink:
Avatar utente
By emma
#10234
Grazie, che bella ricetta Sofia, voglio provare anche io a farlo..però a mano, non ho la Mdp (almeno per ora)..

Ti chiedo una cosa: dove lo tieni il pane, una volta fatto, perchè si conservi una settimana?

Un abbraccio!

Emma
By SofiaLoren
#10256
Ciao Emma!Lo tengo in un sacchetto di carta :D
Avatar utente
By miriam73
#30807
Ciao :D
Sto seguendo la dieta di transizione e purtroppo ancora non riesco a rinunciare del tutto al pane! Quindi ho deciso di farlo in casa con il Bimby.
Ho acquistato sia la farina di segale bio che la farina di frumento integrale bio e ha casa ho il cremor tartaro. Posso usarlo al posto del lievito?
Il limone e i bicarbonato sostituiscono il lievito? Quali sono le dose?

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

La panoramica di Ienk

Mi dici prima che il canino con la formazione è il[…]

Ho usato l'imperfetto perchè ora ho introdotto qu[…]

Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Libri di Arnold Ehret