Arnold Ehret Italia

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

Avatar utente
By Nova
#10642
Salve, ho 20 anni ed ho già problemi di caduta di capelli e di ipertensione.
I medici non hanno saputo attribuire a nessuna causa l'ipertensione (e ne ho visitati parecchi) dicendomi che si tratta di ipertensione giovanile e con la quale dovrò convivere per sempre.
Leggendo il libro di Ehret, invece, non è altro che un accumulo di muco nei capillari e nelle vene, quindi credo che sia possibile guarire e ritornare dal mio medico e vedere la sua faccia esterrefatta quando vedrà la mia pressione normale. :lol:
Per quanto riguarda i capelli, sò solo che all'improvviso sono diventati più sottili e hanno caominciato a cadere molto copiosamente, infatti se passassi la mano tra i capelli me ne resterebbero tantissimi tra le mani e credo che questa sia una cosa innaturale, soprattutto all'improvviso.
Ho fatto tutti i tipi di esami possibili, ma la risposta anche in questo caso è stata sempre la stessa: non c'è nulla da fare... 8O
Così ho deciso di incominciare la dieta senza muco per provare direttamente sulla mia persona i benefici di cui molti parlano.

Inoltre avevo delle altre domande da farvi:

1) Ho letto recentemente che le otturazioni hai denti possono "avvelenare" l'organismo, io ho un'otturazione in un dente, fatta con una pasta a base di argento (almeno così mi disse il dentista) è nociva? Pensate che dovrei farmela togliere? Sono molto preoccupato al riguardo, ed in caso la farei levare all'istante...

2)Ho cominciato già da alcuni giorni la dieta di transizione e mi chiedevo se era possibile sostituire la carne e tutti i prodotti amidacei con prodotti a base di soia.

Spero di non essermi dilungato troppo, vi terrò inoltre aggiornati nello sviluppo del mio "Progetto di Perfezionamento dell'Uomo", così ho deciso di chiamarlo :wink: .
By jb
#10646
Salve Nova,

Per quanto riguarda i capelli, so' solo che all'improvviso sono diventati piu' sottili ed hanno cominciato a cadere molto copiosamente, infatti se passassi la mano tra i capelli me ne resterebbero tantissimi tra le mani e credo che questa sia una cosa innaturale, soprattutto all'improvviso.


La mia lettura da Ehretista e' che, alla base della caduta dei Tuoi capelli, operi la seguente doppia dinamica:

- 1. MECCANICA: l'accesso sanguigno ai Tuoi capelli e' seriamente compromesso da una ostruzione causata dalla presenza di muco. Questa severa diminuizione del flusso sanguigno potrebbe essere la causa della perdita della naturale robustezza dei Tuoi capelli.

- 2. CHIMICA: lo stato chimico del Tuo sangue potrebbe essere fortemente acido e questa condizione potrebbe essere responsabile di una permanente "corrosione" delle radici dei Tuoi capelli e, quindi, della loro caduta.

Se io mi trovassi a confrontare questo Tuo problema - alla Tua beata eta' di vent'anni, ma con la comprensione della mia molto piu' attempata! - passerei immediatamente all'alcalizzazione del mio sangue con la quotidiana assunzione del fortemente mineralizzato "succo verde" - vedi mie recenti interazioni su questo Forum - e con questo proseguirei alla progressiva demolizione dell'intera impalcatura mucosa creatasi nel corso di vent'anni.

Ti occorrera' una eccezionale forza di determinazione: la troverai soltanto - se la possiedi - nella Tua Intuizione. Non nella Tua Ragione.

Con i miei sensi piu' veri di buon viaggio.

jb Mirabile-caruso.

"Vegetarianismo Foliare": il solo sentiero da Onnivorismo a Fruttarianismo Puro.
Avatar utente
By luciano
#10651
Nova ha scritto:I medici non hanno saputo attribuire a nessuna causa l'ipertensione (e ne ho visitati parecchi) dicendomi che si tratta di ipertensione giovanile e con la quale dovrò convivere per sempre.


Beh se devi convivere per sempre con l'ipertensione giovanile, sarai eternamente giovane! :lol:
Avatar utente
By Nova
#10662
Grazie per la risposta jb, innanzitutto ho dimenticato di chiarire una cosa, quando i capelli hanno iniziato il loro mutamento alla fase caduta e assottigliamento anche tutti gli altr peli del corpo hanno cominciato a farlo, barba compresa.

Inoltre volevo chiedere a jb se dato che non riesco a tovare macchine per estrarre il succo dalle verdure, posso utilizzare un attrezzo tipo quello per i passati (non sò bene come si chiami) ed un colino per togliere le eventuali parti solide.

Leggendo poi sul forum ho visto che bisogna prendere questo succo nel giro di 90 minuti, mangiare non dopo 4 ore e poi digiuno per 18 ore.
Per me il digiuno non sarebbe un problema, dato che poi la mattina non faccio
colazione, il problema è bere il succo in un ora e mangiare dopo 4 ore dato che la mattina sono impegnato (università) 5 ore ed esco di fretta di casa... non sò proprio come fare...
By jb
#10777
Salve Nova,

Inoltre volevo chiedere a jb se dato che non riesco a trovare macchine per estrarre il succo dalle verdure, posso usare un attrezzo tipo quello dei passati (non so bene come si chiami) ed un colino per togliere le eventuali parti solide.


Non credo, Nova, che un simile attrezzo possa risolvere il Tuo problema: da un canto, infatti, otterresti un succo di povera qualita', mentre dall'altro, essendo un attrezzo manuale, comporterebbe un cosi' alto impiego d'energia che, io penso, Tu butteresti prontamente la spugna.

Meglio di un passatutto - almeno dal punto di vista della praticita' - sarebbe un comune frullatore, ma anche questo strumento presenta il suo grave aspetto negativo relativo alla violenza che, a causa della sua altissima rotazione, esercita sul cibo, causandone la parziale distruzione. E quando Tu rifletti sul considerevole investimento, non solo in termini di denaro per l'approvvigionamento della piu' alta qualita' di vegetali disponibili, ma anche in termini di tempo necessario per l'estrazione del succo, - e consideri anche, e soprattutto, che lo scopo ultimo e' la Tua salute - non credo Tu possa accettare qualsivoglia metodologia di estrazione che non sia la migliore disponibile sul mercato.

Osserva, inoltre, che la migliore metodologia presentemente disponibile sul mercato e', di per se, ben lungi dall'essere perfetta e ne accettiamo, di gia', le gravi limitazioni per mancanza di una migliore alternativa. Aggiungerne ed accettarne altre sarebbe un grave errore.

.........il problema e' bere il succo in un'ora e mangiare dopo quattro ore dato che la mattina sono impegnato (Universita') 5 ore ed esco di fretta di casa.......non so proprio come fare.....


Credo che la soluzione del Tuo problema stia nel preparare il succo la sera prima di andare a letto e portartelo a scuola la mattina in un apposito termos. Lo assumeresti gradualmente nella tarda mattinata per consumare la cena a casa nella prima serata. Non sara' di certo la soluzione "ideale", ma la migliore a Te presentemente disponibile. Le tre cose fondamentali sono queste: 1. Che Tu assuma il succo. 2. Che lo assuma come pasto di rottura del digiuno notturno. 3. Che questo digiuno sia secco e della durata effettiva di 12 ore, pari a 18 ore di assunzione-zero.

Un avvertimento, tuttavia: a seguire questa modalita' dietetica per qualche tempo l'operativita' cerebrale tende a gradualmente lasciare il modus "ripetitivo" e a muovere verso il modus "critico": questo cambiamento Ti portera' inevitabilmente a prendere le distanze dalle "verita" avanzate dalla Scienza, dalla Religione e dalla Civilta': un'implicazione questa su cui Tu, forse, vorrai riflettere per qualche tempo.

Con i sensi della mia cordialita'.

jb Mirabile-caruso.

"Foliar Vegetarianism": il solo sentiero da Onnivorismo a Fruttarianismo Puro.
Avatar utente
By Nova
#10918
Grazie mille della risposta jb, non potevi essere più chiaro.
Cercherò di seguire alla lettera i tuoi consigli, che non mi sembrano impossibili da realizzare.
Cordiali saluti ed ancora grazie. :D
Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Diario di Narayani

:)

Perchè no? Il Menu del giorno

Rilancio questo topic un po' vecchiotto. Oggi a p[…]

Ciao Andrea e complimenti per la tua guarigione. H[…]

Libri di Arnold Ehret