Arnold Ehret Italia

Questo forum è per postare le tue storie dei successi personali conseguiti con la Dieta Senza Muco. Ogni mi9glioramento che tu possa avere per quanto piccolo sia, puoi inserirlo qui.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By Curry
#11231
Dopo vari mesi di dieta fin troppo “prudente”, ho deciso di dare una mossa. Così, da metà gennaio pranzo quasi sempre con frutta, possibilmente di un solo tipo, e la cena è di verdure crude, accompagnate da verdure cotte. Ovviamente, il tutto accompagnato da patate e pane, e qualche "sgarro" qui e là.
Comunque, rispetto al mio cammino, è stato un buon passo avanti.

Insomma, dopo questo passaggio settimana scorsa ho anche fatto per due volte il digiuno delle 24 ore e alla fine... raffreddore!
Ben felice della cosa, l’ho lasciato sfogare. Per 3 notti ho avuto il naso completamente bloccato, ma alla mattina espellevo un sacco di muco. Una mattina, dopo un attacco di tosse, ho espulso muco duro, e ho sentito l’aria entrare. Come quando si respira aria gelida e la bocca brucia un po’, solo a livello più profondo. Più volte, durante quella mattina, mi sono venuti respiri profondi, come sospiri... solo che respiravo normalmente.
Poi, venerdì pomeriggio, la crisi. Sono diventata afona, starnutivo in continuazione e avevo le orecchie bloccate, oltre ad un mal di testa sottile. Dato che sabato dovevo partire per 3 giorni, ho sinceramente pensato ad una pastiglia. Ma mi son detta “fai sempre in tempo domani”.
Così, invece della cena, una limonata calda con miele e ho fatto pulizia del naso con acqua. Sono andata a dormire e – miracolo – ho dormito piuttosto bene. La mattina dopo avevo un normale raffreddore.
Sono stata 3 giorni a Bratislava, e sono stata “bravina”. Insomma, qualche sgarro l’ho fatto, ma ho mangiato poco e molta frutta e verdura.
Ieri sono rientrata e ho ancora il naso un po’ intasato: probabilmente sta eliminando gli eccessi del week end. Sono contenta di non aver ceduto alle pastiglie, che avrei preso solo per motivi “sociali”, non certo fisici.

Ah, sapete qual è stata la cosa più pesante della situazione? Sopportare gli altri! Hai mal di gola? Come va il raffreddore? Hai preso qualcosa? Ma stai male? No no no! Sto bene, sto bene. Anzi, sto meglio di voi! So che non possono capire, e qui rientra anche il mio atteggiamento personale: mi irrigidisco sempre quando mi chiedono di me, anche di un raffreddore.
Infatti, cerco sempre di sforzarmi per non cadere io in errore. Però, ogni tanto, un po’di fatti propri...
Ciao a tutti
Curry
Avatar utente
By Curry
#11232
Dimenticavo un’altra cosa. Un paio di giorni prima della crisi, una sera ho avvertito i sintomi classici della mia “influenza da fieno”: prurito al palato e all’interno delle orecchie, naso che cola in continuazione. All’inizio ho pensato che, dati i giorni di caldo, poteva essere un accenno di allergia, visto che sono allergica a piante che fioriscono prestissimo. E certo non posso pensare che qualche mese di transizione possa avermi guarito dall’allergia.
I sintomi sono passati subito e non li ho più avuti.
E mi son detta: e se fosse qualche medicinale eliminato? L’ultima pastiglia l’ho presa lo scorso maggio, poi mi son tenuta il raffreddore così com’era, avendo deciso di non prenderne più.
Può essere che abbia eliminato quell’ultima pastiglia?
Sarebbe grandioso...
Avatar utente
By Curry
#11295
Grazie!

Ne approfitto per aggiungere una cosa, che considero un successo e di cui non mi stavo accorgendo. Giovedì scorso, 21, è stato il mio compleanno. E io non ho mangiato neppure una fetta di torta! Ma neppure un pasticcino o un cioccolatino.
La gioia deriva non dall'averlo fatto... ma dal non essermene accorta!
E' vero che avevo già festeggiato il week end precedente... ma neanche allora dolci!

Ammetto che io non sono mai impazzita per i dolci. Molto di più per il salato. Eppure neanche quello mi è venuto in mente. Giovedì sera mi è capitato, per una serie di circostanze strane, di cenare sola. Una volta mi sarei comprata un trancio di pizza. Stavolta ho preparato un peperone ripieno con pomodoro, olive e basilico. Senza sacrifici o compromessi. Semplicemente, è ciò che mi è venuto in mente di mangiare.
E ieri, domenica, sono andata al parco con famiglia e amici. Una volta avremmo portato panini. Stavolta, io e mio marito ci siamo comprati al supermercato due vascehtte di insalata mista già pronta. Che non è il massimo, ma dato che ci siamo organizzati tardi è stato ciò che ci è venuto in mente. In aggiunta, una valanga di frutta.

Vedo che faccio progressi nellatteggiamento verso il cibo, che è la cosa più difficile.
Adesso, la mia prossima meta: staccarmi dalla pizza quando vado al ritorante con gli amici e ordinare un'insalata mista e verdure grigliate.
Ce la posso fare :D
Avatar utente
By arca
#11296
Ce la posso fare

Sì Curry, con impegno ed intenzione è possibile farcela.
Un saluto
Avatar utente
By Tyler
#11652
Brava Curry,
sono contentissimo dei tuoi risultati.
Una cosa sola aggiungo: le allergie non esistono!!!
Esiste solo l'allergia del nostro corpo alle sostanze nocive e chimiche, solo quelle, eliminate quelle totalmente, svaniscono totalmente quei sintomi che volgarmente ci hanno insegnato a chiamare allergie... :wink:
Un abbraccio...
Avatar utente
By Curry
#11666
quei sintomi che volgarmente ci hanno insegnato a chiamare allergie...


Sono d'accordissimo con te. Ecco perchè l'anno scorso a maggio ho smesso di prendere antistaminici e, ovviamente, neanche ci penso a ricominiciare quest'anno.
E' solo che ogni tanto la termoinologia "comune" aiuta a interdersi: raffreddore, bronchite, allergie... così riesco a spiegarmi :wink:

Ciao e grazie
Curry
Avatar utente
By Tyler
#11673
Curry ha scritto:E' solo che ogni tanto la termoinologia "comune" aiuta a interdersi: raffreddore, bronchite, allergie... così riesco a spiegarmi :wink:


Esatto!!! Scusami se non avevo capito!!! Sto diventando un po' distratto... :D
Baciuzzi...

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret