Arnold Ehret Italia

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante e tutto quanto può essere utile per fare la transizione senza sforzi considerevoli

Moderatore: luciano

#11379
Carissimi,
vi chiedo un consiglio su come impostare la dieta di transizione durante una settimana bianca che farò dall'8 al 15 marzo (durante la quale naturalmente scierò tutto il giorno per star dietro al mio compagno assolutamente impallinato di sci!!!).
Attualmente la mia giornata tipo è la seguente (più o meno mangio così da ottobre scorso..): colazione, acqua e magnesio e poi acqua e succo di un limone. Se fa tanto freddo caffè d'orzo.
A metà mattina un frutto. Pranzo: a volte verdure miste sia cotte che crude (se mangio in mensa) a volte solo frutta.
A cena non manca mai una bella insalata mista con germogli fatti da me e qualche seme (girasole, zucca..) e di solito una porzione di verdure cotte (col freddo sento il bisogno di cose calde). Ogni tanto dopo cena mangio ancora una mela cotta con delle prugne secche. Una fetta di pane ogni tanto (fatto in casa) oppure qualche patata.

La mia domanda è questa: secondo voi questo schema può andare bene anche in previsione di una giornata trascorsa sugli sci? O sarebbe meglio piuttosto mangiar qualche cosa a colazione, magari della frutta?

Attendo i vostri saggi consigli ragazzi, grazie in anticipo! :wink:

Stefy
Avatar utente
By arca
#11382
Attualmente la mia giornata tipo è la seguente (più o meno mangio così da ottobre scorso..): colazione, acqua e magnesio e poi acqua e succo di un limone. Se fa tanto freddo caffè d'orzo.
A metà mattina un frutto. Pranzo: a volte verdure miste sia cotte che crude (se mangio in mensa) a volte solo frutta.
A cena non manca mai una bella insalata mista con germogli fatti da me e qualche seme (girasole, zucca..) e di solito una porzione di verdure cotte (col freddo sento il bisogno di cose calde). Ogni tanto dopo cena mangio ancora una mela cotta con delle prugne secche. Una fetta di pane ogni tanto (fatto in casa) oppure qualche patata.

Complimenti; sei praticamente sulla dieta senza muco.
Volevo chiederti: quanti anni hai impiegato per portare a termine la dieta di transizione? 4, 5 o più? Io dopo più di due anni mi sento ancora all'inizio del viaggio...
Avatar utente
By emma
#11384
Ehm...la mia è una situazione un pò particolare, nel senso che vengo da una storia di anoressia, lo sono stata per 12 anni fino a circa i miei 27 anni di età, quando ho avuto la mia prima bambina...
Sono guarita dall'anoressia ma non sono mai stata una grande mangiatrice ovviamente e comunque un pò per quel passato un pò per gusti miei personali, ho sempre preferito mangiara frutta e verdura rispetto alla carne ad esempio e non ho mai consumato molta pasta o pane, anzi...
In compenso adoravo il latte, i biscotti e lo yogurt ed infatti ho sofferto per anni di colite!!!!! Ma avevo degli attacchi così forti che finivo in ospedale...
Ehret l'ho incontrato sei mesi fa circa, quando il mio intestino si è letteralmente bloccato dopo aver smesso di fumare!

Ora finalmente tutto funziona alla perfezione, vado regolarmente in bagno anche due o tre volte al giorno, non ho più quei dolori tremendi e tutto sommato non patisco tantissimo certe rinunce perchè in passato la rinuncia per me era la normalità.

A volte mi mancano un pò i dolci, lo confesso, e la cioccolata e può capitare che, se faccio una torta o dei biscotti per le mie bambine, magari una fetta piccola la assaggio, certo...ma per il resto non ho particolari problemi: in fondo ora sto bene e questo alla fine per me conta più del desiderio di certi cibi...Ho verificato sulla mia pelle che certi alimenti, specie i latticini, sono un vero veleno e quindi ne sto lontano!

Semplice no? :wink:

Stefy
Avatar utente
By emma
#11385
Grazie onelove!
Anche io patisco il freddo da morire a piedi e mani: però sono attrezzata con un bel paio di guanti con la batteria + resistenza riscaldante, speriamo che funzioni!

proverò allora a non fare colazione, e mi porterò della frutta, magari anche frutta secca (mele pere prugne essicate, sono pratiche da portare nello zaino) per il pranzo!

Poi vi racconterò...

Grazie

Stefy
Avatar utente
By emma
#11791
Ciao a tutti!
Allora, la settimana bianca è andata benissimo!
Abbiamo avuto anche la neve fresca per un giorno, anche se comunque per essere metà marzo fa davvero troppo caldo (per la gioia delle mie mani e dei miei piedi!), la neve mollava già verso le 12..

per quanto riguarda invece l'alimentazione, è andata bene: praticamente a colazione mi bevevo il mio solito succo di limone e un caffè d'orzo e a pranzo mi portavo un frutto e mi bevevo un succo di mela (l'unica cosa sana offerta dai rifugi del sud-tirolo! :wink: ) e incredibilmente non avevo fame pur sciando...certo, verso le 15 cominciavo a sentirmi un pò fiacca (anche perchè non sono per nulla allenata) ma per fortuna anche la neve non consentiva più di sciare, e quindi tornavamo a casa contenti dalla nostra piccola Emma!

Insomma, sono contenta, è andata meglio di quanto non sperassi, mitico Ehret!

Un abbraccio

Stefy
Avatar utente
By romax
#16713
emma ha scritto:se faccio una torta o dei biscotti per le mie bambine


Ciao Emma, scusami se mi permetto di chiederti questa cosa... ma come fai a dar da mangiare alle tue bambine le torte? Se credi in quello che stai facendo dovresti approfittare della loro maggiore purezza ed evitare di intasare i loro corpi? :?
Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Diario di Narayani

:)

Perchè no? Il Menu del giorno

Rilancio questo topic un po' vecchiotto. Oggi a p[…]

Ciao Andrea e complimenti per la tua guarigione. H[…]

Libri di Arnold Ehret