Arnold Ehret Italia

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante e tutto quanto può essere utile per fare la transizione senza sforzi considerevoli

Moderatore: luciano

By yapis
#11550
Ciao a tutti,
sono iscritta nel forum da un pò di tempo,ma il libro della dieta di transizione ce l'ho solo da un mese,devo dire che lo ho già riletto due volte,e probabilmente appena finito lo rileggerò.Per me nutrirmi di frutta e verdura non è un problema,essendo vegetariana dalla nascita,e molto delicata nel mangiare,infatti fino ai nove anni mangiavo solo frutta,verdura,pasta cotta e scondita e polenta,ero la disperazione di mia nonna,ogni volta x farmi mangiare era una tragedia.Comunque,ho iniziato la dieta di transizione da tre settimane,perdendo 5 kg,ora sono 170x 55kg,per le prime due settimane ho seguito scrupolosamente la dieta,son anche riuscita ad eliminare la colazione dopo la prima settimana,senza fatica,il "problema" per me ora è che da qs ultima settimana non riesco + a mangiare nulla,e pur non avendo mangiato per tutta la scorsa settimana,mi sento bene,sono + energica,dormo meno,vado a correre,in mbk e non mi stanco,suono il didgeridoo e ho fiato a nn finire,l'unica cosa è che ho tantissima sete,bevo in continuazione,litri di acqua e limone e spremute di pompelmo...e in proporzione a quello che bevo vado pocchissime volte a fare la pipì...
Leggendo le varie esperienze ho notato che dalla dieta di transizione,tt hanno delle "reazioni" soggettive ma cmq accomunate da qualche punto.
Io stò cercando di ascoltare il mio corpo,sentendo quello di cui ha bisogno e quello che non gli serve,e in qs momento di mangiare proprio non ne sento il bisogno,ma sarà una cosa passeggera?
Secondo voi, la mia reazione è normale? :?

Grazie per le risposte...
katia
By Derrik1966
#11552
yapis ha scritto:Ciao a tutti,... [omissis]... Comunque,ho iniziato la dieta di transizione da tre settimane,perdendo 5 kg,ora sono 170x 55kg,per le prime due settimane ho seguito scrupolosamente la dieta,son anche riuscita ad eliminare la colazione dopo la prima settimana,senza fatica,il "problema" per me ora è che da qs ultima settimana non riesco + a mangiare nulla... [omissis] ...
Grazie per le risposte.
katia


Ciao Katia, potresti provare col fieno greco (trigonella), si tratta di una leguminosa contenente sostanze (naturali ovviamente) molto efficaci per stimolare l'appetito. Viene usata per chi vuole ingrassare solo in punti specifici del corpo: infatti, storicamente, sembra che le donne arabe la mangiassero per aumentare le loro curve senza aggiungere "trippa" la dove non era il caso. La cominciavano ad assumere da qualche settimana prima della cerimonia nuziale, per apparire più "rotondotte" il giorno del loro matrimonio (così ho letto in un articolo di medicina).

Tra l'altro, e questo potrebbe essere utile nel tuo caso, è un erba specifica per i convalescenti che sono appena usciti da una malattia che li ha debilitati e che vogliono "tirarsi un po' su'"... nel tuo caso non sei uscita da nessuna malattia ma (forse) la dieta senza muco ha avuto un effetto simile sul tuo organismo, procurandoti inappetenza... i convalescenti sono spesso inappetenti.

Provala, tanto non è un alimento che va in conflitto con quelli consigliati da Ehret.

L'unico effetto collaterale (se ne mangi troppa) è un possibile odore sgradevole della pelle... così ho letto ma a me non è successo, ne ho mangiata a kili in passato (perché ero troppo magro) senza alcun problema di odore.

ciao
Stefano
By Derrik1966
#11553
Ah, dimenticavo! Per mangiarlo lo devi lasciare a mollo in acqua per 36/48 ore (altrimenti i semi sono duri come sassolini)... io ho provato ad aspettare più tempo, finché i semini hanno fatto la radichetta (sono germogliati). In entrambe i modi, a mio avviso, il sapore non è male (conditi con olio estravergine oliva e/o olio di lino estratto a freddo)... ricorda molto quello dei ceci ma rispetto a questi ultimi il fieno greco è più aromatico...

Il prezzo di questa erba è più che abbordabile: 10€ per ogni kilo di semini secchi (a Milano).

Ste'
Avatar utente
By luciano
#11569
yapis ha scritto:....Comunque,ho iniziato la dieta di transizione da tre settimane,perdendo 5 kg,ora sono 170x 55kg,per le prime due settimane ho seguito scrupolosamente la dieta,son anche riuscita ad eliminare la colazione dopo la prima settimana,senza fatica,il "problema" per me ora è che da qs ultima settimana non riesco + a mangiare nulla,e pur non avendo mangiato per tutta la scorsa settimana,mi sento bene,sono + energica,dormo meno,vado a correre,in mbk e non mi stanco,suono il didgeridoo e ho fiato a nn finire,l'unica cosa è che ho tantissima sete,bevo in continuazione,litri di acqua e limone e spremute di pompelmo...e in proporzione a quello che bevo vado pocchissime volte a fare la pipì...
Leggendo le varie esperienze ho notato che dalla dieta di transizione,tt hanno delle "reazioni" soggettive ma cmq accomunate da qualche punto.
Io stò cercando di ascoltare il mio corpo,sentendo quello di cui ha bisogno e quello che non gli serve,e in qs momento di mangiare proprio non ne sento il bisogno,ma sarà una cosa passeggera?
Secondo voi, la mia reazione è normale? :?
Grazie per le risposte...
katia

Non è possibile dare un opinione senza più dati a disposizione.

Prova a raccontare qualche menu tipo che hai seguito con la dieta di transizione.

Ho sperimentato anch'io periodi euforici di grande energia con incredibili prestazioni con il digiuno, ma ho deciso per diverse ragioni di fare un passo indietro, dovendo anche vivere con altre persone non in grado di capire e che quindi rendevano difficile la convivenza, rimandando il tutto a tempi più opportuni..

Comunque alcune persone insistendo nel non mangiare per i più svariati motivi non conoscendo bene tutte le implicazioni si sono creati scompensi biochimici.

Quindi il mio consiglio per chi non ha una completa conoscenza sul digiuno è di non protrarli troppo a lungo.
Avatar utente
By luigi
#11675
Ciao a tutti da circa un anno sto facendo la dieta di transizione mangio frutta due volte al giorno, mentre la sera mangio verdure cotte crude o patate. Ogni tanto assaggio un pò pane. Da circa due settimane mi sveglio la notte con la bocca asciutta, questa cosa mi preoccupa un pò. Cosa nè pensate? Ringrazio anticipatamente chi mi risponde ciao Luigi
Avatar utente
By luciano
#11676
luigi ha scritto:...mentre la sera mangio verdure cotte crude o patate. Ogni tanto assaggio un pò pane. Da circa due settimane mi sveglio la notte con la bocca asciutta...
Se mangi patate, e le sali anche, è possibile che tu abbia sete, immagino che tu beva quando ti svegli con la bocca asciutta.

Oppure mangia le patate se non riesci a farne a meno, sapendo che a una certa ora il corpo richiederà acqua, in tal caso bevi fino a quando ti ritieni soddisfatto. Sapendo cosa stai facendo, non dovresti aver più motivo di preoccuparti.

Se invece vuoi che il corpo riposi meglio, mangia verdure crude o frutta, contengono liquidi dissetanti e il problema non dovrebbe ripresentarsi.
Avatar utente
By luigi
#11727
Grazie Luciano, ma ero convinto che la bocca secca fosse un sintomo del diabete. Mio sucero che è diabetico si lamenta spesso di avere la bocca secca. Domanda: posso mangiare nello stesso pasto frutta e insalata?

Colgo l'occasione per chiederti che ho ordinato il libro sul digiuno razionale ma ad oggi non è arrivato, fammi sapere se possibile. Grazia da Luigi
Avatar utente
By luciano
#11732
La bocca secca può dipendere da diversi fattori, non significa che chiunque abbia quel sintomo sia diabetico. Principalmente dipende dal sale, dal fumo e cibi amidacei, pane pizza ecc.

Frutta e insalata vanno bene, io non ho riscontri negativi.

Per il libro appena arrivo a casa controllo poi ti faccio sapere.

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

La panoramica di Ienk

Mi dici prima che il canino con la formazione è il[…]

Ho usato l'imperfetto perchè ora ho introdotto qu[…]

Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Libri di Arnold Ehret