Arnold Ehret Italia

Qui si possono proporre ricette della Dieta Senza Muco e di Transizione

Moderatore: luciano

Avatar utente
By mesenger
#12045
salve a tutti , ho letto nel sito l' invito a consumare minestre selvatiche che certo il buon Ehret avrebbe approvato ,nella mia famiglia amiamo molto di questi periodi partire in spedizione alla ricerca di minestre selvatiche , da mischiare con il finocchio selvatico se no sono troppo amare e ve lo volevo dire ,
la domenica mattina con le borse di plastica e i coltelli perche' non andate in collina ? a circa 4/600 mt ci sono ancora , si devono solo pulire , poi bollire e se uno vuole poi stufare in padella con olio e aglio .
Per chi non le conoscesse , per caso tempo fa ho scoperto queste pagine su internet in cui ho trovato le fotografie , alcune le ho mangiate altre invece la prossima volta le voglio provare pure io prendete nota : http://www.villasantostefano.com/villas ... e_erbe.htm , credo di averlo scritto giusto .
Mia mamma che e' anziana se le sogna la notte e quando arriva il periodo ci assilla per andare a raccoglierle , io penso che anche come scampagnata non e' male .saluti a tutti
#12059
E' qualche giorno che vado a raccogliere la rucola e il tarassaco, a parte molto buoni, per me in special modo la rucola, si sente che sono freschi, appena raccolti hanno un sapore e un gusto tutto particolare. Altro che rucola di busta ! !
Tra un po' cominciano gli asparagi di monte, andremmo alla ricerca.
Ho visto il link, interessante. Questo venerdì comincio un corso teorico e pratico sul riconoscimento e la raccolta delle erbe selvatiche!
Ciao :P
By luna
#12117
mesenger ha scritto: per caso tempo fa ho scoperto queste pagine su internet in cui ho trovato le fotografie ,


Grazie! finalmente una descrizione anche fotografica abbastanza chiara!
Qui a Roma le erbe selvatiche costano carissime: se qualcuno sa di un corso sulle erbe selvatiche qui, è caldamente pregato di informarmene!
ciao
#12163
Ieri sono stata alla prima lezione sulle erbe, molto bello, è un personaggio, ha insistito molto sulla pulizia dell'intestino, di come un intestino sano è indice di sanezza del corpo. Ha detto: "prima de tut na persona bisogna netarla fora dal sporc".

La prima lezione ci ha spiegato un po' di chimica delle piante.

Ha parlato di un prodotto, si chiama AGARVIS, un composto di erbe che si attacca alle feci vecchie nell'intestino, come una colla, poi quando arriva quella nuova si attacca pure a quella, così le feci vecchie vengono trascinate via. E' ottimo a suo parere per svuotare i diverticoli.

Dei chiodi di garofano, che hanno attività germicida, che con 125 grammi di esso fai fuori una persona 8O .

Ci ha accennato di come si prepara una tisana con la radice del tarasso, ci darà i dati precisi di come e quando raccoglerla nelle prossime lezioni.

Che quando si fanno le tisane è utile mettere un piattino freddo sulla tazza a mo' di coperchio, così le sostanze ricandono nell'acqua, ha detto che se ne perdono in gran quantità tramite l'evaporazione.

Un'altra cosa interessante è stato quando ha spiegato l'estratto secco titolato, cioè quelle pastiglie di erbe compresse, bisogna guardare sulla confezione che l'estratto secco sia almeno di 1,2 /1,5, mai al di sotto di 1, ciò starebbe a significare la scarsità del prodotto.

Olio di formiche rosse! prende le formiche rosse e poi le fa arrosto ci aggiunge altre due erbe per calmare il potere dell'acido formico delle formiche ed è fantascico per i reumatismi.

Se le tisane, per cui quelle fatte con più erbe, diventa torbida, non è da bere, perchè alcune sostanze messe assieme hanno formato sostanze tossiche. Questa trasformazione può avvenire anche per via del calore che cambia in componenti della pianta.

Per fare un buon olio di rosa, basta far bollire molto lentamente per un'ora circa dell'olio di mandorle dolci con dei petali di rosa odorosa, non trattata mi raccomando.

L'olio di iperico non va bollito.

E altro ancora!
Ciao, saluti a tutti, Anna
By Cosmonauta
#12168
Ciao Anna Cieliazzurri :D

Grazie per quello che ci hai raccontato, io sono un po' ignorante in materia di erbe selvatiche ma è un mondo che mi affascina.
Mi immagino sempre queste pozioni magiche che si possono preparare con queste erbette, magiche per la nostra salute intendo!
Ma povere formiche rosse! :?
Io da piccolo guardavo i combattimenti tra formicai e come se le suonavano, ma non ne farei mai una arrosto, proprio no.

Saluti Cosmici!!! :o
By syncster
#12169
Ciao Anna, dov'è che si tiene questo corso? puoi darmi qualche info in piu?
grazie mille :wink:
Avatar utente
By aran
#12170
Ciao, anch'io sono interessato alle erbe selvatiche, in particolare al tarassaco e all'aneto che Ehret cita nel libro a pag. 92 (sez. tavole di Berg) come ottimi "detergenti" interni. So riconoscere il tarassaco, ma ho ancora dei dubbi sull'aneto anche se credo di aver capito quale sia. Grazie a mia madre, conosco varie piante selvatiche commestibili, buone da farci delle minestre. Un piatto povero che si consuma da queste parti è il cosiddetto "mallone" che viene fatto con erbe selvatiche chiamate latticello, cardone e rapesta. L'ho mangiato molte volte: dopo aver cotto le erbe - preferibilmente a vapore - si saltano brevemente in padella con olio, aglio, sale (poco, meglio senza :wink: ) e peperoncino. Ho il dubbio, però, che troppe varietà mischiate insieme non siano tanto in accordo con la dieta che prevede una sola verdura cotta o stufata.
Ottime, specialmente di questi tempi, le cicorie selvatiche, abbondanti nei terreni incolti. Questo è anche il periodo degli asparagi e dell'aglio selvatico, chiamato qui "lampascione".
Di quest'ultimo metto questi link per vedere come è fatto:
http://www.dipbot.unict.it/alimurgiche/scheda.aspx?i=24
qui come si presentano i bulbi:
http://www.coquinaria.it/cgi-bin/ubb/ul ... 002006;p=0
Avatar utente
By mesenger
#12171
Io quando ero ragazzina andavo con mio papa' a raccogliere gli asparagi selvatici e non era affatto facile trovarne in abbondanza ma era comunque una soddisfazione .Per quanto riguarda le minestre qui da noi si trovano in abbondanza le erbe che nel sito che ho linkato vengono chiamate : insalata do muro/crispigno sfrangiato che noi chiamiamo in dialetto "razzi" , la cassella/borsacchina ,il catioglio/radichella , la cicoria e il finocchiello , che non deve mai mancare altrimenti le minestre risultano troppo amare .Leggo che ci sono dei corsi sulle erbe selvatiche , qui da me non esistono per cui se non ti secchi , Cieliazzurri ci aggiorni su quello che impari ? non vorrei essere invadente non è da molto che scrivo su questo forum ( non l ' avevo mai fatto ) e non vi conosco ,ma penso che ci conosceremo presto . Ciao e buona scorpacciata di minestre a tutti .Maria :wink:
By Cosmonauta
#12172
Ciao mesenger :D

grazie per il topic, l'argomento è molto interessante, come ho detto sopra di erbe selvatiche ne capisco poco ma un po' alla volta riuscirò anch'io a distinguerne almeno una!
Mia nonna era una vera esperta, mi ricordo che ogni tanto scompariva per riapparire con mazzetti di strane foglioline con cui ci preparava delle insalate niente male.

Buona raccolta e Saluti Cosmici!
By cieliazzurri
#12173
syncster ha scritto:Ciao Anna, dov'è che si tiene questo corso? puoi darmi qualche info in piu?
grazie mille :wink:


E' a Mori, tutti i venerdì per quattro serate, poi altre tre serate e una scampagnata in campagna. Ti mando in privato il numero di telefono dove puoi iscriverti.
Allora magari ci si vede venerdì prossimo! Ciao
By cieliazzurri
#12174
Ciao, anche io non ne le farei di certo arrosto, poverette, da ragazzina passavo parecchio tempo a seguire le formiche che andavano e venivano, quando mia mamma spostava qualche vaso e sotto vi era un formicaio ammiravo il lavoro di coordinamento per spostare velocemente le uova e metterle al sicuro, mi perdevo ore ed ore affascinata dalla natura.

Mi ha sempre affascinato questo mondo delle erbe, in particolare il come sapersi arrangiare con le cose la natura offre.
I miei nonni una volta raccoglievano qualcosa, ma ricordo poco, ora me ne parlano ma non è più possibile andare con loro in campagna.

Per ora raccolgo la rucola, il tarassaco, la menta, l'erba cipollina e l'origano, che avevo scambiato per timo, c'è la borsa del bastore a iosa nei prati ma non so bene come si usa.

Per il corso cercherò di postare le cose più interessanti dopo ogni lezione

:wink:


Ciao! è bello che ho cominciato a scrivere di più sul sito, mi piace, grazie a tutti.

Anna :P
Avatar utente
By cus75
#12176
cieliazzurri ha scritto:c'è la borsa del bastore a iosa nei prati ma non so bene come si usa.


Capsella bursa pastoris (parti aeree utilizzate in genere per infusi e decotti)

ha proprietà:

- ipotensiva (abbassa la pressione arteriosa)
- emostatica (arresta emorragie), sopratutto in caso di emorroidi e vene varicose
- regolatrice del flusso mestruale

se non mi sbaglio in passato si utilizzava per tamponare ferite e anche ustioni

è molto facile da riconoscere per via del suo frutto a forma di cuoricino

Immagine
By cieliazzurri
#12179
Uau, grazie, ho giusto letto qualcosa ieri sera su questa pianta, ho visto che si può usare anche cruda, si mangiano le foglie basali, in pratica poco niente, bisogna raccogliere una intera piante per poche foglie, lascio stare.

Per ora si può raccogliere ma già da inizio maggio, dove in genere raccolgo la rucola e vi è tanta di questa erba del pastore, spruzzeranno sugli ulivi una specie di olio, non so bene cosa contenga ma la cosa migliore è spostarsi più in montagna e raccogliere la.
Avatar utente
By aran
#12180
Ho trovato questo sito sulle erbe spontanee commestibili della zona etnea molto interessante:
http://www.dipbot.unict.it/alimurgiche/introduzione.htm
la sezione "consulta le schede" offre descrizioni, foto delle erbe ed usi in cucina:
http://www.dipbot.unict.it/alimurgiche/ ... tanee.aspx
molte di queste erbe si trovano anche da queste parti e penso che sia davvero utile per poterle raccogliere in tutta sicurezza.
Questa pianta è quella che qui chiamiamo "rapesta", molto buona:
http://www.dipbot.unict.it/alimurgiche/scheda.aspx?i=34

Buona domenica a tutti.

Ho usato l'imperfetto perchè ora ho introdotto qu[…]

Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Diario di Narayani

Credo fosse eccessivamente gelata.

La panoramica di Ienk

Dopo la panoramica ho rimosso tre delle 5 amalgame[…]

Libri di Arnold Ehret