Arnold Ehret Italia

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

Avatar utente
By aran
#12115
Ciao a tutti :D
Finalmente, dopo vari problemi di connessione, posso consultare di nuovo il forum e postare. Sono molto contento, il forum mi è mancato in tutto questo tempo!
Scrivo perché sto affrontando questo problema di contrattura del trapezio che mi sta causando molto fastidio. Ora mi sento molto meglio, ma ho davvero passato brutti momenti che mi hanno preoccupato non poco.
Brevemente, cercherò di spiegare come è andata tutta la faccenda.
A dicembre, al lavoro (insegno inglese nelle scuole superiori nella zona vesuviana), ho preso un gran freddo dovuto alla mancanza di riscaldamento. In aggiunta, la sede è nuova di zecca e si è rivelata umida oltre ogni ragionevole considerazione perché non vi è una adeguata copertura, solo il lastrico solare con l'asfalto. Quindi, la struttura non è isolata per bene e, come dicevo, fa un gran freddo. Il problema non è nemmeno imputabile alla mancanza di riscaldamento (la caldaia non è stata mai riparata a dovere e non ha mai funzionato a dovere), ma al fatto che la struttura non ha tutti i requisiti giusti per offrire un luogo di lavoro salubre.
Come dicevo, a dicembre mi è venuta questa forte contrattura. I sintomi erano spina dorsale fredda per vari giorni, dolore diffuso e bruciore della colonna stessa. Non riuscivo a riscaldarmi in nessun modo ed è stato davvero brutto patire questa condizione. Poi, vacanze di Natale e scuola chiusa dal 7/1/08 per 22 giorni per via dell'emergenza monnezza. Il tempo per potermi riprendere. Tornato al lavoro, stessa situazione e pesante ricaduta.:?
Visita dallo specialista che ha diagnosticato questa contrattura del trapezio.
Dopo un breve periodo di malattia, sono tornato al lavoro in condizioni non ottimali e ulteriore, pesante ricaduta in quanto la situazione a scuola era rimasta del tutto inalterata. Credetemi, è stato un vero calvario. Ora, per farla breve, sono in malattia da un paio di mesi e, con un po' di buona fortuna, sono riuscito a trovare una cura che consiste nel fare ginnastica, nello specifico la ginnastica Feldenkrais (ottima) e il Pilates. Ho fatto anche delle terapie che mi hanno portato un certo giovamento.
Penso che la causa di tutto questo sia la mancanza assoluta di movimento in questi due anni, dopo che ho avuto una protrusione alla base della schiena che mi ha fatto cercare il riposo a discapito del movimento e dell'esercizio fisico.
Ho fatto anche le analisi del sangue che non hanno evidenziato nulla (avevo timore di avere dei reumatismi o artrite), sono perfettamente sano, e ne devo fare altri per cercare di capire quale possa essere la causa di tutto questo. Come dicevo, sono portato a credere al fatto che il mio fisico sia decisamente fuori esercizio e per nulla tonico e per questo ho avuto questa contrattura del trapezio.
Sto portando avanti la dieta con enorme successo e ho avuto un sacco di miglioramenti che mi hanno incoraggiato moltissimo, ma vorrei capire come fare per risolvere questo problema dal profondo, attraverso la dieta.
Avrei voluto chiedere consiglio prima, se avessi avuto la connessione funzionante, ma non mi è stato davvero possibile. Ad ogni modo, dopo aver letto sia il Libro che DR più e più volte, ho cercato di mettere in pratica le parole di Ehret quanto più fedelmente possibile e i miglioramenti sono stati più che evidenti, anche se questa contrattura mi dà ancora fastidio.
Ho fatto vari brevi digiuni, più uno mirato e consapevole di 36 ore, una bellissima esperienza, indimenticabile!
Attualmente sono dimagrito di cinque chili in rapporto al mio peso forma cioè, peso 65 kg.
Dopo i miei brevi digiuni e, specialmente dopo quello di 36 ore, le sclere gialle che sono state il mio problema di una vita sono notevolmente migliorate e ho lo sguardo luminoso e sano. Mi sono scomparse le occhiaie e ho la pelle liscia e di ottimo aspetto. Non ho più quel fastidioso sebo in testa (sono calvo e la cosa mi ha dato sempre enorme fastidio) e mi sono scomparsi i brufoli dietro la schiena. Inoltre, avevo delle piccole emorroidi che sono svanite nel nulla e non ho avuto nessun problema di sinusite quest'inverno, una cosa che mi accompagnava da sempre. Ho notato che le piccole ferite o graffi vari che mi procuro giocando coi miei gatti guariscono molto più velocemente che nel passato. Pratico anche il clistere sia quando so di essere in eliminazione che regolarmente ogni 5/6 giorni. Addirittura, dopo strani problemi di stitichezza che non ho mai avuto, è tornato tutto normale e la cacca esce con naturalezza, mai dura: questo penso sia un bel beneficio. In generale sto molto bene, sono molto vitale e devo tutto questo alla dieta, senza ombra di dubbio. Sono molto felice di aver iniziato questo cammino e sono intenzionato a portarlo avanti ogni volta con rinnovata determinazione, sia leggendo i libri che consultando il forum.
Ora, considerando una frase in Digiuno Razionale (pag. 19), Ehret dice che tendiamo ad avere freddo in punti del corpo per via del muco che abbiamo accumulato dall'infanzia e che gli organi preposti al suo smaltimento sono in difficoltà per fare pulizia. E' questo un buon punto di partenza per potersi curare con la dieta? Cosa mi consigliate? Ringrazio di cuore voi tutti per quello che ho imparato finora e tutti quelli che vorranno darmi dei consigli.
Ciao e a presto a tutti,
Vittorio
Avatar utente
By luciano
#12126
Bei risultati, Aran! :D

Per il trapezio, a volte un nervo fuori posto crea problemi. Da noi in provincia, dove sono nato, si va da un massaggiatore che sa il suo mestiere, spesso chiamato "aggiustaossa".
Se conosci un buon massaggiatore, di quelli che sanno come rimettere a posto nervi e connettivo in generale, potresti tentare.
Avatar utente
By mesenger
#12129
ciao Aran, sono Maria, ho letto il tuo post e non ti invidio per la tua contrattura del trapezio .Luciano ti ha ben consigliato , anche io mi sottopongo ai massaggi per le contratture muscolari e da qualche tempo faccio anche la moxa , un'antica procedura che ti garantisco funziona , e' parente dell'agopuntura , solo che invece che con gli aghi , utilizza una pianta che si chiama artemisia sotto forma di sigaro che si accende e sviluppa un intenso calore .
Ho letto che tu hai utilizzato il metodo Feldenkrais , io ho letto molto del metodo di Françoise Mezière dal libro della sua allieva Berterat (il cui metodo e' tutta un'altra cosa) , se vuoi informati perche' è veramente un metodo unico al mondo per guarire dai malanni come contratture muscolari fino alle deformazioni piu' invalidanti .Comunque la dieta stessa dovrebbe agevolarti nel recupero , credo , facci sapere gli sviluppi , auguri di pronta guarigione
Avatar utente
By aran
#12135
Ciao Luciano e ciao Maria, grazie dei consigli. Non avevo pensato ad un aggiustaossa, qui ce ne sono, ma devo chiedere. In realtà, avevo già fatto una seduta da un massoterapista da cui ho tratto molto giovamento, ma il dolore e la difficoltà di questo problema persistono. Ieri, per esempio, il tempo era piovoso ed umido, e mi si è addormentato il braccio destro. Oggi mi sento bene, soprattutto grazie alla lezione di Pilates di ieri sera. Quello che ho capito è che ho davvero bisogno di mettere il corpo in movimento perché sono stato a lungo inattivo. Di certo, voglio guarire, anche perché andare avanti così non è una gran cosa. :? Ciò che è più importante al momento è cambiare scuola!
La ginnastica Feldenkrais mi piace molto, la conoscevo già, e mi sembra molto in accordo col pensiero Ehret del corpo che impara lentamente. L'istruttore di Feldenkrais pratica anche il metodo Mezière e mi ha detto di fare per un mese le due ginnastiche per vedere se guarisco altrimenti mi fa delle sedute individuali con questo metodo.
Lunedì farò una ecografia al trapezio per vedere se ci sono delle lesioni al nervo sovraspinale: in questo caso mi hanno detto che con il Tecar dovrei risolvere. Speriamo. Ho fatto da mio fratello anche le analisi delle urine e non è risultato niente, sono sano. Questo mi consola e mi incoraggia con la dieta che mi sto sforzando di seguire con fermezza, anche se ogni tanto sgarro :oops:
Per la moxa devo chiedere perché non so se a Salerno c'è qualcuno che la pratica. Ho letto che può essere molto efficace e ti ringrazio, Maria, per avermela consigliata.
Questa difficoltà, vista dall'ottica Ehret, è un chiaro messaggio del corpo e sono sicuro che con la dieta potrò migliorare e guarire in tempi brevi.
Vi farò sapere!
Buona giornata a tutti,
Vittorio

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret