Arnold Ehret Italia

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

Avatar utente
By erre
#12195
salve a tutti,
Ho da ieri sensazioni di mancamenti che durano la frazione di un secondo ma tali da impensierirmi un pò. E' un senso di vertigini che di tanto in tanto si manifesta con questi sintomi di mancamento.
In un mio precedente post ho segnalato il senso di vertigini e dietro suggerimento di Arca ho aumentato gli zuccheri con più pane inegrale tostato e qualche dolce leggero fatto in casa. La sensazione non è comunque venuta meno, anzi ora ho questa nuovo disturbo.
Naturalmente sto pensando che la causa sia un processo di disintossicazione e non la mancanza di qualche alimento. La forza e vitalità non mi mancano sono come sempre. Poi più in là commenterò tutti i lati positivi che stò riscontrando mentre vado avanti. Non lo faccio ancora perchè voglio essere sicuro dei piccolo risultati che mi sembra stia ottenendo. In questo momento voglio studiare e risolvere questo aspetto.
Chiedo a qualcuno di voi suggerimenti al riguardo. Sono fiducioso. Questa è l' unica difficoltà che per adesso ho incontrato.

Do' lo spunto per fare un' analisi:
continua la mia corsa verso la dieta di trasizione e devo dire che le cose stanno andando per il meglio. Mi resta da eliminare la mattina la colazione con cornetto e cappuccino. Per il resto dei pasti riesco a introdurre prevelentemente verdure cotte e crude e frutta fuori dai pasti.
Il resto dei latticcini, tranne la ricotta, l'ho abbandonata cosi la carne e i cereali e tutti i suoi derivati.
Per adesso più di cosi non posso fare,anche perchè le persone che ti stanno vicino non comprendono il mio fare.
ora vi lascio in attesa di consigli
ciao
Roberto
Avatar utente
By erre
#12207
ciao Luciano
no, neanche le sensazioni di vertigini e non riesco a capirne le cause.
Una cosa che sto pensando sia la pratica di una posizione di yoga detta della candela e le sue varianti che tenuta per almeno dieci minuti mi possa causare afflusso sanguigno al cervello, dando poi nel tempo questo disturbo. L' unica cosa che ho variato in questi ultimi tempi a parte la dieta.
ti saluto
By Renetta
#12208
Ciao,
anche io sabato ho avuto un caso isolato di "mancamento" durato un istante ed accompagnato da debolezza e tachicardia.

Non so se possa esserti utile la mia "esperienza"..

Facendo ricerche ho capito che stavo esagerando con il potassio (avevo mangiato troppi kiwi e carote e verdure a foglia verde cotte a vapore)

Così ho cambiato dieta ed ora sto di nuovo in forze e quei sintomi sono spariti.

Tu hai detto cosa hai eliminato..ma cosa stai mangiando?
Avatar utente
By erre
#12209
ciao Renetta, grazie del suggerimento, anchio ho avuto il primo sintomo del mancamento questo sabato scorso, ed è vero che per cena ho mangiato due kiwi e due mele però il sabato sera, cioe il giorno dopo e non sono grande mangiatore di kiwi.
Quello che mangio sono a pranzo foglie di lattuga o altra insalata crude come antipasto, cavolfiore e/o cavolo cappuccio cotto al vapore, zucchine ripiene della stessa sua polpa ai ferri pane integrale tostato, di rado un pò di pasta. Alle 18,00 frutta a volontà tipo mela o arnace qualche volta una banana. La sera a cena verdura cruda con a volte noci ,pane integrale tostato, frutta secca come le susine.
Ora che sto scrivendo mi accorgo che non stò mangiando quasi niente, sicuramente devo integrare con qualcosa. Che ne dici?
Avatar utente
By luciano
#12212
erre ha scritto:Una cosa che sto pensando sia la pratica di una posizione di yoga detta della candela e le sue varianti che tenuta per almeno dieci minuti mi possa causare afflusso sanguigno al cervello, dando poi nel tempo questo disturbo. L' unica cosa che ho variato in questi ultimi tempi a parte la dieta.


Molte pratiche spirituali manifestano tali "mancamenti", anche se poi li chiamano con altri termini. Ma potrebbe essere correlato alla dieta, io non ne ho mai sperimentati.
Avatar utente
By mstella65
#12220
ciao e' un mese che mangio esattamente come te lasciano solo la colazione al bar che e' un rito che faccio con i miei colleghi compagni di viaggio tutte le mattine. Volevo dire che anch'io ho dei leggeri sbandamenti ma la mattina appena metto i piedi per terra e poi passano.Una cosa che ho notato e' una patina bianca sulla lingua che sento e mi da fastidio ed inoltre la pelle del viso sempre invasa di piccoli bruffoletti rossi ciao
By monia
#12241
Ciao Erre,
io ho avuto gli stessi problemi e sono convinta che un pò sia la disintossicazione ma un pò sia l'organismo che essendo abituato, nelle alimentazioni comuni, ad alimenti iperproteici abbia bisogno di tempo per abituarsi al nuovo regime...l'unico consiglio è di andarci piano...
Concordo con Ehret che la vitalità dipende non dalle proteine immesse ma dalla pulizia del sangue e sicuramente mentre ti disintossichi è normale che ti senti debole ma credo comunque che il corpo ha bisogno di tempo x abituarsi.
Cmq hai controllato il ferro? Nei periodi in cui mi sentivo debole (delle volte mi girava la testa anche da seduta...) feci un prelievo ed effettivamente lo avevo bassissimo, me lo sono curata con la mela chiodata perchè non mangio carne e ne tantomeno fegato.
Inoltre mi ha aiutato molto il Qi Gong per ottimizzare l'energia nel mio corpo e sono stata meglio.
Ciao!
Avatar utente
By erre
#12245
ciao a te mstella65
queste sensazioni le provo ormai in qualsiasi momento della giornata oltre alla sensazione di vertigini. Sembra che sia un immediato peggioramento delle stesse.
Ma ieri dopo che ho posto in evidenza questo aspetto ed aver avuto i vostri pareri ho incrementato di quantità il solito cibo alle 18,00 con più mele dolci e delle arance sanguigne e devo dire che la sensazione per diverse ore si è allontanata. Tanto che in palestra ho lavorato pieno di energia e sensa pensarci ( pratico il ci-qong ed il Taiji) Penso quindi ad una integrazione degli zuccheri della frutta in attesa di individuare eventuali altre cause posibili. Il bello di tutto questo è che la ricerca continua di soluzioni alle cose che mi capitano (soprattutto per la salute) mi appassiona tanto e mi permette di applicarmi completamente verificandone i riscontri.
Devo dire che da quando ho conosciuto questa pratica della dieta senza muco ( circa due anni) è scattato ulteriormente il bisogno di scrollarmi di dosso tutto quello che mi è stato imposto dalla società e preso per buono senza verificarne quasi mai la veridicità. In questo momento quando camino o lavoro, o guido la macchina, certi momenti sento come se avessi capito da dove arriva il pericolo per la propria integrità per la mia propria salute e sono sereno perchè mi sento protteto dalle insidie che i media e il sentir comune mi propinano ogni giorno. Mi sembra una ottima conquista.
un saluto
roberto
Avatar utente
By mesenger
#12248
scusate l'intrusione , ma che vuol dire che hai curato il ferro basso con la mela chiodata ? io sono anemica e ho il ferro basso , ma questa non la sapevo me la potete spiegare ? :roll:
By benito121
#12257
Anche io ho avuto questa sensazione all inizio della dieta , che si e ripetuto alcune volte per circa un mese poi e sparita e non lo piu avuto , ma ho notato che quando mi stabilivo ero piu lucido di prima.
Secondo me sono dei assestamenti dei programmi in cervello per trovare l'equilibro dei liquidi corporei.
Gli e successo anche a mio fratello e si come che lui e andato tropo veloce con la transizione a avuto dei problemi piu forti e profondi lui sembrava di entrare in un tunnel e gli oggeti o la strada gli vedeva muoversi come si vede un oggetto specchiato nell acqua quando fai delle piccole onde. Poi sentiva anche un vuoto totale per qualche secondo.

A fato le esami e uscito carente di ferro.

sul mio consiglio

Con rallentare della dieta e introdurre altro cibo con ferro non gli e successo piu.
By pat67
#12263
Ciao,
riporto quanto trovato in un sito:
"Fin dal Medioevo le persone che necessitavano di ferro si cibavano di mele nelle quali erano stati inseriti dei chiodi; gli acidi contenuti nella mela (soprattutto gli acidi malico e citrico) sciolgono infatti il ferro del chiodo e pertanto la mela stessa si arricchisce di questo prezioso metallo. Un buon rimedio per stimolare l’assimilazione del ferro consiste nel procurarsi da sei a otto grossi chiodi di ferro non zincati, quelli cioè che possono arruginire. I chiodi vanno sterilizzati per alcuni minuti in acqua bollente e poi inseriti in una mela biodinamica (o biologica N.d.R.) che dopo 24 ore, una volta liberata dai chiodi, potrà essere mangiata; i chiodi vanno poi inseriti in una nuova mela per il giorno successivo. Non bisogna farsi impressionare dal fatto che la mela si presenta nera nei punti di inserimento dei chiodi, il sapore è quasi invariato. Si tratta di una terapia assolutamente sensata perché, come voi sapete, la ruggine è pericolosa solo nel caso di ferite della pelle, non lo è se assunta tramite la digestione, in quanto lo stomaco armonizza quasi tutto.
La mela chiodata è utile come sostegno per le donne in gravidanza che tendono ad anemizzarsi in modo eccessivo. Esistono degli sciroppi a base di mela chiodata, ma francamente mi sembra più sana la piccola fatica quotidiana di estrarre i chiodi da una mela e di inserirli in un’altra."

Anche il mio dottore me l'aveva consigliata durante la gravidanza, perchè i normali integratori di ferro mi provocavano diarrea.
By monia
#12287
Anche io uso lo stesso procedimento di Pat67, per fare un lavoro fatto bene (se il ferro lo hai proprio messo male) ci vorrebbero 3 mesi ma anche di meno basta. I chiodi però li faccio bollire almeno 20 minuti, esagererò ma non si sa mai! Cmq è importante introdurre vitamina c e acido folico(cavoli, broccoli x esempio ne hanno parecchio che io sappia) altrimenti il ferro non si assimila, anche la cipolla aiuta perchè stimola i polmoni dove il ferro viene prodotto; importante è anche la condizione dell'intestino: essa deve essere buona infatti se c'è troppa acidità neanche in quel caso viene ben assorbito e inoltre andrebbero separate l'assunzione di ferro con quella di calcio perchè insieme si limitano.
Ho saputo invece che il fatto che gli spinaci facciano bene x il ferro sia una credenza, è vero che ne contengono molto ma al contempo all'interno dello stomaco fanno una reazione che ne impedisce in realtà il rilascio .
la mancanza di ferro è un problema molto diffuso...secondo me è anche perchè stiamo spesso in luoghi chiusi e il ferro si fa nei polmoni...quando avevo i mancamenti l'aria aperta e passeggiate erano una grande medicina!
Ciao a tutti
Avatar utente
By luciano
#12289
monia ha scritto:Ho saputo invece che il fatto che gli spinaci facciano bene x il ferro sia una credenza, è vero che ne contengono molto ma al contempo all'interno dello stomaco fanno una reazione che ne impedisce in realtà il rilascio .

Questo vale solo per quelli cotti. Crudi vanno benissimo. :D
Avatar utente
By erre
#12309
:lol: provo subito qesta idea dei chiodi conficati nella mela. Per necessità li sterilizzo con l' alcool denarurato a bagno per 15 minuti. Spero sia sufficiente. Mi riprometto di comunicarvi l' esito della mia ricerca appena risolvo questo mio problema.
Un ringraziamento a tutti per la collaborazione.

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Diario di Narayani

:)

Libri di Arnold Ehret