Arnold Ehret Italia

Discussioni su Arnold Ehret e l'Ehretismo. Possono partecipare tutti gli utenti iscritti che hanno letto il libro sulla "Dieta Senza Muco".
Non c'è posto per commenti su ideologie politiche, disinformazione, ecc, che possono trovare posto su altri siti pertinenti. Questo è il forum della dieta di Ehret.

Moderatori: luciano, Moderators

Avatar utente
By luciano
#12458
Quando iniziai a distribuire i libri, essendo in difficoltà a servire le librerie, diedi questo incarico a un certo Andrea Colombo, lasciandogli il 50% degli incassi della prima stampa del libro edito dalla Cassandra Edizioni.
Colombo mi aiutò mettendomi in contatto appunto con la Cassandra e a superare le difficoltà per farlo stampare. Per questo pensai che fosse il modo di ricompensarlo.

Per la successiva pubblicazione l'editore della Cassandra mi disse che non ci guadagnava nulla e non accettò la mia proposta di ristamparlo. Lui mi aveva proposto di vendergli i diritti e naturalmente rifiutai. A Colombo dissi che non potevo più dargli il 50% che pretendeva nuovamente, perché il lavoro di promozione lo facevo io con il mio sito e lui si limitava a ricevere gli ordini e a spedire e pensavo che avergli permesso di incassare una cifra considerevole per l'aiuto iniziale potevo considerarmi
sdebitato.

Senza fatica fra l'altro, perché le persone conoscevano il libro tramite il mio sito a cui dedico mezza giornata per implementare l'interesse per il libro, e poi librai e privati telefonavano all'editore che passava i nominativi al Colombo.

Colombo mi disse che non ci stava per meno del 50% e quindi gli dissi che avrei rinunciato alla sua collaborazione. Alla Cassandra dissi che non facevo più stampare il libro da loro, visto che l'editore stesso diceva di non avere più alcun interesse a farlo, e che ogni permesso di pubblicare era da me revocato e lui mi confermò che non lo avrebbe più stampato.

Quando scoprii da un libraio che c'era in giro quest'altro libro chiamai Colombo e mi disse che non era lo stesso titolo, avendo tolto "Il sistema di guarigione" e che avendolo tradotto nuovamente era un altro libro e chiuse qui la comunicazione augurandomi Buon Natale. Fra l'altro non ha la copia originale, forse recenti riedizioni, e quindi probabilmente lo ha tradotto, se lo ha tradotto, dai miei file che a quel tempo gli ho lasciato per fare eventuali verifiche della traduzione, aggiungendo spezzoni degli altri libri.

L'editore della Cassandra, quando lo chiamai per telefono per chiarimenti, mi disse che Colombo gli aveva detto che eravamo d'accordo, cosa assolutamente non vera.

Colombo contattò tutta la lista dei miei clienti offrendo il suo libro dicendo esplicitatamene o implicitamente che era lo STESSO libro ristampato di nuovo, sconfinando quindi nella concorrenza sleale.

Ha già ricevuto diversi rigetti da altre librerie. Macrolibrarsi e il Giardino dei Libri quando lo hanno saputo gli hanno rimandato indietro gli ordini fatti, quando hanno visto che non era lo stesso libro.

Ai librai che mi contattano solo chiedo di valutare pensando: "Se questo fosse successo a me, come mi comporterei?" e quindi fare la scelta di conseguenza riguardo a quale dei due libri promuovere.

Quindi i libri che promuovo tramite il mio sito, di cui posso garantire l'integrità, sono solo quelli tradotti da Luciano Gianazza, ora editi dalla Juppiter Consulting.

Alcuni utenti sono ritornati dalla libreria dove li avevano comprati spiegando la storia dopo aver chiesto "Il sistema di guarigione della dieta senza muco" e aver ricevuto il tarocco e sono stati rimborsati.

Ci sono anche librerie non online che hanno i miei libri e hanno rispedito i tarocchi al mittente. Di solito quando vengono a conoscenza della faccenda lo fanno.
Avatar utente
By luciano
#12464
Resta inteso che questo forum è dedicato esclusivamente a chi ha acquistato il mio libro e non quello di altri! :wink:

Se hai avuto la sfortuna di comprare il tarocco, puoi riportarlo indietro a chi te lo ha venduto, spiegandogli la faccenda, e comprare il vero libro da me! :D
Avatar utente
By ritabox
#12481
Sono Rita, mi hai risposto molto esaustivamente. Purtroppo il libro non lo posso riportare indietro (ci sono orecchiette, macchie, ecc.). Ma che rogna!! Io pensavo di essere stata fortunata ad avere trovato il libro lì nella Biocasa e invece.... A proposito di Biocasa è un posto meravigliosssso dove si può trovare tutto quello che di naturale ti può servire per la nutrizione, la cosmetica, il relax. Molto carino. Però si trova in Svizzera, forse è un po' fuori mano...
Quindi Luciano, che faccio? Nessuno mi può consigliare almeno su quanto letto? Io vorrei iniziare la mia dieta di transizione ma ho molti dubbi su cosa consumare. Questo "libro-tarocco" dice per esempio per le prime due settimane della dieta di transizione di consumare (riportato tale e quale):
PRANZO
un'insalata mista composta di carote crude grattuggiate o un po' di cavolo tagliato fine o entrambi, metà e metà e due-tre cucchai di verdura cotta o in scatola (non mi sembra molto naturale, sinceramente) come piselli, fagiolini o spinaci. Aggiungere a questo una delle seguenti verdure (purchè di stagione): cetrioli, pomodori, cipolle novelle, lattuga o altra verdura a foglia verde, sedano, ecc., ma solo in quantità sufficiente ad insaporire
(....) Il resto del pasto dovrebbe consistere di verdura cotta al forno o stufata come cavolfiori, barbabietole, pastinache, rape, zucca, ecc. Se ancora vi sentite affamati potreste mangiare una piccola patata al forno o una fetta di pane tostato di crusca o di grano integrale. I grassi di qualsiasi tipo, incluso il comune burro, sono innaturali e quindi non dovrebbero essere mangiati. Comunque se doveste desiderare ardentemente dei grassi, sarebbe meglio usare burro di arachidi o qualche altro burro di frutta secca sul vostro pane. Durante i mesi invernali si possono utilizzare verdure in scatola (Mah!? Ancora?). Bevete separatamente il brodo al matttino e mescolate fagiolini o spinaci, ecc. con l'insalata di cavolo affettato o di carote crude descritta prima.

CENA
Mescolate (metà e metà) una frutta stufata, tipo salsa di mele, albicocche secche, pesche secche stufate o prugne stufate, insieme a formaggio molle fresco o insieme a qualche banana molto matura, schiacciate e addolcite con zucchero di canna grezzo o con miele a vostro piacimento. Le banane sarebbero indicate per uno stomaco meno "mucoso" o meno acido.


Ecco, scusa se ho riportato un estratto del "libro-tarocco" ma ho bisogno di capire se voglio fare le cose più giuste per me. Mi sono infatti un po' spaventata nell'apprendere che la frutta da sola mette in circolo molto in fretta tutti i veleni che intossicano il nostro corpo. Ma apprendo pure che frutta + verdura E' la DIETA SENZA MUCO! Come puoi leggere dall'estratto riportato qui sopra, a parte la patata, il pane integrale e il formaggio molle non è forse quella che si può definire la Dieta Senza Muco? E' tutto giusto? Dovrei veramente seguire tutto questo per le prime due settimane? Non é polemica la mia, ben inteso, ma solo bisogno di chiarezza. Poi chiaramente acquisterò il libro originale. Ma tu guarda. Non sai come mi girano. Oltretutto mio marito mi ha dato l'ultimatum sugli acquisti in internet, perciò me lo devo lavorare un po' (lui non capisce questo filosofia di vita).
Avatar utente
By luciano
#12488
In linea di massima non può differire molto dall'originale, se non nella scelta di titoli e qualche parola differenti, giusto per dire che non è lo stesso libro nel caso di contestazioni.

La dieta senza muco consiste di frutta e verdura crude, mentre quella che riporti è la dieta di transizione, anche se in genere evitiamo le verdure in scatola.

Almeno fai sapere a biocasa della faccenda, magari dai anche il linik del nostro sito. :D

Ho usato l'imperfetto perchè ora ho introdotto qu[…]

Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Diario di Narayani

Credo fosse eccessivamente gelata.

La panoramica di Ienk

Dopo la panoramica ho rimosso tre delle 5 amalgame[…]

Libri di Arnold Ehret