Arnold Ehret Italia

Il digiuno è un argomento interessante e importante e uno strumento che va al di là di quanto attualmente si conosce a riguardo e merita un suo spazio dedicato

Moderatore: luciano

By Jenny
#12535
La motivazione che mi spinge a parlare dei miei digiuni è quella di poter incoraggiare tutti coloro che desiderassero intraprenderne uno a non temere questa esperienza. Io sto parlando di digiuni a sola acqua (solo quando si ha sete). I n questi 2 anni e mezzo (da quando pratico il SDGDDSM) i primi digiuni sono stati di 2 o 3 giorni ma poi l'anno scorso a giugno ho partecipato a un incontro di crudisti (con persone di grande esperienza) e ho fatto il primo digiuno più importante di 7 giorni. A ottobre ho intrapreso un altro digiuno di 10 giorni da sola a casa. Oggi sono al quarto giorno di digiuno e il mio obiettivo è di arrivare al decimo. Vorrei trovare le parole giuste per discutere di questo importante argomento ma non posso fare altro che raccontare la mia personale esperienza. Intanto parto col dirvi che ogni digiuno è diverso perchè noi non siamo mai uguali neppure a noi stessi. Siamo influenzati dallo stato emotivo, dall'ambiente, dalle persone che ci circondano, dalle motivazioni che abbiamo, dalle paure, dalle false credenze etc... Io sono fortunata perchè primo credo veramente nei benefici ottenuti, secondo non patisco la disapprovazione di chi mi sta accanto,terzo non mi scoraggio alle prime difficoltà.
I benefici che ho ottenuto sono stati a dir poco incredibili, il mio corpo ha espulso ogni giorno sempre più tossine sino ad arrivare ad una condizione di benessere mai provata prima. Oltre all'enorme benessere fisico la cosa stupefacente è stato lo scoprire percezioni a livello mentale e sensoriale che mi fanno provare uno stato di pace interiore difficile da spiegare.
Il corpo si libera dalle scorie proprio come Ehret spiega benissimo nel suo libro, ho potuto appurare su me stessa tutte le cose che ho letto e che puntualmente si sono verificate.
Alla luce dei risultati ottenuti ho deciso di intraprendere un digiuno ogni qual volta il mio corpo mi chiede di essere ripulito dalle tossine accumulate.
La cosa che mi preme sottolineare è che non bisogna temere il digiuno ma piuttosto bisogna stare attenti a come lo si interrompe.
Io personalmente riprendo con due arance per pasto (pranzo e cena) per i primi due giorni. Se il digiuno ad esempio è stato di una settimana per la settimana successiva mangio solo frutta fresca e la settimana ancora successiva reinserisco le verdure crude.
Non ponete limite alla capacità della vostra mente perché se si focalizza bene l'obiettivo si ottengono grandi risultati.
Saluti Jenny. :D
Avatar utente
By doppiopp
#12540
Ciao ancora jenny, quello che hai scritto e sicuramente la tua esperienza e se ti trovi bene ok, riguardo però all'interruzione del digiuno ricordo perchè ho finito di rileggere proprio l'altro giorno il libro, che ehret sconsigli di mangiare la frutta ma fa accenno a mangiare gli spinaci o comunque verdure che siano di aiuto al transito per espellere le tossine accumulate, purtroppo in questo momento non ho sottomano il libro per verificare la pag. ma questo particolare lo ricordo bene anche perchè io stò praticando settimanalmente il digiuno delle diciamo 42ore da domenica sera al martedi alle 12, e mi preoccupavo appunto di interrompere con verdura cotta tipo spinaci, questa comunque è la mia esperienza, se l'interruzione funziona anche come dici tù allora non ci sono limiti al sistema e più grande che mai, meraviglioso, ciao alla prossima.
paolo
Avatar utente
By parider
#12549
Da ciò che ricordo io non si dovrebbe interrompere con frutta nel caso di corpo fortemente intossicato, ma se invece è possibile è giusto interrompere con frutta
#12553
Ciao Parider e Doppiop avete ragione riguardo al fatto che Eret consiglia di interrompere il digiuno con la verdura. Sicuramente la sua esperienza lo ha portato a questa conclusione. Io come ho già detto al primo importante digiuno sono stata seguita da una persona di grande esperienza che nell' arco della sua vita ha sperimentato su se stesso mille modi per sospendere il digiuno quindi io mi sono fatta guidare ed effettivamente non ho avuto nessun effetto collaterale. Anzi sono stata subito benissimo e piena di energia. Premetto che prima di iniziare il digiuno la settimana antecedente (come mi ha raccomandato la persona che mi ha seguito) ho mangiato solo verdura cruda e frutta fresca. Anche quando ho fatto da sola il digiuno di 10 giorni ho interrotto con le arance e sono stata benissimo. Questa è solo la mia esperienza e non la verità assoluta. tra l' altro io già prima dei digiuni facevo una dieta ehretista quindi ero già più pulita. Però molte persone onnivore che al mio primo digiuno erano con me hanno interrotto allo stesso modo avendo sempre fatto una dieta crudista nella settimana antecedente al digiuno. A presto Jenny :D
By ikxikx
#12558
Ciao a Jenny e un saluto a tutti,

vorrei iniziare anch'io a giugno un digiuno e mi stò documentando.
Potresti entrare più nei dettagli, se possibile, così mi faccio un'idea di
come si porta avanti un digiuno sui 10 gg per esempio.
***Per esempio la 'master cleanse' usa
- 2 cucchiai di succo di limone
- 2 cucchiai di sciroppo d'acero
- 250 ml circa di acqua minerale
- una puntina di peperoncino rosso in polvere

****Durante/prima/dopo che tipo e se usi lassativi:
-pillole
-tisane
-acqua e sale la mattina

Grazie e buon diigiuno!

Stefano
By Jenny
#12570
Ciao ikxikx ed Erics. Io durante il digiuno bevo solo acqua solo se ho sete poi penso che ognuno possa trovare modi migliori per se stesso. Ai lassativi non sono molto propensa, io faccio dei clisteri di sola acqua prima e dopo il digiuno (almeno 3L d' acqua). Il consiglio che mi sento di dare è di non scoraggiarsi ai primi sintomi di debolezza o di espulsione. Un ottimo metodo per non focalizzarsi troppo sui disturbi è quello di distrarsi. Io adesso per es. sono al 5 giorno, i primi 4 ho lavorato (a ritmi lenti ovviamente) per mezza giornata, poi leggo molto perchè mi rilassa e poi sto condividendo con voi amici del forum la mia esperienza.
Riguardo alla domanda di Erics posso solo dirti che io sono arrivata ad una dieta ehretista in 6 mesi. Prima di tutto ho eliminato lo zucchero, il caffè, tutti gli alimenti adulterati (cibi in scatola,precotti, surgelati, farine bianche,etc). Dopo 1 mese ho eliminato tutti gli alimenti di origine animale(carne, pesce, uova latte, latticini) e riguardo ai cereali ho mangiato solo quelli integrali(soprattutto riso, miglio e orzo). Strada facendo ho incontrato Ehret e tutto mi apparso così semplice e chiaro che non ho avuto dubbi. Ho anche letto molti libri sul sistema igienistico di medici del periodo di Ehret (Shelton, Messerie). Sono arrivata al SDGDDSM, mi concedo 1 giorno alla settimana 1 cereale integrale, 1 volta al mese farinacei quali pasta o pizza(integrale fatta in casa con la pasta madre) e per le occasioni preparo un dolce Non sono poi tanto severa ogni tanto anch'io mi concedo qualche peccatuccio di gola.
vi saluto a presto Jenny[/code] :D
Ultima modifica di Jenny il 18 aprile 2008, 18:11, modificato 3 volte in totale.
By Cosmonauta
#12572
Jenny devo dirti che la serenità e la semplicità con cui descrivi i tuoi digiuni è contagiosa. :D
In certi giorni mi alzo e ho fretta, vorrei eliminare tutto e subito e smettere di mangiare di colpo, in altri sono più moderato e vivo tranquillamente la transizione.
Il digiuno per me è ancora una privazione anche se poi mi capita a volte di mangiare talmente poco che quasi ci sono.
Uff! :roll:
Ho capito però che il trucco è distrarre la mente dal suo attacamento morboso al cibo.
Grazie ancora Jenny.

Cosmociao! :o
By Jenny
#12574
Ciao cosmonauta grazie per il complimento. Riguardo alla mia serenità devo ammettere di essere una persona privilegiata perchè ho un marito che condivide tutto con me e sopperisce ai compiti che non posso svolgere nei miei digiuni. Poi superati i primi 3 giorni tutto è più facile non senti quasi più i crampi della fame e sei sempre più convinto di potercela fare a continuare. Dopotutto malgrado si faccia una dieta pressocchè ehretista, chi non ha tossine accumulate nel corso della vita. E' un grande favore che facciamo a noi stessi e a volte mi sembra che oltre al corpo anche la mia mente ha enormi benefici. Mi sento più rilassata, più lucida e più ottimista ad affrontare il domani.
un salutone da Jenny. :D
By susi
#12984
Ciao Jenny,
come procede il tuo digiuno?

Io ho deciso e da oggi mangerò solo frutta per tre giorni (nell'ultimo periodo ho mangiato più verdura cruda che frutta, ma di cotto non mangio quasi più nulla, tranne rari casi di "sgarri" vegan). poi farò tre giorni di digiuno e ricomincerò a rialimentarmi con le arance di Salvo (tuo amico siciliano).

Spero di farcela.
L'anno scorso ho fatto 2 giorni di digiuno con Michele (non ho potuito farne di più xchè ero e sono troppo magra) e spero di poter rifare l'esperienza questa estate ad agosto (sempre che in quel periodo ci siano incontri igienisti (ne sai qualcosa?). Poi un mese fa circa ho digiunato quasi 2 giorni per favorire velocemente la guarigione di una bella botta al tendine del piede ed oggi sento il bisogno di una minima disintossicazione perchè il mio intestino non è nelle migliori condizioni, nonostante (con alti e bassi ) vado avanti con la dieta da più di 2 anni. So anche che per mettere a posto il mio intestino dovrei digiunare per un periodo molto più lungo (ma come ho detto il mio peso non lo permette) e poi dovrei anche cambiare casa e carattere...!

Anche il mio compagno farà, anche se a distanza, lo stesso digiuno di 3 giorni.

Secondo quanto ho letto sia su questo forum sia su diversi libri sul digiuno, la rialimentazione dovrebbe essere di durata uguale al digiuno, quindi io ricomincerei con le arance, ma sono molto in dubbio sulla quantità e su come continuare. Puoi spiegarmi meglio, secondo la tua esperienza, cosa e quanto dovrei mangiare nei tre giorni successivi al digiuno.
Te lo chiedo soprattutto per il mio compagno che è un gran mangione e mangia ancora cotto (anche se vegan) e potrebbe interrompere il digiuno mangiando troppa frutta.

Grazie e un bacione a te e a Fabio.

Susi
Avatar utente
By Priscilla
#13035
Riguardo all'interruzione dei digiuni, bisogna ricordare con chiarezza ciò che scrive Ehret!
Lui dice che il miglior modo per interrompere un digiuno è la frutta, specialmente fichi e uva (nella stagione giusta, ovviamente), ma va bene qualsiasi tipo di frutta. Questo però NON va applicato a chi ha un'alimentazione onnivora ed ha un corpo altamente intossicato, perché la frutta dopo un digiuno funziona molto bene come pulitore interno, ma chi ha TROPPE scorie rischia di espellere troppo e non riuscire a gestire le scorie in circolo: rischia anche di morire....
Quindi in questi casi va bene la verdura.
Questo dice Ehret.
Inoltre, circa le quantità, Ehret non pone limiti.
Lui dice "a volontà", l'importante è che il cibo assunto dopo un digiuno serva per andare in bagno, ovvero se ne deve mangiare tanto quanto basta per ottenere i movimenti peristaltici.

Ehret non finisce mai di sottolineare che il cibo dopo il digiuno non deve essere considerato un nutrimento, ma un pulitore dell'organismo.

Buon digiuno!!!
By Jenny
#13113
Ciao Susi ho letto solo ora il tuo post. Il mio digiuno é andato benissimo l'ho interrotto dopo 8 giorni perchè io e Fabio dovevamo partire dopo 3 giorni per la Toscana. Per quanto riguarda l'interruzione del tuo digiuno se lo hai portato avanti per 3 giorni lo stomaco non dovrebbe fare molta fatica a riabituarsi a certe quantità ma io mi sento di consigliarti di non esagerare soprattutto al primo pasto prova a mangiare non più di 3 arance o altra frutta nella stessa misura, vedi come va la digestione nelle ore successive e al successivo pasto regolati di conseguenza. Più il digiuno è lungo e più bisogna fare attenzione a interromperlo perchè il corpo deve abituarsi gradualmente a rimettersi al lavoro. Io ad esempio anche dopo 8 giorni non ho avuto problemi, ho iniziato il primo giorno a fare 2 pasti con solo 2 arance e mangiando solo frutta per la settimana successiva aumentando il cibo un pò per volta. C'è gente che anche per più di una settimana non ce la fa a mangiare più di 2 frutti a pasto ma va bene lo stesso ognuno ha bisogno di rispettare i propri tempi fisiologici.
Riguardo agli incontri igienisti so di non poterti dare informazioni attraverso questo forum quindi ti consiglio di chiamare personalmente Michele.
Salutoni Jenny :D
By susi
#13330
Ciao jenny,
grazie per la risposta.
Ho terminato il mio digiuno di 3 giorni con le arance e poi il giorno dopo con frutta e la sera insalata. Non ho avuto problemi, anzi avevo abbastanza fame da dovermi trattenere dal mangiare anche troppa frutta. E' perciò andato tutto bene, tranne un po' di tachicardia e affanno il secondo giorno, ma mi era già capitato l'anno scorso e quindi non mi sono preoccupata: è passato subito.
Peccato però che durante il digiuno non sono riuscita a riposare affatto anzi ho lavorato sia fisicamente sia mentalmente molto più del solito, quindi è stato un po' stressante, ma ero comunque piena di energie. (non mi peso per non spaventarmi!!!)
Ho fatto due volte il clistere di sola acqua all'inizio e alla fine (purtroppo però, porca miseria, dopo ho avuto una crisi di emorroidi che non avevo ormai da tempo!).
Oggi a distanza di un po' di giorni dalla fine del digiuno ho la lingua molto sporca e mi sento un alito un po' pesante (non so se questa è solo una sensazione). Quale sarà il motivo?
Sto mangiando come al solito frutta, verdura e semi. Solo oggi ho fatto una colazione un po' pasticciata con anacardi, uva passa e pinoli. Fino a ieri invece ho fatto il digiuno della mattina, frutta a pranzo e insalata e semi a cena.
Bacioni e complimenti per il tuo digiuno, :wink:
Susi
By susi
#13331
Grazie anche a te Priscilla per la risposta.
Come ho scritto a Jenny il digiuno è andato benissimo e avrei anche continuato se non fosse che peso pochissimo e rischiavo di diventare trasparente.
Un abbraccio,
Susi
Avatar utente
By arca
#13447
Brava Jenny, complimenti anche da parte mia.
:D

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

La panoramica di Ienk

Mi dici prima che il canino con la formazione è il[…]

Ho usato l'imperfetto perchè ora ho introdotto qu[…]

Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Libri di Arnold Ehret