Arnold Ehret Italia

Quando non sai dove mettere il tuo messaggio mettilo qui. Se devi fare delle battute, falle qui. Non sono permesse battute sulla dieta o sugli utenti.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By mstella65
#13939
Domenica subito dopo aver mangiato molto abbondantemente visto che .....festeggiavamo il mio compleanno e quindi mamma sorella, fratello cognati suocere ecc finalmente :cry: accanirsi sull'unica della famiglia che non aveva banchettato come vuole la tradizione.
Non sto a dirvi i fiumi di critiche che ho ricevuto ma vi riporto una frase che vi fara' capire contro quale muro mi devo scontrare tutti i giorni:
'' ma ti pare che io debba mangiare da persona malata per che cosa? per poi morire sana?'' :oops: Come avreste risposto voi al mio posto'
Avatar utente
By betula
#13940
Ti capisco.
Mia madre quando le dissi che compravo cibo biologico e stavo attenta a tante cose mi disse "non mi sembra che il bio ti faccia bene, stai sempre male" :roll:
Mandare a quel paese? Dire che probabilmente mangiare da "malati" ti porterà ad allungare la tua vita o quantomeno di viverla senza acciacchi o malattie? Far valere i propri diritti?

Sono 20 anni che non mangio certi tipi di animali, sono tre mesi che evito latte e derivati. Cosa pensi che prepari mia madre le poche volte che vado a mangiare da lei? Roba inondata di formaggi e abbacchio e coniglio :?
La madre del mio compagno uguale: inonda di formaggi tutte le portate, e spesso mi trovo costretta a piluccare qualcosa perchè altrimenti sembro maleducata...

Io questo segno lo interpreto come mancanza di consapevolezza di ciò che mangiamo, ma per fortuna a cena dai parenti ci vado di rado :lol:
Avatar utente
By batman
#13950
Si possono convincere le persone che usano il loro cervello, dando un corretto esempio di come si può agire per spazzare via dalla mente tutti questi luoghi comuni sull'alimentazione umana. Renato
Avatar utente
By luisa
#13953
Bisogna continuare per la propria strada senza lasciarsi scalfire, con un semplice sorriso. Il tempo ci darà ragione.
Avatar utente
By erre
#13954
:D ciao Mstella65
anchio sono della tua città.
Per quanto mi riguarda ho avuto ed ho problemi in casa di accettazione del mio stile di vita. Mia moglie mi dice che sembro anoressico e che così non le piaccio. Secondo lei dice: a che serve porsi dei problemi di cosa mangiare e non godere liberamente dei cibi sulla tavola, quando la nostra vita è talmente incerta che puoi morire da un momento all' altro di quaslsiasi cosa.
Il mio percorso nella dieta è cominciata molto lentamente già da due anni
e non è stata traumatica per i miei familiari. Solo da qualche mese , da quando ho dato una ulteriore stretta hanno iniziato a seccarmi. Ho smesso di spiegare le mie ragioni e vado avanti per mio conto senza però far pesare a gli altri il mio pensiero. Non tutti siamo uguali. Le diverse sensibilità ci portano a scelte anche opposte che potrebbero essere vere entrambe.
Io a volte rispondo alle obbiezioni dicendo che quando mangiavo di tutto mi sentivo a volte bene ed altre volte meno bene. Ora le volte bene superano le altre.
un saluto
Avatar utente
By mstella65
#13960
Che bello sapere che c'e' qualcuno di voi della mia citta'! Ciao Erre :D chissa' che prima o poi riusciremo ad avere un incontro Ehretista anche qui' da noi a Cagliari. :roll: Un saluto a tutti che ormai considero amici in questa bellissima avventura :wink:
Avatar utente
By mesenger
#13962
Lasciateli perdere ! Tanto non li convincete ! Vi osservano aspettando che vi sentiate male per potervi rimproverare <vedi come sei diventato ? con quella faccia deperita !> e osservano attenti ogni mutamento in peggio del nostro aspetto per avere ragione e sentenziare .
Il nostro percorso e' difficile , lungo , abbiamo bisogno di incoraggiamento , di conferme che quello che stiamo facendo e' giusto e non persone che ci buttano giu' per terra .
Fate orecchie da mercante ! non date il fianco alle critiche , anche se vi sentite sottoterra , non mostrate cedimenti ai miscredenti !
Lo so che sembro esagerata , ma la nostra e' una lotta continua , dobbiamo lottare con i nostri demoni interiori che prima erano seppelliti dal cibo onnivoro e adesso sono emersi e ci tentano come le Sirene con Ulisse , poi ci manca pure il circondato che ci sfianca , no cosi' e' troppo difficile , distaccatevi da tutto questo , pretendete rispetto per le vostre scelte , non vi fate trattare come irresponsabili che non sanno quello che fanno .
Che ne sanno gli altri del percorso interiore che bisogna percorrere per giungere a cambiare totalmente alimentazione , e' una virata di 180 ° , e' una scelta totalmente fuori dalgi schemi che "altri" hanno tracciato per noi e di cui nessuno ne e' consapevole e nessuno vede .
Con Ehret si da un calcio a quasi tutto il cosiddetto "mondo occidentale", ci avete mai pensato di quante meno cose si hanno bisogno ? Noi con la nostra dichiarazione di indipendenza mettiamo in discussione il mondo cosi' come ci e' stato proposto da sempre , come si puo' pensare che gli altri non reagiscano fortemente ? E' come se noi gettassimo in faccia agli altri verita' che nessuno vuole sapere , credetemi , nessuno vuole sapere il perche' delle cose , i meccanismi che ci fanno ammalare , hanno delegato ad altri la soluzione dei problemi , poi se non funzionano non importa, tanto la colpa e' di qualcun altro , pensano a me non capitera' mai , si ma sono ancora vivo ( e magari ha il diabete , prende 10 medicine ) , ma per lui e' vivo .
Io fino a qualche anno fa cercavo di aiutare , di spiegare le cose ,e mi arrabbiavo quando non venivo ascoltata , adesso invece non so neanche io come ho fatto , mi sono riuscita a distaccare dagli altri , se mi chiedono qualcosa li aiuto , ma poi non mi sento piu' coinvolta dalle loro decisioni , penso che sono adulti , non posso assumermi io la responsabilita' della vita degli altri . La stessa cosa con chi mi circonda :" non mi credete ? chi se importa !" io vado per la mia strada ," mi deridete ?" non credo proprio che se lo possano permettere visto le malattie croniche che nessuno ha mai risolto con la medicina ufficiale ,e la cellulite che hanno tutti ? per la prima volta dopo anni di linfodrenaggio mi sta scomparendo .Io chiedo esempi , fatemi vedere questi grandi successi , io ancora non ne ho visti . L'alimentazione ? io vedo tante persone che si ingozzano piu' per abitudine che per vera fame ,quando poi non e' vero che mangiare ehretista sia da persona malata , da noi ai malati si da la pastina con l'olio , io mi mangio certi peperoni arrostiti di sera che nessun onnivoro mangia , credetemi , ho chiesto a tutti , ne' peperoni , ne' lattuga cruda , ne' broccoli , ne' cavolo cappuccio , restano a tutti sullo stomaco .

Ascoltate una testa dura , non mettetevi a discutere , non avrete l'approvazione dei familiari , a meno di un miracolo , men che mai se sono in gruppo coalizzato contro di voi , andate dritti per la vostra strada , i miglioramenti parleranno per voi , allora e solo allora ci sara' la resa dei conti .
Io non vedo l' ora
bye bye :wink:
Maria
Avatar utente
By mstella65
#13963
Grazie Maria sei un portento!!! :wink:
Avatar utente
By mauropud
#13969
mstella65 ha scritto:Che bello sapere che c'e' qualcuno di voi della mia citta'! Ciao Erre :D chissa' che prima o poi riusciremo ad avere un incontro Ehretista anche qui' da noi a Cagliari. :roll: Un saluto a tutti che ormai considero amici in questa bellissima avventura :wink:

Ci sono anch'io! :D
Solo che saro' a CA tra il 28/6 e il 5/7.
Se riuscissimo a combinare un incontro uno di questi giorni sarebbe un piacere.
Avatar utente
By mesenger
#13971
No ma quale portento , e' che ho solo la testa dura , e' da quando ero ragazzina che cerco risposte , prima su me stessa , poi sulle malattie , dato che la medicina ufficiale non ha salvato mio papa' , e non ha guarito i miei malanni .Il tutto condito con un po di sano egoismo , che se non esagerato ci preserva dall' invadenza altrui .
Questo e' il luogo per discutere della dieta , per avere incoraggiamento , per fugare eventuali dubbi , vedete anche voi che chi e' piu' avanti di noi ci aiuta e incoraggia .
Che cosa possono dirci gli altri o peggio ancora i sapientoni che sparano sentenze basate su testi studiati ma non veramente discussi criticamente ?
La medicina viene diffusa dall'alto non e' sottoposta a critica e nemmeno piu' ad un lungo periodo di sperimentazione , vedi il vaccino per le ragazzine GARDASIL , solo tre anni .
Sia chiaro che non e' una condanna in blocco di tutti i settori e di tutti i medici , ma e' l'andazzo generale che e' cosi' .
Non mi ricordo dove ho letto una testimonianza di un medico oncologico il quale riferiva che spesso sono i pazienti stessi a volere i medicinali anche se non e' il caso e se lui non li accontentava loro se ne sarebbero cercato un altro .
Chissa' quanti di questi sono nostri parenti , amici , conoscenti ?
a parole dicono di no se uno li interroga , ma poi in discussione rilassata ammettono di usare questo o quello e che competenza hanno ! Ma basta che glielo chiedi <chi io? no ! non prendo mai medicinali !> e poi sanno tutti i nomi .
scusate lo sfogo ma quando parto non riesco a fermarmi :oops:
saluti a tutti
Avatar utente
By betula
#14047
La medicina ufficiale non ha salvato nessuno dei miei tanti parenti malati di cancro. Anzi, il sospetto è, nel caso di mio zio morto a 44 anni, che l'asportazione del piccolo tumore al polmone che aveva abbia fatto "partire" le metastasi al cervello. Che poi tanto sospetto non è, visto che lo dissero subito a mio padre appena lo operarono per la prima volta.
Anni fa, stetti molto male con la pancia; mi ricoverarono e rivoltarono come un calzino, senza trovare nulla. Però volevano togliermi la cistifellea. Firmai e me ne andai, e la cistifellea ce l'ho ancora con me; i dolori che avevo erano dovuti a forti attacchi di colite, però se davo ascolto ai chirurghi adesso mi sarei ritrovata senza un pezzo.
E adesso la storia si ripete, vogliono togliermi la tiroide: sarà normale che il mio essere stia lottando con tutte le sue forze?
Avatar utente
By mesenger
#14050
Scappa ,scappa di corsa ! veloce , non ti fare acchiappare ! quelli hanno i tentacoli ! sono pazzi ! a furia di togliere non resta niente .
Secondo quello che dice il dott. Hamer al tuo povero zio non e' che gli sono venute le metastasi , e' che dopo la prima terribile diagnosi si deve essere cosi' terrorizzato che gliene hanno fatto venire un altro !
mamma mia , mi vengono i brividi solo a pensarci , sono macellai , brrrh
mancu li cani , vade retro satana :x
Avatar utente
By corvino72
#15617
betula ha scritto:La medicina ufficiale non ha salvato nessuno dei miei tanti parenti malati di cancro. Anzi, il sospetto è, nel caso di mio zio morto a 44 anni, che l'asportazione del piccolo tumore al polmone che aveva abbia fatto "partire" le metastasi al cervello. Che poi tanto sospetto non è, visto che lo dissero subito a mio padre appena lo operarono per la prima volta.
Anni fa, stetti molto male con la pancia; mi ricoverarono e rivoltarono come un calzino, senza trovare nulla. Però volevano togliermi la cistifellea. Firmai e me ne andai, e la cistifellea ce l'ho ancora con me; i dolori che avevo erano dovuti a forti attacchi di colite, però se davo ascolto ai chirurghi adesso mi sarei ritrovata senza un pezzo.
E adesso la storia si ripete, vogliono togliermi la tiroide: sarà normale che il mio essere stia lottando con tutte le sue forze?


La medicina ufficiale NON VUOLE TROVARE la cura per il cancro.
Non le conviene, la malattia rende!

http://www.arnoldehret.it/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=1587

La gente continua a morire di cancro.
Semplicemente ci viene propinato che non si riesce a trovarne la cura!
Nonostante tutti questi morti di cancro, la stragrande maggioranza dell'umanità continua incessamente ad andare avanti nella direzione sbagliata, con convinzione, sicurezza, senza il benché minimo tentennamento.

In questo mondo che va alla rovescia, vengono considerati dei pazzi coloro che non accettano passivamente le "verità" che ci vengono imposte dalla scienza ufficiale.

Alla fine vogliono quasi metterci nelle condizioni di vergognarci, nasconderci ed essere timorosi di raccontare le nostre conoscenze... oppure portarci alle conclusioni di mesenger, che io condivido pienamente:

mesenger ha scritto:Lasciateli perdere ! Tanto non li convincete ! Vi osservano aspettando che vi sentiate male per potervi rimproverare <vedi come sei diventato ? con quella faccia deperita !> e osservano attenti ogni mutamento in peggio del nostro aspetto per avere ragione e sentenziare .
Il nostro percorso e' difficile , lungo , abbiamo bisogno di incoraggiamento , di conferme che quello che stiamo facendo e' giusto e non persone che ci buttano giu' per terra .
Fate orecchie da mercante ! non date il fianco alle critiche , anche se vi sentite sottoterra , non mostrate cedimenti ai miscredenti !
Lo so che sembro esagerata , ma la nostra e' una lotta continua , dobbiamo lottare con i nostri demoni interiori che prima erano seppelliti dal cibo onnivoro e adesso sono emersi e ci tentano come le Sirene con Ulisse , poi ci manca pure il circondato che ci sfianca , no cosi' e' troppo difficile , distaccatevi da tutto questo , pretendete rispetto per le vostre scelte , non vi fate trattare come irresponsabili che non sanno quello che fanno .
Che ne sanno gli altri del percorso interiore che bisogna percorrere per giungere a cambiare totalmente alimentazione , e' una virata di 180 ° , e' una scelta totalmente fuori dalgi schemi che "altri" hanno tracciato per noi e di cui nessuno ne e' consapevole e nessuno vede .
Con Ehret si da un calcio a quasi tutto il cosiddetto "mondo occidentale", ci avete mai pensato di quante meno cose si hanno bisogno ? Noi con la nostra dichiarazione di indipendenza mettiamo in discussione il mondo cosi' come ci e' stato proposto da sempre , come si puo' pensare che gli altri non reagiscano fortemente ? E' come se noi gettassimo in faccia agli altri verita' che nessuno vuole sapere , credetemi , nessuno vuole sapere il perche' delle cose , i meccanismi che ci fanno ammalare , hanno delegato ad altri la soluzione dei problemi , poi se non funzionano non importa, tanto la colpa e' di qualcun altro , pensano a me non capitera' mai , si ma sono ancora vivo ( e magari ha il diabete , prende 10 medicine ) , ma per lui e' vivo .
Io fino a qualche anno fa cercavo di aiutare , di spiegare le cose ,e mi arrabbiavo quando non venivo ascoltata , adesso invece non so neanche io come ho fatto , mi sono riuscita a distaccare dagli altri , se mi chiedono qualcosa li aiuto , ma poi non mi sento piu' coinvolta dalle loro decisioni , penso che sono adulti , non posso assumermi io la responsabilita' della vita degli altri . La stessa cosa con chi mi circonda :" non mi credete ? chi se importa !" io vado per la mia strada ," mi deridete ?" non credo proprio che se lo possano permettere visto le malattie croniche che nessuno ha mai risolto con la medicina ufficiale ,e la cellulite che hanno tutti ? per la prima volta dopo anni di linfodrenaggio mi sta scomparendo .Io chiedo esempi , fatemi vedere questi grandi successi , io ancora non ne ho visti . L'alimentazione ? io vedo tante persone che si ingozzano piu' per abitudine che per vera fame ,quando poi non e' vero che mangiare ehretista sia da persona malata , da noi ai malati si da la pastina con l'olio , io mi mangio certi peperoni arrostiti di sera che nessun onnivoro mangia , credetemi , ho chiesto a tutti , ne' peperoni , ne' lattuga cruda , ne' broccoli , ne' cavolo cappuccio , restano a tutti sullo stomaco .

Ascoltate una testa dura , non mettetevi a discutere , non avrete l'approvazione dei familiari , a meno di un miracolo , men che mai se sono in gruppo coalizzato contro di voi , andate dritti per la vostra strada , i miglioramenti parleranno per voi , allora e solo allora ci sara' la resa dei conti .
Io non vedo l' ora
bye bye :wink:
Maria
Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Diario di Narayani

Credo fosse eccessivamente gelata.

Molto bella la tua esperienza grazie!

La panoramica di Ienk

Dopo la panoramica ho rimosso tre delle 5 amalgame[…]

Libri di Arnold Ehret