Arnold Ehret Italia

Discussioni su Arnold Ehret e l'Ehretismo. Possono partecipare tutti gli utenti iscritti che hanno letto il libro sulla "Dieta Senza Muco".
Non c'è posto per commenti su ideologie politiche, disinformazione, ecc, che possono trovare posto su altri siti pertinenti. Questo è il forum della dieta di Ehret.

Moderatori: luciano, Moderators

#14108
Ci sono alcuni punti dei libri di Ehret che non sono perfettamente chiari.
Questo perchè i libri di Ehret, ad eccezione di "Kranke Menshen" in tedesco, sono stati pubblicati "post mortem".

In pratica Ehret ha scritto l'intero corso il "Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco", poi gli editori hanno omesso piccole parti che ritenevano irrilevanti o non politicamente corrette, oppure non viste o non precisate, mancando l'autore.

Benedict Lust poi ha scritto dei libri suoi con quanto apprese da Ehret senza nemmeno menzionarlo.

Lasciando a parte queste "indelicatezze" c'è un punto che dovrebbe essere chiarito.

Sebbene su molte tavole onnivore la frutta e la verdura crude non manchino, questo non ha impedito che le persone si ammalassero, al pari di quelle che sulla loro tavola omettono tali cibi sani.

Il motivo è che se si mangiano cibi cotti e poi si mangia pure insalata e si conclude il pasto con la frutta, questa frutta e verdura fresca causano fermentazione che poi genera tossiemia.

Se mangi verdura cotta e poi un'insalata o un frutto nello stesso pasto, può succedere che ti senti la pancia gonfia con un senso di pesantezza.

Questo perchè la frutta e la verdura fresca reagiscono con i cibi cotti fermentando e di fatto generando prodotti più o meno tossici. Questo si avverte maggiormente quando il sistema digestivo è ancora abbastanza intossicato per suo conto a causa della precedente alimentazione errata.

Quindi la frutta e la verdura fresca e quella cotta non dovrebbero essere mangiate nello stesso pasto.

Bisognerebbe anche, per ridurre al minimo la fermentazione mangiare i diversi tipi di frutta, acida, dolse, semi acida, da soli. Per esempio mangiare mele ed arance non è il massimo.

Quindi il monopiatto è un'ottima soluzione.

Sto rileggendo un po' di materiale recuperato e sto ottenendo risposte a domande che avevo in mente da qualche tempo.

Fra l'altro, ho trovato la prima edizione del 1911 del primo libro pubblicato da Ehret:

Immagine
Avatar utente
By mesenger
#14115
oh! oh! oh! temo di essere incappata in questo errore .
ma verdure crude e frutta possono essere mangiate insieme o no ? o bisogna aspettare per la frutta un intervallo , e se si di quanto ? , per favore potresti chiarire , credo ancora di avere le idee non perfettamente chiare al riguardo , anche se devo dire che non ho avuto fermentazione e pancia gonfia da quando seguo la dieta .
un saluto
Avatar utente
By Tyler
#14116
Se proprio devi mangiare frutta e verdura nello stesso pasto, devi prima mangiare la frutta aspettare mezz'ora e poi mangiare la verdura cruda ovviamente. Così non dovresti avere problemi. Io comunque consiglio di mangiare o la frutta o la verdura in un pasto.
Salutozzi...
Avatar utente
By luciano
#14436
Si possono mangiare insieme, dipende sempre dalle quantità, il mono piatto comunque è meglio.
Ehret dice che la verdura cotta fa poco muco, il che è sensato, in quanto priva di enzimi e quindi non completamente digeribile, ma solo in parte.

Comunque ad alcuni non crea problemi, ognuno dovrebbe notare da sé cosa succede nel proprio stomaco, dopo un po' di esperienza.
Avatar utente
By sidelait
#16725
scusate frequento poco ultimamente il forum, non mi ricordo dove se sul libro o nell'intervento di qualcuno di voi... ma non si diceva che verdura cruda+ cotta nello stesso pasto era un'opzione sensata, a patto che venga prima quella cruda (e quindi i relativi enzimi aiutino anche la digestione di quello che verrà dopo)?
Avatar utente
By banana
#16737
sono banana, concordo con luciano il libro in alcuni punti non e chiaro ,cmq per me è vero mangiare verdura cotta e cruda insieme mi crea gonfiore, preferisco mangiare o uno o l'altra :D
Avatar utente
By glc69
#16740
La mia esperienza di questi primi mesi m'induce ad evitare accoppiamenti con la frutta, che quindi mangio da sola. L'associazione con verdura cotta mi ha procurato la più forte e "scombussolante" reazione.

Per quel che riguarda l'associazione tra verdura cotta e cruda a me ha dato a volte un po' di gonfiore ma più a causa della quantità che della loro reazione; è certo però che in caso di associazione personalmente credo sia meglio una prevelenza di verdura cruda e poca verdura cotta, come dice Ehret per insaporire.

Un saluto
Gianluca
Avatar utente
By LAj
#16741
Ehret ha sperimentato i migliori risultati con lattuga, carota e sedano( crudo ) dopo la frutta fresca.
Oltre alla soggettività non preclude nessuna verdura di transizione.

L'insalata di Ehret comprende i fagiolini ed è seguita da una verdura cotta. Effettivamente è anche l'unica della giornata.

Le verdure cotte si abbandonano alle 3-e DUE SETTIMANE.
Avatar utente
By Liam
#45335
Sarebbe interessante capire quali verdure/cotture distruggono meno enzimi.

Durante la transizione in società, non è facile trovare posti dove mangiare verdure crude.
Avatar utente
By davide32
#45339
Liam ha scritto:Sarebbe interessante capire quali verdure/cotture distruggono meno enzimi.

Durante la transizione in società, non è facile trovare posti dove mangiare verdure crude.
l'insalata e' presente in tutti i ristoranti :D
#45361
luciano ha scritto:
Se mangi verdura cotta e poi un'insalata o un frutto nello stesso pasto, può succedere che ti senti la pancia gonfia con un senso di pesantezza.


Quindi la frutta e la verdura fresca e quella cotta non dovrebbero essere mangiate nello stesso pasto.

Bisognerebbe anche, per ridurre al minimo la fermentazione mangiare i diversi tipi di frutta, acida, dolse, semi acida, da soli. Per esempio mangiare mele ed arance non è il massimo.




Credevo che la mela andasse bene con qualsiasi frutto e verdura. Giuro, anche quando faccio qualche combinazione sbagliata, una bella mela risolve sempre il problema.
Devo pero' dire che una volta (tipo da bambina) non mi creava problemi di digestione mangiare verdure cotte e frutta. Ora so' che starei male.
Anche le combinazioni tra i vari frutti, all'inizio della mia raw-story combinavo spesso a piacere. Mi accorco che è anche un discorso mentale. Quando mescolo piu' frutti di diversi colori questo mi attrae un po' come un quadro multicolori. Adesso sento la necessità sempre piu' di abbianare la frutta in modo corretto (frutta dolce con quella dolce, acida con acida o semiacida). Solitamente in un pasto mangio 2 o 3 tipi di frutta (fresca ed essiccata). Piu' vado avanti, piu' il corpo richiede una transizione verso la semplicità. Preferisco mangiare di piu' come quantità e qualità, ma meno in stracombinazioni. Cio' nonostante se sbaglio qualcosa ne sono felice perchè vivo l'errore sulla mia pelle e imparo meglio la lezione :lol:

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Diario di Narayani

:)

Libri di Arnold Ehret