[phpBB Debug] PHP Notice: in file [ROOT]/ext/sitesplat/bbopengraph/event/listener.php on line 114: Undefined index: 15064
E il caffè??? - Arnold Ehret Italia

Arnold Ehret Italia

Qui si possono proporre ricette della Dieta Senza Muco e di Transizione

Moderatore: luciano

Avatar utente
By luciano
#15069
Ehret è più specifico, intendendo dire che se la persona ha difficoltà a farne a meno, in transizione si può lasciare che beva la sua bevanda preferita.

In ogni caso l'errore sarebbe quello di usare questo per evitare di porvi un minimo di volontà per liberarsi del caffè.

a parte questo, per rispondere semplicemente alla domanda:
Sul libro Ehret dice che si può prendere con moderazione. Cosa consigliate?

Prenderne con moderazione. :D
Avatar utente
By luciano
#15099
LordFeni ha scritto:Quindi sarebbe più sul "evitare" di prenderlo? :roll:

Tu che diresti se ti venisse chiesto di rispondere alla domanda che hai posto?
Avatar utente
By whydah
#16819
Ciao, volevo dare il mio contributo a proposito se bere o no il caffé: prima di leggere il libro " il sistema di guarigione....... " da un paio di anni avevo rinunciato all'uso quotidiano del caffè vuoi per quello che leggevo da riviste di alimentazione e soprattutto dopo una visita da un naturopata che me lo ha vivamente sconsigliato........ io ora mi faccio del buonissimo orzo di cicoria, che oltre ad essere economico farselo in casa ( un cucchiaino per circa un litro di acqua ) è ricco di minerali ( calcio, magnesio, fosforo, ferro, potassio ), utilizzo quello prodotto dalla nestlè " vero franke " ma è tostata macinata, poi in spagna ho trovato proprio quello di pura cicoria 100% vegetale e ne ho fatto una piccola scorta........
Avatar utente
By luciano
#16839
Sul caffè ho scritto questo articolo che può essere utile rileggere.

Il Caffè

Concordo sul fatto che la cicoria al 100% sia ottima.

Dei prodotti della nestlè non mi fido, sarebbero da boicottare, non hanno alcun fine se non il profitto indiscriminato, visto che, fra le tante porcherie che hanno fatto, hanno inviato in tutto il mondo "esperti" per "consigliare" le madri ad abbandonare l'allattamento al seno in favore del loro latte in polvere, dicendo che era privo di germi a differenza di quello materno, e in interi paesi emergenti la loro disinformazione ha avuto tristemente successo, il latte in polvere è diventato parte della loro cultura.
Avatar utente
By glc69
#16846
luciano ha scritto:Dei prodotti della nestlè non mi fido, sarebbero da boicottare, non hanno alcun fine se non il profitto indiscriminato.


Quoto in pieno. Sono anni che non compro nulla a questi signori (nè alla Nestlè nè alle aziende collegate che conosco). La campagna di cui parla Luciano è ignobile e purtroppo ignota: dopo aver "convinto" le madri occidentali adesso si sono rivolti al nuovo mercato, quello africano.

Per quel che riguarda il caffè parlo da esperto.
Dopo il tabagismo (ho smesso di fumare da oltre dieci anni) quella del caffè è una dipendenza per me molto forte.
Nonostante ciò mi sono dato un programma di recupero dettando i tempi del cambiamento: dai 4/5 caffè quotidiani sono passato immediatamente ad uno al giorno senza eccezioni, quindi dopo due mesi ho tolto i caffè infrasettimanali e ne prendo uno solo il sabato e la domenica mattina. Adesso, da circa due settimane, ne prendo uno solo il sabato oppure la domenica. Nonostante questa rigidità sono indulgente e quando è capitato o mi è stato necessario l'ho preso "fuori tabella" senza il benchè minimo senso di colpa.

Questo modo di operare, secondo me, permette di disciplinarsi ma al tempo stesso di non sentirsi "obbligati", anzi di percepire fino in fondo che si tratta di una "scelta consapevole" per la salute; inoltre ad ogni sgarro si percepisce con grande evidenza quale sia il nostro specifico meccanismo di compulsione, la nostra molla.

Lo stesso sto facendo con il vino che ho attualmente limitato ad una o due volte a settimana.

Spero di averti dato un contributo utile con la mia esperienza; facci sapere come procede.....
Un saluto
Gianluca
Avatar utente
By Ramita
#16872
ho letto l'articolo sul caffé, molto bello luciano!
adesso peró mi fai venire il dubbio anche se so che il caffé preso all'inverso attraverso il clistere ha tutto un altro effetto e non passando per lo stomaco non ha alcun effetto né infiammatorio né acidificante....
io compro chicchi di caffé "organico" (é pure una miscela figuriamoci!!!ahahahah...per avere piú aroma!!!) e con tale caffé mi ci faccio il clistere secondo la teoria di max gerson....e viene una cosa con grande potenza di disintossicazione....
ma tu che ne pensi di tale pratica? lo sconsiglieresti anche come clistere?
...adesso mi viene da ridere perché penso: ma non sará che questo é l'ultimo stadio perché non mi voglio liberare del caffé al 100%???? :lol: rido perché sinceramente non sono mai stata una bevitrice accanita...solo per brevi periodi...il corpo dopo un pó mi dava segni di intolleranza e lo sapevo che era dovuto al caffé!
a luglio ho avuto qui in oregon mia sorella e mio padre che sono venuti a trovarmi per la prima volta e mia sorella, maestra di scuola elementare dopo pranzo o a colazione mi chiedeva sempre: ce lo facciamo un caffé? e si...l'idea dello stare insieme è molto legata al rito della "Tazzulella e ccafé"...morale della favola: io non bevendone piú dopo due giorni con mia sorella mi é venuto un dolore atroce dalla parte del colon discendente e cosí sono tornata alla mia vita senza assunzione di caffé per bocca!
un saluto e vi lascio che mi sta venendo su il caffé sui fornelli...ehm....volevo dire mi bolle l'acuqa per la mia tisana....jajajajaja
elisa ramita
Avatar utente
By whydah
#16876
..... volevo solo specificare il discorso relativo alla nestlé: quando il naturopata me lo consigliò come alternativa al caffé, mi disse e mi trovò assolutamente daccordo " peccato che lo distribuisca la nestlè, ma è l'unico in italia "........ con questa mia voglio dire che sono perfettamente in linea con quanto scritto da luciano, collaboro con una cooperativa di verona che si occupa del commercio equo e solidale e parecchie campagne sono state fatte proprio x segnalare la cattiva politica commerciale di queste multinazionali ( vogliamo parlare x esempio di cosa succede nel mercato delle banane? io è una vita che non le compro se non quelle distribuite da altromercato...... )....... non potete immaginare la gioia che ho provato quando, in un comune supermercato di una sconosciuta località in spagna, dove questa estate eravamo in vacanza, vendevano la cicoria vegetale al 100% con pochi euro........ claro che non comprerò mai piu' la " vera franke ", la scorta dovrebbe coprirmi il consumo abbastanza a lungo, ma chissà come mai non si trova da noi??? bella domanda eh?
saluti
By Loris1264
#16930
luciano ha scritto:
whydah ha scritto:... vogliamo parlare x esempio di cosa succede nel mercato delle banane? io è una vita che non le compro se non quelle distribuite da altromercato......
Qui ho messo un po' di documenti sulle multinazionali delle banane
http://www.medicinenon.it/Banane/Interv ... Reyes.html



Luciano,,
dove secondo te si possono comperare le banane? Altro mercato?

Grazie :wink:
Loris
Avatar utente
By luciano
#16954
Penso che quelle del mercato equo solidale provengano da coltivazioni liberate o sfuggite al controllo delle multinazionali e relativi trattamenti disumani.

Dove dalle tue parti non lo so, io non ne consumo quasi mai e prendo quelle dallo scomparto bio dei supermercati, non credo che le multi siano interessate, per ora al bio, non ho mai visto una chiquita bio.
By Loris1264
#16982
Dove dalle tue parti non lo so, io non ne consumo quasi mai e prendo quelle dallo scomparto bio dei supermercati, non credo che le multi siano interessate, per ora al bio, non ho mai visto una chiquita bio.


ahah! Vero! la Chiquita bio mai sentita ma non giurerei sulla bio-chiquita :D
Dalle mie parti abbiamo un Altro Mercato a San Martino, una Naturasì sulla circonvallazione o l'Esselunga reparti bio :wink: :wink:

Grazie comunque!
Loris
Avatar utente
By Ramita
#16991
luciano ha scritto: non credo che le multi siano interessate, per ora al bio, non ho mai visto una chiquita bio.


ahimé....ieri notte chiedevo a mio marito(giá dormiente) di che marca fossero le banane "organiche" (bio) che compro per lui...e purtroppo variano, la maggior parte delle volte sono dole, ma ne ho viste pure di chiquita...io non le mangio ma lui si...peró voglio convincerlo a farne a meno.
insomma esiste pure il bio delle multi...eccome...qui negli usa c'é...non potrebbe essere altrimenti qui. infatti bisogna stare attenti a quello che si compra qua negli usa perché bio o "organic" qui ha maggiormente il marchio della fda (food and drug administration) e se lo approvano loro figuriamoci che puó essere!!!
La panoramica di Ienk

Dopo la panoramica ho rimosso tre delle 5 amalgame[…]

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Libri di Arnold Ehret