Arnold Ehret Italia

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante e tutto quanto può essere utile per fare la transizione senza sforzi considerevoli

Moderatore: luciano

Avatar utente
By vasco64
#16020
Ciao sono alle terze " due settimane " di transizione come indicato da Ehret. Sono riuscito a seguire alla lettera le combinazioni scritte sul libro per pranzo e cena e ho fatto già due digiuni uno di 36 ore e l'altro di 3 giorni con relativi clisteri. Tutto questo non senza difficoltà perchè ho tutti contro, in famiglia e al lavoro. Sono un agente di commercio in ambito medico e i medici stessi mi danno del pazzo!!!
Ma io sono convinto e non demordo. Volevo chiedere a chi ha più esperienza se posso, oltre al pane di segale abbrustolito, usare altri prodotti di segale perchè sto perdendo troppo peso. Intendo la pasta e i crackers per esempio. E che cosa ne pensate del Kamut? Non ho trovato niente sui forum.
Grazie, Gianni ( vasco64 )
By syncster
#16024
Ciao Gianni, benvenuto sul forum!

Bè oltre al pane abbrustolito prova il pangermoglio di segale della pema, io lo trovo buonissimo e non serve neanche che lo tosti perche non è farina ma come dice il nome è fatto con chicchi di segale interi..questo non va tostato.

Poi puoi provare la quinoa che non fa parte della famiglia dei cereali e mangiandola per la prima volta 3 settimana fa lo trovata buonissima.

Come pasta invece puoi provare quella al grano saraceno,la trovi nei negozi bio, anche questo non è un cereale ed è privo completamente di glutine..secondo me tra la pasta questa è quella in assoluto da preferire

Ciao e buon proseguimento..
Avatar utente
By luciano
#16031
syncster ha scritto:Come pasta invece puoi provare quella al grano saraceno,la trovi nei negozi bio, anche questo non è un cereale ed è privo completamente di glutine..secondo me tra la pasta questa è quella in assoluto da preferire


Sulla pasta al grano saraceno ho qualche dubbio. Ho letto gli ingredienti di diverse confezioni e tutte dicono che è farina di grano con una piccola percentuale di grano saraceno. D'altra parte è impossibile fare della pasta con il solo grano saraceno perchè non "lega".
Avatar utente
By sibillina
#16038
Luciano, che ne dici della pasta di quinoa?
va bene?
ha un retrogusto di noci molto delicato.
:? ma forse anche questa è troppo manipolata e non va bene ai fini della dieta che sono quelli di disintossicare e ripulire...
Avatar utente
By vasco64
#16039
Grazie per le vostre risposte. Quindi se non ho capito male per poter mangiare pasta integrale o saraceno o segale l'importante è che negli ingredienti non ci sia farina di..... altrimenti può formare muco giusto?
Se è così allora controllo al negozio Natura Sì dove mi fornisco gli ingredienti scritti sulla confezione.

Per quanto riguarda l'attività sportiva in palestra se non ricordo male Ehret dice che banane, datteri e uva passa forniscono le energie sufficienti per poterla svolgere, è corretto? Avete altri suggerimenti da dare perchè vorrei metter sù un pò di massa muscolare ora che mi sono asciugato dai tessuti mucosi.

Grazie, Gianni (vasco64)
Avatar utente
By parider
#16042
Per la pasta comunque deve essere fatta con farina.
Il punto sottolineato da luciano è che quelle di grano saraceno e penso anche quelle di quinoa e miglio vengono fatte in gran parte con farina di grano (magari anche raffinata) e in parte minore con quinoa e grano saraceno.
La farina di grano è tra le peggiori, se poi è raffinata è qualcosa di molto dannoso (pasta e pane bianchi).
Di fatto pasta solo di quinoa o solo di grano saraceno non penso ci sia, quindi a questo punto è meglio prendere pasta integrale al 100% di farro, kamut, o segale.
Inoltre c'è la pasta fatta con farina di mais della molino di ferro che non contiene glutine in quanto il mais non ha glutine, non so però se per questo è da preferire o meno a quelle di farro, kamut o segale che invece hanno il glutine (anche se meno di quelle di grano).
Io i primi mesi di transizione l'ho mangiata un pò di volte la pasta di mais e mi è piaciuta, poi non so se appunto sia migliore.

Per l'attività fisica credo che se senti il bisogno e la voglia di mangiare banane, datteri e uvetta allora è giusto che li mangi perchè il tuo corpo richiede zuccheri probabilmente.
Io credo nella grande intelligenza del nostro organismo e mangio a seconda dei periodi quello di cui ho voglia e così facendo mi sento bene
By syncster
#16048
Luciano ha scritto:Sulla pasta al grano saraceno ho qualche dubbio. Ho letto gli ingredienti di diverse confezioni e tutte dicono che è farina di grano con una piccola percentuale di grano saraceno. D'altra parte è impossibile fare della pasta con il solo grano saraceno perchè non "lega".



luciano io ho preso quella della finestra sul cielo e negli ingredienti cè proprio la dicitura: farina integrale di grano saraceno, acqua.

Come pasta è un po diversa dalle solite, fino ad adesso l'ho mangiata soltanto una volta e ho notato che tende a spaccarsi come un biscotto, magari è stato per il tempo di cottura, non saprei.
Avatar utente
By luciano
#16050
syncster ha scritto:luciano io ho preso quella della finestra sul cielo e negli ingredienti c'è proprio la dicitura: farina integrale di grano saraceno, acqua.

Come pasta è un po diversa dalle solite, fino ad adesso l'ho mangiata soltanto una volta e ho notato che tende a spaccarsi come un biscotto, magari è stato per il tempo di cottura, non saprei.
Se è così dovrebbe andar bene, se si spacca come dici tu potrebbe essere che non ha la colla del glutine che la tiene insieme.

Ho visto delle confezioni nei supermercati, sulla facciata della confezione c'era scritto Pasta al Grano Saraceno e poi nell'angolino Ingredienti: Farina di grano duro, ecc. e poi farina di grano saraceno in percentuali misere, non ricordo con precisione.
Avatar utente
By Atavicus
#16053
Sempre restando in tema avrei una domanda da porre: a chi ne sa più di me chiedo se è il grano di per sè nocivo oppure se è il processo della raffinazione ad essere nocivo.

Tra una pasta 100% farro raffinato ed una pasta di grano integrale, voi cosa preferireste?
Avatar utente
By parider
#16056
Dipende cosa intendi per essere "nocivo".
Il grano, come tutti i cereali, non è adatto all'alimentazione umana e quindi comunque produce muco ed è di difficile digestione, anche se anzichè mangiare pasta bianca si mangia il grano in chicci cotto (se è germogliato le cose cambiano).

Ritengo comunque che tra farina integrale e farina raffinata bianca c'è una bella differenza in termini di salubrità e di minore danno all'organismo.
Secondo me la graduatoria in ordine di danno sarebbe:
-farina raffinata
-farina integrale
-cereale in chicco integrale

Quindi io preferirei la farina integrale di grano che quella raffinata di farro, le cose raffinate sono il risultato di un processo industriale che rende l'alimento totalmente privo di veri nutrienti e molto dannoso.
Pensa ad esempio allo zucchero bianco raffinato, stiamo parlando di una cosa molto nociva.
Lo zucchero integrale di canna è sicuramente molto meglio, mentre quello raffinato credo sia da considerarsi alla stregua di quello raffinato di barbabietola.
In sostanza farine e zuccheri raffinati io li metterei di fatto sullo stesso piano perchè sono denaturati, quindi non cambia se è zucchero di canna o barbabietola piuttosto che farina di farro o grano, se è roba raffinata stiamo parlando di cibo industriale.

Ad ogni modo basta il buon senso che ha ogniuno di noi nell'osservare dello zucchero bianco o della farina bianca.
Cosa c'entrano quelle cose con la barbabietola piuttosto che con il cereale in chicco?
Considera il loro colore, il loro odore e in generale il loro aspetto, personalmente non avrei il coraggio di ritenerli neanche vagamente degli alimenti.
Lo zucchero poi mi pare non abbia scadenza, quindi dovrebbe durare al'infinito...ma come è possibile che un "alimento" duri all'infinito???
Avatar utente
By Atavicus
#16059
grazie molte della tua spiegazione.
Mi pare di poter concludere che la cosa migliore sarebbe consumare cereali in chicchi, quindi orzo e farro o quan'altro, ma in CHICCHI, ovvero pasta di farine integrali.

Ho una domanda analoga per quanto riguarda i dolcificanti: abolito lo zucchero, e preferendo lo zucchero grezzo, cosa mi sai dire del fruttosio che si trova in barattoli al supermercato: ha l'apparenza dello zucchero, trattasi di fruttosio raffinato???

Devo scegliere un dolcificante per farmi le marmellate e finora ho usato il fruttosio...
Avatar utente
By krishnacry
#16060
ciao a tutti,per quanto riguarda la pasta al quinoa confermo che solo il 10% è quinoa il resto è frumento(quella che ho visto io,proprio oggi da biobottega).
ciao a tutti cry
Avatar utente
By parider
#16062
Atavicus ha scritto:grazie molte della tua spiegazione.
Mi pare di poter concludere che la cosa migliore sarebbe consumare cereali in chicchi, quindi orzo e farro o quan'altro, ma in CHICCHI, ovvero pasta di farine integrali.

Ho una domanda analoga per quanto riguarda i dolcificanti: abolito lo zucchero, e preferendo lo zucchero grezzo, cosa mi sai dire del fruttosio che si trova in barattoli al supermercato: ha l'apparenza dello zucchero, trattasi di fruttosio raffinato???

Devo scegliere un dolcificante per farmi le marmellate e finora ho usato il fruttosio...


Per cereali in chicco intendo intendevo proprio le confezioni di chicchi che trovi ad esempio nei negozio biologici e non la pasta integrale.
Mi spiego: ad esempio c'è la pasta di farina integrale di farro e c'è il farro in chicchi.
Ritengo che se ad uno piacciono i cereali in chicchi siano meglio della pasta integrale perchè sono meno denaturati, ad ognim modo aspetto smentite.
I meno dannosi sarebbero quinoa, amaranto e grano saraceno, in quanto non sarebbero neanche veri cereali.
Quindi se uno ha voglia di pasta ma gli piacciono tali prodotti e si sente soddisfatto consumandoli sicuramente è meno dannoso un piatto di quinoa che un piatto di pasta seppur integrale.
Se non ti è chiaro di che prodotti sto parlando dai un'occhiata qua: http://www.kigroup.com/catalogo/cereali
Forse amaranto, grano saraceno e quinoa non producono nanche muco o comunque sicuramente sono MOLTO meno collosi di altri cereali o della pasta integrale.
Ad ogni modo non mi intendo molto di cereali perchè non mi piacciono e li ho eliminati velocemente.

Una cosa ancora migliore sarebbe mangiare i cereali germogliati crudi dato che hanno proprietà organolettiche molto diverse da quelle dei cereali non germogliati cotti, non creano muco e sono cibo ricco di vita.
In questi giorni sto provando a far germogliare l'amaranto e sembra che venga bene.

Per il fruttosio io non mi intendo però da ciò che ho capito leggendo non è salutare e non serve a nulla per uno che mangia tanta frutta, ovvero per noi Ehretisti :D .
Non so come venga ricavato ma sicuramente è qualcosa di industriale e non naturale.
Per i dolcificanti sarebbe meglio usare solo quelli naturali come miele e sciroppo d'acero
Avatar utente
By Felix
#17626
maaah... le fette di segale della wasa vanno bene ugualemente?

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Diario di Narayani

:)

Libri di Arnold Ehret