Arnold Ehret Italia

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante e tutto quanto può essere utile per fare la transizione senza sforzi considerevoli

Moderatore: luciano

Avatar utente
By LAj
#18487
Ad una settimana dalla rimozione della seconda amalgama penso di aver stabilizzato il mio peso 65kg, per un 1,75cm di altezza. Sono trascorsi 3 mesi da quando ho conosciuto Ehret.
Avatar utente
By LAj
#19311
Che giornata!

Mi sono svegliato e sono riuscito ad evacuare subito tantissimo.
Me lo aspettavo in giornata perché l'ultimo clistere non era di ieri sera, ma del giorno prima. Comunque anche ieri sono, incredibilmente riuscito ad evacuare. Forse è il caso che per sicurezza mi riveda la procedura del clistere.

Ho trascorso la mattinata attraversando degli stati emotivi intensi: voglia di pizza; preoccupazione, sul da farsi in caso di vomito ( sentivo che si produceva un certo lavoro dalle parti dello stomaco ); o sull'interruzione di questo digiuno( 16-17 ore ) che mi sembrava importante. Alla fine, quando si avvicinava l'ora di pranzo stavo bene! E' una conseguenza psichica?
Ad ogni modo, ne ho sminuito il valore e mi sono fatto banana leggermente stufata con miele. Almeno reintegro un po' di minerali, no?

mega insalatona e quinoa.

Pomeriggio più tranquillo e cena: composta di mele, broccoli stufati e kebab vegetariano( ragazzi, io sono in transizione, l'ho scoperto ultimamente e lo fanno solo di venerdì )
Avatar utente
By luciano
#19313
LAj ha scritto:... kebab vegetariano( ragazzi, io sono in transizione, l'ho scoperto ultimamente e lo fanno solo di venerdì )
Ma lo prendi dai kebabari? Ti fidi? Che oli usano per friggere le verdure?
Avatar utente
By LAj
#20696
Ohi,
scusa luciano, mi dispiace non averti risposto prima.

Il kebab vegetariano lo preparano i kebabari, ma sono miei amici di vecchia data. In fondo devo dire che mi è piaciuto( cioè che mi piaceva ) il sapore piccante, la cipolla e le soluzioni che hanno usato. Ora non le ricordo precisamente ma magari un giorno si riproporrà l'idea del kebab e ti dico.

Intanto tornavo qui per aggiornare con 2 notizie, la prima già la sai, riguarda l'ostacolo che rende più complicato il mio percorso: http://www.arnoldehret.it/modules.php?n ... pic&t=2233 .
Mi sono spaventato questo è certo, ma con coraggio e le soluzioni, le proposte e il conforto del forum vado avanti perché nel SDGDSM ci credo fermamente.

L'altro aggiornamento riguarda invece quanto riportato nel libro alla lezione 18:
Ehret ha scritto:Nonostante quanto detto sopra, ogni cura, e specialmente ogni cura basata sulla dieta, dovrebbe iniziare con due o tre giorni di digiuno. Ogni paziente può fare questo senza alcun danno, senza riguardo a quanto gravemente ammalato possa essere. Prendendo prima un lassativo naturale e poi facendo un clistere ogni giorno, il digiuno sarà più confortevole come pure inoffensivo.
Decisamete in linea con quanto detto nel thread di cui parlavo prima ho intrapreso un digiuno di questo tipo.

Non mi sono mai preoccupato di quanto possa essere problematico astenermi completamente dal cibo. Poi in questi gg, aprendo il libro a caso capito sempre su queste 4 lezioni :D.
Una cosa però non mi è chiara, anzi direi enigmatica:
questo lassativo da prendere "il giorno prima di iniziare il digiuno" mi obbliga a mangiare oggi e domani?
Ricordando l'effetto scaturito l'ultima volta che l'ho preso mi sa di si.
Va be' aspetto la vostra risposta
Avatar utente
By sandrod
#20702
LAj ha scritto:questo lassativo da prendere "il giorno prima di iniziare il digiuno" mi obbliga a mangiare oggi e domani?


Ehret lo consiglia, ma partendo dal presupposto di qualcuno che arriva da una dieta onnivora. Se sei in transizione e soprattutto se non hai problemi ad evacuare, non è obbligatorio prendere un lassativo.
Anche il clistere non è obbligatorio, ma consigliato per rendere più confortevole il digiuno.
In ogni i caso i clisteri aiutano a ripulire il colon che nel digiuno riceve sicuramente scorie e tossine dal resto dell'apparato digerente, ma che per mancanza di cibo solido non ha stimoli per evacuare.

In bocca al lupo e facci sapere
Sandro
Avatar utente
By LAj
#20709
Ok,
ieri l'ho preso, una tisana Kelemata ...ma dopo mangiato :oops:
Devo dire che mi ha dato anche un po' fastidio, se non cattive sensazioni, per cui la prossima volta eviterò, pur avendo imparato quale momento sia più opportuno, come scritto anche sul libro nel caso del digiunatore carnivoro: "prima del pasto"!!!

Devo dire che anche così ancora non sono riuscito ad evacuare!
Inizierò il digiuno dopo aver mangiato un'insalata di Ehret leggera, una verdura cotta e patate al forno.
Conto di interromperlo giovedì sera o, al più venerdì a pranzo.
Avatar utente
By LAj
#20710
Insomma...
mi dispiace proprio fare questo pasto, con il lassativo ora non ho proprio fame. Anche se avverto tanto borbottare. Comunque:
1. perché penso di seguire la giusta prescrizione del Prof.
2. perché un pasto dopo il lassativo era indicato anche dalle istruzioni di somministrazione
vado a sgranocchiare una carota e un po' d'insalata.

Dopo mangiato ...si parte :)
Avatar utente
By LAj
#21028
sandrod,
già sapevo che la regolarità intestinale per me è come un tesoro da cercare ma dopo la pratica del digiuno ho avuto la conferma che il lassativo mi è proprio necessario.
Da quanto leggevo in giro sul forum, l'andare in bagno più di una volta al giorno, dopo poche ore dall'aver mangiato, lo stimolo durante il digiuno, etc... capisco proprio di avere un problema a cui trovare soluzione.
A nulla è valsa la pratica del clistere.
Ho seguito tutti i consigli sull'uso di alimenti adatti. A tal proposito devo togliermi qualche dubbio sul dopo digiuno ...ma lo farò nell'altro forum.
Ho provato questa Kelemata ma penso che non è sufficientemente efficace.
Adesso sto facendo un uso costante della Caisse Formula; l'ho presa perché pensavo fosse potente lassativamente invece poi ho capito che è un potente depurante :p
Va bene,
ora provo anche ad abbinare dei fermenti lattici come consigliato da Arca
ma nei momenti in cui il gioco si fa duro occorre un dispositivo di fuoco pesante! ( Rambo mi fa una pippa :) )
Cosa c'è in circolazione: Magnesia Aromatica? L' Innercleaner !?!?!? Altre formulazioni a base di Senna?

E' proprio vero che l'uomo medio è profondamente malato ma inverosimilmente continua a vivere come non gli riguardasse.
Tutt'altra storia per noi "transienti"!!! Quanti problemi, quante domande, quante iniziative da intraprendere nei momenti giusti.

In tutto ciò mi chiedo quanto sostanzialmente( nel senso proprio della sostanza :) ) incide sul problema della regolarità intestinale l'alimentarsi ancora con cibi che contengono muco.
Li ricordo anche a me stesso perché sono gli stessi alimenti che mi preoccupano per il problema "emocromatosi" di cui all'altro mio thread:
LEGUMI - oggi è stato un bel piatto di lenticchie che mamma aveva preparato per questi giorni di festa e l'ho gradito tantissimo, altrochè! altre volte i fagioli insieme con la verdura stufata. L'obiettivo è di ridurli ai soli fagiolini verdi nel periodo estivo per eliminarli quando questi saranno introvabili.
MIGLIO E QUINOA - conosciuti ed individuati come innocui qui sul forum, spesso mi capita di prepararli perché mi sembra che riequilibrino la velocità della transizione. In realtà la novità ha giocato il suo ruolo ed ora è un po' più frequente l'uso della quinoa al contrario di quanto avveniva inizialmente. Poi con l'aver iniziato ad intraprendere dei digiuni si escludono da soli.
CIOCCOLATA :D - che tra l'altro non si mangia mai assoluta perché contiene ZUCCHERO! Beh, l'ho mangiata di nuovo in questi gg a distanza di un anno perché il bombardamento di dolci è stato davvero impressionante. Poi ne ho cercato le proprietà lassative: forse la prima volta. Per il resto ho sicuramente fatto dei danni. Eliminata, come pure ho dichiarato guerra allo zucchero.
PASTA INTEGRALE - per le occasioni in cui proprio non si può sfigurare. Onestamente, vista la rarità, non penso proprio faccia danno.
PANE INTEGRALE TOSTATO e PATATE STUFATE - in pratica anche 2 volte al gg. Per non perdere troppo peso e per la sazietà. Ora con le quantità sono ad una fetta o una patata. ***Penserò a toglierli a regolarità intestinale acquisita*** mica posso rimanere in questa situazione così a lungo :D
VERDURE CHE PRODUCONO POCO MUCO - dite che devo preoccuparmi anche delle melanzane?

Aiutooo, leggo nelle mie parole posizioni radicali e tanta schematicità.
Avatar utente
By mauropud
#21032
LAj ha scritto:In tutto ciò mi chiedo quanto sostanzialmente( nel senso proprio della sostanza :) ) incide sul problema della regolarità intestinale l'alimentarsi ancora con cibi che contengono muco.

Ognuno reagisce a modo suo, ma ti posso dire cosa faccio io quando sono in vacanza e ho paura di non poter trovare un gabinetto in giro. :wink:
La strategia e' usare un agente "ingolfante" per primo: spesso ho usato il pane alle olive. Dopo averlo mangiato potevo anche mangiare un bel po' di frutta che l'intestino era bello bloccato per 5-6 ore! :D
Anche in questi giorni di festa che ho sgarrato veramente troppo, la mia leggendaria regolarita' e' andata a farsi benedire! :D
In tutti i casi in cui "sgarro" il risultato e' sempre quello: intestino pigro o "bloccato". Riprendo a mangiare le cose "giuste" e la regolarita' torna.

Se vuoi aiutare la regolarita', io proverei ad introdurre un pasto di sola frutta fresca di un solo tipo, es. pere, mele, cachi ecc., ben isolato da tutto il resto (tipo niente altro a parte acqua nelle 3 ore precedenti e successive).
Avatar utente
By LAj
#21036
da provare,
grazie Mauro

ma mi persiste sempre più un dubbio e non posso più fare a meno di trovare chiarezza a riguardo.
Nel libro di Ehret troviamo tra i consigli per interrompere il digiuno, il caso del digiunatore carnivoro, che invece della patata avrebbe dovuto usare gli spinaci ed una fetta di pane tostato.
Oltre a ciò, una regola da imparare a memoria ricorda che solo coloro che sono sulla dieta senza muco, dovrebbero usare la frutta. Agli altri è consigliato usare un tipo qualsiasi di verdura stufata.

In sostanza mi chiedo, si può definire una classifica ordinata per efficacia dei metodi per avere una evacuazione veloce?
Dal più efficace al meno efficace:
- spinaci lessati o altra verdura soggettivamente individuabile
- succo di uva e ciliege
- prugne secche
- altra frutta

voglio dire, anche per il più fruggivoro tra noi gli spinaci avranno un'effetto più lassativo di tutto il resto( anche se meno efficienti perché smuoveranno meno rifiuti )! giusto?
Questo lo chiedo soprattutto per non cedere alla tentazione di interrompere il digiuno in un'altro modo.
Avatar utente
By mauropud
#21052
LAj ha scritto:Nel libro di Ehret troviamo tra i consigli per interrompere il digiuno, il caso del digiunatore carnivoro, che invece della patata avrebbe dovuto usare gli spinaci ed una fetta di pane tostato.
Oltre a ciò, una regola da imparare a memoria ricorda che solo coloro che sono sulla dieta senza muco, dovrebbero usare la frutta. Agli altri è consigliato usare un tipo qualsiasi di verdura stufata.

In sostanza mi chiedo, si può definire una classifica ordinata per efficacia dei metodi per avere una evacuazione veloce?


Mah, secondo me e' un po' difficile stilare una classifica di cibi in base al loro "potere lassativo" perche' ognuno di noi reagisce diversamente ad essi a seconda del suo stato di salute, costipazione ecc.

Per interrompere il tuo digiuno, visto che sei sul sistema da pochi mesi, io userei verdure a foglie crude o cotte (tipo lattughe crude o spinaci cotti et similia), cosi' non ti viene il dubbio che la frutta ti possa far male perche' troppo aggressiva.

Andando avanti io ti consiglierei di sperimentare gli effetti dei vari alimenti sul tuo corpo; ad un certo punto vedrai che "sentirai" da solo cosa e' meglio mangiare sia quotidianamente che dopo un digiuno, basta che non ti mangi patate o spaghetti subito dopo un digiuno! :D
Avatar utente
By LAj
#21086
Penso che continuerò così fin tanto che non percepisco i segnali che mi hai prefigurato. Forse, chissà, le ciliege potrebbero indurmi in tentazione ma ci separano ancora tanti mesi.
La panoramica di Ienk

Il canino in necrosi è il 43, ho evidentemente sba[…]

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Libri di Arnold Ehret