Arnold Ehret Italia

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

Avatar utente
By drummer
#16776
Mi trovo nuovamente a dover descrivere un’ esperienza che sto vivendo in prima persona.
Lo Zio della meravigliosa donna che da poco è divenuta mia moglie, è stato colpito recentemente da una trombosi addominale. Un embolo formatosi in una delle arterie addominali ha interrotto per un certo periodo il flusso sanguigno provocando al poveretto fortissimi dolori . Inizialmente si era pensato a qualcosa di alimentare che avesse potuto “fargli male” …..In seguito, visto che i dolori aumentavano, si è proceduto al ricovero d’urgenza . Premetto che il paziente ha 75 anni ed ha un passato professionale come chirurgo generale .
Diagnosi: “trombosi addominale con necrosi avanzata dell’intestino” (la descrizione è un riassunto da me effettuato delle “semplici” descrizioni in “medicinese” riportate sul referto) .
Si dispone una operazione d’ urgenza per asportare l’embolo e cercare di salvare la parte di intestino ancora “viva”.
L’ operazione tecnicamente riesce bene, ma, purtroppo, si è resa necessaria l’ asportazione di un buon 70% dell’ intestino !!
I medici affermano che, se la parte restante dell’ intestino non reagirà nel modo giusto, quest’ uomo dovrà essere nutrito a vita tramite delle sacche alimentari esterne.
Ora, a parte il fatto che, data la gravità della patologia è già un miracolo che sia sopravvissuto, avere dei problemi di “logistica alimentare” potrà senz’altro essere oneroso ma, estremizzando un pochino, ci si potrebbe anche fare l’abitudine.
Il problema è che il bombardamento di farmaci a cui questo povero uomo è sottoposto per “favorire la ripresa” gli sta causando un’ impressionante indebolimento del sistema immunitario facendolo passare da una serie concatenata di infezioni curate a loro volta con altrettante “tonnellate” di antibiotici !!! In pratica veleni in aggiunta ad altri veleni !!
La febbre rimane alta e i “farmaci” sembrano non fare effetto…..
I medici cominciano a dire di non saper più cosa fare…..Ed io mo trovo a dover assistere alla possibile ed ennesima “candela vitale che si spegne” !!!
Ho provato a spiegare a mia suocera ed a mia moglie che quello stato patologico è il risultato di un avvelenamento progressivo dell’apparato circolatorio che si è sviluppato in anni di alimentazione “mediterranea”. Mia moglie, lentamente, e dopo essersi documentata sul progressivo inquinamento del corpo con il muco, comincia ad aprire gli occhi. Mia suocera viceversa crede ancora che la MU possa risolvere i problemi, e che se non li risolve ciò dipende dal fatto che “quando si diventa vecchi c’è ben poco da fare”.
Risultato: impotenza !! Voglia di urlare e dire : BASTA!! BASTA CON QUESTO GENOCIDIO!!
Lottiamo ogni giorno contro un muro potentissimo di dogmi, pseudo-leggi dettate da loro: gli “esperti”, i luminari della “scienza”.
Un risultato comunque l’ ho conseguito: ho convinto mia suocera a fare alcune sedute di idrocolonterapia dopo avergli fatto leggere alcuni appunti tratti da un sito in cui si parla di Erhet e di Bernard Jensen . Sto cercando di raggiungere un compromesso per la loro (suocera e moglie) alimentazione in modo da farle approdare gradualmente verso la “transizione”.
Mia moglie si è allarmata quando ha letto una statistica fatta con delle autopsie la quale afferma che oltre il 90% (!) degli intestini sono intasati con diversi chili di materiali fecali putrefatti ed induriti.
A forza di battere sul ferro qualche cosa si ottiene…….
Io, come voi del resto, la chiave della consapevolezza l’ho trovata e non solo in campo alimentare. Quello di cui mi rammarico è la mia impotenza di fronte ad un Sistema che è riuscito ad instaurare una rete di false credenze e stereotipi che incatena letteralmente il Popolo come in una prigione. Luciano ha sempre raccomandato a noi tutti una forte dose di umiltà e pazienza per cercare di divulgare questa scomoda verità. L’amore incondizionato per i miei simili e l’ obiettivo di crescere verso una sempre più accentuata spiritualità mi spingono ad aiutare chi soffre. Tuttavia il “muro” eretto dal Sistema rende la comunicazione un problema arduo, quasi insormontabile, vanificando spesso ogni sforzo indirizzato in tal senso .
Vi chiedo scusa per lo sfogo….l’ho già fatto una volta, ma spesso non è possibile parlare di certi argomenti senza sentirsi isolati e guardati con sospetto.

Un saluto cordiale.
Angelo
Avatar utente
By luciano
#16778
Ti capisco perfettamente!

Sono passato attraverso anch'io a situazioni del genere e ho assistito impotente a candele che si spegnevano a causa delle false credenze.

In particolare una signora ammalata di tumore che aveva fatto un ciclo di chemio ed era ridotta a uno scheletro.

Dopo un mese di ferie in cui aveva sospeso la "cura" aveva ripreso peso ed era tornata a sorridere e si sentiva bene.

I medici sostenevano che i miglioramenti erano il risultato della cura precedentemente fatta e hanno suggerito un ciclo di chemio "più forte" per evitare una ricrudescenza del male.

Ho cercato di convincere il marito di non fargliela fare, ma mi ha detto che se fosse morta per le cure non fatte non avrebbe voluto avere il peso della responsabilità di non aver ascoltato i consigli dei medici.

E' stata sottoposta di nuovo alla chemio e ha ricominciato a perdere peso e dopo 40 giorni è morta.

Non ti dico il senso di impotenza e rabbia che ho sperimentato.

Poi ho capito che se non si libera la mente delle persone dalle false credenze, non si può immettere la verità. E' come cercare di riempire un vaso già pieno.

Per questo insisto che non si ottengono risultati se prima non si svuota la mente dalle menzogne accettate come verità.
Avatar utente
By glc69
#16787
Ciao Drummer, ciao Luciano,
avete sintetizzato benissimo una sensazione diffusa in chi, quotidianamente, s'impegna per cambiare se stesso: noi tutti, in fin dei conti, siamo cresciuti nella disinformazione e nella menzogna ed è noi stessi che sappiamo di dover cambiare prima di poter essere in grado di aiutare altre persone.
I due temi forti, quelli sui quali si fonda il massimo della falsità e della menzogna strumentale, sono proprio relativi ai tumori ed alle vaccinazioni pediatriche.
Sono tematiche che purtroppo pochissime persone vogliono indagare per la paura di scoprire che in realtà ciò che viene paventato loro è vero; anche chi ha un dubbio alla fine fa come lo struzzo e mette la testa sotto terra.
Proprio adesso, mentre scrivo, la moglie di un mio amico sta portando la bimba di due mesi al bombardamento dell'esavalente...ed io sto malissimo. Purtroppo non possiamo fare altro che dare l'esempio e l'informazione, dare uno spunto e dei link, ma non possiamo forzare la mano nè insistere.
Molti non danno spazio neanche al seme del dubbio, neanche pensano ad un rinvio per valutare con maggiore coscienza di causa, neanche un'indagine approfondita sui numerosissimi siti....!
Per il discorso tumori t'invito a leggere Geerd Hamer (Testamento per una Nuova Medicina Germanica); è un manuale di medicina ma assolutamente illuminante: non so se costituisca la verità, di sicuro è un'attestazione di fiducia nei confronti della natura ed una denuncia nei confronti della MU.
Anche una mia collega ha perso il marito un anno e mezzo fa; proprio come descritto da Luciano riferendosi a quella signora. La figlia aveva all'epoca 4 anni, uno in più di mia figlia. Uno strazio.

L'importante, credo, sia continuare a documentarsi e trasmettere le proprie esperienze, proprio come stiamo facendo con Ehret: in ufficio mi prendono meno in giro, adesso qualcuno comincia a dire che sono un figurino, che avrebbe bisogno anche lui di cambiare.....Ci vuole tempo e pazienza ma soprattutto la volontà! Senza quella possiamo usare mille parole ma non verremo mai ascoltati.

Un saluto un po' triste per un topic che merita attenzione e rispetto per ciò di cui tratta.
Grazie Drummer
Avatar utente
By drummer
#16896
Grazie a Te glc69 e grazie ancora a Luciano.
Anche a me in ufficio cominciano a dire che sono "bello" e che sono tornato il figurino che avevano conosciuto 15 anni fà, quando avevo 32 anni (!) (ma con qualche piccolo doloretto.... :) ).
La questione desta una certa curiosità, ma nessuno prova ad approfondire e a documentarsi, anzi, continuano a dire che dobbiamo assumere "colazioni abbondanti" per avere le "energie" adatte ad affrontare la giornata .
Quindi alla fine mi ammirano ma mi dicono di "stare attento" con le diete drastiche perchè mi potrei ammalare facilmente per "mancanza di energie".... :D
Per quello che riguarda lo Zio di mia Moglie, la situazione è "stazionaria" nel senso che la febbre non cala ed il bombardamento antibiotico continua a non sortire nessun "effetto". Il poverino, ovviamnte, giace quasi esanime nel letto rifiutando il cibo (altrettanto ovviamente), ma sono tutti preoccupati perchè non assume energie....Mi sento impotente, non ho modo di comunicare con queste persone inconsapevoli, ho riposto la fiducia nelle mani sel Signore....
Avatar utente
By danielsaam
#29034
drummer ha scritto:Mi sento impotente, non ho modo di comunicare con queste persone inconsapevoli, ho riposto la fiducia nelle mani sel Signore....


Il punto purtroppo è proprio questo ... secondo me inconsciamente queste persone vogliono essere esattamente dove e come sono ora, probabilmente fa parte del loro cammino evolutivo e devono apprendere (o far apprendere ad altre persone) determinate cose.

Succede anche a me di aver a che fare con persone che soffrono a causa di malattie e dei rispettivi farmaci che prendono e mi sono reso conto che le mie parole riguardanti ad una vita più salutare sono buttate al vento, anzi si va in rischio di venire denigrati perchè si va contro la medicina ufficiale. Fa male sopratutto quando dall'altra parte c'è una persona con un tumore o un cancro e ci si sente impotenti di fronte a questa sofferenza.

Una persona è arrivata addirittura a dirmi che da un lato le piace prendere tutta quella chimica tra medicinali e cibi non biologici, che ritiene più sicuri. :(

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret