Arnold Ehret Italia

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

Avatar utente
By drummer
#16777
Da qualche tempo mi sono accorto che ho avuto una consistente perdita di sensibilità agli odori. Ciò mi è successo già da prima di intraprendere il sentiero Erhetista.
Debbo dire che in questo frangente non ho mai brillato, tuttavia ora mi sembra un po’ eccessivo.
Tengo a precisare che mi sento benissimo e che i sapori, viceversa, li sento molto bene.
Secondo voi da cosa può dipendere ?

Cordialità.
Angelo
Avatar utente
By Felix
#17627
a mio avviso...
o carenza di vitamina A... oppure pareti del naso patinate dal muco
Avatar utente
By drummer
#17674
Grazie Felix per il tuo contributo, tuttavia il muco nelle pareti del naso lo escluderei in quanto è da quando seguo una dieta a base fruttariana che il muco è completamente scomparso. In precedenza, prima di intraprendere questo percorso, avevo una sorta di laringite cronica, il classico "grumo" di muco in gola che non andava ne su ne giù. Esso si faceva più intenso nei mesi più freddi con comparsa di tosse ed in qualche caso anche raffreddore. Ora sento tutto il tratto oro-laringeo perfettamente libero senza alcuna ripercussione durante gli sbalzi di temperatura tipici di questi periodi in cui osservo colleghi di lavoro visibilmente raffreddati e "smocciolanti".
Io avevo pensato ad un disturbo legato alla presenza di amalgame dentali con mercurio (ne ho 6 che toglierò al più presto).
Cosa posso assumere per meglio integrare la Vit. "A" ?
Avatar utente
By Felix
#17676
il mio contributo è assolutamente da autodidatta inesperto... quindi ti prego di non prendermi alla lettera perchè i miei sono più cose che ho sentito sulla mia persona che affermazioni su basi scientifiche

avendo l'olfatto molto limitato... quando ancora non avevo capito che era un problema di muco (e nel mio caso ti assicuro che lo è visto che h osempre il naso tappato come quando si è raffreddati) ho girovagato su internet e ho scoperto che la carenza di vitamina A porta alla diminuzione della sensibilità delle papille gustative e olfattive

essendo, come ho detto in altri post, che ho sempre odiato frutta e verdura e avendo avuto una alimentazione diametralmente distante da quella di ehret ho provato l'assunzione prima di integratori di beta carotene e poi direttamente di carote... e te lo dico non perchè qui son "mal visti" gli integratori "sintetici".. ma per il semplice fatto che notavo personalmente la differenza... le carote a confronto degli integratori avevano un effetto molto piu potente

ed effettivamente ho notato uno sviluppo non solo un migioramento del sentire i gusti ma anche dell'olfatto...

ma continuo ad avere il problema di avere molto muco nel naso per cui tutto il bene che mi fa la vitamina A viene "schermata" dalla patina di muco ;)

poi... preferisco che ti diano consigli persone più esperte.. io ti parlo della mia esperienza.. prendila con le pinze
Avatar utente
By Felix
#17677
Inoltre... cosa importante..

se cerchi su internet... quali alimenti o integratori forniscono vitamina A troverai a gran voce l'olio di fegato di merluzzo...

lascialo perdere...

e questo non lo dico io ma anche le persone esperte

il giusto apporto di vitamina A fa molto bene...

un suo eccesso è tossico

per questo si da molto credito ai beta-caroteni che sono precursori della vitamina A... e questo vuol dire che se prendi beta-caroteni e di vitamina A ne hai già a sufficienza nel corpo... semplicemente il tuo organismo non trasforma il betacarotene in vitamina A e la espelli con le urine

se prendi vitamina A pura.. dall'olio di fegato di merluzzo.. questo controllo di eccessi viene a mancare... e se di vitamina A ne hai già a sufficienza rischi il sovradosaggio che ripeto è tossico
Avatar utente
By drummer
#17686
Eloquentissimo !! Grazie, meglio di così non potevi chiarire. Mi limiterò allora ad inserire più carote nella mia dieta, almeno sarà naturale. Poi eliminerò le amalgame dentali che sono ipertossiche e vedremo cosa succede.
Tu invece dovrai insistere col Sistema di Ehret, magari cominciando a prendere in considerazione qualche breve digiuno, vedrai che ti libererai di quella rivoltante sostanza che ci affligge, credimi, il non sentirla più è una grande soddisfazione.
Come dice Luciano: "la Verità è semplice".......

Cordialità
Angelo
Avatar utente
By Felix
#17688
Sono sicuro della validità del digiuno

Avendo iniziato da poco non mi sento ancora pronto... anche perchè più che fame.. c'è l'intestino che gorgoglia soprattutto quando "scioglie"

o trovo un "calmante" oppure l'unica per ora è quello di mangiare qualcosa

la cosa che cmq ho notato è che la fame mi sta diminuendo... nel senso che magari mi vien voglia di mangiare... ma mentre prima mi dovevo mangiare un cinghiale per essere sazio ora con mezzo piatto di verdure sono già sazio
Avatar utente
By drummer
#17690
Prova a fare una idrocolonterapia, oppure, anche se non è proprio la stessa cosa, dei clisteri, così inizi a purificare il "gorgogliatore" e ti disintossichi tangibilmente.
Ciao a tutti da Valerio

Ciao Valerio, benvenuto. :D Il primo passo è ac[…]

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

Libri di Arnold Ehret