Arnold Ehret Italia

Discussioni su Arnold Ehret e l'Ehretismo. Possono partecipare tutti gli utenti iscritti che hanno letto il libro sulla "Dieta Senza Muco".
Non c'è posto per commenti su ideologie politiche, disinformazione, ecc, che possono trovare posto su altri siti pertinenti. Questo è il forum della dieta di Ehret.

Moderatori: luciano, Moderators

#16932
Ciao a tutti, ormai sono diverse settimane che spulcio i vari post del forum. Qualche topic l’ho aperto anche io e un po’ alla volta comincio a entrare nel gruppo.

Stavo pensando di iniziare a compilare un diario personale e, poiché non sono più in grado di tenere un penna (ahimé), ho pensato che il forum era il posto migliore per 3 motivi:

1) quello che scrivo può essere utile a qualcun altro
2) quello che scrivo può essere smentito subito da chi è più esperto di me
3) posso usare la tastiera del computer :P


L’inizio
Il 14 aprile 2008 apro la mia casella di posta elettronica e trovo la mail di un mio amico che conteneva un link ad un articolo scritto su Disinformazione.it
Lo conoscevo già da tempo questo portale, ma non ci entravo da mesi. L’articolo parlava dei DUPE e dei meccanismi della comunicazione. Dopo aver letto l’articolo tutto d’un fiato sono tornato in cima alla pagina per leggere chi fosse l’autore. Un certo Luciano Giannazza. Non resisto e clicco sul link http://www.arnoldehret.it. Mi ritrovo su un sito marroncino costruito con semplicità e ricco di contenuti. Ho cominciato e leggiucchiare qua e la. Chi era Arnold Ehret. La dieta senza muco. Frugivori e onnivori. Ero rimasto un po’ perplesso. Da 31 anni ho sempre pensato che fossimo onnivori. Dobbiamo mangiare un po’ di tutto. Si, lo so. Ci sono i vegetariani o peggio ancora i vegani. Ma è gente schizzata. Fondamentalisti che in nome di chissà quale utopia si nutrono solo di frutta, verdura, tofu e chissà quali altre schifezze. Ma poi mi colpisce la copertina del libro in alto a destra. Quella blu. “Sistema di guarigione della dieta senza muco”. Si va beh, mi ricorda molto i venditori ambulanti dei film americani ambientati a fine 800. “La pozione magica signori e signori”. Inizio a legger le prime pagine on-line. Mi ha intrigato. Ho cercato qualche altra informazione su internet. Incredibile. C’erano altri siti che parlavano di questo sistema, del libro. Perfino sul sito della Hoepli! Ok. Lo compro. Mi reco alla Hoepli. Medicina, quarto piano. Chiedo un po’ imbarazzato alla ragazza a desk informazioni: avete “Il sistema di guarigione della dieta senza muco”. Ha strabuzzato gli occhi. “Controllo”. Sì. C’è. Glielo prendo. Pago. Esco. “Ok – mi dico – prima di iniziare questo libro che forse cambierà la mia vita voglio mangiare due panzerotti di Luini”. Forse per chi vive a Milano non sono una novità, ma proprio nei pressi della libreria c’è una friggitoria. “Ed ora un bel gelato di G.R.O.M.”. Fatto. Tornato a casa mi immergo letteralmente nella lettura. Impossibile. Non ci credo. Ma poiché sono cosciente della disinformazione dilagante e mi fermo spesso a pensare cosa possa esserci dietro la facciata dei fatti ho cominciato a riflettere sulla reale possibilità di quello che leggevo. Era tutto chiaro, logico, ovvio. In un paio di giorni avevo letto il libro. Ho cominciato a cercare in rete altre info. Ci sarà qualcun altro che la pensa così. I vegani ci vanno molto vicino, ma a me il discorso delle proteine sembra liscio e sensato. La conferma definitiva l’ho avuto in un sito che metteva a confronto le caratteristiche fisiche degli esseri carnivori, erbivori, onnivori e frugivori. Allora è proprio così. Siamo fatti per la frutta! Sarà per questo che non ho avuto problemi fin dall’inizio a non mangiare niente al di là di frutta, verdura e semi. È così facile! Non mi tentano più gli altri cibi perché so che fanno male. Mi piace spesso chiedere alle persone perché non berrebbero un bicchiere di candeggina. Semplice: “fa male”. È una cosa certa, quindi non ti passa nemmeno per l’anticamera del cervello di berla. Allo stesso modo io non vedo più la mia vecchia alimentazione come “alimentazione”. Se voglio alimentarmi devo mangiare solo cibi vivi. Mi sento fortunato ad avere acquisito da subito questa mentalità. Quando entro nel supermercato adesso faccio presto a fare la spesa. Mi limito al reparto vegetale. Ci ho messo poco a saltare la colazione. E la mia era composta da tazzone di latte con cereali, yogurt, merendina, tutto insieme. Alle 10:30 di mattina, in ufficio, ero già a limite della sopravvivenza. Dovevo magiare. Dopo una normale cena da onnivoro mangiavo anche due gelati. Sono alto un metro e ottantatre e pesavo sui novantasei chili. Troppo? “Sì, ma sei alto; stai bene”
Dopo due mesi e mezzo ho perso undici chili. La mia colazione è un bicchiere di acqua a temperatura ambiente con un limone piccolo e due cucchiaini di zucchero di canna grezzo biologico. Mangio insalate, frutta, frutta secca e semi. Mangio solo due volte al giorno. Non ho mai sgarrato, perché non ne sento l’esigenza. “”Sgarro mi fa pensare alla mancanza di consapevolezza. In fondo non sto facendo nessun sacrificio. Ho cambiato vita. Sono nato adesso. Ho cominciato a guardare nella tazza dopo la aver fatto la pupù con lo stesse interesse con cui i ricercatori guardano nel microscopio. Sento una vitalità nuova. È tutto più positivo. Sono contento. Ringrazio Luciano e ringrazio il mio amico che mi ha mandato la mail con il link. Ringrazio Ehret. Ringrazio voi del forum, che vivete le mie stesse sensazioni e non giudicate come tutte le persone che vivono ancora da onnivori e hanno il prosciutto sugli occhi e i gamberi nelle orecchie. E soprattutto siete la vera fonte di informazione che cercavo.

Due le cose negative riscontrate fino ad ora. Una mattina al mare sono caduto a terra privo di sensi. Ma sfido chiunque a stare cinque minuti accovacciato sotto il sole per giocare con una bimba e poi rialzarsi di colpo. Risultato un bel bernoccolo. La seconda una fastidiosa ulcera corneale che è rientrata grazie all’uso di antibiotici e cortisone (che ho sospeso dopo pochi giorni seguendo il consiglio di Luciano). Però ho avuto molta paura. L’occhio mi serve per il lavoro. Tanto il muco troverà un’altra strada per uscire.

Forse due mesi sono pochi per esseri di sicuri di riuscire a percorrere la strada della guarigione, ma sento in carreggiata.

Ovviamente aggiornerò il diario di tanto in tanto.

Se sei riuscito a leggere fino a qui senza addormentarti meriti un premio.

Massimo :roll:
Ultima modifica di romax il 15 febbraio 2009, 19:48, modificato 5 volte in totale.
Avatar utente
By erre
#16946
potete inserire il link? Stò facendo anchio una ricerca.
Quello che raccontate è condiviso anche da me. Certo ci sono degli alti e bassi.

Proprio ieri ho avuto la sensazione che gli organi digestivi mi chiedevano
di farli lavorare come se fossero stanchi di far niente.
Appena l'ho capito per calmare il fenomeno ho dovuto aggingere alla cena fatta di verdure una porzione di pesce e fiocchi di latte.
Così ho calmato gli istinti ed oggi mi sento più forte per continuare col sistema di Ehret.
saluti
Avatar utente
By luciano
#16953
Bella la tua esperienza. Non era necessario mettere un premio in palio, tutto è scorrevole e si legge in un lampo.

Tutto è corretto quello che fai, solo un piccolo appunto.

L'esperienza è che qualcuno dopo un periodo di gloria ha iniziato ad avere sintomi di disintossicazione imprevisti a causa della dieta di solo frutta e verdura dopo una breve o nessuna dieta di transizione.

Premesso che ognuno è diverso, se dovessero capitare troppi imprevisti, spesso volutamente imprevisti, il mio consiglio è quello di fare un passo indietro, ma ovviamente ognuno è responsabile delle proprie decisioni e ha i suoi parametri con cui prenderle.

Per il resto complimenti per la tua determinazione. :D
Avatar utente
By romax
#16956
erre ha scritto:potete inserire il link? Stò facendo anchio una ricerca.


Ciao Erre... vediamo un po'...

c'è questo:
http://www.comedonchisciotte.org/site/m ... t&sid=4915

poi questo:
http://www.vegetarian.it/mra.php?id=ana ... 0COMPARATA

Sul latte e derivati... molto completo:
http://www.infolatte.it/salute/latte_animale_umano.html

e un bel video su you tube in inglese ma molto chiaro:
http://it.youtube.com/watch?v=05zhL1YUd8Q
By SofiaLoren
#16957
I miei complimenti Massimo
non mi ha per niente annoiato la tua storia anzi grazie,vedrai che miglioramenti!
Benvenuto
:D :D :D
Sofia
Avatar utente
By romax
#16959
grazie dell'incoraggiamento SofiaLoren :wink:

@ Luciano
se dovessero capitare troppi imprevisti, spesso volutamente imprevisti, il mio consiglio è quello di fare un passo indietro


se dovessero capitare conterò su di voi... :wink:
By Loris1264
#16977
“Ok – mi dico – prima di iniziare questo libro che forse cambierà la mia vita voglio mangiare due panzerotti di Luini”. Forse per chi vive a Milano non sono una novità, ma proprio nei pressi della libria c’è un piccolo negozio specializzato in panzerotti. “Ed ora un bel gelato di G.R.O.M.”. Fatto.


Fantastico Massimo, oltre a fluire è pure comico! :D
Non mi hai annoiato
Mi sono divertito
Mi hai insegnato
Mi hai fatto ridere

spero presto di inserire anche la mia esperienza

Grazie!

Loris
Avatar utente
By romax
#17073
Parte II
Sono appena rientrato a Milano da uno splendido weekend benessere in trentino. Un regalo che ci siamo concessi io e la mia compagna per in nostro terzo anniversario. L’albergo era veramente splendido e 2 giorni e mezzo sono stati pochini per apprezzare appieno il posto e i dintorni. Ma veniamo a noi. Avevo letto sul sito dell’albergo che la cena prevedeva diversi menu alla carta. Un “normale” per gli onnivori (compresa la mia compagna). Uno vegetariano con 3 primi (una quantità industriale di colla per l’intestino) uno per bimbi e buttato in fondo a tutti, quasi nascosto c’era scritto: buffet di insalate. Il mio stomaco ha fatto un sussulto quando ho letto l’ultima frase. Venerdì sera siamo arrivati a cena e appena sono entrato in cucina ho visto la luce: un bancone pieno di verdura di tutti i tipi. Lattuga, indivia, pomodori, mais, finocchi, cipolle, bietole rosse (squisite), vari tipi di insalate di cui ancora non conosco il nome, ma di tutti i tipi. Liscia, con i bordi arricciati, verde scuro, verde chiaro. La frutta lasciava un po’ a desiderare: c’era dell’uva, una montagna di prugne e dell’anguria piuttosto “passata”. Mentre la mia compagna si faceva portare il suo bel menu onnivoro (da qualche parte vorrei aprire la discussione sui partner che non ne vogliono sapere), mi sono riempito in piatto di uva e prugne. “Lei non fuole il nostro menu? Se fuole c’è anghe quelo fecetariaono!” In sudtirol l’italiano lo parlano con uno stretto accento tedesco alla Sturmtruppen, ma risultano molto simpatici. Avrei voluto alzarmi in piedi sulla sedia, alla Benigni, per capirci, e urlargli in faccia a lui e tutti i commensali che si stavano suicidando lentamente con le loro mani. Che il mondo è in balia di una disinformazione costruita a tavolino da poche persone che si stanno spartendo il mondo, ma poi ho pensato che fare la sauna con la camicia di forza, la mattina dopo, sarebbe stato alquanto scomodo. “No grazie – ho risposto con un sorriso – stasera mangio solo un po’ di frutta e magari un’insalata. Mi tengo leggero”. Ci è cascato. Poi quando alla fine ho chiesto il dolce i ha guardato come per dire: “Eccone un altro che fa la dieta con l’insalata ma poi si scofana di dolci”. Non me la sono sentita di dirglielo, ma la mia compagna è molto golosa e mi ha chiesto di prendere almeno il dolce. Lo avrebbe mangiato lei.
A colazione il giorno dopo il solito limone in un bicchiere d’acqua. Tranquillamente sono arrivato a pranzo e ho mangiato un po’ di frutta fresca e un po’ di datteri biologici che ho trovato in un negozietto li vicino. La sera stesso copione.
Tutto sommato mi sono comportato come mi aspettavo. Non ho avuto l’esigenza di “sgarrare” o di “concedermi” qualcosa in più. Ho solo bevuto un po’ di birra (che in transizione è concessa, senza esagerazione). Ma ho ancora avuto l’ennesima conferma che quello che sto facendo lo vivo come una liberazione. La parola “sgarro” cela al suo interno sentimenti di angoscia e sensi di colpa. Come se sapessi che quella cosa mi fa male ma me la concedo perché privarmene mi fa ancora più male. Credo che affrontare “Il sistema di guarigione…” con tanta consapevolezza sia di grande aiuto. Ma allo stesso tempo non voglio scoraggiare e criticare nessuno che ancora ha esigenze di “sgarro”. Mi ritengo fortuna, per ora, di riuscire a vivere questa cosa con molta serenità.
Attendo nuove dal mio corpo: magari una bella eliminazione che mette in discussione tutto. Ma per quello, come al solito, conto su di voi.

Novità dal Water:
Non vedo più tanto muco in superficie. L’acqua risulta piuttosto limpida e le feci si sono compattate, da un po’ di giorni. La frequenza è buona: dopo ogni pasto più qualche extra.

Auguri se avete letto fino in fondo anche questo post.
Avatar utente
By romax
#20318
Credo di essere riuscito ad abbandonare la sigaretta...

D'ora in avanti sarà VERA disintossicazione...
Tra l'altro avevo ripreso proprio dopo il weekend descritto nel mio post precedente...

A causa del periodo di stress dovuto anche alla rottura con la mia compagna...

Ora sono più sereno...
Avatar utente
By Danny
#20822
Ciao! Non mi è mai stata simpatica l'immagine sotto il tuo nome e così avevo letto i tuoi scritti distrattamente o saltati. Oggi, invece, mi sono ritrovato a leggere appassionatamente il tuo diario. Bhe, complimenti, mi piace quello che scrivi e ti ringrazio. Ti seguirò...
Avatar utente
By romax
#20898
Grazie Danny, mi spiace che l'immagine sia così forte da impedire la lettura dei post... però sono contento che tu ti sia ricreduto.. ;)

Buon cammino...
Avatar utente
By Giacomo97x
#20959
Tropico ha scritto:Sebbene non sia così brutale quell'immagine devo dire che da un sensò quasi inconscio di negatività anche a me...nonchè mi fa associare il tuo volto a quello dell'avatar e ne deriva un associazione di idee..un quadro...negativo.
Questo di certo non mi impedisce di leggere i tuoi post ma mi da insofferenza...non mi rilassano.
Questo per dire che le immagini e le suggestioni che ne derivano sono potenti ;)


Quoto e aggiungo che le immagini sono dure da cancellare una volta entrate nella nostra mente, belle o brutte che siano.
Avatar utente
By romax
#22083
Il mio diario è fermo da diverse settimane. Finalmente trovo il tempo e la voglia di scrivere qualche aggiornamento.
La mia transizione procede bene. Senza particolari scossoni. Ma sento che sono cambiato. Fisicamente e spiritualmente. Non posso, purtroppo, dire di aver raggiunto la lucidità mentale di cui parla Ehret, ma sento di essere sulla strada buona. La mia alimentazione è soprattutto a base di frutta, verdura e semi. Forse non sono ancora bravo a dosarla, perché specie la sera, mangio veramente tanto. Ma tenendo conto che non faccio colazione da quando ho iniziato (sei mesi fa), e che il pranzo è basato di sola frutta, credo di andar bene così. Il peso non scende più sotto i 76 kg. Forse mangio troppa frutta secca: sono ghiotto di pistacchi e datteri. Ma non ho più dolori di schiena, anche se mi sforzo notevolmente. Infatti ho appena effettuato un trasloco e sto ancora facendo grandi pulizie. Mi ostino a non prendere integratori, ma non per qualche motivo in particolare. Solo per pigrizia. Vorrei provare l’alga, ma non l’ho ancora comprata. Ormai ho capito bene con effettuare la pulizia intestinale. Devo dire che il primo approccio con gli enteroclismi non sono è stato semplice, ma ho affinato nel tempo la pratica, e la vivo con molta serenità. Sto cominciando a parlarne anche in giro. Non sostanzialmente non me ne vergogno più. Ho anche cambiato il mio avatar. A qualcuno dava fastidio l’immagine. Così ho pensato di mantenere la vecchia immagine ma di aggiungere anche la mia faccina.
L’unica macchia nel mio percorso rimane il fumo. Spesso mi tenta, e io mi faccio tentare. Qualche giorno fa mi è venuta anche una bella tonsillite (ovviamente la causa è il fumo, e non la disintossicazione, penso) e mi sono curato con un digiuno di due giorni. Ho retto bene e mi sento pronto per affrontarne uno più lungo. Magari mi libero del fumo una volta per tutte...
Buon cammino a tutti

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Diario di Narayani

:)

Libri di Arnold Ehret