Arnold Ehret Italia

Discussioni su Arnold Ehret e l'Ehretismo. Possono partecipare tutti gli utenti iscritti che hanno letto il libro sulla "Dieta Senza Muco".
Non c'è posto per commenti su ideologie politiche, disinformazione, ecc, che possono trovare posto su altri siti pertinenti. Questo è il forum della dieta di Ehret.

Moderatori: luciano, Moderators

Avatar utente
By luciano
#1433
Privando il corpo dei cibi che provocano una stimolazione artificiale dell'organismo, come pasta e carne, alcune persone affermano di patire maggiormente il freddo.

Questo l'ho sperimentato anch'io lo scorso inverno, ma quest'anno non mi si è presentato più questo problema.

In passato era impossibile per me restare seduto per molto tempo o girare per casa senza calze, senza poi dover trovare una fonte di calore per scaldare i piedi frizionandoli con le mani.

Ma coprendomi bene e facendo anche esercizio fisico, uscendo a piedi quando non ho fretta, facendo le scale invece di usare gli ascensori, la cosa è diventata molto tollerabile.

Quest'anno ho introdotto nelle mie insalate i peperoncini piccanti, anzi piccantissimi, quelli che ti fanno alzare dal tavolo alla ricerca della bottiglia dell'acqua nella speranza, vana, che spenga le fiamme dell'incendio che hai in bocca.

Dopo un periodo di "apprendistato", in cui il piccante non ti permette nemmeno di gustare i sapori dei pomodori della lattuga, dei cetrioli e quant'altro che la compone, alla fine ti puoi permettere di morsicare senza timore.

I primi due giorni sentivo un bruciore interno agli avambracci e alle mani, oltre a sperimentare una profusa lacrimazione e fuoriuscita di muco dal naso.

Adesso metto sempre mezzo peperoncino in insalata e mi sono fatto anche l'olio piccante, quindi vai con il piccante.

Questa comunque è una mia fissa personale, mi è sempre piaciuto il piccante, alcuni naturopati persino lo sconsigliano, come una sorta di violenza al senso del gusto e non lo sto suggerendo come qualcosa necessariamente da adottare.

Fatto sta che non ho più freddo alle estremità e sopporto ancora di più il freddo. 8-)
Avatar utente
By puja
#1438
hai ragione luciano quanto è buono il peperoncino....... :D
Avatar utente
By Merlo
#2045
Ho sempre sofferto di freddo alle mani ed è circa un mese che mi nutro quasi esclusivamente di frutta, verdura cruda e (in minor quantità) cotta: la situazione è peggiorata, le mie mani sono ghiacciate come quelle di un morto (al punto che a volte mi fanno leggermente male) e in casa sono costretto a girare con dei guanti :cry:
Ditemi che è una fase che dura poco... :?
Avatar utente
By luciano
#2061
Merlo ha scritto:Ho sempre sofferto di freddo alle mani ed è circa un mese che mi nutro quasi esclusivamente di frutta, verdura cruda e (in minor quantità) cotta: la situazione è peggiorata, le mie mani sono ghiacciate come quelle di un morto (al punto che a volte mi fanno leggermente male) e in casa sono costretto a girare con dei guanti :cry:
Ditemi che è una fase che dura poco... :?

Il freddo alle estremità dipende dalla circolazione del sangue, sigifica che c'è un restringimento dei capillari in quelle aree.
Quando fumavo come un dannato e bevevo molto caffè avevo quel problema di mani e piedi freddi. Dopo un po' di transizione all'inizio si presentava spesso questo disturbo, ma poi è scomparso e ora ho le mani e i piedi caldi anche se sono stato fuori al gelo, che sopporto benissimo.
Avatar utente
By tizzy
#4268
luciano ha scritto:
Merlo ha scritto:Ho sempre sofferto di freddo alle mani ed è circa un mese che mi nutro quasi esclusivamente di frutta, verdura cruda e (in minor quantità) cotta: la situazione è peggiorata, le mie mani sono ghiacciate come quelle di un morto (al punto che a volte mi fanno leggermente male) e in casa sono costretto a girare con dei guanti :cry:
Ditemi che è una fase che dura poco... :?

Il freddo alle estremità dipende dalla circolazione del sangue, sigifica che c'è un restringimento dei capillari in quelle aree.
Quando fumavo come un dannato e bevevo molto caffè avevo quel problema di mani e piedi freddi. Dopo un po' di transizione all'inizio si presentava spesso questo disturbo, ma poi è scomparso e ora ho le mani e i piedi caldi anche se sono stato fuori al gelo, che sopporto benissimo.


Caro Luciano, visto che fumavi come un dannato, cioè come me :D , come ti sei organizzato per smettere? Grazie, Tiziana
Avatar utente
By luciano
#4273
Ho smesso e basta. Durante un digiuno continuavo a fumare e stavo da cani.
Inoltre quando arrivava la voglia di fumare, non andavo dal tabaccaio a comprarle.

In genere dopo pochi minuti la richiesta da parte del corpo intossicato cessa e si ripresenta dopo circa un'ora. Semplicemente si aspetta che passi e così via.
Bisogna anche ricordarsi, quanto si vede la "<b>T</b>" del tabaccaio, che si ha deciso di smettere. Sembra incredibile ma ci si dimentica. :D

Ho avuto comunque delle ricadute quando mi sono capitate delle menate da risolvere, e quello è il momento in cui bisogna essere molto più determinati. :twisted:
Ultima modifica di luciano il 20 luglio 2007, 23:57, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By luciano
#5259
davideleo ha scritto:Mi hanno sempre spiegato il fatto dicendo che il peperoncino irrita le mucose, stimolando la produzione di muco, che quindi fuoriesce.
E' questo che succede realmente o il peperoncino stimola invece l'eliminazione di vecchio muco già presente?

Il peperoncino stimola l'eliminazione di vecchio muco già presente. La produzione di muco non è così rapida, occorre del tempo per produrlo, non certo i pochi secondi necessari al peperoncino per farlo espellere dai tessuti.
Avatar utente
By luciano
#5262
davideleo ha scritto:Fantastico! E' proprio quello che speravo di sentirmi dire.
Quindi devo supporre che proseguendo con la disintossicazione arriverà un momento (per ora molto lontano) in cui il peperoncino mi darà solo la sensazione di bruciore, ma senza provocare tracimazioni di muco dal naso?

Non saprei, di logica dovrebbe essere così, ma spesso le cose con gli esseri umani non sono facilmente prevedibili...

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

La panoramica di Ienk

Mi dici prima che il canino con la formazione è il[…]

Libri di Arnold Ehret