Arnold Ehret Italia

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante e tutto quanto può essere utile per fare la transizione senza sforzi considerevoli

Moderatore: luciano

Avatar utente
By romax
#17445
Ciao a tutti, la mia transizione va avanti. Da metà lulgio mi sono comportato bene. Sono riuscito a eliminare tutti gli animali e derivati dalla dieta. Evito farinacei e legumi. Mangio raramente pane integrale tostato.
Domani vado ad un battesimo e poiché ho perso 16 Kg da quando ho inziato immaigno i commenti degli amici che incontrerò... Non so come mi comportarmi a tavola. Poiché come ho già scritto in altri post non concepisco la parola sgarro, penso che domani farò un SACRIFICIO e assaggerò un po' di tutto. In fondo lo faccio solo il quieto vivere...
Vi prego, datemi qualche consiglio...
By Cosmonauta
#17446
Ciao romax,

io non penserei a niente, cercherei di godermi la giornata e l'indomani mi armerei di clistere.

Ma se vuoi l'alternativa più corretta assaggia quello che ti crea meno muco e ormai penso che a occhio lo sai riconoscere benissimo! :wink:

Divertiti! :D
Avatar utente
By romax
#17448
Grazie Cosmo, farò il possibile... a proposito di clistere... quanto tempo impiega il cibo che mangio oggi ad arrivare nel in fondo?
By syncster
#17452
mi sembra di rivivere le mie preocupazioni di tempo fa..
secondo me non bisogna essere cosi estremisti..per una volta non succede nulla, cerca di goderti la giornata, ti fara piu bene che altro..
poi per il clistere secondo me se hai iniziato la dieta da molto tempo tipo un anno puoi evitarlo..il clistere lo considero una buonissima pratica da usare sopratutto all'inizio o in caso di disagi, lo stile alimentare farà il resto..quindi il mio consiglio è di stare sereno e "gustarti "quello che mangi
Avatar utente
By romax
#17461
Eccomi a casa....
Tutto sommato è andata bene. Ho seguito il consiglio di Cosmo e mi sono divertito. Ho mangiato un poco di tutto. Antipasto a base di pesce. I primi li ho assaggiati nel vero senso della parola. Il secondo era della spigola con patate (quasi crude che ho evitato) e l'insalata di cui ho fatto il bis. Ho assaggiato anche la torta. Alla fine sono arrivato alla conclusione che non occorre essere fanatici in queste circostanze. Certo se dovessi mangiare fuori così tutte le sere potrebbe diventare stressante. Ma una volta ogni 3 mesi ci può stare. Il problema peggiore è stato che alcuni miei amici hanno tirato fuori la storia della dieta senza muco. Ormai non lo sbandiero più in giro alla prima occasione come facevo all'inizio, travolto dall'entusiasmo. Ma alcuni sono stati curiosi e mi sono dovuto cimentare in una mini spiegazione. Poi ho detto loro di comprare il libro se ne volevano sapere di più...


Ah.. dimenticavo.. ho mangiato una decine di confetti!!! :twisted: buoni...

stasera un bel centrifugato di uva e una tisana.. domani si ritorna alla mia adorata transizione.

Altro particolare interessante è stato il racconto di una ragazza: qualche mese fa voleva dimagrire e per un paio di settimane ha mangiato tante insalate. Dopo un po' ha avuto una gastrite fulminante. Il suo medico le ha detto che la causa era la troppa verdura. Lì ho capito che era stata una crisi di eliminazione... ma non le ho detto niente... non avrebbe capito...

Ciao Andrea e complimenti per la tua guarigione. H[…]

Ciao a tutti da Valerio

Ciao e Grazie per il Benvenuto nel forum. Acquiste[…]

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Libri di Arnold Ehret