Arnold Ehret Italia

Per quanto la dieta di per sè, disintossicando il corpo ed eliminando il muco, alla fine risolve alla radice, lungo la strada può essere utile l'utilizzo di decotti o tisane indirizzati all'espulsione di specifiche tossine e veleni, come i metalli pesanti, tanto per fare un'esempio.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By arca
#1466
Non si deve dimenticare che con Ehret non facciamo un discorso nutrizionale e biochimico ma di DISINTOSSICAZIONE.
Un organismo sano (pulito) prenderà da quel po' di cibo ciò che occorre fino a giungere a PRODURLO da solo.

Infatti nel mio post in Malattie e disturubi > ENZIMI, STRESS E MALATTIE scrivevo:
Le sostanze ingerite con il cibo servono solo ad ottimizzare TUTTI i processi enzimatici al fine di convertire l’ossigeno in “materia vivente”. Per questo Ehret disse che non si sa un corpo quanto tempo, se non per sempre, potrebbe digiunare nutrendosi di sola aria; per lui, come per me, i polmoni sono l’organo vitale più importante del corpo (quello funzionale più importante è il fegato).


GLI OMEGA 3 e 6
Per ciò che concerne le funzioni biologiche nell'organismo umano, dalle più recenti acquisizioni e studi scientifici condotti su questo argomento, si evidenzia che tra gli effetti protettivi degli omega 3 i più rilevanti sono sicuramente:
- azione antiaggregante piastrinica (effetto antitrombotico), cioè ridurrebbero la possibile formazione di coaguli nel sangue.
- controllo del livello plasmatico dei lipidi, soprattutto dei trigliceridi
- controllo della pressione arteriosa, mantenendo fluide le membrane delle cellule e dando elasticità alle pareti arteriose.

ImmagineGli effetti principali sono soprattutto legati alla protezione del cuore e del sistema circolatorio, aspetto positivo già evidenziato dagli studi epidemiologici iniziati intorno agli anni' 70. In quegli anni furono studiati gli "INUITS" una popolazione eschimese che si cibava prevalentemente di pesce proveniente dalle coste della Groenlandia e del Giappone; già allora emerse molto chiaramente un'incidenza particolarmente bassa di malattia all'appararto cardiovascolare, correlata a quel tipo di alimentazione "marittima".
Tecnicamente gli Omega 3 sono acidi grassi polinsaturi che, dal punto di vista chimico, hanno la caratteristica di possedere un doppio legame in posizione 3 (omega 3) o in posizione 6 (omega 6), della catena che li forma. Sono tecnicamente definiti EPA (acido eicosapentaenoico), e DHA (acido docosaesaenoico). Questi acidi hanno dei precursori, cioè delle sostanze che dopo l'introduzione nel nostro organismo vengono trasformati, nello specifico l'acido linoleico è il precursore dell'acido grasso omega 6, mentre l'acido linolenico è il precursore dell'acido grasso omega 3. Gli omega 3 e 6 vengono definiti dalla scienza alimentaristica acidi grassi essenziali: con questo termine si intende che il nostro organismo non è in grado di sintetizzarli e quindi l'introduzione attraverso la dieta è assolutamente fondamentale. MA QUESTA E' UNA MENZOGNA, come quella della vitamina B12 e quella degli amminoacidi essenziali; un organismo in perfette condizioni si produce tutto da solo.
Non volevo arrivare a citare qualcosa con un gradiente molto alto, ma visto che è stato già fatto in altro post, lo ripeto qui: esiste su questa terra un gruppo di persone dette Brethariani che, a seguito di indicazioni di una australiana, una certa Jasmuheen, sono arrivati al punto di non aver più bisogno di acqua o di cibo. In realtà già i primi uomini, prima della mitica cacciata dal paradiso, vivevano così; quindi, in definitiva, ancora una volta non c'è nulla di nuovo sotto il sole.

Ma torniamo a noi.

E' vero che in qualche fase l'organismo ha bisogno di alcune sostanze, mentre in altre no; per questo, comunque, variare è utile.
Alla tua domanda posso rispondere in due modi:
a) dicendoti semplicemente di acquistare due bottiglie di olio di lino per variare l'alimentazione, il che fa sempre bene.

b) andando a fare ricerche sulle migliaia di pagine che la Scienza moderna, deviando le indicazioni della Natura, ha compiuto; ma oltre che scomodo, questo percorso, così come dimostrano i fatti, è anche inutile poiché falso in molti aspetti.
Le cause di morte di un organismo vivente sono tre: incidenti, malattie, vecchiaia, ascrivendo a quest'ultima i 100 anni almeno. Ma qui il paradosso sembrerebbe essere che più la Scienza si impegna nelle ricerche, più si muore per malattia. Qui c'è qualcosa che non va. Ehret diceva che qualsiasi cosa non sia facile da comprendere non può contenere verità.

Dobbiamo ricordare che la Natura tende all'equilibrio ed al minor spreco, per cui se una sostanza viene fornita da fuori, l'organismo non farà uno sforzo per costruirsela. Per questo fin quando l'organismo sarà costretto a ricevere ed a lavorare roba dall'esterno (specie quella dei pasti elaborati), non potrà utilizzare le energie per la guarigione e per la condizione di MASSIMA ENERGIA FISICA. E' per questo motivo che meno cose diamo dall'esterno più l'organismo tende a raggiungere la condizione di MASSIMA ENERGIA FISICA. Un digiuno è la cosa che più conferma tale fatto: dopo i primi giorni di "panico", passa la fame; l'organismo è rientrato sui suoi binari naturali e comincia a lavorare con le proprie sostanze chimiche, avendo perso la dipendenza dall'alimentazione. I primi giorni sono come una crisi di astinenza.

Spero di essere stato chiaro.

Arca 8O

PS ho modificato l'oggetto del tuo post in osservanza al regolamento che cito:
Evitare di inserire topic con titolo “Aiutooo!” oppure “Non funziona”; cercare di essere il più esaustivi possibile nella descrizione del problema, inserendo tutti i dati utili per “replicarlo”,
Avatar utente
By blueyesvegan
#1468
arca, non mi limito a ringraziarti, ma mi preme altresì sottolineare la tua singolare capacità di unire la chiarezza alla completezza espositiva. Colgo l'occasione per rivolgere un uguale elogio a Luciano: insomma siete entrambi fantastici!!!
Avatar utente
By cartesio
#1927
[esiste su questa terra un gruppo di persone dette Brethariani che, a seguito di indicazioni di una australiana, una certa Jasmuheen, sono arrivati al punto di non aver più bisogno di acqua o di cibo.]

Mi interessa questa notizia. Ti premetto che mi sembra inverosimile ma il mio è solo scetticismo "filosofico" e non di chiusura mentale. Quindi se tu mi potresti fornire link o quant altro per documentarmi te ne sarei grato.

Mi permetto tuttavia di fare una osservazione : la disciplina alimentare che seguite ha come fine la disintossicazione del corpo. Questo però non ha niente a che vedere con l'asserire che un organismo vivente possa vivere senza cibo nè acqua. Questa affermazione nega l'assunto precedente in quanto nega l'esistenza di qualsivoglia processo metabolico o biochimico che, ritengo, nemmeno ehret si sarebbe mai sognato di negare : significherebbe negare le basi del suo metodo.
In sostanza con la tua asserzione hai ottenuto quello che in fisica quantistica si definisce effetto paradosso : estremizzando troppo un concetto non lo si rafforza ma lo si nega.......[/quote]
Avatar utente
By arca
#1941
Su internet puoi trovare tanto sulla signora australiana di nome Jashmueen.

Ti invito a leggere PRIMA il libro e poi di formularmi nuovamente le domande con una cognizione di causa più ampia e POI ti potrò dare qualsiasi soddisfazione.

Se però si tratta di dissertazioni complesse (meccanica quantistica, paradossi ecc), se ne potrà discutere SOLO in PM (private message) al fine di NON apportare complicazioni filosofiche a persone che sono andate già oltre le "parole" e sono già approdate "all'esperienza" poiché sulla loro pelle stanno provando che funziona!!!!

Ciao

Arca
Avatar utente
By arca
#2422
Due cose.
La prima:
Pag. 56 … più il corpo è libero da ostruzioni, scorie e veleni, più diventa possibile digiunare facilmente e più a lungo, vivendo di sola acqua ed aria. Il limite ultimo ove sorge l’inedia è tuttora sconosciuto.

perché citare Ehret a uso di bibbia del sapere per poi smentirsi in maniera così plateale.

Ehret disse tale VERITA' prima della New Age.

Se non ci fosse stata una citazione di queste procedure e fatti in altri post,
http://www.arnoldehret.it/Forums-file-v ... t-175.html
avrei comunque evitato di parlarne per evitare di inserire inutili complicazioni in questo thread. Qui stiamo parlando della Dieta senza muco e non di Nutrirsi di luce.
Inoltre:
A mio parere e per questo prendetelo come tale, ci sono sostanze di cui l'evoluzione in equilibrio con l''ambiente esterno, ci ha privato, tra le quali la vitamina C. Non non la possiamo produrre da soli, lo scorbuto sulle navi in epoche pre multinazionali, lo conferma in pieno. D'altronde perchè sintetizzare la vitamina C, se ne trovo in abbondanza in natura, e il corpo ha economizzato eliminando un meccanismo inutile o magari non avviandolo mai.

Il fatto che l'uomo abbia alienato il suo corpo e che la Natura sia intervenuta in suo aiuto per non farlo estinguere, non viola la possibilità che si possa vivere senza cibo.
Quindi questa citazione, in questo contesto, non è esatta, supportata dal fatto che conosco diverse persone che si nutrono di luce.

La seconda:
Questo tuo post non serve assolutamente a nulla, ne per aiutare ne a chiarire i concetti di DIETA SENZA MUCO come da obiettivo del sito.
Inoltre, se di correzione si tratta, ci sono più modi; uno di questi è di rivolgere a me questo tipo di richiesta e non a Luciano. Inoltre, essendo appunto un post INUTILE ai fini degli scopi del sito, ma che, più che altro, mira a screditare qualcuno o qualcosa, potevi anche usare un MESSAGGIO PRIVATO.

Non vedo onestà in queste tue affermazioni; al massimo avrei scritto: mi sembra impossibile che qualcuno possa vivere senza cibo; mi dimostri come ciò possa avvenire?

Non replicherò e non desidero sterili ed inutili repliche su questa linea.
Arca
Avatar utente
By luciano
#2446
psichesoma ha scritto:Ora non per fare il rompipalle, tu hai postatio una buona risposta, arca si èlimitata ad offendersi.

E dico che hai postato una buona risposta, anche in merito al post, al quale il link si riferisce.
Arca è un maschio, dei nomi o nicks che finiscono in "A" possono riferirsi a soggetti maschili, come Attila, per esempio.
Conoscendo bene Arca, non credo che si possa offendere, semplicemente, come me, non è interessato a perdere tempo in discussioni che non portano da nessuna parte.
Per esempio il tuo ultimo post in questo thread, che ho citato, non è di nessuna utilità ai fini della dieta senza muco e il fine di questo forum è quello di dare e chiedere aiuto per mettere in pratica al meglio la dieta e non per cimentarsi nel dare la migliore risposta ad altri post.
Quindi se vuoi continuare a postare attieniti ai presupposti di cui sopra.
Non è necessario che tu mi risponda, semplicemente fai in modo che il tuo prossimo post sia allineato con "chiedere o dare aiuto per praticare la dieta".

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Diario di Narayani

:)

Libri di Arnold Ehret