Arnold Ehret Italia

Questa è la sezione dove ci si presenta. Prima di farlo, leggi attentamente la guida che vedrai quando aprirai il primo argomento.

Moderatore: luciano

Regole del forum: 1. Prima di tutto, leggi il Regolamento. In questo modo saprai come ci si comporta in questo Forum, al fine di avere un'esperienza piacevole per tutti gli utenti.

2. INCLUDI il tuo nome o nome utente NEL TITOLO del tuo primo post in questa sezione.
Appena arrivi su questo sito, fai sapere qualcosa di te, perché ti sei iscritto, se hai letto e studiato i libri di Ehret e quali. Leggi altro sui libri qui.

Qui può postare ogni iscritto, solo post pertinenti alla propria presentazione, nelle altre sezioni occorre aver prima letto e soprattutto studiato il libro Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco.

RIPETO: Ricordati di mettere il tuo nome o nick nel titolo del tuo primo post di presentazione. Continuo a vedere "Ciao a tutti!" "Nuovo arrivato!" e nella ricerca diventa poi difficile trovare chi l'ha scritto. Esempi di corretta presentazione: "Ciao a tutti da Mario", "Nuova arrivata - Maria85".
By Giannicol
#17991
Salve a tutti
Mi chiamo Giovanni (link Giannicol ) è mi sono appena iscritto al vostro Forum.
Visto che non ci conosciamo comincio col raccontarvi di me e di come le cose che ho imparato dal sistema di guarigione abbiano cambiato totalmente il mio modo di vivere.
Quando ho casualmente cominciato a leggere alcuni articoli su Arnold Heret non stavo cercando affatto quello, ma la mia ricerca era cominciata alcuni mesi prima. Mi stavo lentamente rendendo conto che tutte le mie convinzioni sullo stato delle cose che mi circondano, sulla politica, sulla medicina, sugli affari, sulla comunicazione, su tutto ciò con cui interagivo ( e interagisco) ogni giorno erano in massima parte convinzioni errate. Ci credevo poiché le avevo sentite a scuola in TV, perché ne avevo parlato con gli amici i genitori , i dottori e i professori.
Credevo di essere libero e invece ogni mia scelta era dettata dal volere di organizzazioni segrete, lobby, multinazionali che mi indirizzavano dove tutti già vanno è cioè verso un baratro perverso , il loro scopo era solo quello di farmi desiderare delle cose, desiderandole le averi prima o poi comprate, avute, bruciate e ricomprato altre ancora più belle e costose.
Ciò valeva per tutto, tutto si compra anche la forma fisica, la salute, l’amore i desideri impossibili… tutto è in vendita, è solo una questione di prezzo!!
E se mi fossi ammalato? Tanto meglio, avrei contribuito ad un altro giro d’affari.
La mia ricerca da internauta della verità mi ha fatto imbattere in due siti stupendi che mi hanno “nutrito” di notizie che erano completamente fuori da ogni canale informativo tradizionale : Disinformazione e Medicienon , che credo conosciate tutti. Lì ho avuto modo di leggere molti articoli di Luciano Giannazza e da li ho cominciato a sviluppare la curiosità per il libro di Heret.
Ma perché cambiare le buone regole dell’alimentazione tradizionale e trasformarmi in un “erbivoro” (come mi ha definito un amico)? Lo confesso, ero in sovrappeso ( 103kg x 182cm ) ma nulla di catastrofico bastava un pochino di moto, perché rinunciare a tutto?
Ma ciò che volevo era cambiare quello stato di cose che non sentivo più mio, è allora perché non cominciare proprio da me?? Sperimentare su me stesso tesi che altre persone ritenevano assurde poteva essere un buon modo per cambiare la mentalità di chi mi circondava, sempreché avessero funzionato.
Il 4 luglio ho cominciato la mia transizione, i maggiori benefici mi sono arrivati dalla “non colazione” dopo 3 giorni mi sono abituato ad assumere solo una spremuta di limone o di pompelmo, o una tazza d’orzo.
Ho eliminato il latte, latticini, formaggi (compreso il mio amato Parmigiano) e i miei insostituibili yogurt che quotidianamente prendevo per contrastare la mia stitichezza con risultati scadenti.
Ho eliminato anche le uova il riso i legumi e ho sostituito lo zucchero con lo zucchero di canna o il miele ed il pane col pane integrale o di segale.
Ho ridotto il numero di caffè da 7 a 2 al giorno.
Ho ridotto drasticamente il consumo di pasta da una volta al giorno ad una a settimana (la domenica).
Non ho ancora completamente eliminato la carne anche se ne ho ridotto considerevolmente le porzioni a favore di frutta e verdura poiché non voglio bruciare le tappe per poi rischiare di scoppiare.
Gli effetti positivi sono molteplici: la mia stitichezza è quasi del tutto sparita ho perso 12Kg, la forfora che prima mi tormentava è quasi del tutto scomparsa, mi sento fisicamente e mentalmente più sicuro delle mie potenzialità.
Ho utilizzato molto anche le informazioni che trovavo sul forum (utilizzando il tasto cerca) per evitare di tediare tutti con domande banali.
Quando le persone attorno a me si sono accorte del mio cambiamento fisico hanno curiosamente cominciato a chiedermi come fossi riuscito ad ottenere questi risultati.
Vi dirò anche che quasi tutti mi hanno vivamente sconsigliato spingendomi a ritornare ad un regime alimentare più “sano e corretto” dicendo che alcune cose come non fare colazione e rinunciare all’essere onnivori era da “pazzi” ma questo lo sapevo già ed ero preparato ad ignorali.
Questo mio cambiamento lo devo quasi esclusivamente a Luciano Giannazza che mi ha aperto le porte di questo mondo bellissimo in cui mi sono immerso in questi 3 mesi e dal quale spero di non uscire più, spero di riuscire presto a ringraziarlo di persona magari a qualche raduno.
Ho anche vinto la mia idiosincrasia per i forum e le chat iscrivendomi per la prima volta ad uno di essi, quindi mi perdonerete se non mi farò sentire spessissimo.
Scriverei ancora molto ma credo di essermi dilungato troppo quindi faccio un saluto a tutti i frequentatori del forum ed in particolare a tutte le persone che hanno avuto la pazienza e la curiosità di leggere questa mia lettera.
A presto
Giovanni
Avatar utente
By lasaguilas
#18032
Benvenuto. C'e' bisogno di gente con le idee chiare come te. :wink:

ciao

Las Aguilas
Avatar utente
By luciano
#18036
Benvenuto Giovanni :D,
come ripeto sempre, il desiderio di verità, seguito da un lavoro su se stessi sono fondamentali per l'applicazione del sistema di guarigione, e questo vale per tutti i metodi di qualsiasi genere che poggiano su fondamenti veri.

Il fatto che sei consapevole che da chi è ancora ottenebrato dalla disinformazione non puoi immediatamente aspettarti un riscontro positivo ti aiuterà a dare risposte adeguate, dare o non dare informazioni a seconda dei casi.

Sono contento dei primi risultati ottenuti, continuando applicando sapientemente le diete di transizione, avanzando o retrocedendo secondo i livelli di disintossicazione, non si può non ottenere altri risultati positivi.

Buon lavoro. :D
La panoramica di Ienk

Il canino in necrosi è il 43, ho evidentemente sba[…]

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Libri di Arnold Ehret