Arnold Ehret Italia

Discussioni su Arnold Ehret e l'Ehretismo. Possono partecipare tutti gli utenti iscritti che hanno letto il libro sulla "Dieta Senza Muco".
Non c'è posto per commenti su ideologie politiche, disinformazione, ecc, che possono trovare posto su altri siti pertinenti. Questo è il forum della dieta di Ehret.

Moderatori: luciano, Moderators

#2
Ciao Luciano, sono Francesco della provincia di Bari e finalmente ho ricevuto il libro. L'ho letto tutto d un botto ed è interessantissimo! Prima di farti una domandina voglio augurarti ogni bene ed un serio in bocca al lupo per il presente sito e per tutti coloro i quali faranno parte del Forum Arnold Ehret Italia, con la speranza che si prenda sempre più coscienza del male da cui l'uomo è realmente afflitto al giorno d'oggi.

La mia domanda è: il latte ricavato dai semi di canapa può andar bene in una dieta di transizione?

Per quanto riguarda la bevanda della mattina un centrifugato misto di carota, mele ed arance può andare bene oppure è meglio assumerli i vari succhi a giorni alterni?

Un caro saluto,
Francesco
Ultima modifica di Francesco il 26 febbraio 2006, 16:07, modificato 1 volta in totale.
#3
Ciao Francesco,
sono contento che il libro ti sia piaciuto, tienilo sempre a portata di mano, e rileggi i punti che ti serviranno al momento.
Non so nulla sul latte di semi canapa, mi interesserò.

Riguardo ai centrifugati, la limitazione dipende da quanto uno è "ostruito", intossicato dal muco e dalle tossine. I succhi hanno capacità dissolventi e a causa di questa loro caratteristica le tossine finiscono nella circolazione sanguigna per essere eliminate. Se ne vengono dissolte troppe, si può sperimentare qualche disagio. In tal caso si riduce la quantità di cibi senza muco. La dieta di Ehret è basata sui gradienti, non passare al gradino successivo se non sei ben saldo su quello in cui ti trovi. Quindi si prova con piccole quantità fino a trovare quella ottimale, che varia comunque man mano che l'organismo si disintossica.
Tutto dipende dall'individuo. Per esempio io, come molti altri, ho eliminato di botto qualsiasi tipo di formaggio e mi sono subito trovato bene, mentre eliminando il caffè ho avuto il mal di testa per 3 giorni e mi sentivo pure un pò zombi. Dato che era sopportabile non ho ripreso a consumare caffè e poi le cose si sono aggiustate.
Buona giornata
Luciano.
Avatar utente
By cristiano5100
#52
Ciao Luciano, ho da poco ricevuto il libro.
A proposito di caffe' io non ho capito se effettivamente fa male perchè procude muco o perchè produce quancosaltro.

Ho la stessa domanda per altri alimenti: alcol, melanzane, peperoni, FAGIOLI...

Esiste una lista completa di quelli che vengono definiti "Verdure a foglia verde"?

ciao grazie e scusate tutti la mia "ignoranza"
Avatar utente
By luciano
#53
Ti capisco perchè all'inizio mi sono trovato anch'io nella stessa situazione, poi la quarta volta che leggevo il libro pian piano ho cominciato a formarmi la visione d'insieme.

Il caffè è uno stimolante, e rende in una certa misura dipendenti. Ehret comunque non è mai dispoticamente proibizionista, lascia molto spazio al personale determinismo.
Nella dieta di transizione infatti lascia che la persona lo beva se non riesce a farne a meno. Comunque ho notato che dopo un pò la richiesta diminuisce e può succedere che a un certo punto ti domandi:"Ma perchè sto bevendo 'sta roba?" e ti accorgi che se non lo bevi le cose non cambiano molto. A un certo punto ci si sente più svegli al mattino anche senza il caffè. Ma è individuale, quando e quanto lo decide il singolo individuo.
Ho notato anche che il "richiamo" non è dovuto tanto alla caffeina quanto allo zucchero.

Per "A foglia verde" s'intende tutte le insalate e le erbe come rucola prezzemolo, coriandolo, aneto, crescione, ecc. Naturalnente anche il radicchio rosso entra nella categoria anche se non è verde. (La colorazione del radicchio rosso si ottiene coprendolo durante la crescita, è un trucco artificiale.)
La definizione a foglia verde viene da una pessima traduzione dall'aramaico in effetti si intendono tutti gli "ortaggi o fogliame senza semi che si estendono dalla superfice". Per esempio il fogliame delle carote o delle barbabietole lo si può considerare ortaggio a foglia verde. come pure i broccoli le cime di rapa, l'erba cipollina, le coste, le erbette, la catalogna, ortiche, carciofi, basilico, ecc.
I peperoni, le melanzane le zucchine sarebbero frutti perchè contengono semi, ma per comodità li continuamo a chiamarli verdure.

Non tutto il regno vegetale serve da alimento crudo per l'uomo. Il metodo per valutare se un ortaggio è da mangiare crudo è il gusto. Per esempio Se cerchi di mangiare la patata cruda istintivamente il corpo la rifiuta. (A parte che è un amido e crea muco, solo per fare un esempio)
Per "ingannarlo" gliela devi cuocere!

I cereali e i legumi come i fagioli contengono amidi che il corpo non può utilizzare in quanto amidi. Deve trasformarli in glucosio e poi scomporlo in elementi di base per costruire le proteine che gli servono.
In questo processo di conversione dei legumi in glucosio come scarto produce gas (questo è popolarmente noto....) e muco (non altrettanto noto, se non sconosciuto).
Fanno eccezione i fagiolini verdi in quanto raccolti prima che producano amido.

Una lista non c'è ma potremmo farla. Propongo a chi desidera farne una di mandarmela, non postandola sul forum ma per email, per non fare doppioni e confusione. Poi la pubblico sul sito e la possiamo aggiornare quando "scopriamo" un nuovo elemento.
Colgo l'occasione per ricordare di non essere estremisti, come a volte l'entusiamo ci induce spesso a fare, e non passare di botto a una dieta di sola frutta e verdura senza fare prima le diete di transizione.
Fammi sapere se sono riuscito a farmi comprendere.
Luciano.

Ps. Su questo forum sono graditi gli ignoranti che fanno domande, perchè leggendo i post mi rendo conto anche della mia ignoranza e traggo lo spunto per cercare le risposte. Riconoscere l'ignoranza è un pregio, non un difetto.
By Michele
#55
Ciao a tutti. Che dire Luciano, hai tirato in ballo gli ignoranti e allora eccomi qui. Hai detto prima che:

Per esempio Se cerchi di mangiare la patata cruda istintivamente il corpo la rifiuta. (A parte che è un amido e crea muco, solo per fare un esempio)

Io ero convinto che la patata avesse la capacità di sciogliere muco.
Avatar utente
By cristiano5100
#56
Comincio a capire, forse! Riassumo quello che ho capito da quello che ancora non comprendo per ora.

Gli ortaggi e verdure(fuori terra) privi di semi sono i vegetali a foglia verde!

I peperoni, le melanzane le zucchine sono FRUTTI perchè hanno semi QUINDI VANNO BENE per questa dieta?!?!? I pomodori rientrano in questa categoria e quindi vanno bene?!?!?

Le patate stanno sotto terra e infatti procudono muco; e le radici in genere vanno bene???.

I faglioli, le lenticchie (legumi) non hanno semi ma sono loro stessi dei semi, pero' hanno amido e quindi non vanno bene.

Che dici come sono andato?
P.S. E meno male che ho detto di cominciare a capire!
Avatar utente
By luciano
#57
Ciao Michele,

Ciao a tutti. Che dire Luciano, hai tirato in ballo gli ignoranti e allora eccomi qui. Hai detto prima che:

spero che nessuno ritenga il mio dire ignorante come offesa, ma come "colui che ignora", perchè così nasciamo.
Non mi pare di aver letto che Ehret suggerisca le patate crude come alimenti che rimuovono il muco. Come cotte invece pur essendo amidi sono tollerabili e non creano molto muco bensì poco.
La forma migliore per mangiarle è al forno, baked potatoes, come le chiamano in America. Io prendo una grossa patata, senza sbucciarla, pratico un taglio per il lato più lungo come si fa per le caldarroste, ma profondo fino a quasi tagliarla in due e la metto a cucere in forno (non chiedermi la temperatura non sono mai riuscito a rilevarla con il mio forno, prendo una forchetta e tasto fino a quando credo che sia cotta). Poi la condisco con un po' di sale e buon olio. Se non proviene da un orto la sbuccio una volta cotta. Che buone! In passato esageravo e se anche tu lo facessi ti accorgeresti quanto sono pesanti.

So che alcuni naturopati suggeriscono succo crudo di patata per disintossicarsi, ma io l'ho trovato bleh! (come dice mia figlia Jasmine) da mandar giù e l'ho abbandonato, attenendomi a quanto dice Ehret riguardo al fatto che non necessariamente uno deve mangiare qualunque vegetale crudo.

Per Cristiano

Le patate stanno sotto terra e infatti procudono muco; e le radici in genere vanno bene???.

Le patate sono amidi, e creano muco anche se poco come descritto sopra. Il fatto che qualcosa cresca sottoterra non lo elegge automaticamente alimento che crea muco. Le carote e le rape ad esempio dissolvono muco. Penso che la differenza sia che la prima è un tubero e le altre invece radici.

I peperoni, le melanzane le zucchine sono FRUTTI perchè hanno semi QUINDI VANNO BENE per questa dieta?!?!? I pomodori rientrano in questa categoria e quindi vanno bene?!?!?


Si è corretto. Alcuni naturopati sconsigliano di mangiare patate, melanzane e pomodori perchè appartengono alla famiglia delle solanacee, al pari della belladonna, il giuschiamo, lo stramonio, ecc. queste ultime contenendo alcaloidi che producono allucinazioni e che possono essere anche fatali, ma non ho ancora visto qualcuno andar fuori di testa per aver mangiato troppi pomodori.
Comunque osservando i cambiamenti, le razioni, i sintomi che compaiono e nel frattempo rileggendo spesso parti del libro si impara veramente e si diventa davvero esperti senza virgolette. La vera conoscenza è quella acquisita sulla propria pelle, sperimentando la teoria che il nostro buonsenso ci anticipa che potrebbe funzionare. Poi osservando i risultati potremo dire, se abbiammo seguito correttamente le azioni del sistema, se per noi avrà funzionato o meno.
luciano
Avatar utente
By baldazar
#60
Personalmente sono anni che mangio la patata cruda ( senza buccia ) e la raccomando a tutti quelli che hanno problemi di stomaco ( ulcere ecc. ).
Ho avuto dei risultati anche con radiografie su ulcere guarite dopo un mese di patata cruda prima dei pasti.
Centrifugata con altri alimenti nei succhi non si sente nemmeno.
Michele tu dici che il corpo la rifiuta,all'inizio può sembrare, ma ti garantisco che col tempo è come mangiare una mela.
E' un pò come mangiare le radici di cicoria, se le mangi cotte sono amare, se le mangi crude sono dolci.
Personalmente sono 25 anni che non mi alimento con cibi animali, non bevo alcolici,non fumo,non bevo caffè.
Mi sono guarito qualche malattia degenerativa, e ogni anno che passa sto sempre meglio.
Luciano scrive :

Comunque ho notato che dopo un pò la richiesta diminuisce e può succedere che a un certo punto ti domandi:"Ma perchè sto bevendo 'sta roba?" e ti accorgi che se non lo bevi le cose non cambiano molto. A un certo punto ci si sente più svegli al mattino anche senza il caffè. Ma è individuale, quando e quanto lo decide il singolo individuo.

Sono perfettamente d'accordo con tu Luciano.
Succede propri così, tanta gente mi chiede ma non ti manca questo o quello, per me il mio corpo non lo richiede e non ci penso nemmeno.
La richiesta di questo o quello diminuisce ma mano che ti depuri,
più alimenti puri immetti meno alimenti inquinati il corpo di richiede.
Pensate che è da quando siamo nati che ci propinano cibi sbagliati,quindi non è che in 5 minuti risolviamo il problema.

Ciao a tutti Baldazar
By Michele
#61
Ciao Luciano è giusto per quanto riguarda le patate, avevo fatto confusione con le tabelle di Berg dove si dice che tolgono acidità. In effetti sono un alimento, come dice Ehret, che produce poco muco e se fritte o gratinate o tagliate sottili come le patatine che vendono in buste surgelate e fritte senza grassi animali sono quasi senza muco. Quindi direi che sono un cibo passabile a queste condizioni o se associate a un alimento che crea poco muco (per compensare).

Ancora una cosa: Ehret dice che i cereali e tutti i prodotti a base di farina producono muco e acidità............... Una volta ben "cotti o tostati" sono molto meno dannosi. I cereali crudi, se tostati, sono in una certa misura una "scopa" per il muco, ma contengono stimolanti, e si crede erroneamente che questo effetto stimolante sia valore nutrizionale. Quindi, riepilogando, se ben cotti o tostati sono dannosi anche se non esageratamente, invece "crudi e tostati" sono una "scopa" per il muco e quindi a queste condizioni andrebbero consumati. Per quanto riguarda l'effetto stimolante o nutrizionale a noi che ce ne frega? Si devono consumare o no?

Ancora una cosa e questo credo sia una cosa che fa paura un po a tutti quelli che vorrebbero approcciarsi a questa dieta: eliminare carne, latte e derivati del latte, cereali e legumi, uova non potrebbe portare, nel giro di pochi mesi, a problemi seri? Questo tipo di diete non andrebbero supportate, dato che oggi frutta e verdura sono industriali e quelle biologiche pur se migliori non sono il massimo, da un adeguato supporto multivitaminico?

Un caro saluto a tutti e mi raccomando non mangiate troppo:
Avatar utente
By luciano
#62
"crudi e tostati

Credo che ci sia un errore, dovrebbe essere interi e tostati, non crudi e tostati

Per la questione degli integratori. credo che potrebbero aiutare per la povertà organolettica della frutta e la verdura di oggi. occorre però che gli integratori siano di alta qualità e non roba derivata dal petrolio, ad esempio.
By Michele
#63
Il libro dice "crudi e tostati" (pag. 124)


Nota del traduttore

Infatti è un errore di traduzione. Nell'originale il termine "raw" in quel contesto ha il significato di grezzo, non lavorato, intero, non macinato, piuttosto che il significato principale di "crudo".
Farò una pagina nel sito per l'errata corrige.
Sono gradite segnalazioni di errori e suggerimenti.
By Michele
#64
Ma quando parli della verità ti riferisci al non necessario utilizzo degli alimenti a contenuto proteico da me citati? Cioè: carne, latte e derivati del latte, cereali e legumi, uova? Ciao.
Avatar utente
By luciano
#65
Ma quando parli della verità ti riferisci al non necessario utilizzo degli alimenti a contenuto proteico da me citati? Cioè: carne, latte e derivati del latte, cereali e legumi, uova? Ciao.


Se ti riferisci alla citazione in fondo ai miei messaggi, non è riferita a qualcosa di particolare. L'ho scelta perchè esprime come la penso in generale.
Comunque sono anche d'accordo sul non necessario utilizzo degli alimenti come latte ecc.
luciano
Avatar utente
By gibuz
#66
Ciao Luciano,hai esempi di integratori di vitamine di buona qualita' ? Quelli che si trovano nelle varie farmacie non scrivono lo loro origine..forse per paura che nessuno li acquisti altrimenti!!! :roll:
Grazie mille,Giampietro
Avatar utente
By luciano
#67
Io uso quelli dell'algovit.net . Ci sono complessi mineral-vitaminici con tutto lo spettro necessario per il corpo umano.
Se li dovessi prendere e dici che li hai conosciuti tramite medicinenon mi riconoscono qualche euro che uso per il mantenimento dei siti.
Li pagheresti comunque allo stesso prezzo.
Quelli sono davvero validi e c'è anche un medico naturopata che segue lo sviluppo delle ricerche.

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Diario di Narayani

:)

Libri di Arnold Ehret