Arnold Ehret Italia

Discussioni su Arnold Ehret e l'Ehretismo. Possono partecipare tutti gli utenti iscritti che hanno letto il libro sulla "Dieta Senza Muco".
Non c'è posto per commenti su ideologie politiche, disinformazione, ecc, che possono trovare posto su altri siti pertinenti. Questo è il forum della dieta di Ehret.

Moderatori: luciano, Moderators

Avatar utente
By gabriella
#1527
Tempo fa' sono stata ad una conferenza sul digiuno tenuta da un medico che pratica il metodo Kousmine.
Lui sosteneva che, dal momento che durante il digiuno l'organismo si disintossica, è molto importante NON introdurre contemporaneamente altre tossine e che perciò il digiuno è vivamente SCONSIGLIATO a chi sta assumendo farmaci di qualsiasi tipo.
Nella mia ricerca di anni per la soluzione dei miei problemi di salute, ultimamente mi sono imbattuta in un medico omeopata che mi ha dato, come condizione per curarmi, il fatto di togliere tutte le amalgame che ho in bocca, che pare siano una continua fonte di intossicazione di mercurio.
Mi ha detto che posso tornare da lui un mese dopo aver tolto l'ultima amalgama e non prima, perchè qualunque cura sarebbe inutile se continuo ad avere delle amalgame in bocca. Infatti questa sarebbe anche la spiegazione del perchè ogni cura intrapresa finora non ha dato esiti positivi.
Fatte queste premesse la mia deduzione è che per una persona che, pur non assumendo farmaci, abbia amalgame dentarie in bocca il digiuno potrebbe addirittura essere pericoloso perchè rischierebbe l'autointossicazione. Ci avevate mai pensato ?
Al momento io sto sia assumendo farmaci che togliendo le utime amalgame e credo perciò di dovermi mantenere su una dieta di transizione molto tranquilla, ma più che altro volevo avvertirvi di questa cosa perchè io stessa, fino a poco tempo fa', non ci avrei mai pensato.
Ciao
Gabriella
Avatar utente
By winblus
#1529
Personalmente so dell'esistenza delle amalgame al mercurio da tempo (ci dovrebbe essere anche un post in merito) e nonostante le mie cinque otturazioni (al mercurio) posso dire che la dieta di transizione ed il digiuno, secondo i principi e la preparazione dettagliata del libro, funzionano ugualmente (e meno male).
Tutti i digiuni fatti con il fai-da-te sono pericolosi e molto spesso non si vedono subito le conseguenze.....per questo motivo, molti di noi continuano (anche a costo di essere noiosi) di comprare e leggere il libro e di attenersi a quello che dice Ehret.
Comunque la tua problematica della candida dipende anche da quelle amalgame....quando le avrai tolte, starai meglio sicuramente e :wink: probabilmente farai meno fatica a fare la dieta di transizione per ripulirti da tutte le medicine che stai prendendo.
Mi raccomando una cosa.....di dentisti ce ne sono moltissimi ma in grado di togliere le amalgame al mercurio in modo corretto ce ne sono pochi, prima di farti mettere le mani addosso, informati bene a costo di fare la figura della rompina.

win
Avatar utente
By gabriella
#1530
Grazie Win, ma fortunatamente sono in cura dal Dott. Federico Ronchi che pare essere uno dei più esperti dentisti di Milano riguardo alle amalgame. Devo dire che mi trovo proprio bene, è molto scrupoloso ed anche abbastanza onesto ( ne ho visti 2 o 3 prima di decidere).
Spero sia vero quello che dici rispetto alla candida anche se, come puoi riscontrare, non tutte le persone reagiscono nello stesso modo alle amalgame....speriamo che per me sia una vera liberazione !
A presto
Gabriella
Avatar utente
By corvino72
#2081
gattoX ha scritto:premesso che non ho ancora mai fatto digiuni cosi rigorosi..mi viene da fare una semplice domanda. Come fate voi a capire quando il digiuno vi fa bene?
Alquanto difficile se stare male vuol dire stare bene...uno non perde un po' il senso di cosa sta facendo? E un'altra cosa di cui non sono molto convinto è che si perda solo materiale inutile nel digiuno...con il buon senso mi viene da pensare che il peso forma di ciasuno di noi...non è il minimo peso forma con il quale puo rimanere in vita...questo Ehret non lo ha mai detto...
forse il digiuno quando fa perdere peso che noi sappiamo non è extra è deleterio...cioè alla fine abbiamo noi lo status quo della situazione...dico male?


Ciao GattoX.
Questo forum è pieno di risposte alle tue domande, alle quali il libro di Ehret risponde in maniera inconfutabile.
Per avere qualche testimonianza (credo fosse questo lo scopo del tuo post) ti suggerirei di andare a leggere questi due thread, ma ne puoi trovare tanti altri navigando nel forum per conto tuo.
Leggiti interamente i due thread ma, nel primo, fai particolare attenzione ai post di cristiano5100 e alle relative risposte che gli sono state date.
Clicca qui per il primo thread: Strategie eleganti e/o spiritose per risposte sulla dieta

Nel secondo thread, stessa cosa: leggi tutto ma segui i post di Lord_Salad e le risposte che ha ricevuto.
Clicca qui per il secondo thread: Dimagrimento e massa muscolare

Ti consiglierei di leggere anche un terzo thread nel quale, sgombrando il campo da infondati equivoci e confusioni tra il digiuno Ehretista e l'anoressia, sono pervenute delle importanti considerazioni di winblus e Luciano che ti consiglio di leggere con attenzione. Clicca qui: riflessione

Spero di aver soddisfatto le tue necessità di risposte con queste dritte.

Ciao
Avatar utente
By luciano
#2087
gattoX ha scritto:io ho letto il libro e i post precedenti li avevo letti(e mi chiedevo perchè gli ehretisti sono visti come anoressici dagli altri).


Mi piacerebbe sapere chi sono gli "altri" che vedono gli ehretisti come anoressici.

Quando si fanno tali affermazioni sembra che il resto del mondo veda gli ehretisti come anorressici, usanto termini generici come "gli altri" "tutti", "dicono che..." e cose di questo genere.

Poi quando si chiede chi è questo "Tutti" si scopre che è il portinaio e la vecchietta del terzo piano, che magari mangiano la minestrina e il prosciutto.

Da chi hai saputo, sentito o letto che gli ehretisti sono visti come anoressici?
Avatar utente
By luciano
#2088
gattoX ha scritto:Credevo di aggiungere una domanda nuova e lecita a chiedere...ma quanto è il mio peso forma usando questo metodo? :D magari questa domanda nasce da un pregiudizio..o forse non è completamente sbagliato porsela...personalmente questo è il punto che trovo piu insidioso..di tutta la teoria. Cioè quelli che sono scambiati per anoressici...mi pare troppo! Se stiamo parlando di una salute oggettiva...bisogna anche interpretare bene il giudizio degli altri...anche se loro hanno altre idee...non dimentichiamo che EHret si è sottoposto a test, a giudizi cioè non soggettivi ma oggettivi, per dimostrare la sua perfetta salute.
Questo è secondo me quello che piu conta...stare bene sia per se, ma anche per gli altri...le persone dovrebbero dire...come fai a stare sempre in forma e a svegliarti alle 5 del mattino ogni giorno? :D


Non esiste il peso forma. E' una convenzione della medicina scientifica.
Due persone della stessa altezza potrebbero pesare entrambe 70kg, una con muscoli asciutti e con un sangue puro, l'altra piena di muco, quindi puoi comprendere che il il "peso forma" è un concetto arbitrario.

Il giudizio degli "altri" potrebbe provenire da persone che non capiscono niente della vera salute, quindi che te ne fai di tale giudizio?
Ma questa "preoccupazione" dell'altrui giudizio proviene dal fatto che non hai certezze sulla dieta senza muco, ma l'unico modo per averle è quello di sperimentarla su se stessi e se il tuo aspetto al momento può sembrare terribile ( e può succedere davvero) devi fregartene del giudizio di altre persone perchè tu sai cosa stai facendo, loro no.

A meno che tu non voglia che "gli altri" decidano per la tua vita.

Non devi dimostrare niente a nessuno, quando si raggiunge la meta della dieta senza muco, nessuno ti riterrà anoressico, se questa è una tua preoccupazione.
Avatar utente
By luciano
#2091
gattoX ha scritto:ho letto qui sul forum che qualcuno se lo è sentito dire...probabilmente la persona che lo ha detto avrebbe fatto meglio a dire: "ti vedo troppo magro"....pero dico per quanto l'etherista deve mantenere il suo modo di vedere se qualcuno gli fa notare cosa ne so...pallore, stanchezza, troppa magrezza deve anche saper recepire i segnali dall'esterno di un modo di vedere che puo essere inteso obiettivo...e regolarsi di conseguenza...credo.


C'è sempre qualcuno che quando vede un altro che dimagrisce ha qualcosa da dire a riguardo, ma non ne sa il motivo, si può dimagrire per la chemio o perchè ci si sta liberando del muco. Di oggettivo c'è solo il fatto che la persona dimagrisce, ma non conoscendone il motivo, nell'insieme è una considerazione soggettiva. Se uno dovesse regolarsi di conseguenza al giudizio di chi non sa nulla della dieta senza muco, cosa dovrebbe fare? Mangiarsi un bel po' di piatti di pastasciutta per farlo contento?

gattoX ha scritto:..Non ho capito bene dal libro come dieta di transizione e digiuno si incastrino...cioè per Ehret la dieta di transizione porterebbe al digiuno come stile di vita o la intende solo come una fase...per passare a quella piu naturale di frutta-verdura?


La dieta di transizione aiuta a liberarsi di molte schifezze che abbiamo negli intestini, in modo che si possa poi affrontare dei digiuni con i quali liberarsi di altre schifezze, per poi ricominciare il ciclo con la dieta di transizione e altri digiuni, per ulteriore disintossicazione, per poi arrivare alla dieta senza muco. Il tempo e quanti digiuni occorreranno dipende dalla condizione individuale, quasi sempre sopravvalutata.

gattoX ha scritto:per me se molti raggiungessero gia una dieta di transizione sarebbe un successo..e che dal mio punto di vista provare a sperimentare qualcosa senza averla bene capita è sempre molto pericoloso. Io sono gia molto vicino come modo di mangiare alla sua dieta, per cui seguirò molti consigli, poi oltre non so, mi servono piu conoscenze sul digiuno (esperienze altrui).


Certamente è pericoloso tentare di fare qualcosa senza averla capita. Come fare un ponte senza conoscere la tecnologia.
Per questo è necessario che ti studi a fondo il libro, che ti chiarisca ogni cosa che non ti è completamente chiara e che poi fai la dieta senza muco quando l'hai capita in teoria. Ulteriore comprensione si ottiene facendola, osservando gli effetti e i risultati e gli errori. Seguendo le precauzioni, come ad esempio considerare che occorre molto tempo nel caso di precedente consumo di farmaci, non può essere pericoloso.
Ogni cosa può essere fatta se c'è la comprensione dei fondamenti, come nel volo con il deltaplano, l'alpinismo ecc.
Le cose sono eccitanti ed entusiasmanti se fatte con cognizione di causa, pericolose o anche fatali se fatte da dilettanti.

Seguire alcuni consigli e altri no non è praticare il sistema di guarigione della dieta senza muco, e non si otterranno i risultati, ovvero la salute perfetta. Le esperienze altrui servono ben poco, ognuno è diverso e due persone facendo la stessa cosa possono ottenere risultati addirittura opposti.

Ti consiglio di rileggere e studiare il libro e anche l'articolo di Teresa Mitchell in homepage.

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Diario di Narayani

:)

Perchè no? Il Menu del giorno

Rilancio questo topic un po' vecchiotto. Oggi a p[…]

Libri di Arnold Ehret