Arnold Ehret Italia

La pulizia dell'intestino è uno dei punti cardine per raggiungere la salute perfetta. Quindi chi ritiene di conoscere una pratica valida a questo scopo può presentarla qui. Resta inteso che quanto non menzionato da Ehret nei suoi libri non va considerato come parte della dieta senza muco e l'amministratore e i moderatori non sono responsabili per la riuscita o meno dell'intento delle pratiche qui proposte.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By Felix
#19840
hai ragione.. non so perchè mi ricordavo che uva e fichi fossero con indice glicemico alto.. invece ho rivisto le tabelle ed è vero...
Avatar utente
By Felix
#19844
secondo me si per un semplice fatto

le urine acide sono post-filtraggio del sangue

il sangue può essere acido prima di arrivare ai reni e nel percorso potrebbe anche venire neutralizzato arrivando ai reni basico o non troppo acido

questa cmq è una mia supposizione a logica.. non ho prove "lette" da qualche parte di questo
Avatar utente
By sibillina
#19856
Mi spiegati perfavore i sintomi di un corpo in acidosi? :?
grazie
Alessandra
Avatar utente
By mauropud
#19858
luciano ha scritto:
"Uva e anguria mi hanno causato non pochi problemi specie se consumate in grandi quantita' lontano da un gabinetto! "
Quello è semplicemente l'effetto che fanno uva e anguria se mangiate in grande quantità. Che poi alcuni li chiamano problemi, per altri invece sono una benedizione.
E' ovvio che l'effetto benefico di tali frutti sia poi un problema se non hai un gabinetto a disposizione.

Lo so Luciano. Infatti li ho chiamati "problemi" impropriamente, visto che per me era davvero una "benedizione"! :D
L'unico "problema" e' che anche se sai che gli effetti arriveranno e pensi di poterli gestire a volte non arrivano al momento "giusto". :?
By cieliazzurri
#19947
Felix ha scritto:secondo me si per un semplice fatto

le urine acide sono post-filtraggio del sangue

il sangue può essere acido prima di arrivare ai reni


Il sangue non può mai essere acido, il corpo deve tenere in equilibro stabile il PH del sangue, per fare ciò se ingeriamo ad esempio dei cibi acidificanti (da non confondere con quelli acidi), il corpo per riequilibrare il sistema ruba dei basici di calcio da dove ne abbiamo di più, cioè dalla ossa, ecco da qui l'osteoporosi.

Per noi ad esempio il pH del sangue deve rimanere costante attorno a pH 7.4, sempre costante. Sempre.

L'organismo deve neutralizzare gli acidi in eccesso, con sostanze basiche, che le prende dalle ossa o dai denti o dai tessuti, tipo il magnesio.

Per cui non può essere acido prima di arrivare ai reni, non lo è in partenza.

Ciao :P
Avatar utente
By Felix
#19949
http://it.wikipedia.org/wiki/Acidosi_metabolica

"La condizione di acidosi fissa o acidosi metabolica si verifica quando nel sangue aumenta la quantità di acidi forti, il che porta a una diminuzione del valore di pH."

per rimediare a questa situazione succede quello che hai detto tu... ovvero che vengono presi i sali minerali per neutralizzare gli acidi

per questo dico "dipende se il sangue arriva acido ai reni oppure no".. perchè nel frattempo magari è stato già neutralizzato

però sta di fatto che il ph del sangue, purtoppo... è spesso e volentieri acido
Avatar utente
By luciano
#19973
Wiki su certe cose è meglio mollarla, perchè chiunque può editare le voci, anche un imbecille. Non mi sto riferendo a questo specifico caso, ma il fatto che anch'io, che non so nulla delle "paranoie sessuali dei coleotteri" possa editarne la voce, rende wiki inattendibile. Inoltre, l'unico "sapere" accettato su wiki senza censura è quello ortodosso.

Il sangue viene mantenuto a un ph stabile costantemente, di per sé non diventa acido, perchè quando attraversa tessuti acidi, acquisendo, per così dire acidità, il suo ph viene immediatamente ristabilito al suo valore prestabilito. (Prestabilito dalla Natura).
Variazioni dell'ordine dello 0,02 0,03 possono produrre un'embolia, per esempio.
Avatar utente
By danielsaam
#20737
mauropud ha scritto:Secondo me una sostanza puo' avere effetti diversi su individui diversi a parita' di tutto il resto, quindi non ci resta che sperimentare in prima persona e trovare cosa e' meglio per ciascuno di noi! :)


Condivido in pieno il tuo parere; a volte sta a noi a fare l"Arnold Ehret della situazione" e sperimentare con la pratica, su noi stessi, affinandola piano piano col passare del tempo. Penso che con la pazienza e la perseveranza si ottengono i risultati migliori. :D

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret