[phpBB Debug] PHP Notice: in file [ROOT]/ext/sitesplat/bbopengraph/event/listener.php on line 114: Undefined index: 20109
Ecco i cocktail che prescrivono i medici oggi - Arnold Ehret Italia

Arnold Ehret Italia

Quando non sai dove mettere il tuo messaggio mettilo qui. Se devi fare delle battute, falle qui. Non sono permesse battute sulla dieta o sugli utenti.

Moderatore: luciano

#20110
[caro Tropico,
purtroppo non puoi farci niente.
Anch'io ho mia madre + o - nelle stesse condizioni, la cosa + maledetta sono gli psicofarmaci, pensa che ormai la sua agitazione, che le fa urlaree cose sconnesse tutto il giorno dal suo letto dove è diventata piccola piccola (ed ha solo 77 anni), non si placa ormai più neanche con l'antipsicoltico Seroquel e con l'ansiolitico EN. A parte tutti gli altri farmaci per il cuore e tutti gli antidepressivi e ansiolitici e antipsicotici che ha preso negli anni: ormai ha il cervello "bruciato".
Credo che con questi nostri cari non si possa ormai far più nulla in quanto l'intossicazione è tale da aver irrimediabilmente compromesso tutti gli organi e non basterebbero gli anni rimasti per procedere con una dieta di transizione e di esclusione dei farmaci che non potrebbe che essere lunghissima e con grossi effetti di disintossicazione.

Per questo ho deciso di lasciar perdere e lascirli vivere serenamente le ultime giornate della loro vita.
Ciao
Susi
Avatar utente
By parider
#20124
La cosa che più mi ha stupisce e di cui non smetterò mai di meravigliarmi è l' IMMENSA capacità di sopportazione dell'organismo umano.
Capacità di sopportare l'assunzione prolungata e costante di veleni di ogni tipo giorno dopo giorno per decenni (dai farmaci al "cibo" industriale fino all'aria che respiriamo).

E' incredibile quanto un organismo possa reggere per anni anche se sottoposto a tale introito massiccio di veleni.
Forse era proprio vero che l'uomo era "programmato" per vivere ben oltre i 100 anni....
La tristezza sta nel vedere come sta finendo questo mondo dove è importante solo il denaro e vedere l'"etica" di certe persone che dovrebbero curare loro simili ma che, in fondo, più la gente sta male ed acquista farmaci più fanno soldi.
Avatar utente
By luciano
#20125
Già.

Viene difficile dire qualcosa se non prendere atto che se la persona crede che la verità sia quella che esce dalla TV, dai giornali, dalla bocca del medico di famiglia, è la verità.

E non serve a nulla far vedere i risultati del consumo di farmaci. Magari ti dicono di sì, è vero, poi ti chiedono che ora è?, che alle quattro devo prendere la pillola per la pressione.

E tu ti senti ribollire il sangue perché ti sembra incredibile, ti ha appena detto che ha capito che quel farmaco la sta rovinando, però adesso è ora di prenderlo, lo ha scritto il dottore sulla ricetta. Ma perchè lo prendi allora!!! E ti guardano come se dietro ai loro occhi ci fosse solo un vuoto, non c'è una risposta, lo prendono perchè quando si è ammalati si devono prendere le medicine, e il dottore sa quale medicina devi prendere. E tu sei lì disperato, vorresti urlare, ma non otterresti nessun risultato comunque, se non dare l'idea che sei andato fuori di testa.

L'unico modo di aiutare le persone non è quello di convincerle, ma di aiutarle ad alzare il loro livello di consapevolezza, allora comprenderanno poi da sole.

Ma molti purtroppo sono arrivati a una condizione in cui devono aspettare il prossimo giro. E non c'è altro da fare, perchè ogni cosa imposta non farebbe altro che peggiorare l'individuo, in violazione del libero arbitrio.
Avatar utente
By zucchina
#20152
Ciao a tutti,
sono molto triste e dopo aver letto questi post mi è venuto spontaneo scrivervi che anch'io ho una persona molto vicina che si impasticca inesorabilmente : mio marito.
Non so cosa fare, ha una ipertenzione definita dai medici "essenziale" poichè non sanno neanche loro da dove provenga , e lui ha solo 40 anni.

Gli ho detto tante volte di provare il nostro/mio sistema ma lui risponde solo picche anzi mi devo sopportare anche le sue prese in giro per l'igiene intestinale che faccio e che facciamo noi tutti.

Ha completamente il cervello otturato in tutti i sensi ed anche se io gliene ho parlato e gliene parlo sempre della dieta, dei risultati miei e di altri, della cura con successo che ho appena fatto alla bambina (che lui ha preso male perchè non ne sapeva nulla) lui non ne vuole sentire.

Mi risponde che si fida solo della medicina ufficiale visto la vita dell'uomo si è comunque allungata e di certo non è stato per merito della medicina alternativa.

A volte mi scoraggio talmente tanto che tronco la discussione lì. Tanto io stessa e la mia salute sono l'espressione più vera ed eloquente di tutto ciò che gli vorrei dire e di quello che dice il sistema ehret, poichè è sempre informato di come sto e cosa faccio per stare meglio io e la bambina.
Avatar utente
By betula
#20153
Luciano, condivido in pieno quello che hai scritto, in particolare sono arcisicura e super convinta di quanto scrivi in queste due frasi:



luciano ha scritto:L'unico modo di aiutare le persone non è quello di convincerle, ma di aiutarle ad alzare il loro livello di consapevolezza, allora comprenderanno poi da sole.

Ma molti purtroppo sono arrivati a una condizione in cui devono aspettare il prossimo giro. E non c'è altro da fare, perchè ogni cosa imposta non farebbe altro che peggiorare l'individuo, in violazione del libero arbitrio.


Per la maggior parte delle persone non c'è proprio nulla da fare, se non metter loro a disposizione maggiori informazioni. Purtroppo, e te lo dico per esperienza diretta, molto spesso anche davanti all'evidenza chi passa per matto e decerebrato è chi non fa uso di farmaci. Ma pazienza, ognuno di noi ha il proprio destino da costruirsi e portare avanti, e sebbene sappiamo che stanno sbagliando, si deve lasciar fare.
In tutto questo, per mia fortuna, il mio compagno inizia a seguire le mie "strampalate" abitudini, ma devo dire che non lo forzo assolutamente.[/b]
Avatar utente
By glc69
#20158
Ciao Tropico, ciao ragazzi,
condivido pienamente quanto è emerso dai vari contributi e cioè che purtroppo siamo impotenti di fronte a questo atteggiamento mentale e l'unica via che c'è per aiutare una persona cara è l'esempio e il contributo all'innalzamento del livello di conoscenza e consapevolezza come giustamente detto da Luciano.
Purtroppo mia madre se n'è andata senza essere riuscita a fare un solo passo verso la consapevolezza di ciò; aveva 61 anni. Per lei purtroppo i farmaci sono stati solo l'ultima goccia ma l'attitudine mentale è proprio quella descritta da Tropico, da Susi e da altri in altri post.
Non sono riuscito ad aiutarla nonostante anni di impegno diretto, di esempio, di vane parole.

Purtroppo possiamo cambiare solo noi stessi ma tramite il nostro percorso ed i nostri successi possiamo innescare il cambiamento in altri. Mai riusciremo a cambiare gli altri per volontà o anche per amore.

A suo tempo ho affidato mia madre al suo potere superiore, quale che esso fosse, e mi sono distaccato da lei e concentrato su me stesso. Grazie anche a questo "mio" cambio di mentalità e di strada di vita sono approdato in molti lidi ricchi e pieni di spunti di profonda crescita personale e spirituale (alimentazione, omeopatia, meditazione,...) ed il mio cambiamento ha fatto presa su altri indipendentemente da ciò che dicessi.

Comunque vorrei anche testimoniarvi l'esistenza di avvenimenti che appaiono miracolosi, persone che mai avremmo ipotizzato potessero cambiare sono in realtà approdate ad un più elevato stato di coscienza ed hanno deciso di cambiare rotta.
Mai perdere la speranza.

Un caro saluto a tutti.
Gianluca
Avatar utente
By mauropud
#20164
zucchina ha scritto:Mi risponde che si fida solo della medicina ufficiale visto la vita dell'uomo si è comunque allungata e di certo non è stato per merito della medicina alternativa.

Questo e' ASSOLUTAMENTE FALSO!
La generazione piu' longeva che abbiamo avuto e' quella di mio nonno che ha fatto la seconda guerra mondiale (quelli nati nelle prime 2 decadi del secolo scorso piu' o meno), ha dovuto per forza mangiare poco e "povero" ed e' poi morto a 88 anni intossicato da "cocktail di farmaci" anche lui, mentre mia nonna e' ancora viva a 94 anni (o forse 95? non ricordo!) mentre i loro figli sono tutti a rischio di morte "improvvisa" gia' oggi visto come sono conciati (tutti tra i 50-65 anni).

La verita' e' che la vita media si sta drammaticamente abbassando e questo proprio grazie alla "medicina" ufficiale che ci intossica fin da bambini con le loro succursali del junk food e poi ci da il colpo di grazia con le loro pillole! 8O
By Cosmonauta
#20166
mauropud ha scritto:La verita' e' che la vita media si sta drammaticamente abbassando e questo proprio grazie alla "medicina" ufficiale che ci intossica fin da bambini con le loro succursali del junk food e poi ci da il colpo di grazia con le loro pillole! 8O


VERO!

Mio nonno ha quasi cent'anni e in vita sua i farmaci non li ha quasi visti.
Mia nonna ha qualche anno meno di lui e solo utimamente sta ricorrendo a medicine varie per la pressione, fluidificanti per il sangue e chi più ne ha più ne metta.
Lo strano è che si nutre prevalentemente di frutta e verdura...
Hanno avuto una gioventù "povera", con meno cibo e più naturale, il loro figlio, mio padre, è morto a 64 anni per un tumore.
Uno dei loro nipoti, io, è attualmente in transizione e speriamo che me la cavo...

Si certo vediamo molti anziani ancora in giro, ma come sono messi in realtà? :roll:
Avatar utente
By betula
#20167
Come sono messi gli anziani?
La maggior parte di loro ha armadietti di medicinali che avrebbero fatto la gioia di Mengele. Hanno la giornata scandita dagli orari in cui prendere le 5, 7, 10 medicine che i dottori gli propinano e che loro vogliono prendere.
Ogni tanto gli prende qualcosa e allora giù, altre medicine che "fanno tanto bene", e poi alle feste comandate si presentano dai loro benefattori in camice bianco pieni di doni (dolci e liquori) che molti medici si guarderanno bene dal consumare...
Ecco come stanno messi.
Avatar utente
By luciano
#20188
Due anni fa ho scritto un articolo, l'ho caricato sul sito medicinenon ma non era linkato e non veniva indicizzato.

Ora l'ho messo nei contenuti, è un'esperienza sulle conseguenze delle cure con gli psicofarmaci che ha coinvolto la mia famiglia come figlio. Lo propongo in quanto in tema con il topic e in passato ha aiutato qualcuno.
http://www.medicinenon.it/modules.php?n ... age&pid=55
By susi
#20207
Ho letto la tua storia e non riesco a trovare le parole per dirti quello che in questo momento provo e penso, però ora ho compreso le ragioni del tuo impegno verso gli altri.
Susi
Avatar utente
By glc69
#20212
Anch'io l'ho letto.
Grazie Luciano per questa tua testimonianza drammatica e carica di sofferenza.
Purtroppo ci sarebbero stati per te modi migliori di fare esperienze di crescita e conoscenza e questo è stato senz'altro il peggiore dei percorsi possibili.

un caro saluto
Gianluca
Avatar utente
By sandrod
#20213
Grazie Luciano per aver condiviso questa tua storia.

ciao
Sandro

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Diario di Narayani

:)

Libri di Arnold Ehret