Arnold Ehret Italia

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

Avatar utente
By zucchina
#20974
Ciao a tutti,
sono un po' preoccupata perchè da qualche giorno ho la pressione sanguigna molto bassa : 92 con 54 e con 87 punsazioni. Cosa ne pensate?
Sono stata da sempre una ipotensiva ma da quando sono in transizione (da 6 mesi) non l'ho misurata più perchè mi sentivo bene.
Alcuni giorni fa ho fatto un bagno caldo di circa un'ora con bicarbonato e mi è successo che durante il giorno mi sono sentita male: nausea, qualche giramento di testa, alchè mio marito mi costringe a misurarmi la pressione con la classica macchinetta elettrica casalinga ed il risultato è come sopra.

Poi durante la notte mi succede di sentire alle orecchie le punsazioni accelerarmi e quindi mi sveglio e sento che mi gira un po' la testa.
Lui cioè sempre mio marito pensa che quando la pressione è così bassa il cuore cerca di tamponare accelerando in modo da mandare sangue a tutto il corpo.
Non so cosa debbo fare se continua così.
Dovrei fare, oltre la misurazione con un'apparecchio decente cioè quello meccanico che hanno i medici, anche delle analisi al sangue? Che ne dite?

Fin'ora non ne ho mai fatte. Odio i medici e specialmente il mio medico curante tanto che al pensiero di parlargli mi viene il voltastomaco.
Ditemi.
Avatar utente
By erre
#20979
:D ciao zucchina

provo a risponderti io.

Per quanto riguarda il bagno caldo non è consigliato per chi soffre di bassa pressione bisognerebbe assumere delle gocce, non ricordo il nome, per evitare abbassamenti ulteriori.

Questo lo so perche mi è capitato anni orsono di fare terapie in stazioni curative a base di bani caldi in acqua termale.

Intanto prima viene fatta una visita da parte del medico e poi si assumono le gocce..

Il tuo caso credo sia prpprio questo. L'acqua calda ti ha accentuato il tuo squilibrio di pressione sanguigna.

Ehret sconsiglia i bagni caldi quando si è in transizione nei momenti di palese debolezza. Ci invita ad un totale riposo, se possibile. Fare attività fisica, massaggi, esercizio di respiro profondo solo nei giorni particolarmente di forma.

E' evidente che l' eliminazione è accelerata. Torna indietro di qualche passo nella dieta, riprendi un po' di fiato e ricomincia quando ti sentirai di farlo.

I capogiri mi son venuti particolarmente assumendo molta acqua. Per chi è in transizione al 90% di frutta e verdura non è indicato.

Spero di averti dato qualche indizio. Ma la cosa più importante e' che devi essere tu a trovare l' aggiustamento nella procedura che stai seguendo.

un augurio di buon anno :D
Avatar utente
By zucchina
#20985
Grazie Erre per avermi risposto,

vedi non penso di essere al 90% di frutta e verdura, Magari! :roll:
La mia transizione prima lo è stata di più poi ho dovuto rallentare ed ho reintrodotto un po' di farinacei e legumi.
Quindi adesso da qualche mesetto mangio così perchè stavo perdendo un po' troppi chili : 50 kg per 1.60 cm.

Il fatto è questo: poichè non mangio tantissimo mi ritrovo anche ora a mangiare insufficiente frutta e poca verdura.

Non capisco come facciano a mangiare insalatiere piene o chili di frutta fresca, io non ci riesco, il mio stomaco, forse da quanto faccio i digiuni, mi si è ristretto e mi riempio subito;

infatti non faccio ancora il piano della non colazione in modo di avere un'opportunità in più per mangiare tanta frutta fresca e secca almeno durante tutta la mattinata.

Poi un'altra cosa che penso possa causare l'abbassamento di pressione è la carenza di verdura fresca. Io ti giuro che mi sto sforzando ma riesco a mangiarla solo a pranzo mentre a cena mi va tantissimo verdura cotta oppure ortaggi al forno insomma cose cucinate perchè soffro tantissimo il freddo.
Boh!!! Farò del mio meglio.
Auguri a tutti di Buon ANNO.
Avatar utente
By Calogero
#20987
Ciao Zucchina. Visto che soffri molto il freddo, vorrei darti alcuni consigli per soffrirlo meno, anche se c'entrano poco o niente col sistema di guarigione di Ehret, e spero che Luciano mi perdoni per questo.
Finché non arriva la primavera dovresti mangiare più verdura cotta, magari stufata (cioè con pochissima acqua), rispetto a quella cruda; quando usi le verdure cotte potresti condirle con un pochino di salsa di soia (meglio il tamari rispetto allo shoyu), e quando usi le verdure crude potresti condirle con un pochino di acidulato di umeboshi (che non è un aceto), oltre all'olio di oliva; questi due condimenti "yanghizzano" il cibo, cioè lo rendono più yang e quindi più riscaldante.
Riguardo la frutta, per ora dovresti consumarne di più di quella essiccata, e poca di quella fresca, perché l'essiccamento rende la frutta meno yin, quindi è meno raffreddante.
Quando ti prepari i cereali (spero che tu usi quelli integrali in chicchi e non quelli ridotti in farina) con o senza legumi, aggiungici un pochino di zenzero o curcuma in polvere (ovviamente se ti piace il sapore che danno ai cibi), perché queste sono radici molto yang e hanno un effetto riscaldante nel corpo.
Dovresti evitare, almeno nei mesi più freddi, i pomodori crudi, i peperoni, le melanzane (che sono pure fuori stagione), e non esagerare con le patate (anche se cotte al forno con un pochino di sale marino integrale), perché, essendo ortaggi estivi e yin, hanno lo scopo, come tutti i vegetali estivi, di raffreddare il corpo per aiutarlo a sopportare meglio il caldo, quindi è assolutamente insensato consumare vegetali estivi in autunno-inverno, a parte qualcuno opportunamente "trasformato". Lo stesso discorso vale per il peperoncino, che malgrado dia una sensazione di bruciore nella lingua e di calore momentaneo nel corpo, è molto yin e di conseguenza rende l'organismo ancora più yin e quindi ancora più sofferente al freddo; questa spezia è adatta in primavera e ancora di più in estate (cioè quando è di stagione), infatti è molto usata nei paesi tropicali; è molto meglio sostituire il peperoncino, in autunno-inverno, con zenzero o curcuma.
Anche il caffé (che io non consumo), per quanto bollente tu lo possa prendere, è estremamente yin e quindi ha un effetto raffreddante nel corpo, così come le bevande alcoliche (chi beve la grappa o il wisky per riscaldarsi, in realtà rende l'organismo sempre più vulnerabile al freddo).
Io continuo (e continuerò) ad applicare, all'approccio salutistico di Ehret, i princìpi della macrobiotica, che poi sono quelli, più o meno, della medicina cinese, e sono princìpi universali che tutti dovrebbero conoscere.
Avatar utente
By zucchina
#21012
Grazie Calogero,
sei stato veramente prezioso.

Auguri di Buon Anno ed un bacio.
La panoramica di Ienk

Dopo la panoramica ho rimosso tre delle 5 amalgame[…]

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Libri di Arnold Ehret