Arnold Ehret Italia

Questa è la sezione dove ci si presenta. Prima di farlo, leggi attentamente la guida che vedrai quando aprirai il primo argomento.

Moderatore: luciano

Regole del forum: 1. Prima di tutto, leggi il Regolamento. In questo modo saprai come ci si comporta in questo Forum, al fine di avere un'esperienza piacevole per tutti gli utenti.

2. INCLUDI il tuo nome o nome utente NEL TITOLO del tuo primo post in questa sezione.
Appena arrivi su questo sito, fai sapere qualcosa di te, perché ti sei iscritto, se hai letto e studiato i libri di Ehret e quali. Leggi altro sui libri qui.

Qui può postare ogni iscritto, solo post pertinenti alla propria presentazione, nelle altre sezioni occorre aver prima letto e soprattutto studiato il libro Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco.

RIPETO: Ricordati di mettere il tuo nome o nick nel titolo del tuo primo post di presentazione. Continuo a vedere "Ciao a tutti!" "Nuovo arrivato!" e nella ricerca diventa poi difficile trovare chi l'ha scritto. Esempi di corretta presentazione: "Ciao a tutti da Mario", "Nuova arrivata - Maria85".
Avatar utente
By sonovel
#21108
Durante le vacanze di Natale mi sono letta per 3 volte il libro "Il sistema di guarigione della dieta senza muca", e ho iniziato a mettere in pratica la dieta di transizione.

Devo dire che come dice il libro, alterno momenti di sconforto ad altri di euforia, ma tutto sommato sto relativamente bene.

Avrei un paio di domande da fare : lo scopo dovrebbe essere quello di eliminare i globuli bianchi, descitti come vischiosi, ma questi non dovrebbero servire per difenderci dagli agenti esterni?

(Non sono assolutamente un'esperta)

Secondo voi, se colta da fame improvvisa, si può mangiare un frutto a metà mattina o metà pomeriggio?

Grazie mille!
Avatar utente
By luciano
#21109
Benvenuta Sonia! :D

Se hai letto 3 volte il libro a Natale, significa che ti ha coinvolto per i suoi contenuti di verità!

I globuli bianchi ci proteggono secondo la medicina ufficiale, che ha deciso che sono nostri difensori notando che dove il corpo combatte infezioni ce ne sono in abbondanza.
Ehret ha notato invece che dove ci sono molti globuli bianchi spesso c'è infezione. C'è una inversione di ruoli.

Certo che puoi mangiare un frutto a metò mattina o pomeriggio, anche di più. Non ci sono problemi con la quantità di frutta mangiata da sola.
Avatar utente
By sonovel
#21113
Grazie!
Si, mi ha molto affascinato il libro e devo dire che è come se fosse successo qualcosa nel mio cervello, come se si fosse aperta una porta che ho sempre saputo esserci ma non ho mai tentato di oltrepassare.

Ovviamente cerco di seguire in modo abbastanza scrupoloso la dieta e nel cucinare per la famiglia apporto tutte le modifiche che posso, pensando di far del bene anche per loro, salvo restando che non riuscirò mai a convincere mio marito a non mangiare pane!!

Per quanto rigurda la colazione alle mie due bimbe sto seriamente pensando di eliminargliela, cosa ne pensi? Faccio bene...?
Avatar utente
By luciano
#21116
sonovel ha scritto:Grazie!
Si, mi ha molto affascinato il libro e devo dire che è come se fosse successo qualcosa nel mio cervello, come se si fosse aperta una porta che ho sempre saputo esserci ma non ho mai tentato di oltrepassare.

Ovviamente cerco di seguire in modo abbastanza scrupoloso la dieta e nel cucinare per la famiglia apporto tutte le modifiche che posso, pensando di far del bene anche per loro, salvo restando che non riuscirò mai a convincere mio marito a non mangiare pane!!

Per quanto riguarda la colazione alle mie due bimbe sto seriamente pensando di eliminargliela, cosa ne pensi? Faccio bene...?
La porta che hai aperto è quella della libertà dal condizionamento e nel corridoio ci sono molte altre porte che aprirai su nuove realizzazioni e aumentata consapevolezza. Non avere timore di aprirle, se sei seduta su un vulcano prossimo all'eruzione, è meglio saperlo.

Non devi convincere tuo marito, ogni tanto digli di provare a fare un pasto senza pane, in modo tranquillo, senza sforzo.

I miei figli spesso si dimenticano di fare la colazione se sono coinvolti in qualcosa, giochi o prepararsi ad uscire per qualcosa che li entusiasma. Quando poi avvertono la fame fisiologica e non abitudinaria, è ormai ora di pranzo e mangiano con gusto, non come quando fanno colazione, specialmente se in tarda mattinata, poi guardano schifati il pranzo, assaggiano e si alzano da tavola con la fatidica frase:"Sono pieno."

In ogni caso non impedire a loro di farla, negare il cibo è deleterio quanto imporlo, entrambe le situazioni lasciano il marchio sul pianeta cibo nella vita anche per anni e addirittura tutta la vita.
Semplicemente se capita che non hanno voglia di farla, mostra a loro il tuo entusiasmo e ritira tutto, e se poi ti dicono di aver fame chiedi se possono aspettare che fra un po' è ora di pranzo, ma se insistono, non negargliela, per le ragioni di cui sopra.

Molto importante per i bambini è non imporre a loro il cibo. Fa molto danno il cibo imposto e non di certo un digiuno voluto, anche se molti genitori temono che il loro figlio muoia di fame se salta un pasto. E' molto importante anche non negarlo, raggiungendo però compromessi e accordi se si tratta di junk food, patatine ecc.
Avatar utente
By sonovel
#21118
Grazie, sei stato molto chiaro e gentile!

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

La panoramica di Ienk

Mi dici prima che il canino con la formazione è il[…]

Ho usato l'imperfetto perchè ora ho introdotto qu[…]

Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Libri di Arnold Ehret