Arnold Ehret Italia

Discussioni su Arnold Ehret e l'Ehretismo. Possono partecipare tutti gli utenti iscritti che hanno letto il libro sulla "Dieta Senza Muco".
Non c'è posto per commenti su ideologie politiche, disinformazione, ecc, che possono trovare posto su altri siti pertinenti. Questo è il forum della dieta di Ehret.

Moderatori: luciano, Moderators

Avatar utente
By gabriella
#166
Ciao Luciano,
ho appena finito di leggere il libro di Arnold Ehret e, dato il mio stato di salute, non saprei come cominciare.
Ho sinceramente paura perchè mi sento una "tossina" unica.
Non ho molta voglia di raccontare i miei malanni, posso solo dire che il mio intestino lavora malissimo da decenni e a questo si sono aggiunti problemi ginecologici in seguito ad un taglio cesareo.
Posso comunque garantire che il mio organismo è arrivato alla "frutta" in quanto non è più in grado di eliminare nulla, anche se le ho provate veramente tutte ( dalla macrobiotica alla dieta Kousmine, dall'omeopatia alla bioenergetica etc.)
Attualmente devo ricorrere a clisteri ogni 2 gg perchè il mio intestino è paralizzato.
A istinto inizierei eliminando la colazione o sostituendola con centrifugati di verdura-frutta, per poi passare ad un solo pasto centrale al giorno, anche perchè il pasto serale è veramente una fatica pazzesca (al mattino non mi sento mai svuotata completamente), eventualmente anche questo sostituito con centrifugato.
Soltanto in seguito inizierei qualche breve digiuno per poi approfondire la cosa se vedo che comincia il processo di eliminazione.
Nel sito si parla di un lassativo miscuglio da assumere inizialmente, ma non si capisce in cosa consista.
Inoltre mi interesserebbe sentire la storia di qualcuno che è già passato attraverso questa esperienza.
Per ultima cosa : nel caso in cui una persona sappia di stare molto male, non è più prudente che si faccia seguire da qualcuno ?
Se si, esistono dei naturopati che applicano questo metodo e dove sono reperibili ?
Grazie
Gabriella
Avatar utente
By luciano
#167
Ciao Gabriella,
ogni individuo è unico quindi occorre partire da dove si è.
Molte tossine? Lunga dieta di transizione.
Se l'intestino ha perso le funzioni peristaltiche, le può ricuperare.
Io inizierei con la rimozione di cibi amidacei e latticini.
Poi la dieta di transizione per le prime due settimane fino ad punto stabile.
Se c'è poi qualcuno che ha assistito altre persone con la naturopatia e ha integrato gli insegnamenti di Ehret, lo inviterei a farsi avanti per consigliarti.
Non conosco naturopati ehretisti in Italia, ma di sicuro ce ne saranno in futuro. Intanto rileggi il libro e segui il forum.
Quando si ha difficoltà ad andare di corpo inizialmente, è necessario eliminare i cibi costipanti prima di pensare ai lassativi. Altrimenti il disagio è maggiore. Quindi io inizierei ad eliminare amidi e latticini e farei i clisteri.
Nel caso di fame, verdura cotta.

Quello che molti fautori di diete non hanno capito è che farine di cereali sotto le varie forme, pasta , pane, dolci non sarebbero state deleterie se integrali, ma non è cosi, sono sempre amidi.

E assieme ai latticini sono il materiale che maggiormente ostruisce l'intero corpo. Per farti un'idea, con un po' di umorismo, pensa alla pubblicità di Calfort.

Ricordati che per quanto possa essere seria una condizione di salute, sapendo che possiamo risolverla, non ci facciamo contaminare da pensieri tetri. Quindi guarda in avanti pensando a una bella giornata di sole, mentre applichi quanto appreso dal Prof. Ehret..
Avatar utente
By baldazar
#168
Ho risolto problemi come il tuo a molte persone.
Segui quello che ha scritto Luciano, e aggiungi 5-6 Kiwi mangiati assieme
( Tutti assieme ), per 4-5 gioni, anche se vai in diarrea continui lo stesso,
da quanto ho capito il tuo intestino è intasato da molto.
Posso dirti che ho messo a posto una persona che non andava al gabinetto da 23 giorni !!!
Fammi sapere.

Ciao Baldazar.
Avatar utente
By gabriella
#170
Grazie a tutti!
Per spiegare meglio la mia situazione c'è un problema di aderenze conseguenza di una quasi certa endometriosi o comunque di un fatto infiammatorio che coinvolge, insieme all'intestino, vari organi, e che peggiora con i cambiamenti ormonali.
Ecco perchè l'intestino è paralizzato come fosse impacchettato.
Da quasi tre anni seguo una dieta macrobiotica che prevede verdura, cereali e legumi. I latticini li ho eliminati da circa 8 anni così come le farine raffinate e raramente mangio quelle integrali.
Un cibo del quale ho abusato negli ultimi 2 o 3 anni è il riso !!!
Inoltre mi è sorto un sospetto su una mia abitudine alimentare che credevo sana : ogni mattina macino 2 cucchiaini di semi di lino e poi li disciolgo nel tè bancha. Devo dire che formano una pappetta alquanto collosa. Inoltre durante la gravidanza ( ma parlo di ormai 10 anni fa) prendevo ogni gg dei semi di psillio, per andare di corpo, lasciati a bagno nell'acqua tutta la notte. Anche questi rendevano l'acqua collosa ed io bevevo il tutto.
Non so, sono delle intuizioni. Spero comunque che questa dieta possa aiutarmi a cambiare qualcosa.
Grazie ancora a tutti e ciao.
Gabriella
Avatar utente
By luciano
#171
Il riso è un grande formatore di muco perché forma la pasta più collosa, lo si può migliorare lasciandolo a bagno nell’acqua (noterai che l’acqua
diventa molto collosa, limacciosa e maleodorante). Butta via l’acqua e metti il riso a cuocere un attimo nel forno.
- Ehret

È uno dei cibi che maggiormente generano muco e forma anche una colla eccellente. Credo fermamente, a seguito di esperienza conseguita con casi gravi di malattie (terribili pustole, ecc.) prevalenti fra persone che mangiano abitualmente riso, che questo alimento sia la causa fondamentale della lebbra, quella terribile pestilenza.
- Ehret

Questo è quanto rilevato da Ehret. E' possibile che il riso abbia contribuito alla condizione di cui ne stai essendo effetto.
Avatar utente
By gibuz
#178
Ciao Gabriella e benvenuta. :D
Il primo consiglio che ti posso dare e' quello di dimenticare i nomi di tutte le malattie,come avrai letto nel libro la medicina ha speso tempo (e probabilmente soldi) per dare un nome ad ogni malattia ma tutto si riconduce sempre ad una sola cosa comune,il muco.
La vera chiave dell'approccio do Ehret e' che lui stesso lo ha provato e chiunque puo' avvicinarsi e vedere subito che tuto quello che dice e' vero.Lo specchio magico e' sempre un utile strumento anche se sai gia' di avere un intestino malconcio,lo specchio infatti ti puo' dare una piu' chiara visione anche delle altri parti del tuo corpo che potrebbero celare una malattia latente!! 8O .
Una dieta di transizione e' sempre consigliata,il digiuno ha una potenza impressionante e muove tantissime tossine allo stesso tempo,se si e' troppo intasati puo' essere davvero doloroso e pericoloso.
Le reazioni ad una dieta di transizione possono essere diametralmente opposte da persona a persona.Una delle cose che si riscontrano spesso e' la perdita di peso che molte volte fa rinunciare le persone,nel mio caso ho perso tono muscolare in viso e qualche kg,altre persone possono perdere molti kg,altri dopo un certo periodo ne possono ottenere (credo sia un buon segno).
Avatar utente
By gabriella
#190
Grazie Gibuz !
Ho ancora qualche domanda : con i clisteri l'impressione è che l'intestino si infiammi (infatti mi sono venute le emorroidi) e se all'inizio c'è stata espulsione adesso sembra che fuoriesca solo acqua, ma dentro non sono affatto libera! Mi sembra anzi di avere delle pietre dentro, dure e disidratate.
In questi casi va sempre bene il discorso dei kiwi? L'ho fatto per due gg ma mi sentivo ancora più infiammata.
Per i cereali, dopo averli lavati e tostati si possono cucinare normalmente o creano ugualmente muco ?
Si devono per forza mangiare dopo averli tostati e basta ?
Grazie e ciao
Gabriella
Avatar utente
By luciano
#191
Il rigonfiamento delle emorroidi è dovuto all'ostruzione dei vasi sanguigni.
Suppongo che lubrifichi bene la cannula, magari con il gel di aloe o olio d'oliva.
Se sembra di avere delle pietre io continuerei comunque, se non ci sono dolori consistenti. E lascerei indietro i cereali, tostati o non, per ora, e mangerei verdure cotte, ma poco. E' più importante eliminare che nutrire, e mi sembra che il problema principale in questo caso sia l'eliminazione.
Avatar utente
By gabriella
#192
Il fatto è anche che io ho un problema anatomico : utero retroversoflesso e adeso al retto.
Con i cambiamenti ormonali del ciclo ho quasi delle mini occlusioni e perciò devo fare molta attenzione a non avere una detossificazione troppo violenta perchè temo proprio di occludermi.
Ho infatti la sensazione che la frutta non vada molto bene nè cruda nè cotta, se inoltre mi confermi di non mangiare verdura cruda....a istinto mi sembra corretto.
La verdura comunque deve essere poco cotta vero? Inoltre devo evitare completamente sia olio che sale ?
Devo bere molti liquidi secondo te ? Meglio acqua che centrifugati, giusto ?
Di solito io bevo il tè bancha che è un alcalinizzante del sangue: può andare bene?
E' vero che la verdura cotta altera la flora batterica intestinale ?
E' opportuno utilizzare dei fermenti tipo Acidophilus ?
Scusa la raffica di domande : spero di trovare una tua risposta domenica sera, perchè sono via per il we.
Grazie infinite
Gabriella
Avatar utente
By luciano
#215
Ciao Gabriella, un sacco di domande! Vediamo se riesco a dare una risposta soddisfacente a tutte! Fammi sapere se non è tutto chiaro.
Il fatto è anche che io ho un problema anatomico : utero retroversoflesso e adeso al retto.

E' una condizione abbastanza diffusa. se pensi che l'eliminazione è eccessiva regolala secondo le indicazioni di Ehret. I fastidi non dovrebbero essere maggiori da quelli causati da una dieta onnivora, una dieta di transizione non dovrebbe dare più fastidi.
La verdura comunque deve essere poco cotta vero? Inoltre devo evitare completamente sia olio che sale ?
La verdura deve essere cotta quanto basta che sia piacevole al gusto. Stracotta perde gli elementi nutritivi. Puoi condire con olio e sale, Ehret non lo esclude.
Devo bere molti liquidi secondo te ? Meglio acqua che centrifugati, giusto ?

Devi bere quando hai sete. Se senti che è troppa o la bevi per forza è troppa
Di solito io bevo il tè bancha che è un alcalinizzante del sangue: può andare bene?

Il the bancha non è controindicato, meglio dell'acqua normale
E' vero che la verdura cotta altera la flora batterica intestinale ?
La flora batterica viene compromessa dall'ambiente intestinale con cibi parzialmente indigesti e in fermentazione. Viene distrutta dagli antibiotici e altri farmaci.
E' opportuno utilizzare dei fermenti tipo Acidophilus ?

La microflora aiuta. Non credo che quelle bottigliette che sono pubblicizzate ora in piccole bottigliette di plastica, contenenti yogurt annacquato che beve l'imbecille in TV dicendo che lo consiglierà ai suoi colleghi facciano bene, oltre a procurare una specie di diarrea, spacciata per regolazione dell'intestino.
Ciao,Luciano :)
Avatar utente
By luciano
#576
Quando si passa alla dieta di transizione arrivando da altri tipi di alimentazione, succede che ci si nte gonfi.
Non succede a tutti ma alla maggior parte delle persone.
lQuesto avviene a causa della fermentazione fra i diversi alimenti vecchi e nuovi.
La soluzione sta nel fare i clisteri fino a quando il problema è risolto.
La pagina del clistere:
http://www.arnoldehret.it/Forums-file-v ... -t-11.html
luciano :wink:

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Diario di Narayani

:)

Libri di Arnold Ehret