Arnold Ehret Italia

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

Avatar utente
By dodoedo
#21501
Da ormai otto giorni soffro di un lieve dolore sul fianco destro a circa un palmo dall' ombelico con andamento altalenante inoltre lamento spossatezza ed un insolita freddolosita. il medico di famiglia la ha classificate come potenziale appendicite cronica ed mi ha consigliato :regime alimentare ( Più' di cosi'!) ,una cura antibiotica ed eventuale intervento chirurgico.
Nel frattempo io avevo già adottato una dieta monotipo ( una sola qualità di frutta o verdura a pasto ) ed un breve digiuno di 36 ore e diversi clisteri, ma ad ora tutto invariato, chiedevo pertanto se qualcuno aveva avuto esperienze simili ed eventuali consigli.
1000 grazie.
edo.
Avatar utente
By Antishred
#21512
Anche io a volte ho un po'male nella zona del fegato o conunque vicino a quella che hai detto tu, ma me ne frego abbastanza, passerà. La disintossicazione va per le sue strade, si vede che il mio fegato ha bisogno di ripigliarsi!
Appendicite cronica... se permetti lo tradurrei con: "non ho la più pallida idea di cosa abbia questo paziente e gliene sparo una e gli prescrivo un antinfiammatorio generico".
Magari rallentando l'eliminazione "miglioreresti" (ovvero i sintomi diminuirebbero). L'unica è provare.

Saluti

Carlo
Avatar utente
By dodoedo
#21515
Grazie antishred ma in tutti i casi non avrei eseguito la terapia antibiotica, invece studiando l' anatomia e la funzione dell appendicite è assai probabile che la causa dell infiammazione possa essere dovuta ad un ostruzione, pertanto sto attualmente provando un breve digiuno umido, dove per umido intendo un beverone di acqua,succo di 5 limoni e qualche cucchiaio di succo d' acero, l'intento è quello di una più profonda pulizia.
grazie nuovamente.
edo.
By tetraF
#28800
...Come si è evoluta la cosa?
A me interessa, visto che mi si sta presentando la stessa cosa. Spero si tratti di una "semplice" colite di origine nervosa, poiché i doloretti vanno e vengono anche da più parti ed ho difficoltà ad andare di corpo (penso che sarà la volta buona che mi metto d'impegno a fare un clistere come si deve). Il tutto provocato da un imprudente sbalzo di dieta: prima quasi due settimane a sola frutta (che sensazione di vigore, però!), poi "risbracandomi" (eh, come ti sei dimagrito...) (va bè, so io come riacquistare un po' di peso) mangiando talvolta anche pane integrale, pizza, persino fagioli (tutto in piccole quantità), eccedendo anche in pinoli e pomodori secchi (forse ce ne sarà stato a sufficienza per irritare il colon?)
In più aggiungiamoci lo stress di un ambiente domestico non proprio rilassante e la fine dell'estate...
Avatar utente
By dodoedo
#28811
si è risolta spontaneamente con brevi digiuni, facilitati dallo scarso appetito e dal senso di nausea di quel periodo. e da allora non si è piu presentata , se posso darti un consiglio a volte è meglio rallentare un po la disintossicazione riducendo l uso di sola frutta ed utilizzando maggiormente le verdure, sempre utili inoltre i clisteri.
auguri.
edo.
Avatar utente
By curiosoboy
#28815
3 giorni di digiuno, di solito, bastano per "curare" un'appendicite!! Altro che chirurgia... Avete mai sentito di persone morte per questo intervento chirurgico??
By tetraF
#28846
Grazie per il sostegno. Istintivamente quello che ho voluto fare è stato prprio digiunare o mangiare molto poco. In due giorni a pranso due banane, a cena due etti di carote grattugiate solo con limone ed un po' di yogurt di soja non-si-sa-mai-per-i-fermenti...
Ieri sera ho voluto dar retta al mio compagno ed al suo farmacista che diceva di tornare a mangiare cereali come pasta, riso (!) e contro tutti i miei principi mi son fatto un piatto di penne integrali al sugo.
Stamattina i dolori son tornati forse anche più di prima, anche talvolta fitte in basso a destra, e mi trovo steso sul letto con lui che va in farmacia a comprarmi cortisone ed altre schifezze, consigliato dalla sua dottoressa (che lui ha chiamato stamattina perché non volevo farmi ricoverare al pronto soccorso) che se non altro ha convenuto con me che debbo stare a digiuno (anche se con una flebo di fisiologica ed altre porcherie). Ora mi chiedo se dalle parti di Roma ci sia qualche medico naturopata che abbia l'autorità di potermi offrire un'alternativa alle medicine, anche perché la situaione non mi sembra così grave. E' più lo stato di ansietà ansiogeno che sto respirando oggi...
By tetraF
#28952
Ecomi qui di nuovo.
Non avevo né la forza né la tranquillità per chiamare quella clinica.

Dopo una flebo di glucosata, e siccome non ce ne erano altre disponibili, altre due di cloruro di sodio, delle quali voleva farmene fare altre tre, con siringati cortisone e protettivo dello stomaco.
Mi rifiutai, ringraziando la dottoressa per la disponibilità-ma-per-il-momento-vorrei-provare-altre-soluzioni, con conseguente ansia di chi mi stava vicino.

Il giorno dopo mi sentivo stanchissimo, con il fiato corto e tachicardia.
Non assumendo medicinali dal 1996 (eccezion fatta per quel momendol dell'anno scorso per il trigemino) penso che possa essere stato ciò, oltretutto anche a digiuno.
Trovandomi a Roma in una stanza buia, con poca aria ed acqua clorata pessima, il mio desiderio era di tornare nella mia casa in campagna con aria pura, luce e finestre spalancabili (...e senza fidanzati ansiosi, che poi fano stare in ansia per il fatto che stanno in ansia loro...)
Avevo in programma di partire quella mattina ma così conciato mettermi a guidare proprio non era proponibile.
Sicché ho richiamato la dottoressa di lui, che avevo diplomaticamente liquidato il giorno prima, per farmi fare tre flebo glucosate.
Giusto la forza per tornare a casa sulle mie ruote...

Dai discorsi capisco che per lei io abbia una colite ulcerosa, perlomeno presa nella fase iniziale.
Dunque, quello che mi ha detto la dottoressa e che mi scoraggiò il giorno prima è:
-sto praticamente senza albumina (!), quindi dovrò reintrodurre proteine ANCHE DI ORIGINE ANIMALE e (cosa per lei staccata dalla precedente) probabilmente avrò i globuli bianchi bassi...
-devo ricominciare una sorta di svezzamento, facendo bollire RISO BIANCO e carote, bevendo solo il brodo (l'amido...)
praticamente tutto l'opposto in cui credo.
Per far star calme le persone a me vicino, ho accettato di buon grado il primo giorno (mi ricordava il risotto, e quindi ho provato ad immaginare di mangiarlo come anni fa...)
Già il secondo giorno il sapore acido del riso sbiancato però continuava (e continua tuttora) a tornarmi in bocca. Credo di aver notato anche un lieve abbassamento della vista, ed togliendo i tappi alle orecchie le sentivo un po' infiammate.

Stamattina, contro le raccomandazioni di lei mi sono fato una tisana di malva. Prima di pranzo le ho telefonato e mi ha concesso di tornare a mangiare una banana e mela grattuggiata ("introduci anche un po' di parmigiano nel brodino"...).
Dovrò farmi fare una quarantina (!!!) di analisi diverse del sangue.

Il mio umore non appena ho tornato a sentire il caro sapore della frutta è tornato decisamente meglio, ed anche le forze...
Invece della colla di riso mi sono fatto fare un brodo di verdure bollite con del semolino. Sono arrivato al peso record di 55 kg per 1,80 cm.
Pensare che quest'estate a sola frutta mi ero "stabilizzato" sui 60...

Oggi pomeriggio, dal mio medico della mutua, mi palpa le viscere e non trova nulla di speciale, giusto un po' di gas. Mi consiglia l'enterogermina, e mi fa le impegnative delle analisi ordinate dall'altra dottoressa, pur non approvandone gran parte delle cose.
(forse dovrei sentire un altro medico, per sentire se mi dice un'altra cosa ancora...mah)
I crampi rimangono, comunque...
By tetraF
#28953
curiosoboy ha scritto:3 giorni di digiuno, di solito, bastano per "curare" un'appendicite!! Altro che chirurgia... Avete mai sentito di persone morte per questo intervento chirurgico??


Grazie del consiglio, però...
...A me piacerebbe avere delle testimonianze dirette di ciò.
Un conto è ciò in cui credo anch'io, un altro è qualcosa di cui si può affermare la piena certezza. Ho dovuto sottostare alle cure allopatiche proprio perché tutte le teorie che propugnavo in quel momento me le vedevo indifendibili: la medicina ufficiale ha teorie quasi completamente opposte ad Ehret ed all'igienismo e naturismo in genere!
Avatar utente
By Antishred
#28958
Ciao TetraF, mi spiace per questa storiaccia che ti sta capitando... ora pensa solo a guarire, alla frutta ci penserai in futuro... se pensi che stai facendo la cosa giusta, allora continua, fregatene di tutto.

Ciaoo
By tetraF
#29274
Dunque, arieccomi.
Stamane ho ritirato le analisi del sangue, tramite le quali la dottoressa ha escluso un'infezione ma non gli errori alimentari. (su questo concordo, tra pinoli, mandorle pomodori secchi, gelati di soja e cioccolata credo di essermi fatto proprio del male)
Lei inizialmente stimava che avrei avuto l'albumina sottoterra, le proteine nel sangue bassissime...

Ecco i sorprendenti risultati:
elettroforesi proteica
proteine totali...........................H 8,6 g/dl (6,0 - 8,2)
albumina ..............................64,9 (55,0 - 68,0) H 5,58 g/dl (4-4,80)

Addirittura ce l'ho più alta di un normale mangiatore di cibi proteici...
Non so se andarne fiero, a parte quello che Ehret diceva sull'albumina, probabilmente è da atribuire all'eccesso di noci e zozzerie di inizio settembre. O forse l'eliminazione delle scorie ne ha portate parecchie nel sangue?

Sali minerali ok

la GPT alanina-aminotransferasi sta sottoterra, a 7 quando i valori "normali" sarebbero tra 21 e 72 ... Lei dice che il mio fegato sta a postissimo.

Mah....?
Avatar utente
By Antishred
#29275
Caspita TetraF, che belle notizie!
Dunque si è rimesso tutto a posto?
PS: mai provato a fare il gelato con la frutta congelata???
Ciao
Avatar utente
By sibillina
#29294
tetraF ha scritto:Dunque, arieccomi.
Stamane ho ritirato le analisi del sangue, tramite le quali la dottoressa ha escluso un'infezione ma non gli errori alimentari. (su questo concordo, tra pinoli, mandorle pomodori secchi, gelati di soja e cioccolata credo di essermi fatto proprio del male)
Lei inizialmente stimava che avrei avuto l'albumina sottoterra, le proteine nel sangue bassissime...

Ecco i sorprendenti risultati:
elettroforesi proteica
proteine totali...........................H 8,6 g/dl (6,0 - 8,2)
albumina ..............................64,9 (55,0 - 68,0) H 5,58 g/dl (4-4,80)

Addirittura ce l'ho più alta di un normale mangiatore di cibi proteici...
Non so se andarne fiero, a parte quello che Ehret diceva sull'albumina, probabilmente è da atribuire all'eccesso di noci e zozzerie di inizio settembre. O forse l'eliminazione delle scorie ne ha portate parecchie nel sangue?

Sali minerali ok

la GPT alanina-aminotransferasi sta sottoterra, a 7 quando i valori "normali" sarebbero tra 21 e 72 ... Lei dice che il mio fegato sta a postissimo.

Mah....?



Ciao Tetraf, ma adesso come stai?

Anche io mangio tanta frutta secca, allora non va bene? :roll:

Oppure sono stati i gelati di soia e la cioccolata...
(per questo l'albumina alta...la soia è molto proteica...)

Insomma qual'è il tuo problema allora secondo la dottoressa?
Non che faccia testo pero' era interessante sapere che ha detto dopo che ha sbagliato circa l'albumina... :?
Ciao a tutti da Valerio

Ciao Valerio, benvenuto. :D Il primo passo è ac[…]

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

Libri di Arnold Ehret