Arnold Ehret Italia

Quando non sai dove mettere il tuo messaggio mettilo qui. Se devi fare delle battute, falle qui. Non sono permesse battute sulla dieta o sugli utenti.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By Alessio
#22785
Buonasera a tutti,
la settimana scorsa ho assistito ad una conferenza all'AVA a Roma di Franco Libero Manco con ospite il pediatra Luciano Proietti il quale ha affrontato l'argomento "genitori e figli vegetariani" e parlando di dieta naturale dell'uomo anche lui ha ammesso che l'uomo preistorico si è alimentato per moltissimo tempo con frutta e verdura o solo frutta (credo che il consumo di verdura sia cominciato con l'agricoltura).
Ha parlato fra le tante cose dell'altezza media dell'uomo di quell'epoca che doveva essere all'incirca di 1.65cm, e ha detto che i bambini che sono vegan sin dalla nascita di solito non diventano molto alti cioè non raggiungerebbero una statura di molto superiore a 1.70 circa in media sempre.
Ora la dieta vegan può essere notevolmente da quella crudista per la presenza di cibi cotti, cerali e legumi, se però questi dati sono veri prendendo come riferimento i nostri antenati, ciò vorrebbe dire che l'altezza "normale" per un essere umano che si nutre fin dalla nascita di frutta e verdura o sola frutta non supera l'1.70 ?? Quindi essere alti non sarebbe una caratteristica naturale dell'uomo ??
Avatar utente
By celestia
#22864
Ciao Alessio
Qui in Sardegna diciamo: "Botte piccola vino buono!"
A buon intenditor...
Con simpatia
Celestia
Avatar utente
By Alessio
#22902
Ciao Celestia si bel detto !!
Io però volevo sapere se alimentandosi sin dalla nascita con la dieta di ehret che poi è la dieta naturale dell'uomo non si può diventare alti. Ma non credo sia facile trovare risposta a questa domanda...
Avatar utente
By mauropud
#22939
Alessio ha scritto:Ciao Celestia si bel detto !!
Io però volevo sapere se alimentandosi sin dalla nascita con la dieta di ehret che poi è la dieta naturale dell'uomo non si può diventare alti. Ma non credo sia facile trovare risposta a questa domanda...


A proposito, mi pare di ricordare (ma potrei sbagliarmi!) che gli uomini eccessivamente alti (tipo 2 metri e 30 o simili) in passato siano tutti morti giovani.
A qualcuno risulta questa cosa?
Avatar utente
By parider
#22945
Questo sicuramente, anche io so che ad esempio gli uomini che hanno stabilito i "guinness dei primati" per l'altezza sono morti in giovane età.
Ma questo è normale perchè altezze così eccessive sono innaturali e causano problemi ai vari apparati, tipo a quello circolatorio.

Sarebbe interessante sapere per esempio l'altezza media degli ultracentenari per verificare se mediamente i "bassi" vivono di più oppure se la correlazione tra altezza e vita media è quasi inesistente entro certi range di altezza.
Oppure anche sapere la vita media in relazione ai vari range di altezza (tipo vita media degli alti tra 160-170cm, tra 170-180cm, ecc.)

Comunque tutto ciò sarebbe di fatto interessante a fini "statistici" e di curiosità ma di fatto penso c'entri ben poco con la dieta senza muco...
Avatar utente
By braveheart
#23240
Alessio ha scritto:Ha parlato fra le tante cose dell'altezza media dell'uomo di quell'epoca che doveva essere all'incirca di 1.65cm, e ha detto che i bambini che sono vegan sin dalla nascita di solito non diventano molto alti cioè non raggiungerebbero una statura di molto superiore a 1.70 circa in media sempre.


Parlando con un amico che conosce la mia nuova dieta e sa che non mangio carne da un anno, mi ha detto che i resti ritrovati degli uomini preistorici non arrivano addirittura ai 160 cm e che l' uomo ha iniziato a crescere in altezza da quando mangia la carne .

Io ne so poco di quest' argomento, pero' mi chiedevo, stando a quello che dice anche Ehret ( cioe' che la carne è solo uno stimolante e non si assimila niente da essa ), come questa cosa dello sviluppo fisico sia possibile :roll: ..voi cosa ne pensate ??
Avatar utente
By elsamuel
#23366
Questa è solo una mia teoria, ma probabilmente essendo i mammiferi predatori di grandi dimensioni allora anche l'uomo, cominciando a cacciare, ha seguito questa via non avendo più bisogno di nascondersi dai nemici...

Forse camminando nella savana in posizione eretta l'altezza lo facilitava nello scorgere i predatori, mentre il ritornare a mangiare frutta risveglia forse nel corpo il ricordo di quando si muoveva agile tra i rami dove la statura eccessiva non costituiva un grande vantaggio. Chissà, comunque penso che l'altezza determini o sia determinata anche dal carattere, esistono persone più dominanti ed altre più remissive e modeste. Pensiamo alla differenza di statura tra uomini e donne oppure alla piccola statura degli asiatici che denotano atteggiamenti più remissivi e femminili.

Comunque concordo nella botte piccola sta il vino buono!
Avatar utente
By mirko123
#23377
non so se sia buono buttare ogni volta la cosa sul fatto che in passato eravamo costretti a fare in modo o in un altro. Forse non siamo mai stati primati, non so chi ha letto Icke o comunque qualcosa del genere. che ne dite? se vi risulta una cavolata scusatemi
Avatar utente
By elsamuel
#23455
Neanche io sono del tutto convinta della teoria evoluzionistica, è una teoria interessante ma resta il fatto che chi non mangia carne è molto più sereno e rilassato e ha meno necessità di "sovrastare " il prossimo . Corpo e psiche vanno sempre di pari passo e forse anche in questo caso.
Però qualche cm in più non mi dispiacerebbe, le mie origini sarde di cui vado fiera hanno avuto la meglio! :wink:
By Cosmonauta
#23458
Sono sempre più convinto che si tratta di baggianate propagandistiche...

In realtà nessuno sa come sarebbe un uomo in uno stato di perfetta salute, cioè dalla nascita.

E poi chi se ne frega dell'altezza, voglio dire che senso avrebbe essere artificilamente pompato fino ai 2,30 metri e stare male per tutti gli effetti collaterali? :wink:

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Diario di Narayani

:)

Libri di Arnold Ehret