Arnold Ehret Italia

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante e tutto quanto può essere utile per fare la transizione senza sforzi considerevoli

Moderatore: luciano

Avatar utente
By davide32
#23092
ciao questo post e' rivolto a chi come me',e ' in dieta di transizione /clisteri da circa un mese;insomma e' alle prime armi:
a volte mi sembra di farmi del male apposta so che non dovrei mangiare certi alimenti ma li mangio e sto male!!!!e rovino quello che ho messo in pratica faticando!!!per dire ieri ho mangiato verdura e un uovo sodo poi ho inserito una spremuto di 2 arance con un po di limone e non stavo tanto bene!!!vista ofuscata e dopo un ora mi sono mangiato mezza torta alla crema e panna.uffa!!!
Avatar utente
By celestia
#23110
Ciao Davide
Dovresti cambiare approccio: pensare che la salute è una priorità, e non fermarTi alle sole "Proibizioni" vivendole come un'imposizione, ma piuttosto concentrandoti sugli alimenti permessi, e pensando che stai mangiando bene per Te
Se pensi agli alimenti insani pratichi quelli e non riuscirai mai a risolvere, devi pensare a star bene, e poi vedrai che sarà più facile non sgarrare, ma se qualche volta capita non drammatizzare, colpevolizzarTi non risolve
Con simpatia
Celestia
Avatar utente
By davide32
#23151
ANCHE STASERA DOPO AVER MANGIATO SOLO VERDURE OGGI E VERDURE STASERA CON CARNE 2 ORE DOPO MI SONO DIVORATO 300 BISCOTTI ...AIUTATEMIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
Avatar utente
By Antishred
#23152
davide32 ha scritto:ANCHE STASERA DOPO AVER MANGIATO SOLO VERDURE OGGI E VERDURE STASERA CON CARNE 2 ORE DOPO MI SONO DIVORATO 300 BISCOTTI ...AIUTATEMIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII


:lol:

Innanzitutto, ottimo lavoro per le verdure :wink:

Tranquillo, anche a me è capitato e credo a molti qua nel forum... e siamo ancora qui a raccontartelo! (fiuuu).

Prima quanti farinacei mangiavi? Se hai ridotto troppo le quantità, è proprio quello il motivo per cui ti viene la voglia matta.

Oppure: Facevi colazione prima? Cosa mangiavi di solito?
Se eri abituato a mangiare biscotti allora è naturale che li desideri ancora. Prova a ricominciare a fare colazione (nel caso tu l'avessi già tolta) e procedere gradualmente, riducendo le quantità di cibo fino a passare alla sola bevanda.
Questo può essere un consiglio, ovviamente io non so bene, sta a te analizzare bene il tuo menu passato e presente e vedere quali cambiamenti hai fatto drastici e quali soft. Potresti addirittura seguire un menu standard onnivoro per avere tutto sotto controllo e poi modificare quello!
Se ti senti che un determinato cambiamento sia troppo grande da sopportare, fai mezzo passo indietro e procedi per qualche tempo (1-2 mesi) finchè non avrai razionalizzato e potrai apportare altri cambiamenti. Credo che questo sia un approccio abbastanza valido.

Il punto finale non si raggiunge in una settimana, quindi non correre. Questo punto, lo conosci, e già questo ti avvantaggia di mille lunghezze. Conosci anche COME arrivare a quel punto, che ti porterà libertà, gioia, felicità e salute: in poche parole hai in mano una conoscenza che ti migliorerà la vita sotto ogni aspetto. Cosa si può volere di più? Io credo che, se si riesce ad avere lo spirito giusto, questo percorso può essere paragonabile a una vacanza! Gusti nuovi, migliori ma anche gusti a cui siamo abituati, una volta ogni tanto, perchè non siamo solo spirito.

All'inizio è un po'strano per tutti, io dopo aver letto il libro mi sono sentito quasi un'altra persona... eppure fino a pochi mesi fa mangiavo tutto a volontà, a caso. E sai cosa? Stavo pure in piedi. Perciò anche dopo il peggiore sgarro, in piedi ci resterai. Vivrai a lungo anche se ti farai una grigliata alla settimana, perchè hai un corpo meravigliosamente resistente.
Ma qui scatta la consapevolezza: Ora sai se è meglio farsela o no, quella grigliata.

Ricorda che ora che sei all'inizio hai anche la notevole possibilità di goderti i cibi "sbagliati" con uno spirito diverso (vicino all'addio nostalgico) senza che essi ti provochino reazioni particolari (comunque non gravi).
Gli sgarri li fanno solo quelli che si impongono. Cerca invece di "preferire" :wink:

Mi sono dilungato un po', spero di non aver annoiato.

Ciao, e abbasso la pasticceria! Ci hanno fregati!
Avatar utente
By parider
#23157
Se ti sei mangiato dei biscotti magari è causa della dipendenza dall'amido che il tuo corpo e la tua mente hanno.
Quindi fino a quando sarai dipendente in modo forte da tale sostanza, è meglio che la consumi anche ogni giorno riducendo magari via via le quantità (poi dipende sempre da cosa vuoi fare e cosa vuoi ottenere).
Quindi mangiati ad esempio cereali integrali, legumi o patate per soddisfare tale voglia e diminuiscili via via.
Non ti consiglio certo invece di continuare a fare uso di certi "cibi" chimici come i biscotti che ti sei mangiato.
Prova a leggere gli ingredienti ed informarti bene sui danni di farina raffinata, zuccheri chimici, ecc.
Avatar utente
By davide32
#23161
grazie mi tirate sempre su di morale ragazzi!!!vi ringrazio!!!!
Avatar utente
By Antishred
#23162
davide32 ha scritto:grazie mi tirate sempre su di morale ragazzi!!!vi ringrazio!!!!


Figurati, siamo qui apposta.

Ciaooo
Avatar utente
By davide32
#23163
facevo colazione con 2 paste e caffe' poi caffe' a meta' mattina ero dipendente dai raffinati ma grazie a voi ho riscoperto la verdura e non mi da piu' fastidio!!!ora devo tornare a mangiare la frutta senza che mi dia fastidio e spero di farcela
Avatar utente
By bichette
#23305
un ultimo consiglio....
Fai in modo che in casa non ci siano schifezze!!! se vivi con altre persone che le comprano evita di mangiare con loro: io ho notato che ne ho voglia solo perchè le vedo mangiare dagli altri...o perchè sono sul tavolo!!!
Avatar utente
By Eliz
#23372
Concordo con Bichette. Non c'è come avere la dispensa senza certi cibi per non mangiarli. E' talmente banale che quasi non verrebbe da dirlo, ma funziona. Io, nelle settimane prima di conoscere il sistema di Ehret, mi strafogavo di dolci, in particolare cioccolato, perché in casa nostra, grazie alla Sig.ra Befana (leggesi: nonne e zie) ne sono arrivati in quantità industriale e non volevo che finissero tutti nella pancia di Andrea (questa era la scusa ufficiale, ovviamente!). Comunque sono delle vere e proprie droghe. Leggi "Sugar Blues" e vedrai che ti aiuterà a farti passare un po' di voglia di zuccheri. E poi, come dicevano gli altri amici del forum, è d'aiuto concentrarsi su altri cibi che ci piacciono. Io, per esempio, ho scoperto pomodori secchi e olive. A volte mi sento una donna incinta per la voglia di pomodorini che mi viene! Certo, non tolgono del tutto il desiderio di amidi, ma quello lo puoi soddisfare anche con cibi un po' meno dannosi, come ti è già stato suggerito.
Intanto sii orgoglioso dei tuoi progressi, piuttosto che piangere sulle cadute! :wink:

Eliz
P.S.: le composte di frutta le hai mai provate? Non è proprio come mangiare la frutta fresca, ma soddisfano il desiderio di qualcosa di dolce senza contenere zucchero. Al mio bambino piacciono tantissimo, e mi sembra che chieda meno altri dolci da quando le mangia.
Avatar utente
By luciano
#23386
James ha scritto:NO.

Mi spiace, non concordo. Come per le sigarette, come per le persone, come per l'alcohol, come per la droga, NON sono per niente convinto che bisogna EVITARE ciò che ci tenta, anzi, sono totalmente persuaso che bisogna rimanervi in contatto il più possibile e farsi il callo mentale: rimani vicino alle cose che ti destabilizzano, altrimenti è come se scappassi, scappi dai biscotti o da qualsiasi altra cosa.

L'uomo ha la facoltà di rendersi FELICEMENTE indipendente da qualsiasi cosa, mentale o materiale che sia, atteggiamenti e oggetti.
Teoria James, teoria.

In pratica un po' di buona volontà e buon senso non guastano.

Non si diventa onesti continuando a rubare e frequentando delinquenti aspettando che ci arrivi felicemente la voglia di avere un'aureola intorno alla testa.

Ho aiutato qualche persona ad uscire dalla droga, e finché si comportavano come suggerisci tu, ci sguazzavano bene in quell'ambiente e non avevano nessuna voglia di uscirne e i risultati sono arrivati quando hanno deciso di fare qualcosa a riguardo, e soprattutto allontanandosi.:D
Avatar utente
By davide32
#23453
il mio problema e' che mi senti dipendente di dolci cioccolata e tutto cio' che ripaga le calorie
By Cosmonauta
#23464
Davide il tuo corpo ha bisogno di un po' di tempo, fa in modo di dargli lo zuccherino ma anche quello che ora sembra non desiderare.

Insomma più frutta e verdura ma anche i dolci se ne senti il bisogno, ovviamente non strafogarti di dolci, o almeno fallo ogni tanto per limitare i danni.


Però penso anch'io che:
LONTANO DAGLI OCCHI LONTANO DAL COLON. :wink:
La panoramica di Ienk

Il canino in necrosi è il 43, ho evidentemente sba[…]

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Libri di Arnold Ehret