Arnold Ehret Italia

Per migliorare e ottenere una vista perfetta con la conoscenza di Bates

Moderatore: luciano

Avatar utente
By ludvik
#23653
Buon giorno a tutti, sono un 35 enne in buona salute, che da anni segue questo sito e ancora prima l'altro curato con enorme professionalità da Luciano.
Io ho letto il libro tanti anni fa, ma non mi considero uno che segue questa disciplina alimentare, ma comunque molto vicino per stile di alimentazione e di pensiero al " grande maesto".
Purtroppo soffro di una "malattia" e la metto tra virgolette, perchè per la medicina ufficiale non è considerata tale.
Questo disturbo chiamato miodesopsie, consiste in una rapida e sconosciuta degenerazione dell'umore del vitreo dell'occhio. Questa degenerazione provoca visione di corpi estranei all'interno del campo visivo, e posso assicurare che sono molto fastidiosi, specie in condizione di luce forte.
In ogni caso per chi ne volesse sapere di piu' puo' cliccare: www.miodesopsie.it
Adesso sono a chiedere a tutti voi se magari avete sentito parlare qualcuno di questo problema o se voi stessi ne avete sofferto o ne soffrite ancora, e se la dieta di guarigione senza muco puo' avere benefici sulla rigenerazione del vitreo, che a detta degli addetti ai lavori sembra impossibile.
Ringrazio tutti e confido in qualche bella notizia.
Un abbraccio.
By Cat_70
#23667
Ciao Ludvik

ho anch'io quel problema, in alcuni periodi si accentuava e le macchie aumentavano e in altri diminuivano, in questi mesi ho avuto un leggero miglioramento e sono curiosa di vedere cosa succede andando avanti,
lessi un articolo sul "sole" e in seguito a ricerche di metodi di cura legati ad esso, le lampade artificiali da usare al lavoro ecc (poichè faccio un lavoro per cui sono sempre chiusa in uff con luce artificiale e mi resi conto che la mi avista continuava a peggiorare)

in estate in effetti le "macchie" ( ragnatelle, moscerini, filamenti semitrasparenti o cose semitrasparenti che sembrano scivolare sulla superficie dell'occhio) diminuivano ed alcune arrivavano a sparire, le osservo da anni e le conosco tutte nei minimi dettagli in quanto mi serviva per discernere e discriminare queste da altre cose che vedevo e vedo,
anni fa per un periodo avevo una massa tipo ragnatela con un centro molto denso scuro che mi dava molti problemi, mi disseroche sarebbe peggiorato con gli anni, quello adesso non c'è più, si è assorbito da solo già da diversi anni,

sono anch'io molto fotosensibile però andando per gradi questa sensibilità alla luce diminuisce e la vista migliora, almeno nel mio caso ho notato questo, cerco poi di non usare gli occhiali da sole e di stare il più possibile all'aperto quando posso, mettendomi a guardare il sole con le palpebre chiuse, la fotosensibilità è notevolmente migliorata,

c'è da tenere presente (secondo me) però che la medicina ufficiale fa di tutta l'erba un fascio ritenendo miodesopsie anche quelle "particelle danzanti" (simili a girini o agli spermatozoi in un certo senso per similitudine) che si vedono nel nostro campo visivo sopratutto dopo un temporale o dopo una nevicata, quando l'aria è pulita dopo un forte vento in quanto più nitide e "vitali", infatti alcuni li chiamano globuli della vitalità, prana ecc.
che osservati in prossimità del nostro corpo o ad esempio di una foglia si comportano in un certo modo,
sembrerebbe che non tutti riescono a vederli e da qui il ritenerli dai più anch'essi un problema fisico anzichè una cosa esterna, quando gli occhi sono molto fotosensibili questi "globuli o particelle danzanti" sono molto fastidiosi, di solito li si mettono a fuoco a circa una spanna o poco più dal viso, una volta imparato a vederli si può spostare il focus e la cosa non cambia, per me non hanno nulla a che fare con le miodesopsie, poi cosa siano veramente non lo so con certezza,

un articolo molto interessante che lessi e che mi aveva portata già più di un anno fa ad Arnold Ehret (poi il libro non era disponibile)
"Imparare a rimirare il Sole"
http://www.disinformazione.it/guardare_sole.htm

^_^
Avatar utente
By parider
#23669
Non so se conoscete William Bates e quello che dice, tra le altre cose, riguardo alle miodesopsie.
Dice che in verità, chi vede questi "corpi mobili vitreali" non ha l'occhio (in particolare il vitreo) "fisicamente" degenerato.
In realtà tali corpi mobili sono percepiti a causa di un uso innaturale della vista e per una questione psciologica.

Si potrebbe dire che sono uno dei risultati dello "stress" visivo e dell'uso pesantemente innaturale della vista dell'uomo moderno:
- poco sole (e quel poco che si sta al sole molti usano gli occhiali scuri!!!)
- spazi chiusi illimuminati artificialmente e quindi aventi una luminusità immensamente inferiore a qualla esterna in una giornata di sole (ma anche inferiore a quella esterna in una giornata nuvolosa)
- uso continuativo della vista su brevi distanze per leggere ad esempio al pc (accomodazione dell'occhio e difficoltà di mettere a fuoco quando si alza lo sguardo per vedere a lunghe distanze)

Ad ogni modo ludvik non hai scritto se hai fatto degli esami che attestino che effettivamente il tuo vitreo è compromesso o comunque degenerato e non hai detto se hai problemi di vista (tipo se sei miope).
Se sei miope è probabile che uno veda certe cose, visto che se uno è miope i suoi occhi sono, o perlomeno sono stati in passato, in continuo stato di stress visivo.
Inoltre chi ci dice che chi percepisce le miodesopsie ha il vitreo o comunque l'occhio "fisicamente" degenerato?

Comunque ludbik il sito che hai segnalato mi pare faccia parte del mondo della medicina ufficiale, non capisco come fai a considerare attendibili certe fonti di informazione, visto che dici che da anni segui questo sito e medicinenon....
Dovresti essere già uscito da "Matrix" :wink:

Tanto per farci due risate ecco un estratto del sito in merito alla prevenzione delle miodesopsie:
"Bevendo molta acqua ai pasti; e' importante bere acqua ai pasti e non solo lontano da essi, in quanto viene assimilata principalmente insieme all'ingestione di cibo. Bere molta acqua distante dai pasti non migliora lo stato di idratazione complessivo dell'organismo;
Evitando esposizioni al sole intenso non protetti da adeguati occhiali filtranti."

Penso che basti questo per farco scappare dal sito....
Dice di bere MOLTA acqua ai pasti, ma così facendo si compromette la digestione e si traggono solo danni, se uno si alimenta in modo naturale.
Se invece si fa uso di cibi industriali come sale, farina bianca, zucchero, cibo confezionato....allora non sarà certo l'acqua in bottiglie di plastica del supermercato a salvarci.
Bisogna eliminare le cause, non mangiare una pizza e poi bere molta acqua .

C'è scritto poi che l'acqua viene assimilata assieme al cibo.
Certo, questo avviene se è presente naturalmente nei cibi naturali (frutta fresca e verdura) ma ripeto ancora che se mangiamo una pizza o un piatto di pasta raffinata non sarà certo l'acqua in bottiglia e mettere a posto le cose.

Dice poi che "bere molta acqua distante dai pasti non migliora lo stato di idratazione complessivo dell'organismo".
Non capisco da dove salti fuori tale affermazione peraltro non giustificata.
Se si ha sete è bene bere proprio lontano dai pasti per non interferire appunto con la digestione e non vedo come bevendo non ci si idrati! 8O
Se osserviamo gli animali in natura vediamo che non bevono mentre mangiano ma lo fanno ( se ne hanno la necessità) lontano dai pasti.

Infine la ca**ata finale! :lol:
"Evitando esposizioni al sole intenso non protetti da adeguati occhiali filtranti"
Questa mi sa che non merita proprio di essere commentata, c'è un limite a tutto!
Dicono di usare gli occhiali scuri in presenza di "sole intenso", quando sono proprio loro una delle cause della degenrazione della vista dell'uomo civilizzato, senza contare altri danni che arrecano.
Leggi per esempio il paragrafo "OCCHIALI DA SOLE TOSSICI PER LA PELLE" dell'articolo linkato da cat.
E' proprio la luminaosità del sole che è di beneficio per la vista e non l'oscurità prodotta dalle lenti da sole, o la bassissima illuminazione degli spazi chiusi.
Non capisco come molte persone vadano in giro con gli occhiali scuri non solo in estate in una giornata di forte sole, ma addirittura le vedi anche in luoghi poco illuminati!
Più ci si abitua ad un illuminazione cosi fioca più gli occhi diventano sensibili alla luce e questo non penso faccia bene nè alla vista ma neanche al nostro corpo tutto, perchè secondo me andare in giro con occhiali scuri in luoghi illuminati non ci permette di "catturare" tutta quell'energia vitale che il sole emana!
Ormai molti sembrano diventati dei vampiri, appena vedono un pò di sole si mettono gli occhiali o si coprono in ogni modo da esso.

Bene, ho detto quello che volevo dire, spero di non avervi annoiato 8O
By Loris1264
#23675
Ciao Parider
William Bates è quel professore oculista che ha scritto un libro indicando il sistema di guarigione della vista (tanto per essere affini ad Ehret :) ) mi sa proprio che devo acquistarlo perché mi incuriosisce non poco quel signore..

Io non ho grossi problemi, grazie a Dio, e mi rendo conto che il mio cammino verso l'alimentazione corretta sta avvenendo senza grossi sacrifici: giorno per giorno mangio sempre meno cibo onnivoro e sempre più frutta e verdura (tra l'altro sta arrivando la bella stagione e mi sa proprio che diventerò Ehretista al 100%), e nonostante io sia in salute, "sento" che sto migliorando la mia vita sempre di più sia a livello fisico ma soprattutto a livello mentale e psichico; è come essere in una stanza buia e vedere che entra luce sempre di più rendendo chiare tutte le cose che non vedevi o non capivi..
Per cui, di sicuro la via di Ehret è la via certa per risolvere bene i problemi della nostra corta vita terrena. :wink:

Loris
By Cat_70
#23676
grazie parider
il tuo intervento mi ha illuminata su certi punti ^_^
il libro di Bates l'ho preso da poco e ho iniziato a leggere qualcosa, purtroppo ho sempre altre priorità e il tempo poco :P

pensare che tempo fa mi iscrissi in un forum di "specialisti" dove si trattava l'argomento miodesopsie e in cui non fecci mai un intervento visto le certezze dispensate che non mi risuonavano affatto,

tempo fa lessi anche un atra cosa che presi con le pinze,
sono un po' miope, dopo le visite specialistiche in cui mi diedero in verdetto :S chiesi come mai fino ai 20 anni vedevo benissimo anzi avevo una vista superiore sulle distanze che lasciava stupiti anche gli amici, mi risposero che ero miope dalla nascita :S e che la cosa poi è degenerata in fretta, vedendo in tali personaggi un autorità ed esendo ignorante in campo presi la cosa quasi per reale anche se qualcosa non mi ha mai convinta del tutto,
poi un giorno osservandomi allo specchio mi resi conto che i miei occhi avevano cambiato ... mi resi conto che sporgevano mentre in passato non era così, stavo passando anche un periodo di forte stress, poco tempo dopo lessi un articolo in cui parlavano dei problemi alla vista corelati ad un accumulo di grasso non ben specificato dietro al bulbo oculare che premeva compromettendo la vista per diversi motivi,
dall'inizio di febbraio in cui ho iniziato a seguire Ehret e transitare ho notato che anche la sporgenza in fuori dei miei occhi è diminuita compresi alcuni dolori che ogni tanto avvertivo,
più vado avanti più sono spronata ad andare avanti... però con calma,
evitandomi stress da cambiamento e disintossicazione seguendo i miei ritmi e ascoltandomi

^_^
By Loris1264
#23687
The Secret e' il libro che mi ha portato qui...
Avatar utente
By ludvik
#23791
Buon giorno a tutti, sono molto contento della vostra partecipazione a questo argomento, purtroppo il problema c'e' ed è fastidioso perche' presente in maniera importante in tutto il campo visivo.
Concordo con voi che un approccio positivo e la mente impegnata in cose piacevoli aiuta a notarle meno, ma in caso di luce forte è veramente difficile. Credetemi.
Senza tralasciare il fatto che aumentano anno per anno , lasciandomi inevitabilmente una certa angoscia.
Al di la di questo se qualcuno ha qualcosa da riportare (anche per sentito dire) a riguardo sono molto interessato, e sono anche incuriosito dal libro/film di cui avete parlato.
Grazie a tutti
Avatar utente
By violante
#58683
ludvik ha scritto:Buon giorno a tutti, sono molto contento della vostra partecipazione a questo argomento, purtroppo il problema c'e' ed è fastidioso perche' presente in maniera importante in tutto il campo visivo.
Concordo con voi che un approccio positivo e la mente impegnata in cose piacevoli aiuta a notarle meno, ma in caso di luce forte è veramente difficile. Credetemi.
Senza tralasciare il fatto che aumentano anno per anno , lasciandomi inevitabilmente una certa angoscia.
Al di la di questo se qualcuno ha qualcosa da riportare (anche per sentito dire) a riguardo sono molto interessato, e sono anche incuriosito dal libro/film di cui avete parlato.
Grazie a tutti


Ciao a tutti,
io ho purtroppo lo stesso problema;
lavoro al pc sotto luci artificiali x 5 ore x 5 gg a settimana. l'occhio mi si è impigrito e tende spesso a seccarsi, ma soprattutto, dopo aver avuto una brutta congiuntivite - bloccata ahimè con collirio al cortisone - ho iniziato anch'io a notare queste "mosche volanti", che non sono affatto l'impresione che si ha dopo un temporale come qualcuno di voi ha detto, ma confermo che si notano di più in una giornata di sole. Recentemente ho notato anche un leggero peggioramento con una pagluzza volante in più
Sono un pò preoccupato.
x ludvik: hai avuto poi dei risultati con la transizione, a quasi due anni e mezzo dal tuo post?
Avatar utente
By violante
#58684
x luciano: potresti cortesemente spostare questo topic in "malattie e disturbi" in modo che sia più visibile? Forse sarebbe la sezione più appropriata. Grazie.

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret