Arnold Ehret Italia

Questa è la sezione dove ci si presenta. Prima di farlo, leggi attentamente la guida che vedrai quando aprirai il primo argomento.

Moderatore: luciano

Regole del forum: 1. Prima di tutto, leggi il Regolamento. In questo modo saprai come ci si comporta in questo Forum, al fine di avere un'esperienza piacevole per tutti gli utenti.

2. INCLUDI il tuo nome o nome utente NEL TITOLO del tuo primo post in questa sezione.
Appena arrivi su questo sito, fai sapere qualcosa di te, perché ti sei iscritto, se hai letto e studiato i libri di Ehret e quali. Leggi altro sui libri qui.

Qui può postare ogni iscritto, solo post pertinenti alla propria presentazione, nelle altre sezioni occorre aver prima letto e soprattutto studiato il libro Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco.

RIPETO: Ricordati di mettere il tuo nome o nick nel titolo del tuo primo post di presentazione. Continuo a vedere "Ciao a tutti!" "Nuovo arrivato!" e nella ricerca diventa poi difficile trovare chi l'ha scritto. Esempi di corretta presentazione: "Ciao a tutti da Mario", "Nuova arrivata - Maria85".
Avatar utente
By milletta
#24142
Ciao a tutti,
mi chiamo Giulia, ho 34 anni e ho letto i due libri di Ehret.
Sono affascinata da questo sistema di guarigione ma non ho ancora inziato a provare, un pò per timore, un pò perché io sono una "mangiona".

Sono stata spinta anche dal fatto che il mio compagno divora grandi quantità di frutta e verdura, pur non essendo ehretista, e ha sempre detto che secondo lui l'uomo dovrebbe essere essenzialmente frugifero (quindi potrei avere un buon supporto in casa!)

Soffro molto di mal di testa (da sempre) e negli ultimi sei mesi ho avuto dei problemi di stomaco (nausee improvvise): ecco perché mi sto avvicinando a metodi non tradizionali per guarire (a cominciare da psicoterapia e agopuntura).

Un giorno o l'altro comincerò la dieta di transizione ma sono spaventata dal fatto che il corpo può rigettare i veleni e le tossine (dato che a ottobre scorso ho passato una nottata intera a rimettere la cena ed è stato orribile).

Un saluto a tutti, per favore continuate a scrivere le vostre esperienze perché sono utili e d'ispirazione.
Giulia
Avatar utente
By erre
#24144
:D benvenuta miletta

Tu parti avvantaggiata perchè hai un compagno che di suo è già Ehretista.

Per i fenomeni di disintossicazione quando li avrai li devi benedire. Se fai i passi gradualmente non portano nessuno effetto deleterio. Vai avanti con coraggio.
Avatar utente
By milletta
#24147
Ti ringrazio! Effettivamente lui non è né ehretista, né vegetariano, ma ha questi principi dentro di sé da sempre.

Io comunque per ora sto inziando solo a mangiare di meno, a ridurre gradualmente la carne, e i farinacei, che sono la cosa che mi costa di più!!! :(
Ciao!
Giulia
By Sagitta
#24148
Benvenuta, Giulia :D
Avatar utente
By glc69
#24149
Benvenuta milletta.
Effettivamente il supporto di un compagno come lui potrà essere per te fondamentale. E' un gran dono che hai ricevuto da lui questo suo orientamento "istintivo".
Anch'io mi sono avvicinato alla DSM partendo dal desiderio di eliminare i farmaci che prendevo per i mal di testa. Sono 13 mesi che non ne prendo ed affronto i mal di testa che ancora mi vengono per quello che sono: fasi di eliminazione.
Un saluto
Gianluca
Avatar utente
By luciano
#24153
Benvenuta milletta! :D

Mettiti su una dieta di transizione, di cosa hai timore? Il tuo compagno mangione di frutta sta bene?

Immagino di sì, perciò forza! :D

Un consiglio spassionato, lascia perdere la psicoterapia, gli psicologi propongono "soluzioni" per far sì che il paziente si comporti secondo il comportamento conformato ufficialmente accettato.

E per far questo possono anche proporre l'uso di psicofarmaci, e allora la strada per uscirne poi è dura.

Ma anche se non propongono psicofarmaci, per quanto possano apparire carini, gentili e amichevoli, di fatto pasticciano con la mente dei loro pazienti, un soggetto a loro sconosciuto.

Davvero non mi farei fare questo.
Avatar utente
By Giacomo97x
#24171
luciano ha scritto:Un consiglio spassionato, lascia perdere la psicoterapia, gli psicologi propongono "soluzioni" per far sì che il paziente si comporti secondo il comportamento conformato ufficialmente accettato.

E per far questo possono anche proporre l'uso di psicofarmaci, e allora la strada per uscirne poi è dura.

Ma anche se non propongono psicofarmaci, per quanto possano apparire carini, gentili e amichevoli, di fatto pasticciano con la mente dei loro pazienti, un soggetto a loro sconosciuto.


Quoto in pienissimo! Anche se non ti prescrivono psicofarmaci, psicologi, psicoterapeuti, psichiatri danno "additivi" per la mente, come dice Luciano pasticcaino con la mente dei pazienti. Magari subito stai meglio perchè pensi alle loro spiegazioni, ma in seguito avrai un pensiero in più - oltre a quelli che hai che ti creano una condizione indesiderata - che si "appiccica" alla mente.

Comunque benvenuta e coraggio, iniziare con la dieta di transizione non costa nulla e porta solo benefici!
Avatar utente
By milletta
#24193
Grazie a tutti per il benvenuto e i vostri consigli. Terrò conto dei vostri pareri anche sulla psicoterapia (sentire tante campane non fa mai male).
Inizierò, inizierò, mi avete incoraggiata, vi farò sapere!
Intanto continuo con la mia alimentazione che elimina progressivamente la carne (non voglio crearmi un shock di punto in bianco, non ce la faccio!) e già mi sto abituando (la carne comincia a farmi un pò senso...), e continuerò a leggere le vostre esperienze sul forum per incoraggiarmi!
Buona giornata a tutti,
Giulia

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

La panoramica di Ienk

Mi dici prima che il canino con la formazione è il[…]

Ho usato l'imperfetto perchè ora ho introdotto qu[…]

Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Libri di Arnold Ehret