Arnold Ehret Italia

Questo forum è per postare le tue storie dei successi personali conseguiti con la Dieta Senza Muco. Ogni mi9glioramento che tu possa avere per quanto piccolo sia, puoi inserirlo qui.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By betazero50
#24335
Ciao a tutti,
ecco la mia testimonianza di ultima arrivata.
Come ho scritto nella mia presentazione qualche settimana fa, sono giunta alla dieta senza muco per caso, o meglio, perché il mio corpo, circa un mese fa, mi ha “chiesto” di nutrirmi di sola frutta, senza nemmeno aver mai sentito nominare Ehret. (Ora che conosco il suo pensiero sento che il mio corpo, con le sue istintive inclinazioni/antipatie, dimostra la sua saggezza e la validità delle convinzioni del professore: mai andata pazza per la pizza, men che meno per carne e grassi animali, da parecchio tempo prediligo su tutti il pane di segale integrale, non ho eccessiva simpatia per le banane mature, e tanto meno per i pomodori. Adoro invece i fichi e l’uva.)
Dopo 5 giorni in cui mi sono sentita benissimo, con energia, allegria, vitalità e senza la pancia gonfia che da anni mi porto dietro – giorno più, giorno meno – dissuasa dal mio medico e da chi mi sta intorno, sono tornata alla mia alimentazione normale (non ho mai ecceduto, sono da vari anni vegana, mangio solo integrale, niente tè, caffé, zucchero, sale, cioccolata, dolci, condimenti, fritti, ecc.) e la pancia è tornata immediatamente a gonfiarsi già dal primo pasto di sola insalata, pane e frutta!

Nel frattempo ho fatto un po’ di ricerche, scoperto Ehret, il vostro sito, il libro, iniziato a familiarizzarmi con la dieta senza muco, avuto uno scambio con Luciano. Ed eccomi qui, dopo 10 giorni di alimentazione di sola frutta cruda (un tipo di frutta per pasto – in genere spremuta di 3 arance a colazione, 3 mele o pere o kiwi a pranzo e cena) a descrivervi la mia esperienza.
Continuo a notare che la pancia non è più gonfia, ma tornata piatta e “leggera” come quando avevo 20 anni. Dormo benissimo, sono di buon umore e non sento cali d’energia, non soffro di episodi di fame o voglie particolari, posso tranquillamente cucinare o passare davanti ad una fragrantissima pizzeria senza soffrire di nostalgia.
Sono diventata più sensibile agli odori chimici: il fumo di sigaretta e di scappamento delle auto mi fa rivoltare lo stomaco, mentre il profumo di fragole al mercato mi estasia più che mai :-).
Per contro, ho perso 5 kg il che, per una quarantenne già magra e poco attiva, non è il massimo in termini di tono… ed il calo è rapidamente progressivo.
Mi stupisce un po’, visti gli avvertimenti del professore e di tutti voi, non aver alcun sintomo di disintossicazione, fatto salvo la lingua leggermente velata di bianco la mattina a digiuno e qualche brufoletto sul viso.
Nessun muco, nessuna eliminazione particolare – nemmeno durante il giorno di digiuno (fatto e interrotto con tutti i crismi).
Nel frattempo, per cercare di capire cosa fermentava e mi causava gonfiore, ho fatto un test delle intolleranze (Genius Multitest, un Vega modificato + test delle microenergie pericorporee) ed il farmacista è rimasto sorpreso. “Non ho mai visto un test così pulito!” mi ha detto. Unica intolleranza: i legumi.
Il test energetico ha invece riscontrato un leggero sovraccarico glucidico, indici di lieve stress digestivo e di difesa attiva, oltre a qualche disarmonia a livello di colon, rene destro ed utero.
Ho l’impegnativa per un check up di sangue e urine, ma voglio aspettare ancora un po’ per vedere la (eventuale) differenza di valori rispetto a prima della dieta.

Ora, seguendo i vostri consigli (ho passato varie ore leggendo i messaggi del forum e vi ringrazio, amici, di essere così prolifici e generosi nel supportarvi a vicenda :-), per rallentare la perdita di peso, 2 giorni fa ho introdotto della verdura cotta la sera: un’ora dopo aver mangiato la frutta, ho mangiato della catalogna cotta a vapore con un filo d’olio extra-vergine d’oliva. Non posso dire che mi abbia fatto male, ma non mi sentivo bene come con la sola frutta. Ieri, allora, è stata la volta di una cena a base di buonissime prugne secche e mandorle (una decina di ciascuna), che mi hanno fatto sentire pesante. Oggi pranzo con insalata di puntarelle e carote e una fetta di pane di segale integrale tostato e, solo 2 ore dopo, frutta. E questo mi sembra vada bene per me, anche se non credo sia sufficiente per fermare/rallentare il calo di peso. Ma, è proprio necessario calare tanto? Non mi spaventano eventuali sintomi di disintossicazione, giornate no, critiche ed incomprensioni delle persone a me vicine, ma sarei felice se potessi evitare di passare per lo stato scheletrico…
Ciao, e grazie della pazienza se siete arrivati fino a qui ;-)
Avatar utente
By Calogero
#24337
Ciao, Patricia.
Io sono in transizione da poco più di 4 mesi. Prima ho seguito l'alimentazione macrobiotica per 11 anni e mezzo, ma non troppo rigidamente, nel senso che consumavo qualche dolciume industriale, ogni tanto, ma non usavo zucchero per dolcificare, raramente la carne e poco pesce, solo ogni tanto un pezzetto di formaggio e raramente uova, niente caffè e solo mezzo bicchiere di vino o una birra piccola quando andavo in pizzeria con gli amici.
Da quando ho cominciato la transizione ho eliminato subito tutti i prodotti animali; era da tanti anni che maturava dentro di me questo desiderio, a periodi, ma ancora non mi ero deciso a metterlo in pratica, a parte i primi mesi di macrobiotica, in cui la seguivo molto rigidamente e persi 7 Kg in 5 mesi (passai da 57 a 50 Kg, liberandomi di tantissimo catarro).
Ho cominciato da subito a fare un pasto al giorno con cereali integrali in chicchi (come prima) con pochissimi legumi o qualche verdura oppure patate al forno o lessate, ed un pasto con frutta fresca oppure frutta secca con un po' di semi oleosi, e verdura sempre in megaporzioni, cruda o cotta.
Non ho mai cotto la frutta fresca e non ho mai stufato la frutta secca; sto mantenendo quel pochino di alcool, per ora, che bevevo prima, solo quando vado in pizzeria una volta alla settimana.
L'unico progresso che ho fatto in questi pochi mesi è che sto aumentando la verdura cruda rispetto a quella cotta.
Gli unici sintomi di disintossicazione sono stati un gonfiore doloroso sul dorso della mano destra e dei dolori, anche forti, alla giunzione della mascella con la mandibola, solo a sinistra, che sono spariti da diverso tempo; non ho avuto mal di testa e né altri sintomi particolari, a parte la pressione arteriosa che mi è scesa a 100 (la sistolica); non ho espulso muco sotto forma di catarro.
Ho perso 3 Kg durante il primo mese (da 55 a 52) ma è da 3 mesi che sono stabile a 52 Kg (sono alto, anzi basso m. 1,60), senza aver fatto cambiamenti alla dieta. Quindi non credo che il tuo peso possa calare progressivamente; sicuramente si stabilizzerà.
Hai provato a fare qualche pasto con 2 o 3 patate al forno, oltre alle verdure? Oppure ti gonfiano anche quelle? In transizione va bene qualche alimento poco mucoso.
Ti sei addormentata? :D
Avatar utente
By betazero50
#24347
Ciao Calogero, piacere, e grazie per la sollecita risposta e la tua testimonianza.
Io sono alta 1,75 e peso, o meglio pesavo, 59 kg, il mio peso forma da quando avevo 18 anni. In 5 + 10 giorni di dieta al 95% senza muco ho perso 5 kg. E non sono pochi anche perché qualcosina avrei anche potuto perdere volentieri a livello di fianchi e cosce, ma purtroppo sono dimagrita perlopiù nella parte superiore del corpo...
Spero che abbia ragione tu ed il peso si stabilizzi presto, e non sui 54!
So che in transizione sono ammesse le patate ed altri cibi come male minore :wink: , ma mi sembra un gran peccato, ora che il mio corpo ha conosciuto il benessere della sola frutta, tornare indietro ad alimenti cotti. Anche introdurre il pane di segale tostato (che pure mi piace moltissimo) è una cosa che ho fatto solo per arginare un po' la perdita, come pure l'insalata.
Vedi, dato che, rispetto a ciò che mangiavi tu da macrobiotico, io non assaggio carne né pesce da oltre 20 anni, mai bevuto vino, birra, caffè; uova forse 2 all'anno, formaggio una volta al mese sì e no, perciò mi sembra di aver fatto una sorta di transizione"blanda" (c'erano pur sempre i cereali integrali ed i legumi giornalmente) da anni, e sono convinta di poter fare un passo oltre, almeno verso il crudismo e l'assenza di amidi. Anzi, per come mi sento con la sola frutta, proseguirei esclusivamente con quella. Solo non vorrei ritrovarmi appena uscita da Buckenwald...
Avatar utente
By Calogero
#24356
Sì, Patricia, ti capisco benissimo; anche io preferirei non tornare a reintrodurre alimenti a cui rinuncio volentieri, ma in questo percorso alimentare a volte può essere utile fare un passo indietro, non solo per rallentare la disintossicazione, quando è necessario, ma anche per rallentare il dimagrimento, quando questo è eccessivo; reintrodurre qualche alimento poco mucoso non è poi una tragedia, se non è mal tollerato e se può servire a impedire un calo eccessivo di peso e a diminuire il senso di disagio.
Anche eliminare all'improvviso tutti gli amidi è un cambiamento drastico per l'organismo, e non è detto che se siamo disposti psicologicamente ad un cambiamento improvviso, anche l'organismo sia altrettanto disposto.
Avatar utente
By betazero50
#24358
probabilmente hai ragione...
Intanto vediamo come va il peso per qualche giorno, mantenendo l'insalata e la fetta di pane di segale integrale tostato. Se il calo non si fermasse dovrò introdurre qualche verdura cotta (prima della patata proverei con qualcosa di non amidaceo).
Chissà se qualcuno ha qualche consiglio su che frutta (non essiccata, che non sembro tollerare troppo bene) o verdura (non amidacea e, magari, cruda) può aiutare a mantenere il peso...
Ciao, a dopo, vado a mangiarmi un paio di pere rosse :-)
Avatar utente
By erre
#24385
betazero50 ha scritto:probabilmente hai ragione...
Intanto vediamo come va il peso per qualche giorno, mantenendo l'insalata e la fetta di pane di segale integrale tostato. Se il calo non si fermasse dovrò introdurre qualche verdura cotta (prima della patata proverei con qualcosa di non amidaceo).
Chissà se qualcuno ha qualche consiglio su che frutta (non essiccata, che non sembro tollerare troppo bene) o verdura (non amidacea e, magari, cruda) può aiutare a mantenere il peso...
Ciao, a dopo, vado a mangiarmi un paio di pere rosse :-)


:D per quanto riguarda le manifestazioni della disintossicazione le tue
possono essere molto flebili perchè eri vegan da tanto tempo e passare alla frutta non è difficile.
Per il peso si stabilizza ad un valore che il corpo decide. Per far scendere la massa delle parti basse del corpo dovresti praticare se non lo fai attività fisica che interessino le gambe e gli addominali quali camminare molto e ogni giorno. Col tempo sicuramente migliorerai. :lol:
Avatar utente
By erre
#24402
Voglio suggerirti che integrare con le alghe di Klamath mi hanno portato su' qualche ettogrammo.
Avatar utente
By davide32
#24403
per non calare troppo basta mangiare con le verdure del pane integrale abbrustolito oppure di segale mica possiamo morire di fame!!!!e vedrai che non calerai tanto a meno che non eri un testimonial del mac donald :lol:
Avatar utente
By betazero50
#24409
Grazie, Davide, immagino. Infatti, come ho scritto, il pane di segale tostato è proprio ciò che ho introdotto, a malincuore, che avevo eliminato i cereali, chiedevo perciò se c'era qualcosa di verdura o, preferibilmente, frutta, che potesse aiutare.
Grazie, Erre, per la dritta dell'alga. Proverò.
Per quanto riguarda la parte bassa del corpo, a me andava benissimo com'ero, non avevo alcun bisogno di calare. Dicevo solo che, dovendo proprio, avrei preferito perdere qualche chilo lì piuttosto che di torace, spalle, viso, già magri. Cammino appena posso, perché mi piace, ma purtroppo il lavoro principalmente al computer non aiuta. Mi rifarò quest'estate in montagna.
Nel frattempo accetto consigli alchemici su come spostare un po' di massa dalla parte inferiore a quella superiore del corpo
:wink:
Avatar utente
By Antishred
#24410
Ciao, benvenuto

Se vuoi mantenere un poco il peso potresti mangiare un po'di noci o semi ogni giorno, se proprio non ti vanno gli alimenti amidacei.
Anche banane o avocado contengono un po'di grassi e perciò potrebbero ridurre l'effetto palloncino sgonfio dei primi periodi :D

Ciaoo
Avatar utente
By betazero50
#24413
Grazie Antishred,
ci avevo provato ma, come ho scritto nel mio primo messaggio (qui sopra) le noci e simili mi fanno sentire un po' pesante.
In realtà la cosa con cui mi sento meglio in assoluto, leggera ed in forma, è la sola frutta. Tutto il resto sembra qualcosa che il mio corpo tollera più o meno bene, ma non desidera.
Se solo con la frutta non perdessi mezzo chilo al giorno!!! :roll:
Avatar utente
By betazero50
#24440
Grazie mille, Fabietto, per i consigli. Mi sa però che la palestra non fa proprio per me - ho provato tempo fa e dopo le prime settimane di sforzi ho lasciato scadere l'abbonamento... L'unica cosa che facevo era la sessione di pancafit e poi, per motivi di lavoro ed impegni vari, nemmeno quella. Se mi avanza un po' di tempo, preferisco dedicarlo alla meditazione o lettura o ad una passeggiata.
Cammino molto volentieri (non vedo l'ora arrivi l'estate per andarmi a rifugiare per un paio di mesi almeno nel mio "eremo" a quasi 1800 m e vivere all'aria aperta, camminado nei boschi) e faccio una seduta di yoga settimanale, ma pesi e sport non sono del mio mondo, li sento contro natura per me.
Mi sa che dovrò rinunciare a far venire il torcicollo agli uomini, mi dovrò accontentare del ricordo di quando questo accadeva, pur senza alcun esercizio o sport da parte mia, ma si parla di qualche tempo fa :lol:
Grazie per i consigli d'integrazione. Io prendo un multivitaminico/minerale che contiene anche B12. Aspetta che guardo quanta: 50 mcg. Ma la spirulina non si prende nelle diete? Immagino sia molto ricca di minerali, come il fenugreek.
Quanto alle mandorle, ho provato, un tempo mi piacevano, ma in questo momento il mio corpo le rifiuta, mi nauseano un po' dopo la terza o quarta :o .
Avevo già visitato il topic dei pesi, con la stessa stupita ed aliena curiosità con cui andrei a visitare Marte :wink: . Prometto che ci torno, se non altro per un salutino.
Comunque mi hai convinto: riintrodurrò qualche altro alimento, anche se il mio stomaco non sembra sentirne il bisogno. L'idea di "portare alla luce" più ossa di quelle già esposte non mi sorride affatto :( .
Ciao!
Patricia
Avatar utente
By betazero50
#24489
W la spirulina ed il fieno greco, quindi! :wink:
Ne ordino subito. Io mi servo, dai tempi dei miei studi in America, di una ditta tra le più grosse produttrici americane di integratori e supplementi.

E, se mai mi verrà la vogli di toccare qualce peso, ti chiederò consiglio :)

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret