Arnold Ehret Italia

Per quanto la dieta di per sè, disintossicando il corpo ed eliminando il muco, alla fine risolve alla radice, lungo la strada può essere utile l'utilizzo di decotti o tisane indirizzati all'espulsione di specifiche tossine e veleni, come i metalli pesanti, tanto per fare un'esempio.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By betazero50
#24617
Ciao a tutti, trasferisco qui una domanda che stava andando OT in un'altra sezione: avendo da poche settimane iniziato la terapia, ma essendo già ad una dieta senza muco al 90% perché vegana ormai da molti anni, ho riscontrato un dimagrimento accelerato (5kg in 15 gg) e pochissimi segni di disintossicazione.
Vari amici (mi sento di chiamarvi già così! :) ) del forum mi hanno consigliato di integrare con spirulina, klamath e fieno greco per frenare la perdita di peso.
Ora, mi chiedo, e chiedo a chi ha esperienza di questi supplementi:
1) è il caso di usarli tutti e 3 insieme? o scegliere solo una tra le 2 alghe + fieno greco?
2) in che dosaggio/quando/come assumerli? (mi è stato consigliato di far germogliare il fieno greco)
3) fieno greco: ho letto che funziona come estrogeno naturale e poiché la ginecologa mi ha sconsigliato gli isoflavoni di soya, e ritiene che mi potrebbe giovare del progesterone, non vorrei fosse poco adatto. Qualcuna in età di perimenopausa l'ha provato?
Grazie mille
Avatar utente
By davide32
#24618
troppe integratori stiamo postando...io per ora trann fermenti lattici dell'oti e antiparassitari sempre della suddetta marca non prendo nient'altro ..anzi finite le scatole massimo mi oriento sulle alghe ma stop .
Avatar utente
By dodoedo
#24619
mi sembra di capire che, perdita di peso a parte. tu stia bene,pertanto avendo già una cultura vegana, credo che la soluzione Più' semplice sia un approccio Più' graduale con il sistema ehret, e non rischiare di dover fare passi indietro un prossimo futuro . la gradualità e moderazione premiano sempre.
edo.
Avatar utente
By betazero50
#24625
Grazie ad entrambi.
Nemmeno io amo molto gli integratori. Ma questi mi sono stati consigliati da utenti del forum che sembrano intendersene.
Comunque, per quanto riguarda la gradualità, come mi consiglia dodoedo, negli ultimi giorni ho riintrodotto, a pranzo, una fetta di pane di segale integrale tostato ed insalata, poi attendo un paio d'ore prima di mangiare la frutta. Ok, si può fare, ma il mio corpo non si sente leggero come quando mangio solo frutta cruda (sempre di un'unica varietà per volta). Sento la differenza, non grandissima, ma è un senso di "perché mi dai queste cose di cui non sento il bisogno?"
In questo forum si parla tanto di dare ascolto al proprio corpo, e poi mi si ripete (anche in altri post) di fare un passo indietro o riintrodurre questo o quell'alimento. Penso ci si rifaccia ad esperienze personali o di conoscenti onnivori che si sono lanciati a capofitto nella sola frutta dovendo presto capitolare. Il mio punto di partenza era invece molto diverso...
Avatar utente
By dodoedo
#24628
betazero prendere in seria considerazione le sensazioni del nostro corpo è alla base della riuscita del nostro cammino, a volte la nostra mente pero non è altrettanto attendibile,inoltre considera (anche se parti da un ottima base vegana ) che i tempi di transizione possono arrivare ad un paio di anni, pertanto ribadisco il mio consiglio: piccoli passi quotidiani.
edo.
Avatar utente
By Antishred
#24635
Ciao betazero,
a pranzo, potresti provare a mangiare prima la frutta e dopo 15-20 minuti l'insalata, lasciando il pane a fine pasto, ben tostato, come consigliato da Ehret. Probabilmente in questo modo non ti sentirai più appesantita: anche se la frutta la mangi dopo 2 ore dall'insalata, magari non è così digeribile come se la si mangia a inizio pasto.

Per il discorso integratori, se posso dirti come la vedo io, non ci ho mai creduto. Ovvio, mi mangio un bel po'di germogli e mi faccio un bel po'di succhi di verdura, quindi da un certo punto di vista "integro", ma prendere pasticche della salute non credo proprio sia la soluzione. Ricordiamoci che gli integratori sono studiati per non-Ehretisti, noi siamo sempre un discorso a parte. Se io sono vegano e mi sfondo di alcolici, è ovvio che ho tutto scombussolato e devo ricorrere a espedienti strani... ma chi abbraccia la Dieta Naturale ha mille marce in più. Questo è come la vedo io, poi magari sbaglio...

Ciaoo
Avatar utente
By Giacomo97x
#24641
Se prendi le Klamath penso che puoi fare a meno delle alghe spirulina.
Avatar utente
By betazero50
#24645
Grazie ancora a tutti. Antishred: ho provato anche a fare come dici tu, ma non cambia. Vedi, non mi sento "pesante", ma solo come se avessi preso "un di più", non so come spiegare... Mi pare non sia una questione di difficoltà digestive, ma semplicemente che il mio corpo sarebbe felice di nutrirsi di sola frutta (e pensare che solo un mese fa non avevo mai sentito nominare Ehret...), ma, forse, come sostiene dodoedo, nel nostro caso "la carne è forte, ma lo spirito è debole" :wink:
Ecco, probabilmente una buona integrazione (ci stavo pensando ed Antishred me lo conferma) è l'aggiunta dei germogli. Magari faccio germogliare il fieno greco ed altri semi :)
Avatar utente
By davide32
#24694
Giacomo97x ha scritto:Se prendi le Klamath penso che puoi fare a meno delle alghe spirulina.
io vorrei provarle ma vorrei trovare una versione economica magari online
Avatar utente
By Giacomo97x
#24720
Su ebay ho trovato un buon prezzo. 4 confezioni da 60 tavolette l'una (ci fai 2 mesi) a 56 euro mi pare, spedizione gratuita. Meno di 15 euro a confezione, credo si un ottimo prezzo. Se ne acquisti 10 confezioni o 20 risparmi ancora di più.
La panoramica di Ienk

Il canino in necrosi è il 43, ho evidentemente sba[…]

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Libri di Arnold Ehret