Arnold Ehret Italia

Quando non sai dove mettere il tuo messaggio mettilo qui. Se devi fare delle battute, falle qui. Non sono permesse battute sulla dieta o sugli utenti.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By glc69
#30709
Ciao Foca,
è un po' che sono assente dal Forum e mi dispiace molto ma ho letto tutti i tuoi aggiornamenti e sono immensamente felice dei successi che state ottenendo.
Continuerò a seguirti sul Forum ed a portarti come esempio di determinazione e tenacia.
Un caro abbraccio
Gianluca
Avatar utente
By Foca
#31970
Grazie Gianluca e a tutti voi che mi avete sostenuto in questa battaglia che si sta facendo sempre più dura, per certi versi.

Lo sapevo che all'inizio sarebbe stato più facile.

Paola ha già effettuato 11 sedute di idrocolonterapia.

Abbiamo calato un'altra mezza pillola di RISPERDAL, quindi adesso ne prende solo 1 e 1/2.
Anche questa volta ho dovuto fare di testa mia, lo PSICHIATRA si opponeva, a "sbraitato" un po con Paola, mandandomi a dire che me ne assumerò le responsabilità.

Da due giorni abbiamo buttato via anche l'ultimo mg di TAVOR.

Per sostenere la dismissione delle "droghe legalizzate" (gli psicofarmaci) Paola prende compresse di Vitamina B Complex e Vitamina B1, come gentilmente consigliatomi da Luciano. Grazie.
Ecco...questo io non lo avrei saputo......

Inoltre abbiamo sostituito il Tavor con gocce di tintura madre di Biancospino e Passiflora, (devo correre spesso a somministrarle le gocce) in questo periodo (cerco sempre di cambiare perchè lei tende a creare dipendenza anche dai prodotti naturali).

Inoltre le varie tisane alla Melissa.

Oggi e domani digiuno e domani pomeriggio ancora idrocolonterapia.

Ma come dicevo prima, si sta facendo sempre più dura, sempre più spesso è "di fuori" ed è difficile la convivenza, ma d'altra parte NON ABBIAMO ALTERNATIVA.

Altro traguardo raggiunto è la soglia degli 85 kg. :wink:
Avatar utente
By mauropud
#31973
Grande Patrizia! :D
Credo che il togliere quelle droghe dalle abitudini di tua sorella sia un grande successo, ancora piu' grande sara' quando le eliminerai del tutto.

Se vivessimo in un mondo giusto saresti subito in odore di beatificazione! :D
Avatar utente
By glc69
#31975
Due volte grande Patrizia.
Stai dimostrando a tutti noi come "un passo alla volta" sia possibile raggiungere risultati importanti.
Un abbraccio
Gianluca
Avatar utente
By Foca
#31977
:oops: Mauro ti prego.... :oops: non farmi arrossire.

Mi accontenterò di NON SENTIRE PIU' QUEL TREMENDO DOLORE NEL CUORE.

Ma non voglio cantar troppo presto, vittoria. :roll:

Il "gioco" si fa duro.......
Avatar utente
By Foca
#31985
Ciao Palerma, grazie anche a te per l'interessamento.

No....non ha scoppi d'ira. E' relativamente tranquilla, ma purtroppo siamo noi che non sappiamo sopportare in silenzio i comportamenti suoi, in casa.

Spesso la rimprovero per delle azioni nella convivenza, ed allora lei si sente aggredita e a quel punto esplode il suo DELIRIO.

Allora corro con il bicchiere e le gocce. Non è facile vivere con lei.

Lo sappiamo che sono quei veleni, ma comunque sentirsi insultare e rinfacciare delle cose inesistenti mette a dura prova anche i nostri nervi.

Lei è una persona SENSIBILISSIMA e sarebbe dolcissima, se non fosse avvelenata. :cry:

Certo, ci fosse stato il Prof. Ehret, con il suo corpo così pulito e puro, non avrebbe avuto difficoltà a trattare con Paola.
Purtroppo io sono ancora lontana da quella purezza.

Comunque andremo avanti. Avere questo posto dove poter raccontare la nostra vicenda è di grande sollievo.

Purtroppo le famiglie con questi problemi sono lasciate sole, oppure (che è peggio) in compagnia del Servizio Psichiatrico 8O

Allora meglio soli....
Avatar utente
By glc69
#31986
Foca ha scritto:Purtroppo le famiglie con questi problemi sono lasciate sole....



Mi è sufficiente quotare ciò che scrivi senza bisogno di commento: sei fin troppo esplicita.
Ci sono passato per motivi diversi con una persona a me cara e non posso che darti piena ragione.....
Un abbraccio
Gianluca
Avatar utente
By Hazel
#32011
Cara Foca,
innanzitutto vorrei esprimere tutto il mio apprezzamento nei tuoi confronti.
Il novanta per cento delle persone, in questa società in cui la solidarietà è un valore quasi sconosciuto non lo avrebbe fatto.
Tu e la tua famiglia vi siete assunti un compito affatto facile, soprattutto estremamente delicato.
Un cammino all'indietro per ritrovare ciò che si è perso.
Gli psicofarmaci sono una classe di medicinali demoniaci.
Ammesso che la diagnosi iniziale fosse esatta, cosa che non credo affatto, con il passar del tempo si arriva ad un punto in cui non è più possibile distinguere le cause con gli effetti.
Visto che questa classe di farmaci con i suoi effetti collaterali devastanti è generatrice di altri disturbi di gran lunga peggiori del problema di base.
Basti ricordare che provocano fra le tante manifestazioni a contorno: comportamenti maniacali, crisi di rabbia, paranoia, e che alimentano gli istinti suicidi fino a trasformare il desiderio in azione.
Fanno piombare chi li assume in un mondo molto più delirante di quello da cui proveniva.
Inoltre disarticolano il senso di sazietà, per cui la persona in questione potrebbe mangiare fin quasi a morire.
Io non sono medico, ma ho assistito al percorso di vari amici/amiche, o dei loro genitori, con situazioni simili.
Continuare con gli psicofarmaci non è possibile.
Oltre alle varie transizioni che state facendo con una saggezza che qualunque medico prezzolato si sognerebbe, prima o poi ci sarà quello di scalare i farmaci fino a toglierli.
Rimane però il problema di fondo e quello aggiunto di un cervello e di una mente, martoriata da farmaci che ne hanno alterato ogni equilibrio.
(come se avessero creato dei nodi)
L'omeopatia, per quanto denigrata dai più, ha grandi effetti su questo tipo di problema.
Sarà così possibile fare una transizione dagli psicofarmaci, che non hanno nulla da invidiare alle droghe, ai Rimedi Omeopatici, che non sono semplici cure, ma un percorso, un prendersi cura di se stessi, che è una prospettiva completamente diversa.
Oltre alla fondata possibilità di una guarigione completa.
La medicina ufficiale offre solo, quando va bene una stagnanza emotivo-cognitiva, il mantenimento dello status quo, quando va male invece una spirale di degrado che non conosce battute d'arresto.

I rimedi omeopatici invertono il processo di autodistruttività, restituiscono l'individuo (in quanto indivisibile) all'esistenza che gli è stata sottratta, a pieno diritto e non come persona di serie B che arranca dietro un mondo che non capisce e che li rifiuta.
Questo è un tunnel da cui si può uscire completamente.
Facendo i passi giusti ovviamente.
In modo lento, e attento.
Proprio come state facendo voi.
Ti rinnovo stima e solidarietà!
Salutami con tanta simpatia tua sorella e dille di tenere duro.
Ultima modifica di Hazel il 3 dicembre 2009, 2:43, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By Foca
#32042
Grazie Hazel per il tuo bel messaggio.

Diciamo che il mio primo obbiettivo è la DISMISSIONE TOTALE di quella "roba", spero di raggiungere questo obbiettivo intorno alla fine dell'anno, massimo Gennaio 2010.

Questo per poter avere ancora vari mesi per continuare la disintossicazione del corpo, il calo del peso intorno ai 60 chilogrammi circa, tutto questo entro Giugno, questo abbiamo promesso a Paola.

Sicuramente NON SARA' guarita totalmente ma la mia speranza è di riuscire a portarla al punto che la sua testa sia abbastanza libera e che possa prendere in mano da sola la sua SALVEZZA e continuare sulla strada che Le ho fatto percorrere io.

Durante l'estate io potrò seguirla ed aiutarla a riorganizzare la sua vita, adesso devastata, ma da settembre in poi dovrà farcela da sola.

Il problema "di fondo" sarebbero state le OSTRUZIONI NELLA TESTA", altro che SCHIZZOFRENIA.....

Ehret dice con chiarezza che con dei digiuni si risolvono i problemi mentali.

Naturalmente Lui parla di un corpo NON avvelenato da PSICOFARMACI.

Su quanto queste sostanze tossiche possano avere danneggiato il cervello.....certo io non posso dire nulla, ma mi domando:"Potrebbero essere danni inreversibili?"

Non voglio certo maturare false aspettative, ma se quello che Ehret dice, è vero (come io credo) si dovrebbe poter ripulire il corpo (quindi anche la testa) sia dalle ostruzioni che dai medicinali.

Certo il lavoro è lungo ed impegnativo, se un giorno leggerete Paola, che si iscriverà su questo Forum, allora saremo abbastanza avanti, vicini all'obbiettivo.

E il giorno che Paola venisse quì a discutere con voi/noi, io inizierei a tacere. :roll:
Avatar utente
By danielsaam
#32046
Hai una forza incredibile Patrizia, siamo sempre con te! :D

Non saprei dirti se i danni psicologici di tua sorella siano irreversibili ma sò di sicuro che la frutta, la verdura a foglia verde ed i digiuni sono di sicuro la soluzione più adatta per una vita migliore, rispetto ad una con farmaci, psichiatri e schifezze varie. :D
Avatar utente
By Hazel
#32050
Forse il mio intervento è stato fuori luogo, nonché abbastanza inutile.
Conosco Ehret da pochi mesi.
Ne devo percorrere di strada e tanta...

Io non ho mai assunto psicofarmaci, ma in quanto diabetica, sono più di 20 anni che sono costretta ad iniettarmi insulina quattro volte al giorno e so quanto disumani (non uso questo termine a caso) e devastanti siano gli effetti dei farmaci, sul corpo, sulla mente, sullo spirito e soprattutto sull'anima.
Come delle piaghe.
Una sofferenza che in natura non esiste.
Lo sbocco mostruoso di una farmacologia delirante.
Avessi io una sorella come te.
Per me è così difficile gestire metodo di Ehret e insulina, (sbalzi glicemici, ipoglicemie, ecc) e nel farlo sono completamente sola, oltre che osteggiata.
Serena notte a tutti.
Avatar utente
By Foca
#32421
Breve aggiornamento, che FORSE potrebbe essere utile anche per altri.

Nei giorni scorsi, avendo tolto completamente anche l'ultima pillola di TAVOR, Paola lamentava in modo esagerato il fatto di non poter dormire per nulla.

Per varie mattine si è lamentata di questo, ne ha parlato con il "medico" che naturalmente ha subito suggerito di ri-prendere la pillolina, allora sono tornata in erboristeria, dove mi hanno consigliato delle capsule di Ginkgo biloba.

Questo prodotto sembra veramente efficace.
Subito la prima notte mia sorella a dichiarato, entusiasta, che aveva dormito bene e non si lamenta più dell'insonnia.
Avatar utente
By mauropud
#32425
Foca ha scritto:
Per varie mattine si è lamentata di questo, ne ha parlato con il "medico" che naturalmente ha subito suggerito di ri-prendere la pillolina, allora sono tornata in erboristeria, dove mi hanno consigliato delle capsule di Ginkgo biloba.

Questo prodotto sembra veramente efficace.
Subito la prima notte mia sorella a dichiarato, entusiasta, che aveva dormito bene e non si lamenta più dell'insonnia.


Brava Patrizia! :D
Quando poi non ci sara' bisogno neppure del Ginkgo per dormire sara' un ulteriore successo! :D
  • 1
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 11

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret