Arnold Ehret Italia

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

Avatar utente
By vasco64
#25178
Ciao a tutti sono alla fine del primo anno di transizione. Lo stato generale di salute è ottimo, le solite crisi si presentano regolarmente con forti mal di testa prontamente eliminati con immediati clisteri.
Giorni fà, probabilmente a causa di una frescata presa in una giornata molto ventosa, mi sono preso una infiammazione molto forte nella gola che appare molto rossa. Non riesco a deglutire tale è il dolore.
Qualcuno di voi ha provato e risolto una situazione simile alla mia.
Non so se in questi casi devo inziare subito il digiuno o alimentarmi a frutta per accellerare la guarigione.

Grazie Vasco64.
Avatar utente
By francys
#25212
Ciao vasco64,
come suggerimento posso dirti di fare diversi giorni di gargarismi con limone, perchè altera il PH della gola e il muco con tutti i germi che si sono annidati scivolano via, ma è una reazione momentanea, devi insistere a farli per sentirne i benefici :wink:
vedi come va dopo 24 ore di digiuno con succhi di frutta acida (agrumi) e gargarismi ogni volta che ne hai la possibilità...e poi facci sapere com'è andata :D
Avatar utente
By danielsaam
#25223
Ciao Vasco,

io ho risolto il tuo stesso problema digiunando fino a scomparsa del mal di gola, bevendo acqua e limone e facendo gargarismi con acqua e sale rosa dell'Himalaya.

:wink:
Avatar utente
By vasco64
#25233
Grazie per i consigli, li metto in pratica poi vi faccio sapere. Con il digiuno ho già iniziato.
By Mukunda
#25463
Probabilmente il tuo problema è già sparito, ma se ricompare prova con gargarismi di bicarbonato di sodio tre volte al giorno, io risolvo sempre dopo appena due giorni di terapia.
Ciao e auguri.
Avatar utente
By luciano
#25476
Direi che tutti i suggerimenti sono ottimi.
Vorrei aggiungere che l'atteggiamento mentale è determinante in casi come questi.
Il freddo attira le tossine e in qualche modo vanno in circolo e si hanno raffreddori, mal di gola, ecc. QUESTO è VERO.
Tuttavia molto è influenzato dall'installazione di credenze persistenti tipo quelli della mamma:
"Non prendere freddo che ti viene il raffreddore!".

Se ti entra bene in testa e si incide come un microsolco, allora quando si prende freddo verrà il raffreddore.

Ho un amico, che purtroppo non sono mai riuscito ad aiutare, che quando saliva in macchina dovevo chiudere tutto e spegnere il condizionamento, anche d'estate! (Uhrg!)

Se per caso si accorgeva che avevamo fatto qualche centinaio di metri con il vetro abbassato di un paio di centimetri, il giorno dopo aveva il raffreddore.

Quello è un caso estremo, ma spiega come le credenze incidono in modo marcato sulla nostra salute e sicurezza.

Ho insegnato ai miei figli a non credere a qualunque cosa che altri possano dire che succederà se non faranno qualcosa o se non staranno attenti a questo o a quello.

Il risultato è che non si ammalano mai, a parte le solite cose raffreddori e cosiddette malattie infantili che risolvono in pochi giorni, non essendo fra l'altro vaccinati.

Quando la nonna dice:"Metti il maglione che fa freddo e ti viene il raffreddore!", rispondono: "Magari a te, a me non viene proprio nulla".

Il problema è che applicano quello che ho insegnato a tutto e quindi a volte li trovo arrampicati su qualsiasi cosa arrampicabile o vanno giù a piombo con la bicicletta e mi fanno venire il cardiopalma, fanno di quei voli ma a parte le sbucciature sono sempre interi, e dopo due minuti di pianto sono di nuovo a fare quello che la caduta ha interrotto.

In ogni caso, le credenze anche le più elementari determinano la nostra reazione agli eventi. :D

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret