Arnold Ehret Italia

Vuoi iniziare un diario dove raccogliere i tuoi successi, gli ostacoli incontrati durante il tuo percorso? Questa sezione è quella giusta!

Moderatore: luciano

Avatar utente
By flib
#56683
mauropud ha scritto:
flib ha scritto:... in Francia sembra veramente impossibile mangiare sano. Non dico Ehretista, ma si fa veramente fatica anche a mangiare vegetariano/vegano.


Sono appena tornato dalla Francia anch'io, ma per fortuna avevo la possibilita' di preparare il cibo a casa comprando gli ingredienti al mercato.

I francesi fanno veramente schifo: non c'e' nulla di quello che mangiano che si possa considerare "cibo"! :D

E questo nonostante producano frutta e verdura di buona qualita', quindi niente scuse!

Per trovare qualcosa di mangiabile dovresti andare in ristoranti asiatici, ma non ci sono dappertutto...


Si certo anche io potevo mangiare a casa, mi sono portato pure la Angel quest'anno :D :D

Due volte ho comprato al mercato da un produttore locale un bel vassoietto da Kg.1 di frutti di bosco assortiti (fragole, mirtilli, lamponi, more) ed ho fatto un bel succo color sangue :) una meraviglia.
Tenere presente che un vassoio da 1 Kg. l'ho pagato 10 Euro. Qui a Milano una vaschettina micragnosa da 125 gr. la paghi 3 Euro.
La seconda volta che ho acquistato mi ha dato anche un "gratta e vinci" ed ho vinto una vaschettina da 125 gr. di frutti di bosco a mia scelta.

Però quando sei in vacanza ogni tanto è bello anche mangiare fuori. Poi durante il viaggio io faccio tappa, in genere vicino a Parigi, e devo mangiare fuori per forza (fosse per me digiunerei, ma devo considerare anche le esigenze della moglie :wink: )

Posso però consigliare a Parigi di passare da un Le Paradis du Fruit dove oltre a piatti "onnivori" e gelati artigianali si trovano sorbetti, cocktail di frutta e verdure, macedonie di frutta, etc.
Insomma ci sono molte scelte anche per noi Ehretisti :wink:
Ho preso una macedonia con gelato e panna montata (il gelato era un sorbetto, la panna non è proprio Ehretista :oops: )... me lo sono proprio gustato :P

Per il resto quoto in pieno, i Francesi mangiano malissimo, al 90% roba confezionata, basta dare un occhio nei supermercati e vedere le quantità di cibi pronti disponibili, spesso in scatola di latta.
Al mercato, almeno in bretagna dove vado io, trovavo frutta e verdura buonissima, quindi la materia prima non manca.
Si trovano facilmente anche cose che qui è difficile trovare: gli avocado, mango, papaya, li trovi in ogni bancarella, ma anche nei piccoli supermercati. Ho mangiato per la prima volta in vita mia le nocciole fresche, buonissime! Anche nei mercati dei paesini si trovano spesso contadini che vendono la loro merce e anche bancarelle di verdura biologica.

Però i Francesi non sanno assolutamente cucinare, fanno dei miscugli stomachevoli... poi spacciano per "italiani" delle varianti di loro invenzione tipo la pizza alla Bolognese, con il ragù 8O
Poi mettono la loro maionese da tutte le parti che però ha dentro la senape, così anzichè il gusto delicato della maionese ti trovi quello della senape; qualsiasi piatto mangi ha sempre lo stesso sapore (questi sono i miei ricordi di quando ero onnivoro, confermati oggi da chi lo è ancora)

va beh, problemi loro :)
Avatar utente
By flib
#56684
Sempre in tema di Francesi...

anche nei reparti surgelati dei supermercati è quasi impossibile trovare dei contorni di verdure come qui da noi.
Sono sempre addizionate con qualcosa. Ho trovato un contorno vegetale mediterraneo dove tra gli ingredienti c'era il brodo di pollo. 8O

Polpette vegetali con dentro prosciutto 8O

Insomma, leggete bene gli ingredienti se andate in Francia :)
Avatar utente
By mauropud
#56692
Una delle cose che finora ho trovato in vendita solo in Francia e' il delizioso rafano nero. :P

Per mangiare fuori la' o sei fortunato e trovi qualcosa di specifico, tipo una catena di pasta che ho visitato a Parigi, oppure ti prendi una pizza senza mozzarella, e entrambe non sono soluzioni ideali.

La peggior fregatura e' stata l'anno scorso che in un posto nel mezzo del paese (circa 150 km nord di Lione) abbiamo dovuto cenare in uno di questi (pochi) ristoranti aperti in un'orario di quasi chiusura e non facevano neppure piatti commestibili di pasta o riso! :twisted:

Consiglio da amico: piuttosto andate in Spagna se potete! :D
Avatar utente
By davide32
#56696
w la spagna !!!!!
Avatar utente
By flib
#57167
Kefir!

Dopo aver letto decine e decine di post su questa bevanda straordinaria ho deciso di sperimentare anche questo.

Grazie all'utente bellico sono appena venuto in possesso del kefir. Approfitto per ringraziarlo della gentilezza e del simpatico incontro e spuntino a base di uva. :)

Stasera darò da mangiare ai pargoletti e poi nei prossimi giorni vedremo i risultati.
Avatar utente
By bubble
#58178
Ciao, credo che più di tanti commenti la mia storia possa essere utile a molti. Faccio meditazione da circa 3 anni, felice data in cui inoltre ho smesso di mangiare la carne (ero ampiamente e felicemente onnivoro). I primi benefici, sia fisici che mentali non hanno tardato ad arrivare. Così, essendo uno che per fortuna ha voglia di sperimentare su di sè, sono diventato vegano (frutta, verdura, legumi, cereali integrali e germogli vari, alimento fantastico!) poco meno di 2 anni fa e quindi per qualche mese ho fatto un'involontaria simil-dieta di transizione. Letto il libro, da un anno e 3 mesi mangio solo frutta e verdura (cruda e cotta), con rarissimi 'strappi', comunque vegani. La mia vita è radicalmente cambiata, oltre ai benefici, enormi, interni, non esiste più alcun problema, neppure minimo, di digestione, anzi sembra che non ci sia più. Ci sono stati giorni a giugno in cui ho mangiato solo fichi dall'albero, in quantità pure considerevole, senza neppure accorgemene. In tutto questo la mia quotidianeità è fatta di lavori anche pesanti, faccio il giardiniere, gioco a tennis e cammino parecchio, tutto questo senza sentire la fatica di prima, nonostante sia ancora indietro rispetto alle reali possibilità nell'assenza di muco. Inoltre il 'purgatorio' in cui mi sono usciti sfoghi, influenze ecc, sta finendo, lasciando spazio solo ai benefici (compresa la quasi totale assenza di odori sgradevoli dell'organismo). Tra l'altro, dopo aver perso 7 chili quest'inverno, ne ho recuperati 5 in quest'estate (h. 1.77, peso di adesso 62) e oltre alla forza, anche la massa muscolare è in aumento. Ma il beneficio maggiore, sicuramente legato alla meditazione, è un senso di appartenenza pulita all'universo, che parte dal concetto di non violenza, ovviamente animali compresi. Oltre alla meravigliosa sensazione di non partecipare al businnes infame di case farmaceutiche e produzioni alimentari. Un consiglio per tutti, abbiate comprensione per chi non ha idea di ciò che state facendo e continua ad avvelenarsi, anzi siate esempio di moderazione e serenità, senza la quale questa dieta non ha alcun senso, ma anche di fermezza riguardo alle vostre idee, ma soprattutto se non state bene per periodi dovuti alla disintossicazione, non mollate!! Ciao e scusate per il papiro, anzi ho riassunto molto.
Avatar utente
By flib
#58378
Ieri, sabato sera, ho terminato un digiuno di 3 giorni a soli succhi.

Ho iniziato giovedì, mio malgrado, a causa di una crisi di eliminazione: varie visite al bagno con feci molli/acquose.
Nei giorni precedenti la mia alimentazione era stata:
succo di frutta al mattino: melograno o mela
mezzo litro di kefir durante la mattinata
frutta durante il giorno
cena con insalata mista + verdure cotte.

insomma, il mio solito schema.

Martedì sera avevo mangiato delle rape con cappuccio viola "macerate" nel limone con un po' di olio di oliva. Mercoledì sera avevo mangiato una scodella di topinambur (del mio orto) tagliati a fettine e saltati in padella.
Forse saranno state le rape con il cavolo, oppure i topinambur, fatto stà che è avvenuta una profonda pulizia "spontanea" del mio intestino.

Giovedì, a parte il succo di mela al mattino dato che lo "svuotamento" non era ancora iniziato, mi sono astenuto dal toccare qualsiasi cibo, ma non ho nemmeno bevuto perchè non ne sentivo il bisogno.
Dalle 7 del mattino di giovedì, quando ho bevuto il succo, alle 4 del mattino del venerdì, quando ho bevuto un bicchiere di acqua, ho fatto un digiuno secco.
Venerdì mattina succo di mela
Venerdì a mezzogiorno mezzo litro di kefir, sorseggiato con calma.
Venerdì sera altro succo di mela con un gambetto di sedano.
Sabato mattina succo di mela
Sabato a mezzogiorno succo di melograno
Sabato pomeriggio un grappolo d'uva (saranno stati 3 etti) e un'oretta dopo 5 fichi d'india frullati e passati nel colino (* vedi nota sotto)

Sapevo che non potevo proseguire con il digiuno perchè dovevo uscire a cena con amici sabato sera. Ecco perchè ho interrotto i succhi e mangiato prima uva e poi il frullato di fichi d'india.

La mia cena è stata:
antipasto: insalata mista non condita
primo ed unico piatto, doppia porzione di verdure miste saltate (ero al ristorante cinese, quindi le verdure includevano germogli di soia, bambu, alghe, carote, peperoni, insomma un bel piatto ricco e gustoso)
dessert: ananas

post dessert: una mela circa (avevo tagliato un paio di mele, eravamo in 4, ma ovviamente io ne ho mangiato quasi metà, gli altri un paio di fettine a testa)

Nota importante:
Qualche tempo fa avevo parlato del mio tempo di transito intestinale che dopo un idrocolon si aggirava intorno alle 32 ore.

Dopo questo digiuno di 3 giorni, sono andato in bagno una prima volta dopo circa 12 ore dal pasto, poca roba, ma dopo altre 2 ore un'altra evacuazione "importante" che potrebbe essere l'intero pasto di ieri sera.

Questa cosa mi ha molto sorpreso, in positivo ovviamente.

Oggi ho fatto ancora tutta la giornata a succhi (mela mattino, arancia metà mattina, ananas a mezzogiorno) e questa sera una bella insalatona mista con pomodori, pomodori secchi (per insaporire) un po' di insalatina misticanza e un avocado.

Segnalo di aver rinunciato... alla pizza! Mia moglie voleva la pizza ed io per non cedere alla tentazione mi sono preparato l'insalatona, poi sono andato in pizzeria a prendere la pizza solo per lei e al ritorno abbiamo cenato insieme lei con la pizza ed io con l'insalatona.
Non voglio dire che non manerò più la pizza, però dopo quasi 3 anni di transizione è la prima volta che rinuncio alla pizza.

(*) succo di fichi di'india:
avevo già provato a farlo con la Angel senza successo, rischiando anche l'incolumità della Angel stessa, causa ostruzioni ripetute e fumo che si sprigionava dallo screen.
Poi ho visto un video che parlava del succo di fichi d'india fatto con il Vitamix che trita anche i semini.
Non avendo il Vitamix ho frullato 5 fichi d'india (sbucciati!) con il frullatore ad immersione. I fichi si sono ridotti in liquido, ma i semi erano intatti. Ho preso un colino a maglia non strettissime ed ho colato il tutto. Il succo passava ed i semini sono rimasti tutti nel colino e li ho buttati. Avevo anche pensato di passare questo succo nella Angel, ma dopo averlo assaggiato me lo sono sbafato così.


(questo è un metodo che ottimo che ho trovato per fare il succo di fico d'india dopo l'esperienza negativa con la Angel)
:)
Avatar utente
By flib
#58731
RAFFREDDORE / INFLUENZA.

Questo sono i termini "classici" per descrivere quello che mi sta succedendo in questi giorni:

- gola leggermente irritata
- naso gocciolante, notevole produzione,ed espulsione ;-), di muco.
- lieve mal di testa accompagnato da senso di costipazione a livello della fronte, sopra il naso per intenderci
- stanchezza fisica e tanta voglia di dormire/riposare

anche mia moglie mi ha detto: "hai preso il raffreddore. hai preso freddo in questi giorni, poi sei sempre in giro a piedi nudi!" (*) :D :D :D

(*) Quest'ultima affermazione si spiega per il fatto che da oltre un anno ho iniziato ad abbandonare, solo in casa e in giardino per ora, calze, ciabatte, scarpe e quant'altro. Diciamo che sono orientato verso il barefooting :)

Ho scoperto la bellissima sensazione di stare a piedi nudi e, soprattutto, camminare a piedi nudi. Sentire i vari materiali, etc.

Questo anche in inverno e nonostante io abbia sempre sofferto di estremità fredde. Tuttora, dopo quasi 3 anni di dieta di transizione, pulizie varie, rimozione amalgami, ho ancora le mani e i piedi sempre freddi. Magari la causa è da ricercare nei 3 denti devitalizzati che mi ritrovo in bocca e per questo sto studiando attentamente i testi di Lorenzo Acerra che fortunatamente ci onora anche della sua presenza in questo forum.

Ad ogni modo lo stare a piedi nudi non mi fa sentire più freddo di quello che provo con calze e scarpe. Anzi, da quando sto molto tempo a piedi nudi la sensazione di freddo ai piedi è diminuita, mentre permane quella alle dita: sempre ghiacciate :evil:

Tornando al raffreddore, la mia visione Ehretista mi suggerisce che il mio organismo si è deciso finalmente a fare un po' di pulizie in profondità. Ci ha messo quasi 3 anni, ma meglio tardi che mai. Questa è la prima vera crisi di disintossicazione che sto provando. I primi due/tre giorni sono stati molto duri perchè mi sentivo veramente a terra soffiando il naso ogni 30 secondi. Adesso sono al quinto giorno e sto già molto meglio. In passato una "malattia" del genere mi durava dai 10 ai 15 giorni imbottendomi di medicine varie. Adesso in 5 giorni si è risolta da sola.
Ho solo cercato di bere più acqua e mi sono aiutato integrando spirulina e vitamina C, oltre al kefir che sto bevendo ogni giorno da quando ho iniziato ad "allevare" i granuli.
Mi sono anche coccolato un po' con qualche cibo mucoso in più, giusto per "rallentare" la disintossicazione in corso e renderla più tollerabile :) diciamo che ho usato questa scusa per trasgredire ed avere così un beneficio psicologico :)
Avatar utente
By flib
#58733
Ho notato adesso che questo mio diario ha ricevuto fino ad ora 26167 visite 8O 8O 8O

Io l'ho aperto, dopo aver letto quelli degli altri, per tenere traccia dei miei passi su "La mia via verso la rigenerazione" :) e mi fa piacere che i miei scritti possano risultare in qualche modo utili ad altre persone, ma non credevo di poter arrivare ad avere così tanti "lettori". :D
Approfitto per ripetere che molto di quello che ho fatto e dei traguardi raggiunti è merito di altri utenti che hanno condiviso le loro esperienze.
Proprio con la condivisione delle nostre esperienze riusciamo ad evitare tanti errori o semplicemente problemi e sensazioni sgradevoli dovuti al passaggio dalla dieta "onnivora" a quella Ehretista nel tentativo di conquistare la Salute Superiore come la intendeva Ehret.

Un saluto a tutti i miei "lettori" :)
Avatar utente
By Cymba
#58736
grazie per le tue esperienze condivise, io ti seguo sempre! :wink:
Avatar utente
By flib
#61039
Passano i mesi e la transizione continua :)
E' appena terminato il terzo anno :) :) :) :) :)

Il mio percorso verso la "salute superiore", come dice Ehret, prosegue, pur con alti e bassi.

Si alternano periodi di dieta senza muco a periodi "mucosi", un po' come l'alternarsi delle stagioni.
Sono alla ricerca di nuovi equilibri. Incominciano a pesarmi gli ambiti familiari e gli amici. Sono praticamente l'unico, del gruppo di persone che frequento abitualmente, che segue la filosofia Ehretista.
Nonostante i successi da me ottenuti, sono circondato da persone scettiche, che continuano a rivolgersi alla medicina ufficiale per tentare di risolvere i loro problemi.
Quasi tutti mi prendono per matto ed anche se la cosa in parte non mi preoccupa, capisco che a lungo andare questa situazione risulta per me insostenibile.

Credo che, nel tentativo di non imporre le mie scelte a nessuno, io stia ottenendo proprio l'effetto contrario.
cerco sempre di non far pesare le mie scelte, se sono in compagnia mi adatto, vado al ristorante, mangio un piatto di verdure e non rompo le scatole a quelli che prendono la bistecca o il pesce.

Sono però circondato da persone malate in modo più o meno grave, da quello con i calcoli renali a quello con problemi al colon "risolvibili con un banale intervento chirurgico in anestesia locale"; dal depresso che sbevazza vino e superalcolici ed ha problemi di calcoli al fegato a quello sofferente di vene varicose che continua a mangiar carne e pesce.
Quello in sovrappeso che ha rinunciato alla carne, ma non al pesce e continua a rimpinzarsi di farinacei, latte e latticini.

Potrei continuare all'infinito..
Purtroppo è dura, per chi come noi ha compreso la causa di tutte le malattie, restare zitto di fronte a tanta sofferenza.

Un paio di settimane fa, dopo una serata al ristorante, passata in compagnia di gente che racconta le proprie malattie, mi sono proprio alterato ed ho esordito con: "E mai possibile che continuate a lamentarvi e non prendete in considerazione quale sia la possibile causa di tutte queste sofferenze?" Hanno tentato di zittirmi dicendo che si, la frutta e la verdura fanno bene, ma non si può vivere mangiando solo quello, che dovrei fare le analisi perchè rischio delle carenze (e di che poi? carenze di malattie forse?); inoltre la devo smettere di "rompere i cog..." con le teorie di un pazzo vissuto 100 anni fa...

Ci sono rimasto molto male ed ho cercato di spiegare che mi dispiace vedere i miei amici più cari così sofferenti quando basterebbe leggere un libro e cambiare la propria alimentazione e stile di vita per "GUARIRE".

Sono però consapevole che tutto questo non serve a niente, se le persone non sono "sintonizzate" sul canale della salute, non possono sentire le trasmissioni :wink:
By kurotaisen
#61040
ti leggo sempre volentieri... ^__^ anche io alterno giorni senza muco e altri un po' mucosi, tendo però a cedere alle voglie mucoese sempre meno.
Se ti può dar conforto quando si parla di alimentazione... cosa che ogni giorno succede in pausa pranzo,visto che abbiamo la mensa qui in ditta, i miei colleghi sanno tutto riguardo la mia dieta di transizione, con malcelati commenti e sfottii... quindi dovremo solo fregarcene di chi mangia "i buoni cibi nutrienti" e evitare di imbastire discorsi nutrizionali... non ne val la pena, davvero...
Ho anche colleghi interessati all'argomento, quando gli propongo il link per acquistare il libro mi rispondono, adesso non ho tempo.. non posso.. e va da via il cù.... e così smetto di parlarne...
Avatar utente
By flib
#61047
kurotaisen ha scritto:ti leggo sempre volentieri... ^__^ ...

Grazie per il tuo intervento! Noto adesso che siamo anche vicini :)

In genere non imbastisco mai discussioni sulla dieta con le altre persone, proprio perchè so come queste degenerano nell'arco di una manciata di secondi/minuti. E' proprio la consapevolezza di non poter cambiare il mondo che mi circonda che ogni tanto mi getta nello sconforto.

In effetti c'è un errore di fondo... noi non possiamo cambiare il mondo, ma possiamo "spostarci" in un mondo migliore, ma mettere in pratica questo, nonostante abbia letto e riletto i libri sul Transurfing, mi risulta ancora difficile. :)
Forse il problema di fondo è che la mia mente, in questo periodo, è scollegata dalla mia anima. La mia mente vorrebbe realizzarsi aiutando le persone che mi circondano per sentirsi "brava", la mia anima invece vuole altro...

Forse, sotto sotto, non mi dispiace neanche che tutti abbiano problemi tranne me... è quasi una soddisfazione il poter dire "guardate come siete conciati".

Va beh, forse sto semplicemente affrontando un periodo un po' critico e quindi sragiono... saranno le tossine dei vecchi farmaci presi durante l'infanzia e per i primi 40 anni di vita.

Nel frattempo mi consolo in questo piccolo paradiso che è il forum di Ehret. Qui leggo sempre di problemi risolti, di guarigioni, di sperimentazioni utilizzando l'alimentazione come base ed eventuali tecniche "coadiuvanti".

Leggere i post di questo forum mi tira su il morale più di ogni altra cosa.
:) :) :) :)
Avatar utente
By EnricoPro
#61057
Ciao flib


c'è un detto siciliano che dice: "Chi nasce rotondo non può morire quadrato"

:lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
  • 1
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14

Ho usato l'imperfetto perchè ora ho introdotto qu[…]

Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Diario di Narayani

Credo fosse eccessivamente gelata.

La panoramica di Ienk

Dopo la panoramica ho rimosso tre delle 5 amalgame[…]

Libri di Arnold Ehret