Arnold Ehret Italia

Questo è lo spazio dedicato agli sportivi che praticano la dieta di Ehret, ma anche a chi vuole segnalare le sue osservazioni durante una camminata o sciando, ecc.

Moderatore: luciano

By ammiraglio
#25683
Ok ragazzi finalmente scrivo qualche risultato del mio test...lo scrivo qui perchè tengo in considerazione soprattutto i risultati che ha sul mio tipo di allenamento!!
premessa:
questo è un mese particolare per il fisico di tutti, stiamo attraversando il periodo di transizione tra primavera ed estate...chi lo sente di più chi di meno...(io lo sento molto purtroppo in particolare il cambio dell'ora è quasi mortale)...visto il periodo i miei allenamenti sono molto più concentrati rispetto agli standard quindi per l'allenamento a secco faccio poche ripetizioni con più peso di sovraccarico...(lo si fa anche per aumentare ulteriormente la forza esplosiva)...mentre per l'endurance riduco le distanze delle corse in montagna della metà (di solito 20 km o al max 40 se ho buone sensazioni
adesso 10 km massimo 20) e magari faccio qualche serie di ripetute di corta e media distanza...

partiamo dall'allenamento fisico a secco di base (pesi ed esercizi di allungamento-scioltezza) :

IN QUESTO TIPO DI ALLENAMENTO NON HO RISCONTRATO NESSUN CONTRO!HO FATTO IL MI CICLO DI ALLENAMENTO PROGRAMMATO SENZA PROBLEMI.NO DOLORI NO AFFATICAMENTO ECCESSIVO NO PERDITA DI FORZA (anzi piccolo aumento dovuto dall'allenamento della settimana prima, vediamo se continuerò a magliorare anche la settimana prossima) NO ACIDO LATTICO ECCESSIVO NO TRAUMI...

allenamento di endurance (corsa in montagna energometro con sovraccarico sui polsi):

per quanto riguarda l'energometro le sensazioni non variano molto.ho notato solo un piccolo calo di concentrazione e di conseguenza qualche sbaglio di respirazione nella serie più dura con un sentore di fatica e la comparsa di qualche smorfia del viso (che uno sportivo dovrebbe sapere esssere un chiaro segno negativo) ...

la corsa in montagna invece ha avuto risultati sia buoni sia negativi purtroppo...

nel misto-facile, cioè in presenza di pendenze positive fino al 20%, forse ho avuto un piccolo miglioramento un buon ritmo una respirazione costante cadenza regolare concentrazione nel trovare la linea migliore!sarà dovuto al fatto che ho perso un chiletto?sicuramente ha influito anche quello ma non solo!!

nei tratti medio difficili, dal 20% di pendenza positiva al 30, ho avuto qualche problemuccio!!sentivo una eccessiva fatica durante i movimenti non riuscivo a mantenere un ritmo costante e di conseguenza la concentrazione si abbassava seguita dalla respirazione che si faceva sempre più veloce e meno profonda (altro brutto segno) ...

il tempo finale sui 10 km si è alzato un po, circa 40 sec...che per molti sarà poco ma per me che so cosa significa limare secondi su un limite è un'eternità!!!

per quanto riguarda l'arrampicata dopo un periodo splendente questa settimana ho avuto un leggero calo che però ancora non mi sento di attribuire al nuovo stile di alimentazione!!l'arrampicata oltre ad essere un sport "fisico" ha una componente mentale molto alta!!quindi verrei aspettare un'altrasettimana per trarre conclusioni su questo aspetto...


per quanto riguarda la "vita normale", faccio molta fatica a sopportare il turno del mattino.non sono però ancora sicuro sia dovuto al cambio di alimentazione quindi anche per questo mi prendo un altra settimana almeno...solo la mattina ho notato che mentre prma andavo in bagno subito appena alzato e mi svuotavo completamente adesso vado si appena alzato ma senza avere quella sensazione di essere vuoto...cosa che ora invece mi capita verso le 11.30-12.00 am oreciso come un orologio svizzero!!questa cosa per me è abastanza negativa visto che io preferisco essere completamente vuoto prima di intraprendere una scalata o un'ascesa in stile alpino piuttosto che una corsa in montagna o alta montagna...

spero mi possa ristabilire al più presto sugli standard ideali!!

vediamo settimana prossima!!!
Avatar utente
By tistructor
#25703
Ciao Ammiraglio ho letto con gusto il tuo post.
Anche io sono appassionato di montagna ma non al tuo livello, in base alle relazioni che scrivi.
A settembre farò sicuramente un corso di roccia per imparare i fondamentali.
Sono circondato dal granito e vorrei fare prossimamente ma senza fretta lo spigolo nord del pizzo badile chiaramente con una persona esperta già identificata(ma prima vorrei testare me stesso in parete dal punto di vista psicofisico). L'hanno scorso sono andato fino all'attacco ed è qualche cosa di meraviglioso. Una vela enorme immersa nel cielo e nella nebbia. Con vortici ai lati della vetta. Mi vengono le lacrime agli occhi ripensandoci. Sono un pò off-topic ma mi premeva fartelo sapere.
Volefo farti una domanda visto che sei abituato a spremere il tuo fisico:
con il muco come sei messo?
Ti faccio questa domanda poichè oggi ho cominciato la dieta di transizione vera e propria con la non colazione(sono alcuni mesi che ho radicalmente rivisto la mia dieta e una decina di giorni che era quasi una dieta di transizione ma non conoscevo questo metodo ) e comincia a muoversi qualche cosa a livello polmonare e ti assicuro che non è dovuto a malattia(leggere un libro è una cosa ma cominciare a provarlo su se stessi è molto diverso, fa riflettere su molte cose.
Adesso vado a fare una corsetta poichè il mio corpo e la mia curiosità lo richiede voglio proprio verdere cosa viene su dai polmoni.
Ciao

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret