Arnold Ehret Italia

Questa è la sezione dove ci si presenta. Prima di farlo, leggi attentamente la guida che vedrai quando aprirai il primo argomento.

Moderatore: luciano

Regole del forum: 1. Prima di tutto, leggi il Regolamento. In questo modo saprai come ci si comporta in questo Forum, al fine di avere un'esperienza piacevole per tutti gli utenti.

2. INCLUDI il tuo nome o nome utente NEL TITOLO del tuo primo post in questa sezione.
Appena arrivi su questo sito, fai sapere qualcosa di te, perché ti sei iscritto, se hai letto e studiato i libri di Ehret e quali. Leggi altro sui libri qui.

Qui può postare ogni iscritto, solo post pertinenti alla propria presentazione, nelle altre sezioni occorre aver prima letto e soprattutto studiato il libro Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco.

RIPETO: Ricordati di mettere il tuo nome o nick nel titolo del tuo primo post di presentazione. Continuo a vedere "Ciao a tutti!" "Nuovo arrivato!" e nella ricerca diventa poi difficile trovare chi l'ha scritto. Esempi di corretta presentazione: "Ciao a tutti da Mario", "Nuova arrivata - Maria85".
Avatar utente
By Fabri67
#2151
Salve a tutti, provengo da una dieta vegetariana , basata di verdure, pasta, uova, formaggio e ogni tanto il tofu, frutta , pane e raramente il dolce.
Ho letto il libro del prof. Arnold Ehret “ Il sistema di guarigione della dieta senza muco” e da circa una settimana ho iniziato il menu per le prime due settimane come descritto a pag. 93 e pag. 94.
Purtroppo la mia attività, da molti anni, non mi consente di essere sempre a casa se non il sabato e la domenica, pertanto sono riuscito a trovare una ristoratrice che mi sta cucinando i menu su citati.
Il motivo per cui mi sono avvicinato alla dieta è dovuto a bruciori di stomaco che si presentano spesso e volentieri alla sera o di notte costringendomi a prendere rimedi come il bicarbonato, pertanto vorrei cercare di risanare il mio stomaco.
Esistono ricette alternative per il menu della sera (prime due settimane)basato su frutta cotta di mele , prugne, albicocche e ricotta?
Ringrazio anticipatamente Fabri67.
Avatar utente
By arca
#2213
Esistono ricette alternative per il menu della sera (prime due settimane)basato su frutta cotta di mele , prugne, albicocche e ricotta?


Ciao Fabri67
come mai vuoi un menu alternativo?
Il senso della frutta cotta è per evitare che vi sia un veloce e fastidioso effetto pulente tipico della frutta fresca.
Se vedi a pagina 95 viene detto che se si presenta un grosso desiderio di carne, non si deve mangiare alcun frutto. Infatti il frutto, detergendo, ti rimette in circolo tossine della carne che ti fanno venire la voglia di carne.
A proposito dei fastidi dovuti all'espulsione, vedi in RIMEDI NATURALI SENZA FARMACI > TECNICHE LASSATIVE > PAG 3 > POST NUMERO 3.


Ti sei mai chiesto perché i tossicodipendenti dopo tre e sei mesi vanno nuovamente in crisi e devono passare nuove crisi di astinenza? Poiché le sostanze di cui hanno abusato, vengono rilasciate nel sangue e danno luogo a delle sensazioni proprio come se in quel momento avessero fatto uso di sostanze; questo, tecnicamente, è definito TRIP, viaggio.

In fase di disintossicazione è normale che i circuiti grassi cedano e riversano nel sangue le sostanze che imprigionavano per proteggere il corpo da esse.

Non so se ti ho risposto per la parte tecnica. Fammi sapere.
Arca
Avatar utente
By Fabri67
#2221
Grazie Arca per la tua risposta,
chiedevo solamente se si poteva sostituire alle mele cotte le pere cotte e alla ricotta ( o banane molto mature ) qualche altro derivato del latte consigliato per le prime due settimane.
Con sabato 20 gennaio 2006 si concludono le prime due settimane di dieta che trovo facile da eseguire, ma difficile per il fatto che sono, per motivi di lavoro, fuori casa cinque giorni alla settimana sia a mezzogiorno che alla sera e pertanto devo chiedere al ristorante dove vado di prepararmi questi menù.
Mi chiedo se dal 21 gennaio, provenendo da una dieta vegetariana e non vegana,( circa tre anni fa ho eseguito la pulizia del colon con sedute di idro colon terapia e ho visto chicchi di granoturco andarsene via per il tubo trasparente di scarico, peccato solo che era passato circa un anno da quando avevo assunto un insalata mista con dentro il granoturco non ordinato dal sottoscritto)potrò variare la dieta cibandomi di verdure e frutta, crude e cotte , non hai idea di comè difficile trovare nei ristoranti in Valle D'Aosta la frutta. Oggi ad esempio,il ristorante dove vado solitamente è chiuso per turno pertanto a mezzogiorno ho trovato un ristorante dove ho pranzato con verdure alla griglia e insalata mista di carote e verdura a foglia larga, la frutta ,a parte il fatto che non ne sentivo la necessità, non viene servita.
Insomma in pratica per le seconde due settimane non me la sento di chiedere al ristorante che frequento di prepararmi il menù del pranzo: la mela cotta al forno e la composta di mele o altra frutta secca fatta rinvenire in ammollo in acqua calda o al vapore ecc., questo perché non può cucinare per una sola persona a pranzo a parecchi clienti mentre alla sera ,se non mi manda al diavolo, a meno clienti e potrebbe farlo.
Come vedi non è facile se non si ha la fortuna di essere a casa e di prepararsene seguire la dieta di Arnold Ehret, almeno per i primi tempi , difatti se poi si inizia a digiunare il problema è risolto.
A proposito sono anni che non sento il bisogno della carne e mi da fastidio solo l'idea di masticarla.
Il problema dei mie bruciori di stomaco erano pane, pasta,formaggi e qualche volta il dolce(solo torta di mele),avendoli eliminati sono passati i bruciori, ma mi è venuto l'alito cattivo.
A proposito come facevi a sapere che oggi ho avuto problemi di espulsione? Io do la colpa al fatto di aver sostituito il cavolo (verza) alla carota oppure uno stress emotivo o forse al fatto che qualche vecchio residuo (feci dure)si è staccato.
Scusami se nell'ultima parte sono stato un pò crudo ma non ho trovato altre espressioni più direttamente comprensibili.
Saluti e grazie ancora per una tua gradita risposta Fabri67
Avatar utente
By arca
#2223
Carissimo,
a pagina 93 Ehret dice:
La mia esperienza ventennale, che copre la maggior parte dei casi estremamente gravi di tutti i tipi di malattie, ha dimostrato che, se scelta con attenzione e variata man mano che il caso progredisce, la DIETA DI TRANSIZIONE per il paziente è il modo migliore e più sicuro di iniziare una cura, in modo particolare per l'onnivoro medio

ed inoltre:
La velocità dell'eliminazione dipende dalla quantità e dalla qualità degli alimenti e può quindi essere controllata e regolata a seconda dello stato del paziente.


Questa transizione che tu citi come prime due settimane, seconde due ecc., serve per dar luogo ad una eliminazione non violenta specie per chi è onnivoro medio al fine di non creare spiacevoli sensazioni da disintossicazione. Bene, per quanto mi dici, tu già non dovresti essere inquinato da proteine animali e quindi non sei un onnivoro per cui se non ricevi molti fastidi dall'eliminazione, puoi rilassarti sul cibo da assumere controllando le tue sensazioni personali fermo restante la linea guida di Ehret.
La cosa più importante è che tu non perda peso velocemente (pag. 95).
Spero di esserti stato d'aiuto.
Arca :wink:

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Diario di Narayani

:)

Libri di Arnold Ehret