Arnold Ehret Italia

Discussioni su Arnold Ehret e l'Ehretismo. Possono partecipare tutti gli utenti iscritti che hanno letto il libro sulla "Dieta Senza Muco".
Non c'è posto per commenti su ideologie politiche, disinformazione, ecc, che possono trovare posto su altri siti pertinenti. Questo è il forum della dieta di Ehret.

Moderatori: luciano, Moderators

Avatar utente
By Antishred
#28312
Molte volte ho sentito di persone, me compreso, che hanno dubbi su quale sia la quantità giusta di cibo da mangiare, trattandosi di cibi che prima non si era magari abituati a mangiare in quantità e contando che la velocità di digestione dei cibi crudi è infinitamente più veloce di quelli cotti, provocando dopo poco tempo una sensazione di fame, a volte fastidiosa.

Ma allora, qual è la quantità giusta di cibo per non sentire fame e che allo stesso tempo non sia eccessiva?

Spesso mi sono trovato un po'in apprensione perchè (un po'stupidamente, se ci penso) credevo che, come dice lo stesso Ehret, anche il cibo migliore, se preso in eccesso, fa male.
Indubbiamente, mangiare il giusto fa sentire leggeri, mentre mangiare troppo fa sentire assonnati e inebetiti e questo ve lo potrà confermare chiunque, di qualunque cibo si nutri.

Tuttavia forse la preoccupazione è eccessiva, in quanto successivamente, leggendo su vari libri e siti sul crudismo (ad es. "Solo Crudo" aut. Momenté - Cargnello e soprattutto un forum che consiglio a tutti - http://arawconnection.ning.com/) si dice che all'inizio per una persona che passa al cibo crudo è normale avere sempre il "buco allo stomaco", però la cosa non è vista in modo allarmistico. Infatti da entrambe le parti viene detto che dopo un po'la voglia infinita di cibo si assesta e anche questo ve lo può confermare chiunque sia passato al crudismo da un po'di anni.
Su 30bananas a day addirittura parlano di un certo Doug Graham, autore di un libro chiamato "The 80/10/10 Diet" ancora non tradotto in italiano credo, che consiglia di mangiare in una giornata-tipo:

COLAZIONE
2 kg di anguria

PRANZO
1/2 kg di banane
1/2 kg di pesche

CENA
1/2 kg di mango con succo di 1 lime
250 gr di mango frullato con 250 gr di pomodori
1/2 kg di lattuga con 400 gr di altri vegetali misti (pomodori, cetrioli, peperoni…). Condire con la salsa di mango e pomodoro eventualmente, e 2 cucchiai di tahini.

Quando ho visto questa giornata tipo ho pensato che fosse la settimana-tipo, invece non mi ero sbagliato.
Ormai è da un anno che non faccio colazione e se penso di mangiarmi 2kg di anguria appena sveglio mi viene il voltastomaco.

Vorrei dire giusto due brevi parole riguardo a questa dieta 80/10/10 o 811, che non sono altro che le quantità in percentuale, secondo l'autore, dei nutrienti in una dieta crudista: 80% carboidrati (frutta fresca e verdura), 10% proteine e 10% grassi. Come proporzione mi sembra buona, ma le "proporzioni" dei pasti mi sembrano a dir poco eccessive e le combinazioni un po'azzardate. Inoltre il Dr. Graham guarda tutto dal punto di vista delle calorie, per cui secondo lui una "giornata-tipo" dovrebbe fornire circa 2000 Kcal, il necessario al sostentamento di una persona mediamente attiva. Si dimentica però che tutto quel cibo forse nemmeno un elefante se lo mangia. Inoltre non so quante "calorie" io mangi in un giorno, ma credo si tratti almeno della metà, e di energia ne ho parecchia lo stesso. Sarei molto curioso di leggere il suo libro, credo che lo ordinerò ma mi sa che spenderò un capitale per l'importazione. Vabbè!

In ogni caso, il punto era: c'è un'intera comunità sempre più in crescita che segue gli insegnamenti del Dr. Graham i cui membri sembra quasi facciano a gara a chi mangia di più durante il giorno, ad esempio un utente scriveva che era riuscito ad arrivare a mangiare 30 banane nell'arco in un giorno (perchè ha lavorato duramente) - le famose 30 bananas a day - segnando il suo record personale di banane, mentre un altro ha scritto quello che ha mangiato in quel giorno e vi giuro che sono rimasto allibito:

Breakfast:
5 bananas, 1/3 of a large watermelon, 1/2 of a delicious Durian. (1298 calories).

Lunch:
5 bananas, 6 guac sandwiches with lettuce and tomato. (1261 calories).

Dinner:
32oz of fruit smoothie, 1/4 of a durian, one peach, 1/2 mango, 4 bananas. (1624 calories).

Snack:
1/3 of a large watermelon. (407 calories).


La prima cosa che ho provato però è stato un senso di sollievo: quelle volte in cui mangiavo "troppo" sarebbero sembrati degli spuntini per uno qualsiasi dei membri del forum e forse anche per il Dr. Graham. Quindi mi sono rilassato! Se non crepano loro, non crepo neanche io!
Questa gente non sembra morire di morte atroce, nè soffrire particolarmente, semmai credo che sia un tantinino intasata (!), quindi ci tenevo a dire: se per un periodo capita di esagerare con il cibo, il rischo maggiore in cui si può incappare è quello di sentirsi appesantiti. Siate fiduciosi, le cose si aggiusteranno.

Tutta la quantità di cibo di cui sentono e in generale si sente la necessità in transizione credo sia dovuta all'acidità e al muco dello stomaco che gli zuccheri della frutta sciolgono, provocando un bruciore simile alla fame. Per cui il comando del corpo è di tamponare in qualche modo quella sensazione, buttando giù qualcosa che lo aiuti. La frutta non farà altro che peggiorare la situazione, a parte forse gli agrumi poco zuccherini, ma ovviamente il modo migliore per avere un po'di sollievo è di sgranocchiare qualche verdura, qualche cetriolo o qualche pomodoro molto maturo (il mio snack preferito :D), o farsi un bel frullato verde.

Una cosa che ho notato ultimamente è che mi viene più naturale mangiare il giusto mangiando il cibo nelle FORME che sento più mie: ad esempio adoro le creme e le salse in generale da accompagnare con qualcosa di intero, quindi per esempio prendo due verdure, le frullo con il condimento e poi prendo una foglia di lattuga o una rondella di zucchino e ci spalmo sopra questa sorta di frullato.
Presto posterò qualche ricetta.

Concludendo, credo che a parte tutte le teorie varie, l'unico maestro a cui dovremmo imparare a dar retta è il nostro meraviglioso corpo. Ci manda dei segnali molto chiari per tutto, l'unica cosa che ci chiede è di essere ascoltato. E quando noi lo ascoltiamo, le cose si mettono a posto. Stando tuttavia attenti a non farci fregare: come anche aveva scritto Luciano tempo fa, se il corpo ci chiede continuamente cioccolato e pastasciutta, forse non lo si dovrebbe assecondare tutte le volte!
Chiaro, a volte è difficile fare tutto nel modo giusto, ma grazie al cielo c'è tempo per migliorare.
Anche se sappiamo qual è la strada giusta, non significa che dobbiamo per forza percorrerla tutta entro oggi.

Per cui il mio consiglio è: finchè si tratta di frutta e verdura, mangiamone finchè vogliamo!

Aspetto di sapere che ne pensate a riguardo!

Ciao a tutti
Avatar utente
By danielsaam
#28322
Ciao Antishred,

anch'io vedo che pian piano, più si va avanti, più si riesce naturalmente a ridurre le porzioni dei pasti e più si evitano i cibi che creano muco/poco muco, ci vuole pazienza! :D

Antishred ha scritto:Concludendo, credo che a parte tutte le teorie varie, l'unico maestro a cui dovremmo imparare a dar retta è il nostro meraviglioso corpo. Ci manda dei segnali molto chiari per tutto, l'unica cosa che ci chiede è di essere ascoltato. E quando noi lo ascoltiamo, le cose si mettono a posto.


Sì, è vero, quando mangio a sufficienza lo stomaco "mi parla" mi invia un segnale (è molto meno percettibile però del senso di sazietà che avevo da onnivoro) e a volte lo ascolto ma altre volte no ... :( per me è più un fattore di testa che altro ... a livello corporeo lo stomaco mi dice che così va bene, ma a livello mentale faccio fatica ad accettarlo, mi sembra strano che mi basti così poco cibo ed inoltre a volte non mi sento appagato a livello di gusto, vorrei mangiare solo per sentire il gusto di qualcosa in bocca, non per riempire lo stomaco.

Mi spiego meglio: fin prima di conoscere Ehret mangiavo di tutto e di più e specialmente i fine settimana abbondavano le cene in cui si mangiava sopratutto per il "piacere di mangiare", senza di certo guardare la salute. Ora mi stò pian piano allontanano da questo "piacere di mangiare" verso un mangiare visto più che altro come necessità, ma il problema che appunto a volte ho, è che a livello di papille gustative vorrei sentire in bocca qualcosa che appaga i miei sensi e questo mi porta a mangiare anche se non ne ho bisogno.

Vorrei segnalare anche un'altra cosa: da quando mi sveglio alla mattina (7:30 più o meno) fino al pranzo, non sento nessuna necessità di mangiare, stò benissimo così, senza colazione, ed il cibo lo vedo solo come qualcosa in più, di cui non abbiamo strettamente bisogno; poi naturalmente le cose cambiano verso sera :D

Se avete consigli dalle vostre esperienze, sono ben accetti! :D

Buona vita a tutti

:D
By Marmo
#28332
Un argomento molto discusso quello sulle quantità. La cosa è giustamente soggettiva da persona a persona. Inizialmente sentivo il bisogno di mangiare più quantità di cibo, ma più proseguo più le quantità diminuiscono, il più è riuscire a regolarsi e a far coincidere il senso si sazietà dello stomaco con quello della testa!

Ho letto anche io di quella sieta 80-10-10!! credimi sono rimasto allibito quanto te sulle quantità di cibo che riescono a ingurgitare!! in una giornata poi!!!! io nn conto le calorie, ma cin quello se mangio se va bene arrivo a malapena a mille!! la norma è intorno alle 500-600!! c'è una cosa però da dire al riguardo. La toeria delle calorie va bene in un contesto di medicina tradizionale. Seguendo quello che è la dieta senza muco, la dieta crudista-fruttariana, le calorie valgono una cippa! Non ci sono tabelle, non ci sono regole scritte da nessuna parte che valgano se non quelle di seguire lo stimolo della fame del proprio corpo, seguire il proprio istinto e non delle tabelle che dicono che si ha bisogno di tot calorie al giorno. Come te anche io non sento assolutamente il bisogno di fare colazione la mattina! bevo solo acqua e limone come buona abitudine, ma se no non mi sentirei di bere proprio niente. Alcune volte ho provato a mangiare, rigorosamente frutta, ma dopo sono sttao ingolfato per tutta la giornata! e dire che quando mangiavo male la mattina avevo sempre un afame atroce, ora però sappiamo il perchè si verificava prima e non ora che mangiamo come il creatore comanda.
In generale mi ritovo con quello che hai detto sulla quantità! Mi son reso conto che basta veramente poco come quantità di cibo per essere a posto, quantità davvero mimime, e a volte mi viene il dubbio se stia mangiando abbastanza e se il calo di peso sia dovuto effettivamente alla disintissicazione o alla quantità di cibo non sufficiente, eppure mangio sempre fino a sazietà.
Per i cibi e la fame io sono arrivato a un punto di equilibrio con sola frutta. Mangio solo due volte al giorno massimo, comunque solo quando ho fame, perchp ci sono giorni che arrivo a fare anche solo un pasto. I pasti sono sempre di frutta, come alimentazione sono oramai a un 99% frutta e 1% verdura, starei al 100% frutta ora come ora, sento la necessità e la voglia solo di quella e sto bene, però quando esco fuori a cena c'è solo l'insalata e quindi rimane a verdura. Quando ho fame ricerco solo frutta, cibi comunque zuccherini, la verdura non mi attira più come prima allo stato iniziale quando ho inziato con ehret. Inizialmente cercavo più verdura che frutta, passare a sola frutta sarebe stato impossibile per me all'inizio, troppa roba da smuovere. Ora invece mangio solo quella, è l'unica cosa che sento di aver bisogno, che ricerco quando ho fame.

Concordo un pieno!! bisogna trovare il giusto equilibrio, ma s eproprio si deve esagerare, che si esageri di frutta e verdure e non di altro!!

Posto giusto i pasti di oggi:
pranzo: 2 grappoli di uva medi e gelato di 3 banane crudo ( l'ho provato per la prima volta oggi, delizioso!! sembra di mangiare un gelato vero, invece sono banane congelate prima e frullate!! da provare! lo farò più spesso!! )

cena: un grappolo d'uva piccolo, 10 susine zucchelle piccole e, dopo mezz'ora, una insalata di lattuga e pomodori. La verdura l'avrei evitata per il fatto di essere già sazio, però avendo ospiti a cena ho adottato il compromesso.

Di solito cerco di stare sul monopiatto di frutta, idem con verdure, devo regolarmi ancora bene da questo punto di vista.
A volte mangio anche meno a volte di più, dipende. Se dovessi dare retta allo stomaco penso mangierei quantità minori decisamente.
By ikxikx
#28333
i)Si dimentica però che tutto quel cibo forse nemmeno un elefante se lo mangia
********************************************************
Mi ricordo bene che l'utente del forum jp-caruso che pranza con succo verde parlava appunto di 1,5 litri di succo e quindi 3 kg di verdura al dì.

Le quantità allora corrispondono.

Naturalmente la ragione ci dice di mangiare fino a sazietà.

Ma anche avere dei parametri soprattutto all'inizio è necessario.

Qui c'è da capire se applicare la teoria delle calorie o la discrezione della sazietà......


ii) come alimentazione sono oramai a un 99% frutta e 1% verdura
***********************************************************
Ciao Marmo!

Con il calo di peso come la metti?
Avatar utente
By Antishred
#28337
Ciao a tutti, quante risposte!

x danielsaam:

danielsaam ha scritto:a livello di papille gustative vorrei sentire in bocca qualcosa che appaga i miei sensi e questo mi porta a mangiare anche se non ne ho bisogno.


E' quello che capitava anche a me, non c'è niente da fare: il palato va trattato bene! Infatti sto cercando delle ricette che mi appaghino davvero e ne ho trovate alcune davvero appetitose che posterò :D
Su internet c'è molto materiale, soprattutto su siti americani, se cerchi "raw vegan xxxx" troverai qualsiasi cosa. Al posto di xxxx mettici il nome di un piatto conosciuto, per esempio meatballs (polpette), pizza, sandwich, spaghetti, dressings ecc.
Ora almeno una o due volte la settimana mi cimento in queste ricette a volte un po'laboriose ma che danno molta soddisfazione al limite dell'assuefazione. Sperimenta! Qual è il cibo che ti piacerebbe mangiare? Che gusto dovrebbe avere? Bene, cerca di veganizzarlo/crudizzarlo! :lol:
Piuttosto che romperti le palle dell'insalata e ritornare sulla pizza ai wurstel (si fa per dire).



x Marmo:

Che figa la tua storia! Quindi sei un fruttariano nato! Se ti senti bene con la frutta, allora vai così che vai bene. Semmai se proprio vuoi essere sicuro puoi farti qualche frullato verde ogni tanto, molti lo consigliano come supplemento, inoltre dà sazietà, è facile da preparare e permette di assumere in proporzione più cibo che masticandolo normalmente.
Comunque grande!!!

Marmo ha scritto:gelato di 3 banane crudo ( l'ho provato per la prima volta oggi, delizioso!! sembra di mangiare un gelato vero, invece sono banane congelate prima e frullate!! da provare! lo farò più spesso!! )


Buono vero??? Sempre per ritornare al discorso sul piacere del palato.



x ikxikx:

ikxikx ha scritto:Mi ricordo bene che l'utente del forum jp-caruso che pranza con succo verde parlava appunto di 1,5 litri di succo e quindi 3 kg di verdura al dì.


Conta che il succo è privo di fibre, quindi non è per niente paragonabile al cibo solido: esso fornisce i minerali, le vitamine e quant'altro di buono le verdure contengano, senza appesantire l'apparato digerente. Per questo quell'utente era un "fanatico del succo". Secondo me certe sue teorie erano un po'bislacche, ma almeno per il beneficio dei succhi verdi ci ha azzeccato, inoltre i suoi consigli su come prepararli erano preziosi.
Se non fosse che lui usava un estrattore di succhi da 700€ ... 8O


ikxikx ha scritto:Qui c'è da capire se applicare la teoria delle calorie o la discrezione della sazietà......


Secondo me la teoria delle calorie, non vorrei esagerare, ma è una vaccata.
Non significa praticamente nulla! Fa sembrare l'organismo umano un palloncino: più gli metti calorie e più si ingrossa, meno gliene metti e meno si ingrossa. Senza guardare minimamente le proprietà dei cibi. Se le pietre dessero calorie, sono sicuro che qualche dietologo le consiglierebbe!
Quello che ci dà energia non sono le calorie, ma la frutta dolce e succosa e più di tutto il sole, l'aria e l'acqua che beviamo.
Poi, come sempre, sono sempre pronto a smentite, ma credo che esse difficilmente arriveranno.
Il Dr. Graham sembra non considerare minimamente la disintossicazione e il livello di pulizia assoluta che Ehret mette come meta ambita da ogni buon essere interessato nel proprio benessere. Più il corpo è pulito e il sangue è perfetto, meno cibo esso necessita. Mi sembra che questo quadri di più di un "mangia 2000 kcal di frutta e verdura al giorno"!



Ciao a tutti
Avatar utente
By danielsaam
#28353
Antishred ha scritto:Ciao a tutti, quante risposte!


Già, secondo me hai puntato il dito contro una cosa (la quantità di cibo) cui molti si scontrano quando cominciano a praticare il sistema. :)


Antishred ha scritto:Infatti sto cercando delle ricette che mi appaghino davvero e ne ho trovate alcune davvero appetitose che posterò :D
Su internet c'è molto materiale, soprattutto su siti americani, se cerchi "raw vegan xxxx" troverai qualsiasi cosa. Al posto di xxxx mettici il nome di un piatto conosciuto, per esempio meatballs (polpette), pizza, sandwich, spaghetti, dressings ecc.
Ora almeno una o due volte la settimana mi cimento in queste ricette a volte un po'laboriose ma che danno molta soddisfazione al limite dell'assuefazione. Sperimenta! Qual è il cibo che ti piacerebbe mangiare? Che gusto dovrebbe avere? Bene, cerca di veganizzarlo/crudizzarlo! :lol:
Piuttosto che romperti le palle dell'insalata e ritornare sulla pizza ai wurstel (si fa per dire).


Quoto in pieno il tuo messaggio, è quello che stò cercando di fare ultimamente ... qualche volta vado anche a mangiare in un posto dove tutto quello che preparano è raw, vegan e organico (http://www.cafegratitude.com/). Mi sa che prima o dopo mi compro il loro libro delle ricette per prendere spunti :D
Avatar utente
By celestia
#28371
Ciao Amici
Mi date un chiarimento: Ho provato il gelato di banane con risultati disastrosi, come si fa? Se congelo le banane dopo frullarle è un caos... dovrei almeno farle stemperare a temperatura ambiente, ma allora che gelato è? Non lo posso ricongelare per problemi batteriologici...
Grazie a tutti


@ Luciano
Rischio di scatenare la Tua ira funesta andando O.T. Sii buono, non frustarmi!
Avatar utente
By Antishred
#28389
celestia ha scritto:Ciao Amici
Mi date un chiarimento: Ho provato il gelato di banane con risultati disastrosi, come si fa? Se congelo le banane dopo frullarle è un caos... dovrei almeno farle stemperare a temperatura ambiente, ma allora che gelato è? Non lo posso ricongelare per problemi batteriologici...
Grazie a tutti


@ Luciano
Rischio di scatenare la Tua ira funesta andando O.T. Sii buono, non frustarmi!


Ciao Celestia!

Prova a insistere con un frullatore ad immersione: dopo un po' che spingi le banane cominciano a frullarsi (occhio a non rompere il contenitore per la foga :lol: )
Altrimenti lasciale fuori un quarto d'ora, io la prima volta l'ho fatto così ed è venuto lo stesso. Va consumato in fretta però, sennò diventa liquido.
Inutile dire che le banane dovrebbero essere ben mature (macchie nere sulla buccia).

Facci sapere!
Avatar utente
By danielsaam
#28526
Secondo voi perchè da onnivori la sensazione di sazietà è molto più marcata?

Sò che da qualche parte nel libro l'ha accennato Ehret ma non ricordo dove.
By ikxikx
#28527
dopo frullarle è un caos
*************************

Celestia prova ad aggiungere un poco d'acqua......
By Archimede
#28541
Concordo con Fabietto, e il paragone col fumo lo trovo particolarmente azzeccato. La questione psicologica, dunque, è piuttosto importante.
Per quanto riguarda l'aspetto puramente fisico, ricordo che da quando (più di un anno fa) ho abbandonato i cibi con glutine, non ho mai più raggiunto la sensazione di sazietà fino allora provata. Anche con il solo passaggio a pasta di mais e riso, non riuscivo più ad essere veramente sazio.

Ora che ho eliminato del tutto (quasi 2 mesi) cereali e latticini, la fame è sempre più difficile da attenuare, e la sazietà raggiunta con frutta e verdura svanisce in mezz'ora o poco più. Per adesso resisto, ma sono convinto che man mano che il mio organismo sarà più ripulito dal muco, riuscirò ad assimilare di più la frutta e la verdura che, evidentemente, adesso mi "nutre" poco. Riuscirò in tal modo a risentirmi sazio, finalmente!
Avatar utente
By flib
#28631
Bellissimo thread che mi era sfuggito :D

Mi sono ritrovato in quello che avete scritto. Io ho appunto il problema di non riuscire a saziarmi e di mangiare troppo in particolare a cena.

Quello che necessito è di appagare soprattutto il gusto, non lo stomaco.
Ho voglia di provare tanti sapori diversi e quindi mangio verdure di vario tipo, insalata mista con carote, lattuga, pomodori, cipolla. Poi sgranocchio qualche crostino di farro o kamut, po mi mangio la frutta secca o essiccata, il tutto per sentire i vari gusti, ma così facendo appesantisco poi lo stomaco che dovrà digerire questo miscuglio di cose non molto diverso dal miscuglio onnivoro che mangiavo fino a 6 mesi fa... 8O
Avatar utente
By Antishred
#28644
Non so ragazzi, ma davvero, ultimamente mi sto inventando delle sorte di ricette o cose simili, sempre ispirandomi a siti e libri di ricette crudiste, sbattendomene e mangiando solo le cose che mi piacciono, ad es. non ho più intenzione di mangiare zucchini a meno che non ne abbia una voglia matta, ora mi sento più attratto da broccoli, lattuga, pomodori, cetrioli, prezzemolo...

Perciò prendo le cose che mi piacciono e le (non-)cucino nei modi e nelle FORME che preferisco e che mi sembrano più adatte a me: una volta mangiavo tanto pane accompagnato ora con formaggio ora con questo ora con quello, mangiavo molto usando le mani, e ora è successa una cosa strepitosa! Mi è bastato avere qualcosa con cui "accompagnare" e riesco a mangiare il giusto senza appesantirmi! E le cose che preparo mi piacciono infinitamente, e provengono tutte dalla mia fantasia e desiderio per particolari cibi da cui mi sento più attratto.

Ad es. ieri sera ho affettato due avocadi, ci ho messo un po'di limone, prezzemolo e peperoncino e ne mangiavo a forchettate accompagnato da foglie di manigotto: buonissimo! Oppure ne spalmavo un po'sulle foglie di lattuga e chiudevo a involtino. Semplice e appagante. E l'unica cosa che ho modificato è stato non tagliare la lattuga!

Provate anche voi a prepararvi dei piatti simili alle forme che preferite. Si mangia anche con gli occhi!
Ad es. se volete zuppe, potete fare delle variazioni al gazpacho, se volete la pasta comprate un temperino per verdure e affettate le zucchine con quella forma ecc. ecc.

I condimenti di una volta vengono benissimo (anzi meglio!) da crudi. Il sugo di pomodoro è facile da ottenere! E lo stesso vale per il pesto, per l'aglio e olio, azzarderei a dire, pure il "ragù"!

Chiedetevi COME preferite mangiare! Bisogna essere innamorati di quello che si mangia! Il cibo è prima di tutto un piacere! Sennò sembra una punizione e il piacere ci sembrerà solo legato ai cibi-immondizia, che una volta ce ne davano tanto.

Ciaoo
Ciao a tutti da Valerio

Ciao Valerio, benvenuto. :D Il primo passo è ac[…]

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

Libri di Arnold Ehret