Arnold Ehret Italia

Quando non sai dove mettere il tuo messaggio mettilo qui. Se devi fare delle battute, falle qui. Non sono permesse battute sulla dieta o sugli utenti.

Moderatore: luciano

By Archimede
#28472
Cara Rita, mi sa che abbiamo già deragliato.
Sarebbe più giusto continuare la conversazione tramite mp, ma la funzione è disabilitata. Ti devo, però, alcune risposte. Spero che gli admin me lo concedano.

Dici:
è bello parlare con una persona istruita e colta

Spero non ti riferisca a me :... non sono nè istruito nè colto!
Ai concetti igienisti e (da poco) ad Ehret ci sono arrivato per caso, anche se credo poco al "caso". Sta di fatto che sento di essere stato particolarmente fortunato ad "imbattermi" in queste conoscenze: averle acquisite lo ritengo un vero privilegio!

E' proprio perchè sono una persona assolutamente comune, senza alcuna dote particolare, che mi fa uno strano effetto vedere persone di tutt'altra levatura cadere nelle trappole di una "medicina" così palesemente asservita all'industria criminal-farmaceutica.
Ho fatto l'esempio di Terzani perchè non mi capacito che una simile persona, così attenta nel cercare l'aspetto più profondo delle cose, abbia potuto non accorgersi della mostruosità dell'attuale sistema medico, se non troppo tardi.
Devo solo pensare che anche chi brilla per intelligenza e cultura non possa occuparsi di tutto e, se vive la sua vita senza particolari problemi di salute, possa trascorrerla tranquillamente senza "avvedersi" dell'attuale mostro-sanitario.

Anche vedere il Papa (quell'altro) agonizzare nei ripetuti ricoveri al Policlinico Gemelli o un rampollo della dinastia Agnelli morire giovanissimo sotto gli effetti dei chemioterapici, mi fa lo stesso effetto.
Mi viene da pensare che lo stesso sistema di potere che ha creato l'attuale "medicina ufficiale" e ha perpetuato i suoi sporchi interessi propagando un sacco di balle, alla fine ...abbia finito per crederci veramente. Un po' come certi politici italiani (non molto alti di statura...) che, a furia di raccontare balle, alla fine ci credono pure loro!
Avatar utente
By attacrack
#28492
ciao ragazzi, Vi pongo un altro quesito.... Donare il sangue potrebbe aiutarci a metterci in salute??? la tossiema che aumenta con tutto quello che ci danno da mangiare , inquinandoci il sangue e di conseguenza gli organi del corpo, potrebbe diminuire facendoci togliere il quantitativo di sangue se si diventa donatore avis; oppure esagerando farsi togliere tipo 100-200 ml di sangue al mese per aiutarci a disintossicarci durante la dieta di transizione... Voi che ne pensate???
By rita
#28500
Archimede ha scritto:Mi viene da pensare che lo stesso sistema di potere che ha creato l'attuale "medicina ufficiale"
...abbia finito per crederci veramente. Un po' come certi politici italiani (non molto alti di statura...) che, a furia di raccontare balle, alla fine ci credono pure loro!


ciao Archimede.
sono d'accordo con te.


attacrack:
non vorrei sbagliarmi, ma mi pare che Ehret non sia molto d'accordo riguardo le trasfusioni. devo proprio andare a rileggermi il libro...

<....oppure esagerando farsi togliere tipo 100-200 ml di sangue al mese per aiutarci a disintossicarci durante la dieta di transizione... Voi che ne pensate???...>

ma non ti basta la sola dieta di trnasizione che ti aiuta ad espellere le tossine?
e non ti basta fare dei clisteri che ti aiutano a eliminare le feci vecchie?
ciao
Rita
Avatar utente
By Antishred
#28506
attacrack ha scritto:ciao ragazzi, Vi pongo un altro quesito.... Donare il sangue potrebbe aiutarci a metterci in salute??? la tossiema che aumenta con tutto quello che ci danno da mangiare , inquinandoci il sangue e di conseguenza gli organi del corpo, potrebbe diminuire facendoci togliere il quantitativo di sangue se si diventa donatore avis; oppure esagerando farsi togliere tipo 100-200 ml di sangue al mese per aiutarci a disintossicarci durante la dieta di transizione... Voi che ne pensate???


:lol:
Caspita, questo è puro altruismo!!!

8O

:lol:
Avatar utente
By attacrack
#28509
pero alla fine a livello pratico è vero o non è vero che se io mi tolgo del sangue mi tolgo anche delle tossine??
By rita
#28510
..e se invece di pensare a toglierti il sangue pensi a ..pulirtelo con la dieta di Ehret..?

p.s. secondo la mia ignoranza , non è vero che se ti fai un salasso come gli antichi elimini le tossine..
Avatar utente
By luciano
#28536
attacrack ha scritto:pero alla fine a livello pratico è vero o non è vero che se io mi tolgo del sangue mi tolgo anche delle tossine??
Per fare? Il resto del sangue rimane intossicato con la stessa percentuale di tossine. In più se non adotti una dieta disintossicante non risolvi nulla, il giorno dopo sei come prima.

Quindi è meglio disintossicarsi con il sistema di guarigione, mi pare più razionale.
By Maryza
#28554
Viviamo in tempi nei quali, per molte persone, la distanza tra l'uomo e la natura sta diventando sempre più grande.
L'ambiente, all'esterno ed all'interno, sta diventando estremamente inquinato.
E' così per l'aria, l'acqua, il suolo, gli alberi, i fiumi, i mari; è così per il nostro sangue, il nostro apparato digerente, il nostro sistema nervoso ed è così per la nostra mente.
Un sempre crescente numero di persone si ammala, le malattie insorgono ad una età sempre inferiore. Nelle nazioni industrializzate quasi la metà della popolazione muore per malattie cardiovascolari ed il 25/30% di cancro.
Il numero di persone con malattie cardiovascolari, cancro ed altre malattie gravi è in aumento.
Ciò è causato soprattutto da un modo errato di vita e da un'alimentazione sbagliata.
Partendo dalla teoria dei cinque elementi, cioè; spazio (etere), aria, fuoco,acqua e terra, dobbiamo considerare ulteriori cause di malattie, come rumori troppo forti, lo scarso esercizio fisico, l'aria inquinata, ridotta esposizione alla luce solare, inquinamento da onde elettromagnetiche, inquinamento dell'acqua e comportamenti sbagliati.
Queste sono anche definite malattie da civilizzazione.

Un abbraccio
Maryza :wink:
By Maryza
#28562
Cari amici, non mi risulta che in questo forum abbiamo mai parlato dell'interazione fra i cibi e i nostri gruppi sanguigni.
Ho pensato di fare cosa utile facendone un piccolo accenno.
Secondo le mie ricerche gli studiosi americani Joe e Peter D'Adamo i diversi gruppi sanguigni sono nati come adattamento alle abitudini alimentari dei nostri antenati preistorici e quindi, in base al proprio gruppo sanguigno, ciascuno di noi può orientarsi preferibilmente verso alimenti che sono meglio accettati dall'organismo.
In altre parole gli anticorpi contenuti nel sangue potrebbero accettare certi alimenti e opporsi ad altri, creando disturbi che vanno dai semplici gonfiori con rallentamenti digestivi sino a vere e proprie reazioni allergiche, come quelle del glutine per i sofferenti del cosiddetto morbo celiaco.

Il gruppo Zero è nato quarantamila anni fa, quando l'uomo primitivo era cacciatore e si cibava di selvaggina, verdura e frurra selvatica.
Non coltivava la terra, non era dunque abituato ai cereali e a farine. Ancora oggi non tollera bene i carboidrati come pane, pasta e gli zuccheri, con i quali ingrassa vistosamente.

Il gruppo A si è formato dieci-quindicimila anni dopo, fra le prime popolazioni di contadini che coltivavano e mangiavano cereali e verdure.
Si adatta dunque meglio a un'alimentazione vegetariana a base di farine integrali, oli e verdure, visto che la carne non è ben tollerata.

Il gruppo B è comparso successivamente fra i pastori nomadi dell'Himalaya, tollera bene la carne ovina e caprina, latticini e formaggi.

Il gruppo AB è di nascita più recente poichè risale a circa duemila anni fa, deriva dalla fusione dei due gruppi precedenti ed è quello che si adatta meglio a un'alimentazione varia come quella moderna.
e' importante sottolineare che i gruppi sanguigni condizionano anche una diversa predisposizione e resistenza alle malattie e anche una diversa risposta alle cure.
Occorre qui ricordare che i consigli del dott. Ehret bandiscono la carne e il pesce, tuttavia anche i cibi come le verdure crude, i cereali e i legumi (banditi anche loro) possono essere diversamente tollerati a seconda dei gruppi sanguigni.

Ritengo questo argomento molto interessante e mi sono sentita di trasmettervi quello che ho appreso durante e attraverso la mia esperienza nel momento della mia (benedetta e illuminante) malattia.

Un abbraccio
Maryza :wink:
Avatar utente
By luciano
#28570
Ne abbiamo già parlato.

Sono teorie prive di fondamento. Tutte le loro proiezioni sono teoretiche. Potevano dire che il gruppo zero o A o AB era sorto fra gli aborigeni dell'Australia che era lo stesso.

L'uomo era fruttariano prima che diventasse cacciatore, quindi di che gruppo era il suo sangue prima che inventassero il gruppo 0?

Per esempio gli esquimesi mangiano/mangiavano solo pesce. Hanno tutti lo stesso gruppo sanguigno?

Ecc.
Avatar utente
By attacrack
#28597
concordo con te Luciano che il gruppo sanguigno non c'entra niente con la visione di ehret, pero adesso mi è entrata la curiosita del perche Madre Natura si è inventata i vari gruppi sanguigni e non ne ha tenuto solo 1... mi documenterò anche su questa cosa... sono domande interessanti ed è bello ricercare sulle cose della Vita.. grazie per gli spunti che mi date
By Archimede
#28601
Nell'attesa del parere di persone più esperte di me, azzardo una mia considerazione.
Credo che il sangue di ognuno sia diverso da qualsiasi altro, un po' come le foglie: per quanto possano essere simili, non ce ne sono due uguali al mondo. La natura si è sbizzarrita nella diversità, facendoci ammirare la sua fantasia infinita.

La suddivisione in gruppi sanguigni è opera dell'uomo, che tanto si diverte a classificare e ordinare il creato, illudendosi in tal modo di capirci qualcosa.
Ritengo sia una clasificazione grossolana e semplicistica, tant'è vero che anche le trasfusioni con sangue "apparentemente" uguale (stesso gruppo sanguigno) sono assolutamente deleterie e mostrano fenomeni di incompatibilità (rigetto).

Ciao Andrea e complimenti per la tua guarigione. H[…]

Ciao a tutti da Valerio

Ciao e Grazie per il Benvenuto nel forum. Acquiste[…]

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Libri di Arnold Ehret