Arnold Ehret Italia

Quando non sai dove mettere il tuo messaggio mettilo qui. Se devi fare delle battute, falle qui. Non sono permesse battute sulla dieta o sugli utenti.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By luciano
#28866
Ho spostato questo thread, perché da "Occhio dolente, irritato, sensazione di corpo estraneo" sono arrivato a "Il budino che la mamma ci faceva" e mi pare di essere andato "leggermente" off topic! :D

Questo era il mio preferito! :D

Immagine
Ultima modifica di luciano il 12 settembre 2009, 12:28, modificato 1 volta in totale.
By rita
#28876
per Luciano:
:D :D

p.s......non l'ho mai visto......................quanti anni fa?....... :lol: :lol:
p.s.2....il mio "fu" lindt al cioccolato...........
Avatar utente
By tistructor
#28883
Buono il budino,
Mia mamma lo preparava con i savoiardi. Era buonissimo, però aveva anche il lato negativo. Era come inghiottire un mattone di quelli pieni tutto in una volta. 8O

Ciao
Avatar utente
By luciano
#28891
rita ha scritto:p.s......non l'ho mai visto......................quanti anni fa?....... :lol: :lol: ...
Anni '50 bambina, era davvero buono, mi ricordo il gusto ancora adesso! :D
By rita
#28905
luciano ha scritto:
rita ha scritto:p.s......non l'ho mai visto......................quanti anni fa?....... :lol: :lol: ...
Anni '50 bambina, era davvero buono, mi ricordo il gusto ancora adesso! :D


:lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

p.s. certo che dall' argomento <occhio dolente al budino.. ce ne passa eh Luciano? :wink:
Avatar utente
By luisa
#28918
si anch'io mangiavo il budino Moretto (è che siamo più o meno coetanei) mi ritornano in mente anche i fruttini una specie di marmellata a cubetti, ma entrambe erano rarità, una volta ogni tanto, per il resto la dieta era per lo più forzatamente "Ehretista" inconsapevole. Beata frugalità!

Grazie Marco T! Poi avevo capito che mi sono semp[…]

Molto utile grazie. A Luciano chiedo: come colmare[…]

Panoramica di Rosaspin

Grazie per la clemenza.. e cerco subito di integr[…]

Bene, sono contento ti sia tornato il sorriso :-)

Libri di Arnold Ehret