Arnold Ehret Italia

Questa è la sezione dove ci si presenta. Prima di farlo, leggi attentamente la guida che vedrai quando aprirai il primo argomento.

Moderatore: luciano

Regole del forum: 1. Prima di tutto, leggi il Regolamento. In questo modo saprai come ci si comporta in questo Forum, al fine di avere un'esperienza piacevole per tutti gli utenti.

2. INCLUDI il tuo nome o nome utente NEL TITOLO del tuo primo post in questa sezione.
Appena arrivi su questo sito, fai sapere qualcosa di te, perché ti sei iscritto, se hai letto e studiato i libri di Ehret e quali. Leggi altro sui libri qui.

Qui può postare ogni iscritto, solo post pertinenti alla propria presentazione, nelle altre sezioni occorre aver prima letto e soprattutto studiato il libro Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco.

RIPETO: Ricordati di mettere il tuo nome o nick nel titolo del tuo primo post di presentazione. Continuo a vedere "Ciao a tutti!" "Nuovo arrivato!" e nella ricerca diventa poi difficile trovare chi l'ha scritto. Esempi di corretta presentazione: "Ciao a tutti da Mario", "Nuova arrivata - Maria85".
Avatar utente
By Mariangela
#29771
Salve a tutti,
è da poco che sto cercando di attuare il sistema di guarigione della dieta senza muco,anche se è già da un pò che mi sono convinta che l'alimentazione moderna è del tutto sbagliata...la mia poi fin dalla nascita.
Non sono mai stata allattata al seno(mia madre preferì fare la maestrina in carriera più tosto che la mamma)e quindi la mia alimentazione era nelle mani di mia nonna che venendo da un infanzia di fame e privazioni mi concedva tutte le schifezze e dolciumi che le chiedevo.Soffrivo di continui e violenti episodi di epistassi improvvisa e senza motivo che dopo varie causticazini alle narici scomparvero.Non ho mai mangiato un frutto in vita mia,apparte le spremute d'arancia cominciate intorno ai 17 anni,la verdura invece l'ho cominciata a introdurre verso i 14 anni.L'inizio del mio cambiamento è avvenuto a 26 anni quando sono rimasta incinta,la mia coscienza mi diceva che mio figlio meritava un'alimentazione sana già dal mio grembo e quindi mi sono praticamente violentata nel gusto mangiando kiwi,melograni e spremute d'arancia.
Ma stranamente,proprio quando ho cominciato ad alimentarmi in modo più salutare,sono iniziati tutti i miei problemi.Oggi potrei attribuire la causa all'eliminazione dei cibi spazzatura e deggli innumerevoli farmaci e antibitici che mi sono stati somministrati fin dal terzo mese di vita perchè mi ammalavo sempre.
Per i primi 3 anni di vita non sono mai stata portata fuori di casa perchè mi ammalavo finchè i miei genitori non decisero di porvi rimedio facendomi togliere le tonsille a 3 anni.
Nonostante questo io mi ammalavo lo stesso,anche 3/4 volte l'anno...e giù con punture e antibiotici.Ero cronicamente stitica,ma mia madre non si poneva il problema del perchè,tanto c'erano le perette!L'unico campanello d'allarme per lei era la febbre,da combattere con l'antibiotico che ormai mi dava anche senza più il parere del pediatra.Non ho mai assunto vitamine nei lunghi periodi di malattie perchè secondo la grande matrona non servivano,per lei esisteva solo l'antibiotico e il tenermi rinchiusa in casa senza avere troppi contatti con altri bambini che mi avrebbero "infettata".A 13 anni ebbi continui e ricorrenti episodi di cistiti violentissime con urine completamente piene di sengue scurissimo,ma non sono mai stata portata da un ginecologo,mi diedero semplicemente un'antibiotico.
Intorno a 15 anni sono stata ricoverata per un'intossicazione alimentare per circa 4 giorni,e giù di medicine.
I continui malanni sono continuati fino all'età di 19 anni,data in cui sono andata a studiare a Roma.Ma poi all'età di 21 anni stavo entrando in coma e sono stata ricoverata d'urgenza per un'infezione meningea...è in quasi 30 giorni d'ospedale non vi dico quante flebo,igniezioni,cortisone,antibiotici,tac,prelievo di liquor spinale e quant'altro ho subito.Come se non bastassero già le cause esterne a minare la mia salute mi ci misi anch'io e approdai nel mondo della droga e non una droga,ho preso per anni senza ritegno qualunque sostanza mi sballasse spinta da un desiderio inconscio di morte di cui solo oggi mi sento consapevole.Odio i miei genitori per l'incuria che hanno avuto per la mia salute,ma odio ancor di più me stessa per aver contribuito a minarla invece di sfruttare la mia vita fuori casa per guarirmi.Nonostante la droga sono seguiti anni di buona salute e di successi universitari,mi mancavano 8 esami alla laurea in sociologia quando i miei decisero di tagliarmi i fondi per gli studi e spedirmi in una comunità per tossicodipendenti,dove oltre ad aver subito violenze fisiche e psicologiche sono stata infettata dal virus dell'epatite C.Lì sono ingrassata di circa 14 kg,eravamo ingozzati di pasta e carne surgelata,affettati e formaggi tutti i giorni.Non c'era mai frutta o verdura,si facevano 6 pasti al giorno: colazione con caffè latte o thè e biscotti,spuntino a mezza mattina con dolciumi o crostini di pane e formaggio,pranzo con antipasto di salumi e formaggi,primo di pasta e secondo di carne e caffè.Merenda latte o thè e biscotti o pane e nutella o merendine,cena con antipasti di salumi pasta e carne e prima di dormire latte o camomilla con dolciumi vari.Uscita da lì la mia psiche e il mio intestino erano massacrati.
Tornai dai miei genitori ma vivevo nell'insofferenza totale verso di loro,c'era sempre astio e repressione in tuttociò che dicevo,pensavo o proponevo,così andai a vivere col mio attuale ragazzo e come ho già detto prima,proprio quando il mio stile di vita e l'alimentazione sono totalmente cambiati sono cominciati altri seri problemi di salute.
In gravidanza ho avuto continue infezioni da candidosi,infiammazione della chiandola del bartolini che mi hanno operato con anestesia totale,5 giorni di ricovero per colica renale,scoperta del papilloma virus evolutosi in cin 3 che mi sono operata dopo 4 mesi dal parto,prurito gestazionale che si becca in media una donna su cento per il quale ho dovuto fare un parto indotto.Il parto per me è stata una passeggiata,abbituata com'ero al dolore;un dolcissimo travaglio di 4 ore con parto in meno di 10 minuti.Per 2 mesi dopo il parto sono stata benissimo,ma poi con la ricomparsa del ciclo mi sono tornate quelle che i dottori chiamavano coliche renali,e giù con ambulanze,ricoveri e terapie.da allora ho avuto quei dolori al fianco destro ogni mese con scadenze quasi regolari.All'ottava colica in otto mesi capii che c'era qualcosa che non andava,perchè avevo eliminato carne e formaggi,ma la situazione non migliorava,così cominciai a fare altri accertamenti dai quali sono usciti le diagnosi più assurde.Una colonscopia ha evidenziato una flogosi cronica follicolare che però a parere dei medici non era la causa ma la conseguenza di un qualcos'altro.Siccome il mio medico di base non riesce a diagnosticarmi una malattia per incompetenza è saltata fuori la tanto declamata componente psicosomatica!Eppure il valore di transaminasi,microalbuminuria e globuli bianchi sono tutti alterati!Come può essere un fattore psicosomatico se i miei dolori sono a scadenza regolare e in prossimità del ciclo?Fatto stà che ormai quando ho queste coliche non assumo più le punture di spasmex e di voltaren consigliate dai medici anche pechè non mi fanno più effetto e poi ho finalmente capito che sono stati proprio i farmaci e un'alimentazione inumana a farmi ammalare.
Forse il mio corpo è ridotto così male che per me non c'è più speranza di guarire dal loro punto di vista,ma io non abbandonerò la speranza e seguirò questa dieta e so che un giorno potrò tornare da loro da vincitrice per dirgli che non hanno capito gran chè sul funzionamento dell'essere umano e che la loro incompetenza è la fonte del malessere della stragrande maggioranza della popolazione.
Ricordo ancora la sera in cui mi sono imbattuta in questo sito,è stata una scoperta provvidenziale perchè ho trovato conferma a tanti pensieri che avevo,ma che non avevo mai potuto confidare a nessuno perchè purtroppo sono poche le persone che come noi hanno capito che questo mondo è stato strutturato sull'inganno.
Vi chiedo scusa per il mio essere prolissa,ma questa è la mia storia e spero di trovare in voi l'appoggio e il sostegno per affrontare questo difficile e faticoso cammino verso la dieta senza muco!
Accetto consigli da tutti voi che vi siete imbarcati in quest'avventura prima di me e farò tesoro di tutta la vostra esperienza!
Grazie e a presto!
Avatar utente
By danielsaam
#29773
Mariangela ha scritto:Siccome il mio medico di base non riesce a diagnosticarmi una malattia per incompetenza è saltata fuori la tanto declamata componente psicosomatica!Eppure il valore di transaminasi,microalbuminuria e globuli bianchi sono tutti alterati!Come può essere un fattore psicosomatico se i miei dolori sono a scadenza regolare e in prossimità del ciclo?


Io personalmente penso che la parte psicosomatica ha il suo peso nella manifestazione di un problema, se vogliamo vedere l'uomo come un tutt'uno, mente più corpo, poi è logico che ci sono connessi molti altri fattori che aiutano o meno. Penso che ognuno sia esattamente quello che vuole essere o meglio che anche inconsciamente vuole essere, quindi dare la colpa agli altri è tempo perso.
Comunque in questo caso sembra che ti sia stato detto così più che altro perchè il medico in questione non trovava sul suo "librone" un nome appropriato per la tua "malattia", o meglio ostruzione! :D
Ora che stai studiando i libri di Ehret sai anche tu qual'è la verità principale!


Mariangela ha scritto:Forse il mio corpo è ridotto così male che per me non c'è più speranza di guarire dal loro punto di vista,ma io non abbandonerò la speranza e seguirò questa dieta e so che un giorno potrò tornare da loro da vincitrice per dirgli che non hanno capito gran chè sul funzionamento dell'essere umano e che la loro incompetenza è la fonte del malessere della stragrande maggioranza della popolazione.


E vai cosììììììììììììììììììììì!!!!!!!!!!!!!!!!!! super Mariangelaaaaaaaa :lol:

Mariangela ha scritto:Ricordo ancora la sera in cui mi sono imbattuta in questo sito,è stata una scoperta provvidenziale perchè ho trovato conferma a tanti pensieri che avevo,ma che non avevo mai potuto confidare a nessuno perchè purtroppo sono poche le persone che come noi hanno capito che questo mondo è stato strutturato sull'inganno.
Vi chiedo scusa per il mio essere prolissa,ma questa è la mia storia e spero di trovare in voi l'appoggio e il sostegno per affrontare questo difficile e faticoso cammino verso la dieta senza muco!
Accetto consigli da tutti voi che vi siete imbarcati in quest'avventura prima di me e farò tesoro di tutta la vostra esperienza!
Grazie e a presto!


E per finire ... benvenuta su questo forum e nella strada d'inizio della tua (e quella di tuo figlio) nuova vita!
Vedrai che quì conoscerai persone veramente fantastiche e pronte a dispensare consigli molto utili!!! :D

P.S.
Se tra un libro di Ehret e l'altro vuoi approffondire l'argomento "psicosomatico" ti consiglio vivamente questi due libri:

"Psicosoma di Ken Dychtwald"

Immagine

"Il linguaggio del corpo di Alexander Lowen"

Immagine
Avatar utente
By barroccu
#29775
Mariangela ti do il mio appoggio morale, anch'io come te sono in procinto di iniziare la dieta di transizione, vedrai che questo non sara' un difficile e faticoso cammino. ciao.
Avatar utente
By Foca
#29778
Benvenuta, carissima Mariangela. :D

Mi permetto di suggerirti di NON ODIARE i tuoi familiari.

Ma vedrai, piano piano ti verrà naturale.

Purtroppo anche i miei (come tanti altri) mi hanno cresciuta con la linea ufficiale (medicina ufficiale e alimentazione ufficiale).
Anche io a 16 anni venivo imbottita di cortisone (secondo la medicina ufficiale avevo la malattia dal nome ARTRITE REUMATOIDE) e poi sapessi quanta penicellina..... finalmente intorno ai 18 anni decisi di buttare via tutto.

So con certezza che per i miei genitori si trattava solo di IGNORANZA, ma non di INCURIA.
Tanto è vero che loro stessi ne sono stati vittime. Mia madre (come ho già avuto modo di raccontare) è stata ASSASSINATA con 4 anni di CHEMIOTERAPIA.

Vedrai che pian piano, applicando il SdGdDsM, riuscirai a perdonare i tuoi genitori. Ne sono quasi certa.
Questa estate io sono riuscita a perdonare alcuni miei parenti con i quali non parlavo da più di 10 anni. Sono sicura che sono stata io a cambiare.


Noi dobbiamo essere positivi ed ottimisti. Questa è un'isola felice :lol: :wink:

Noi siamo dei privilegiati e anche se abbiamo subito dei torti, ad un certo punto siamo presi dal desiderio di far consapevoli anche gli altri. Sicuramente questo avviene nel cammino di Ehret, ricordo il passaggio dove dice che anche i pensieri diventano più ordinati e giusti.

Buona GUARIGIONE, Mariangela :D

Patrizia
Avatar utente
By luciano
#29800
Benvenuta Mariangela| :D

Buona disintossicazione, fisica, emozionale e spirituale.

Sappi che l'odio va abbandonato sia contro te stessa, i tuoi genitori o chiunque altro.

Senza di questo la guarigione non è possibile.

Le ferite, fisiche o morali, che ci possano aver fatto, non si rimarginano se manteniamo odio contro chi le ha inflitte.
Avatar utente
By Mariangela
#29808
Grazie a tutti voi!
Avete ragione,l'odio logora quasi come una vera e propria malattia,ma nonostante io sia consapevole di questo trovo difficoltà nell'abbandonarlo.
E'un passo importante da compiere per la guarigione e forse solo quando il mio corpo sarà pulito anche la mia mente sarà più lucida per formare pensieri meno negativi,ne sono certa.Grazie per i libri che mi hai consigliata Denielsam,appena avrò l'occasione me li procurerò.E' vero quello che dici sulla componente psicosomatica,ma non è la sola.Come dice Ehret,ma come già molti di noi sapevano,siamo un insieme di corpo,spirito e mente....cosa di cui la medicina ufficiale non tiene mai conto...ne tiene conto solo quando non riesce a dare un nome alla malattia!
Hai ragione Foca,le loro scelte devono essere dettate solo dall'ignoranza,devo solo accettarlo.
Le vostre risposte mi hanno fatto capire che ci sarete,quando ho postato avevo un pò paura di scatenare pregiudizi,ma infondo ognuno di noi ha commesso degli errori,l'importante è capirlo e cambiare rotta!
Grazie 1000!!!!
Avatar utente
By luciano
#29813
Mariangela ha scritto:Grazie a tutti voi!
Avete ragione,l'odio logora quasi come una vera e propria malattia,ma nonostante io sia consapevole di questo trovo difficoltà nell'abbandonarlo....
Non è facile.
Un aiuto può arrivare dal comprendere che ognuno è responsabile delle proprie condizioni, anche quando sembra impossibile.

Uno potrebbe giustificarsi dicendo "Eh ma io ero bambino/a, come potevo evitarlo?"... e cose del genere, ma la natura di un essere va al di là di quella delle singole vite e la risposta spesso non si trova in questa vita.

Ognuno decide ogni cosa che gli succede, altrimenti non sarebbe vero che abbiamo il libero arbitrio, anche quando poi ci troviamo in condizioni indesiderate a causa delle nostre precedenti scelte.

Una donna potrebbe sposare un bell'uomo, per fare un esempio, simpatico e con charme e poi ritrovarsi giornalmente picchiata e psicologicamente annullata. L'uomo è responsabile del male che fa, la donna per averlo sposato senza valutare e scoprire quanto l'uomo ha tenuto nascosto.

Idem per il fatto di nascere in una determinata famiglia piuttosto che in un'altra.

Ecc.

Sapendo questo e poi realmente realizzarlo, ti potrebbe aiutare nel capire che stai attribuendo responsabilità che , per quanto riguarda te, sono tue e che quindi non c'è motivo di odiare.

Mariangela ha scritto:Le vostre risposte mi hanno fatto capire che ci sarete,quando ho postato avevo un pò paura di scatenare pregiudizi,ma infondo ognuno di noi ha commesso degli errori,l'importante è capirlo e cambiare rotta!
Grazie 1000!!!!
Qui pregiudizi non ce ne sono, siamo tutti dei buoni peccatori D.O.C.
Avatar utente
By Antishred
#29864
Ciao Mariangela, hai tutto il nostro appoggio e sostegno, se possiamo esserti utile in qualsiasi modo, non esitare a farcelo sapere. Intanto una cosa che potresti fare è leggere tutti i libri sulla buona nutrizione che ti capitano a tiro.
E consiglierei anche qualcuno sulle cause dei disturbi che hai.
Una volta capito l'inganno, bisogna anche riarmarsi, io credo.

A presto

Carlo
Avatar utente
By tistructor
#29907
Benvenuta Mariangela.


Ciao

Fabio
Avatar utente
By erre
#29934
:D Ciao Mariangela

Il passato, che ognuno di noi ha vissuto piu' o meno tribolato, ci pone di fronte in ogni momento presente a delle scelte consequenziali che all'infinito ( per la durata della nostra vita terrena) si sviluppano nella nostra esistenza.

Arriva quindi il momento che, come e' capitato alla maggior parte di noi che ci ritroviamo in questo sito a condividere questa importante esperienza di vita, l' esistenza ci pone davanti questa o un' altra scelta. A noi e' capitata questa. E non per caso. :wink:

Quindi io penso che se ognuno di noi avesse fatto altre esperienze di vita forse questa opportunita' non sarebbe avvenuta.

La tua vita e' stata piena di difficolta' per la salute, ma prorpio questo oggi ti fa' apprezzare senza compromessi e con slancio l' importanza vera dell' alimentazione corretta dell'uomo. Si diventa consapevoli della preziosita' della salute quando la si perde. Figuriamoci se la nostra salute diventasse superiore, chi avrebbe il coraggio di perderla piu' :?:

Sali in groppa alla tua tigre, dimentica il passato, amalo per quello che ti ha dato, traine l' insegnamento e viviti la vita con serenita.'
un saluto
Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Diario di Narayani

Credo fosse eccessivamente gelata.

Molto bella la tua esperienza grazie!

La panoramica di Ienk

Dopo la panoramica ho rimosso tre delle 5 amalgame[…]

Libri di Arnold Ehret