Arnold Ehret Italia

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante e tutto quanto può essere utile per fare la transizione senza sforzi considerevoli

Moderatore: luciano

Avatar utente
By selene
#30445
Un saluto a tutti voi..In questi giorni ho riletto il libro di Ehret e non ho trovato riferimento alcuno ai semi oleaginosi.Sono "mucosi"?Oppure no?Dal mio breve excursus macrobiotico ho trattenuto alcune nozioni ed alcuni complementi, come il gomasio, che uso come condimento sulle verdure e l'insalata, i semi di zucca, per integrare naturalmente le mie scorte di ferro, specialmente durante il ciclo, ed i semi di lino, ottimi sostituti di olio o affini nella preparazione delle verdure.Saranno compatibili con la dieta di transizione?Aspetto suggerimenti.
Avatar utente
By curiosoboy
#30451
si si possono mangiare sia in transizione che sulla dieta senza muco, ma non in eccesso... Le quantità variano da persona a persona. ciao
Avatar utente
By selene
#30477
Grazie della risposta,mi sento più tranquilla..Anche se nel frattempo mi è sorto un altro interrogativo:le castagne.Sono frutti?Non credo,sembrerebbero semi,ma non sono oleosi..So che contengono una modesta quantità di proteine ed amido,saranno compatibili con la dieta di transizione?
Avatar utente
By Antishred
#30478
Ciao selene, non farti troppi problemi di "compatibilità" o meno: secondo me si finisce per esagerare mentre ci si prende in giro dicendo "heey tanto questi per la transizione sono ok yuhuuuuuuuuu!!!"
Sei sicura di mangiare abbastanza/abbastanza frutta?
Spesso mangiare più frutta può aiutare contro le voglie di cibi strani: zuccheri zuccheri zuccheri!

In ogni caso, supposizioni a parte, i semi non sono dannosi per il corpo, se ne possono mangiare moderatamente, conta il 10% del tuo introito di cibo giornaliero.

Solo contengono molti grassi quindi sono sconsigliati in caso di candida o di problemi legati al ciclo.

I frutti e le verdure crudi contengono ugualmente ferro e tutto quello di cui abbiamo bisogno, e anche se nei semi ecc. questi sono più concentrati, non vuol dire che il corpo ne abbia bisogno in così grande quantità. Solo che siamo sempre con il terrore che "non ne contengano abbastanza". Ma sulla base di cosa diciamo questo?
Io dico: se ti piacciono e ti senti attratta, mangiane, ma non farlo solo perchè hai letto da qualche parte che è meglio integrare ecc.

Ok, sono stato un po'prolisso e in effetti ho fatto tutto da solo, ma ho sempre voglia di scrivere :lol:
Avatar utente
By selene
#30506
Mi piace molto il tuo modo di scrivere e non lo trovo prolisso :D Per quanto riguarda i miei dubbi non sono qui a tormentarmi, ma non vorrei sbagliare.In realtà mangio poco, non riesco a mangiare più di due frutti per volta o un piatto di insalata..Credo d'avere uno stomaco piccolo, e non ho esattamente chiaro quali sarebbero le quantità corrette, dato che nel libro si parla in maniera generica, senza distinguo,per esempio, fra sessi.Comunque non è un dramma,probabilmente dovrei fare più pasti al giorno(normalmente uno e mezzo\due)per avere quello che serve.Valuterò,Ehret era contrario ai tre\cinque pasti,no?Come vedi anch'io mi dilungo :wink:
Avatar utente
By Antishred
#30511
Ciao Selene, grazie, dai per fortuna abbiamo tutto lo spazio che vogliamo per scrivere :)

Il modo migliore per capire se stai mangiando abbastanza è fare esercizi pesanti, correre e vedere quanto reggi. Se sei stanca dopo 3 minuti significa che stai mangiando poco e ti serve più energia. Se continui regolarmente vedrai che l'appetito aumenterà.

Un'altra cosa: se hai delle voglie irresistibili di cibi mucosi o grassi o sbagliati, all'inizio può essere la disintossicazione come dice Ehret, ma successivamente può essere un segnale che stai mangiando poco e quindi potrebbero essere messaggi che il corpo ti lancia, di mangiare quei cibi che una volta ti facevano andare avanti.

Il problema di molti Ehretisti è che mangiano troppo poco e tutto diventa un "vincere le voglie": le voglie sono messaggi chiari: bisogna (e si può!) mangiare zuccheri! energia! E quindi: mangiare quanta frutta dolce fresca succosa e matura desideriamo, ma all'inizio lo stomaco va abituato a mangiare una quantità molto grande di frutta.

Essendo stati abituati per decenni a mangiare cibi iper concentrati e che quindi occupavano poco spazio, lo stomaco si è chiuso, ma è fatto di materiale elastico e quindi si può di nuovo ingrandire, ed è giusto così.
Piano piano, mangiando sempre un frutto in più quando arrivi alla pienezza, il tuo stomaco si abituerà.
Bisognerebbe cercare di arrivare a circa 2-3 kg di frutta durante il giorno e circa 1kg di verdura.
Mangiare poco all'inizio può andare bene: si dà la possibilità al corpo di risparmiare energie e dedicarle alla disintossicazione. Ma quando il grosso del lavoro di pulizia è stato fatto, si può ed è consigliato (per evitare casini e carenze) mangiare in gran quantità. Ti farà sentire al settimo cielo.
Frutta e verdura contengono molta acqua, quindi ci fanno sentire pieni subito, ma in realtà è solo che non siamo abituati a mangiarne la giusta quantità.

Per fare un esempio: io ultimamente mangio almeno 2 kg di frutta succosa a pranzo, un altro kg prima di cena e a cena una insalata gigante. Mi trovo benissimo e non sono appesantito.
Se facciamo il conto in banane, sarebbero 25-30 banane al giorno. :D
Sembra tanto cibo ma è solo una questione di abitudine! E' la quantità giusta!
Poi voglio dire, io ho scritto per fare un esempio, ma approssimativamente, le quantità sono queste.

L'unico dato che ci ha lasciato Ehret è quello del suo amico balbuziente: dopo un digiuno molto lungo gli ha fatto mangiare 3 kg di fichi freschi.

Da qui possiamo dedurre che quella fosse la quantità giusta per un pasto, perchè se invece la quantità fosse mezzo kg (poniamo) allora dargliene 3 kg non sarebbe stata una buona idea. Se la quantità giusta invece fosse più di 3kg, significherebbe che dopo un digiuno non bisongerebbe esagerare.
Ma non credo proprio che Ehret avrebbe dato una quantità sbagliata ad un suo paziente. Quindi un po'di chilozzi di frutta ci stanno!

Quindi, abbondanza!!! Non ti preoccupare, piano piano vedrai che arriverai a mangiare le giuste quantità.

Soprattutto, cerca di fare un po'di movimento ogni giorno, una passeggiata mattutina, o un po'di esercizi a corpo libero, in totale relax...

Segui il tuo corpo... ma usalo anche!
Avatar utente
By selene
#30514
Mamma mia!!!Mangio un decimo di quello che mi consigli..Eppure non ho grandi cali energetici(ma in questo,lo so,l'energia nervosa mi sostiene più del cibo).Corro tutti i giorni 5 km,lavoro, faccio tutto in casa ed il mio compagno mi trova sempre troppo attiva.Mi sa che sto eliminando molto, e quegli eccitanti sono in circolo a sostenermi.Oppure sono wonderwoman :lol: :lol:
By xavier
#30516
Ma dove Ehret da a un paziente 3 kili di frutta? O mi é sfuggito...a che pagina del libro? Io avevo letto nel libro solo dove dice che aveva camminato per ore con 1 kilo di frutta...
Io ho aumentato la frutta ultimamente, ma a 3 kili non arrivo durante il giorno!! E fruttaessiccata Antishred quanta ne mangi? X quella é + difficile arrivare al kilo.. :D :D
Comunque concordo sul fatto di mangiare frutta a volontá, fino a sazietá! A volte mi sento pienissimo dopo mangiato, ma in mezz'ora é giá scesa la frutta...con la verdura ne mangio meno, non riesco a mangiare tanta insalata, mi stufa prima! Non é come mangiare frutta...invece le poche volte a settimana che mangio verdura cotta ne mangio abbastanza, mi piace di piú...anche se rispetto alla cruda ha perso + nutrienti..
Avatar utente
By Antishred
#30519
xavier ha scritto:Ma dove Ehret da a un paziente 3 kili di frutta? O mi é sfuggito...a che pagina del libro? Io avevo letto nel libro solo dove dice che aveva camminato per ore con 1 kilo di frutta...
Io ho aumentato la frutta ultimamente, ma a 3 kili non arrivo durante il giorno!! E fruttaessiccata Antishred quanta ne mangi? X quella é + difficile arrivare al kilo.. :D :D
Comunque concordo sul fatto di mangiare frutta a volontá, fino a sazietá! A volte mi sento pienissimo dopo mangiato, ma in mezz'ora é giá scesa la frutta...con la verdura ne mangio meno, non riesco a mangiare tanta insalata, mi stufa prima! Non é come mangiare frutta...invece le poche volte a settimana che mangio verdura cotta ne mangio abbastanza, mi piace di piú...anche se rispetto alla cruda ha perso + nutrienti..


Ciao Xavier, ora non ho il libro sotto mano, ma dovresti controllare nella parte in cui racconta dell'esperienza con il suo amico balbuziente. Forse è addirittura nell'introduzione. Appena riavrò il libro (prestato da troppo tempo :twisted: e credo che non sia neanche stato aperto :twisted: :twisted: :twisted: ) posterò la pagina esatta.

Intanto ti dico: è proprio quello il bello della frutta, viene digerita in frettissima e anche se se ne mangia tanta, non ci si sente appesantiti! Io ne mangio tanta e mi trovo bene, e per "bene" intendo che non sento fame fino a cena. In passato stavo con la fame e cercavo di non pensarci, cosa che era alquanto fastidiosa. Poi ho visto dei video del Dott. Graham dove dice semplicemente: se hai fame dopo il pranzo di frutta, significa che devi mangiare di più! Era così semplice eppure non ci ero arrivato. Bisogna mangiare fino a essere pieni, ma lo stomaco deve abituarsi ad accogliere più frutta di quello che immaginiamo! E comunque è impossibile esagerare: scatta subito la nausea, che è il rimedio del corpo per farci stare lontano dal cibo!!!
Mangio frutta finchè smette di sembrarmi buona. Allora mi fermo. E di energia dopo ne ho da vendere!

- Frutta essiccata: non ne mangio tanta, ma credo che si possa arrivare anche a mezzo chilo al giorno senza problemi.
Solo, è meglio lasciarla a bagno almeno 3-4 ore, oppure frullarla con un po'd'acqua, per esempio i datteri, per fare il famoso Date-Orade! - (Che sta per Gatorade :D), con un po'di sedano, è un ottimo post-allenamento.

Come per tutte le cose, fai delle prove: mangiane a volontà un giorno e vedi se gli effetti ti piacciono o no.

Sappiamo però benissimo che la frutta fresca è da preferire. Punto. La frutta è nata con l'acqua, che ne è una parte essenziale. Se è nata con quella percentuale d'acqua c'è un motivo. I cibi disidratati, cotti o manipolati sono comunque un gradino sotto quelli freschi, quindi vanno limitati.

- Insalata: circa un cespo di lattuga al giorno (ancora in cerca di una soluzione per l'inverno) e qualche altra verdura a foglia verde, tipo qualche cetriolo o una montagna di pomodori o qualche zucchino o del sedano.
Ultimamente mangio in modo molto animalesco e non la taglio neanche, mi annoio! Mangio tutto al naturale, foglia per foglia, morso per morso...
E' divertente! Azzannare un pomodoro e sbrodolarsi mi fa ritornare bambino :lol: :lol: :lol:

Secondo me il sedano va rivalutato: è un cibo davvero speciale e un ottimo integratore. Inoltre, UDITE UDITE!!! Un sant'uomo ha postato un video su youtube su come renderlo incredibilmente più buono: basta sbucciarlo! Eccolo qui guardatelo, è bellissimo e facile da capire.

C'è chi dice che se hai voglia di cibi cotti è perchè non stai mangiando abbastanza frutta dolce fresca: prova!
La verdura è nata cruda, perchè cuocerla?? E' buona!

No?

Ciaooooo
Ultima modifica di Antishred il 24 ottobre 2009, 14:37, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By Antishred
#30520
Palerma ha scritto:Antish.. le risposte a quanto cibo sono individuali... io se mangio una decina di grossi chicchi di uva, sento lo zucchero darmi un fastidio terribile e se insisto invece di assimilarla o fermentare mi fa la reazione alcolica e sto malissimo, ma male male. Lo stesso se mangio due banane assieme, o tre cachi grossi, o piu' di 5,6 fichi... Mi sento lo zucchero circolare in corpo e lo sento negli occhi, nel naso... e sono sensazioni assai sgradevoli.
Allo stesso modo, un solo fico secco o un pugnetto di uva passa e mi sento gia' satura di zuccheri.
Ognuno deve arrivare alla quantità di frutta che il suo corpo gli consente, consigliare i chili e chili... non so. O consigliare una banana a settimana... non so. Io consiglierei: mangia la frutta che il tuo corpo ti permette, senza che ne senti il fastidio.

ma all'inizio lo stomaco va abituato a mangiare una quantità molto grande di frutta.

Ma è una regola di Ehret?


Ciao Palerma, io credo, nel dubbio, meglio abbondare.
Ehret ci ha lasciato davvero poche informazioni sulle quantità di cibo.
Il nostro corpo ovviamente è un valido aiuto in questo: il mio mi diceva in miliardi di modi: MANGIA PIU' FRUTTAAA!!!
Voglie continue di pasta pizza riso (inspiegabile! - non l'ho mai mangiato abitualmente!) e io a chiedermi perchè e percome.
E mi chiedevo quale caspita di nutriente mi attraesse a quei cibi. Semplice: carboidrati, ZUCCHERI!
Mi dicevo: Eppure a pranzo mangio fino a sazietà! Però dopo 2-3 ore di nuovo lo stomaco brontolava. E allora così per caso ho letto delle esperienze di molti che seguono la Dieta senza Muco all'estero, anche da anni, e mangiano frutta in grandi quantità! Specialmente atleti e persone molto attive. Anzi, dovremmo essere tutti più attivi, non si tratta solo di cibo per raggiungere la salute.

Ehret dice che non serve mangiare troppo, il corpo assimila il giusto con la giusta quantità. Ma che cosa intendeva per "troppo"? Ora come ora, per come la vedo io, poteva anche intendere 10 kg di frutta al giorno, perchè non so quanta frutta serva a un essere umano! Gli animali fruttivori ne mangiano tanta! Se noi ne mangiassimo anche la metà azzardo a dire che sarebbe di più di quella che mangio io e la gente di cui vi ho parlato.

Perciò ho lasciato cadere tutto e ho solo iniziato a seguire ancora di più il mio corpo. E il buon senso! Se dopo poco dal pranzo ho una fame pazzesca e mi viene voglia di pizza, è solo perchè prima la pizza era la mia fonte di carboidrati, quindi mi viene voglia, tutto qui!

In ogni caso, sono sicuro che con il tempo le quantità diminuiranno, è naturale e sappiamo che un corpo pulito assimila cento volte meglio di uno come me in transizione da poco più di un anno.

Ognuno segua il proprio istinto e ascolti i chiari messaggi che il corpo ci manda! O mi volete far credere che dovrei restarmene tutta la vita con fame e voglia di farinacei?
Quando mangio abbastanza frutta dolce, la voglia scompare, e mi sembra una follia pensare di mangiare farinacei. Questo lo considero più di una qualsiasi teoria.

Ciaooo
Avatar utente
By Antishred
#30521
selene ha scritto:Mamma mia!!!Mangio un decimo di quello che mi consigli..Eppure non ho grandi cali energetici(ma in questo,lo so,l'energia nervosa mi sostiene più del cibo).Corro tutti i giorni 5 km,lavoro, faccio tutto in casa ed il mio compagno mi trova sempre troppo attiva.Mi sa che sto eliminando molto, e quegli eccitanti sono in circolo a sostenermi.Oppure sono wonderwoman :lol: :lol:


Ciao Selene, se così ti trovi bene allora fai come ti senti, ma obbiettivamente ti dico che mi sembra un po'poco il cibo che hai scritto.

All'inizio anche io ero energetico e sveglio con poco cibo, ma dopo un po' ho sperimentato un naturale aumento dell'appetito e una voglia matta di frutta, si vede che il grosso della "distruzione" era superato e doveva cominciare la "ricostruzione": ora il mio peso è stabile a 51kg, solo 7 in meno di quando ero onnivoro, e sento una gran forza ed energia. Intendo da spaccare le colonne! Mi sento King Kong!
A breve spero di avere tempo per scrivere qualcosa in più in un post specifico.

Ciaoo
Ultima modifica di Antishred il 24 ottobre 2009, 14:40, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By braveheart
#30530
Ciao Carlo :D
Antishred ha scritto:Ciao Xavier, ora non ho il libro sotto mano, ma dovresti controllare nella parte in cui racconta dell'esperienza con il suo amico balbuziente.

Inoltre Ehret dice che dopo un digiuno aveva bevuto 2 litri di succo d'uva e mangiatone 1 kilo !

Antishred ha scritto:E comunque è impossibile esagerare: scatta subito la nausea, che è il rimedio del corpo per farci stare lontano dal cibo!!!
Mangio frutta finchè smette di sembrarmi buona. Allora mi fermo. E di energia dopo ne ho da vendere!

Stessa identica cosa capita anche a me .

Antishred ha scritto:La verdura è nata cruda, perchè cuocerla?? E' buona!

No?

Straquoto :wink:

Scusate se non c'entra niente con i semi :P
Avatar utente
By curiosoboy
#30532
Ehi Antishred, quello che hai scritto è verissimo... Non vedo l'ora che escano le arance e i mandarini, ne ho gran voglia e seguirò il tuo consiglio di mangiarne di più... Allora questa voglia immensa di frutta vuol dire che il corpo si è in gran parte ripulito, mi fa molto piacere :wink:
Grazie dei consigli
Avatar utente
By mauropud
#30557
Mi pare che si stia creando un po' di confusione su queste quantita'! :)

Le quantita' sono soggettive: ognuno e' diverso e c'e' chi puo' star bene con una mela e chi gliene servono 10.
Pero' una cosa Ehret l'ha detta chiara: mangiare troppo, anche il miglior cibo, e' dannoso esattamente come mangiare cibo cattivo.
Quindi la cosa migliore e' cercare di saziarsi senza esagerare, visto che andare oltre il limite e' facile con ogni cibo. Sovraccaricare e stressare l'apparato digerente non e' mai una buona idea.
Ascoltare i segnali del corpo e' la cosa migliore (io li ho ignorati ieri sera e ho avuto una indigestione). 8O

Inoltre Ehret NON sostiene l'equazione "+ cibo = + energia" ma semmai il contrario. Infatti racconta come le sue prestazioni sono state molto migliori durante i digiuni.

In transizione e' normale mangiare grandi quantita' di frutta e verdura per cercare di "riempirsi" come quando si mangiavano cibi artificiali, ma quella sensazione di "pieno" e' in realta' lo stomaco che si lamenta e dice "stop: mi hai sovraccaricato abbastanza". :D

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

La panoramica di Ienk

Mi dici prima che il canino con la formazione è il[…]

Libri di Arnold Ehret