Arnold Ehret Italia

La pulizia dell'intestino è uno dei punti cardine per raggiungere la salute perfetta. Quindi chi ritiene di conoscere una pratica valida a questo scopo può presentarla qui. Resta inteso che quanto non menzionato da Ehret nei suoi libri non va considerato come parte della dieta senza muco e l'amministratore e i moderatori non sono responsabili per la riuscita o meno dell'intento delle pratiche qui proposte.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By sandrod
#35607
Liam ha scritto:Mmm quindi il diario alimentare non ha molto senso a breve termine mi pare di capire... cioè non si può trarre conclusioni da ciò che si è mangiato ieri.
Vorrei rallentare l'eliminazione. Potrei provare quindi a togliere la frutta per un pò di giorni, in questo caso potrei avere dei riscontri che abbiano senso. Oppure mangiare le stesse cose per alcuni giorni e vedere cosa succede. Il che non è socialmente facile...


se l'intero transito intestinale è di 18/24 ore (dall'ingestione all'evacuazione), vuol dire che dopo 2/3 ore dall'ingestione gli alimenti sono già nell'intestino tenue e cominciano perciò ad avere effetto sulle sostanze che sono in circolo nell'organismo. :wink:
Avatar utente
By luciano
#35707
Alberto22 ha scritto:L'ho notato anche su di me e ora non ci faccio quasi più caso, alle volte non vado per 3-4 giorni, poi vado ed esce roba piuttosto scura e dura e poi per un pò di giorni riprende normale
Dovresti fare dei clisteri senza aspettare di evacuare dopo 3-4 giorni. Le tossine vengono riassorbite altrimenti.

Il muco non si deposita nell'intestino tenue, gli acidi gastrici lo impediscono. Va giù fino al colon dove si deposita.
Avatar utente
By davide32
#35725
luciano ha scritto:
Alberto22 ha scritto:L'ho notato anche su di me e ora non ci faccio quasi più caso, alle volte non vado per 3-4 giorni, poi vado ed esce roba piuttosto scura e dura e poi per un pò di giorni riprende normale
Dovresti fare dei clisteri senza aspettare di evacuare dopo 3-4 giorni. Le tossine vengono riassorbite altrimenti.

Il muco non si deposita nell'intestino tenue, gli acidi gastrici lo impediscono. Va giù fino al colon dove si deposita.
dunque il lavaggio del colon tramite clistere non arriva nell'intestino tenue ma e' propio vero che nel tenue non ce' muco depositato?interessante spiegami meglio lucia' :-)
By alesammy
#35796
ciao a tutti , scusate ma io ho una domanda da porre , facendo la colonscopia 15 gg fa le immagini del mio colon sono rosee e pulite , a parte avere un dolicolon lungo e tortuoso, ma il muco allora dove si trova ? come si fa a sapere se l'intestino è libero ? :roll:
Avatar utente
By Narayani
#35800
Fa molto male la colonscopia? vorrei farla anch 'io
By marcov86
#65182
luciano ha scritto:Se sei hai mangiato farinacei per molto tempo è possibile che hai dei depositi di muco incollati al colon e quando mangiando frutta si staccano possono anche rendere stitici, nonostante si sia sulla strada giusta.

secondo Ford Heritage, Composition and Facts about Foods
La digestione dei cibi viene completata al massimo dopo 4 ore.

La mia domanda è se dopo questo periodo è possibile eseguire un clistere.
cioè se acqua e sali (eventuali suppongo visto che l'assorbimento dei sali avviene anche nel tenue) insieme alle feci, dopo le 4 ore possono essere espulse senza pregiudicare la nutrizione?
Avatar utente
By Narayani
#65198
Nel libro 'Intestino libero' ho letto che la durata del transito è di 8 ore.
Ma di solito la mia è maggiore e sono crudista da parecchio tempo.
Cosa vuol dire?
Avatar utente
By luciano
#65202
Ci sono molti fattori, anche psicologici e le emozioni, l'alimentazione non è l'unica cosa che influisce sull'eliminazione.

Con un grosso spavento alcune persone vanno in diarrea all'istante, per esempio.
By marcov86
#65234
insomma ci sono problemi a fare un clistere 4 ore dopo il pasto?
Avatar utente
By luciano
#65243
marcov86 ha scritto:insomma ci sono problemi a fare un clistere 4 ore dopo il pasto?
No, nemmeno appena dopo mangiato, il clistere pulisce solo il colon da quello che trova. Se è vuoto ributti fuori l'acqua.
Perché dovrebbero esserci problemi? l'acqua non può andare oltre il colon a meno che uno non abbia la valvola ileocecale fuori uso.
By marcov86
#65244
wao che notizia formidabile che mi ha dato..
Non ci sono problemi, esiste addirittura una valvola. la natura la sa lunga!
Avatar utente
By Narayani
#65264
Vorrei fare un sondaggio sulla durata media del transito intestinale.
Mi potete dire quante ore?
Avatar utente
By mauropud
#65271
Io di solito riesco a vedere i residui della cena serale la mattina dopo, circa 7-9 ore.

Questo se mangio qualcosa di non appiccicoso da qualche giorno, come normalmente accade.
Mangiando roba appiccicosa credo che il transito possa aumentare fino a 24 ore o simile. :wink:
By marcov86
#65491
luciano ha scritto:Il muco non si deposita nell'intestino tenue, gli acidi gastrici lo impediscono. Va giù fino al colon dove si deposita.

Da mie conoscenze risulta che nell' intestino tenue il cibo (chimo?) viene inondato da succo pancreatico e viene neutralizzata l'acidità!

Segue quindi una nuova digestione acida?
Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Diario di Narayani

Credo fosse eccessivamente gelata.

Molto bella la tua esperienza grazie!

La panoramica di Ienk

Dopo la panoramica ho rimosso tre delle 5 amalgame[…]

Libri di Arnold Ehret